4 maggio 2010

Confessioni di un Nichilista di Wall Street (Follia e Finanza)

Maiale, finanza, banchiere
"Scordatevi di Goldman Sachs; 
tutta la nostra economia è basata sulla frode."

di Mark Ames
Traduzione di Anticorpi.info

Durante il discorso che il presidente Obama ha tenuto la scorsa settimana presso la Cooper Union, c'è stato un momento assai bizzarro.

Si parlava di una lunga serie di cattivoni di Wall Street, tra cui il capo di Goldman Sachs, quando il presidente ha chiesto loro di 'guardarsi nel cuore', come fece John Turturro in "Crocevia della Morte". "Le uniche persone che devono temere le procedure di controllo che stiamo proponendo sono quelle che vorrebbero batterle."

Il 'grande segreto' - ovviamente - è che ogni persona nel raggio di 100 miglia dalla Cooper Union non supererebbe tali procedure. Non solo in un raggio di 100 miglia, ma ovunque un simile controllo sortirebbe l'effetto di un gas nervino su ciò che resta dell'economia americana. Perché nel Ventunesimo secolo la frode è diventata un tratto distintivo americano come il baseball, la torta di mele e la Chevrolet Volt. La frode è tutto ciò che abbiamo, doc. Con le procedure di controllo di Obama l'intero sistema economico si sgretolerebbe in un mucchio di conti di risparmio andati in fumo.

Un mio conoscente, partner di una società di private equity ha ammesso che "... se si crea questa nuova bolla finanziaria sarò costretto a saltare sul primo volo per l'estero, più veloce di come  la famiglia di Bin Laden fuggì nel Kentucky a bordo di un jet privato, dopo i fatti dell'11 settembre.
"Non capisco, Ames. Anche Khuzami, il ragazzo SEC (inquirente - n.d.t.) incaricato del caso Goldman, è un truffatore. Il figlio di puttana è stato consigliere generale della Deutsche quando facevano le stesse cose di  Goldman."

Ed è chiaro che sebbene moltissime persone qui siano consapevoli di come le cose sono profondamente marce, costoro non sono disposte ad affrontare un nuovo "botto", preferendo invece di restare in attesa di accuse specifiche.

Una settimana fa chiacchieravo con un conoscente in un ristorante yuppie di Midtown, e lui sosteneva questa teoria secondo cui la politica dei controlli farebbe più danni della crisi stessa.

"OK Ames", disse. "Che succede se i banchieri chiudono bottega? Perché tu sostieni che sono tutti colpevoli. Vorresti metterli dentro tutti?"

"Certo. Nessuno escluso. Sbattuti in una delle loro prigioni private".

"Non succederà, Che Guevara".

"Chi, io? Senti, Scarface, io rispetto la legge e l'ordine. Possibile che in questo ambiente non ci sia più nessuno che faccia lo stesso?"

"Ok, stammi a sentire, Che Guevara. Parlerò lentamente, in modo che anche un hippie zuccheroso come te sarà in grado di capire il concetto. Cerca di seguirmi anche quando il discorso diventerà un tantino complicato. Sei pronto?" 

E così cominciò a parlare.

"Ipotizziamo che un giorno il governo decida - sai - di seguire i consigli del nostro Che Guevara, e lasci passare un provvedimento che inducesse il popolo a chiamare in giudizio ogni impresa e ogni dirigente degli Stati Uniti. Perché - sai - è tutta una questione di Stato di diritto e cieca applicazione della legge, come dice il nostro Che Guevara. OK, questo comporterebbe l'incriminazione praticamente di tutti gli operatori "seri" in materia di finanza, e insieme a Goldman Sachs, colerebbero a picco Citigroup, JP Morgan, BofA ... ovviamente insieme a tutti i fondi di cui sono fautori, che sono grandi almeno quanto i colpevoli, se non di più. Quindi a picco  Pimco, Blackrock, Cittadella ... e magari Geithner e Summers... giusto? "

"Peccato non abbia a portata di mano dei pop corn."

"Bene, a quel punto sai cosa avresti ottenuto? Avresti fatto fuori tutti i mercati finanziari. Ti ricordi cosa è successo dopo il crollo di Lehman? Ricordi come diventò "popolare" ogni politico a Washington dopo che dovettero tirare fuori un trilione di dollari per rappezzare il problema? Temevano per la loro stessa vita, per questo votarono a favore del salvataggio. E tu avresti fatto la stessa cosa, cazzo. Ma se  succedesse che di colpo tutti fossero dichiarati colpevoli di frode e furto - cioè quello che auspichi - al confronto il crollo del mercato del 2008 sarebbe una barzelletta. Il vaso di Pandora verrebbe scoperchiato e l'intera economia sarebbe polverizzata, cazzo. E indovina cosa succede quando l'economia collassa. Ogni cazzo di cittadino  con un piano di pensionamento, o un portafoglio di investimento - ogni piano pensionistico statale del paese,  il fondo pensione di ogni insegnante o vigile del fuoco - tutto sarebbe spazzato via. Il crollo di Lehman ci ha insegnato proprio questo. "

"Ci ha insegnato? L'unica cosa che ci ha insegnato è che questo paese è gestito da dei maniaci".

"Cristo, Ames, sei ancora più incompetente degli idioti che hanno gestito il crollo di Lehman. Voglio dire, non tutti avrebbero gestito la situazione come quegli idioti. E' stato il più grande casino che questo emisfero abbia mai visto. Il segretario Paulson e il capo della Fed Bernanke si grattavano il culo senza sapere cosa fare. Qualcuno ha detto: 'okay, questa dovrebbe essere una libera economia, e noi dovremmo essere i repubblicani. Quindi, proviamo ad aggiustare la questione con qualcosa di diverso dato che niente altro sembra funzionare. Riformiamo il mercato seriamente. Chissà, magari il "libero mercato" funziona sul serio anche nei fatti, oltre che solo a parole. Lasciamo che sia il libero mercato a decidere il destino di Lehman. Ma in quel modo Lehman è stata fatta fuori dal libero mercato e BAM! la fiducia nel sistema è crollata. Ecco quello che sto cercando di spiegare ad un sempliciotto come te: La nostra economia è solo un gioco di fiducia."

Ho provato a rispondergli picche, ma lui si è sporto in avanti scoprendo i denti freschi di sbiancatura al laser, e mi ha interrotto.

"Guarda, sono sicuro che hai la risposta, e che Ron Paul e tutti gli altri difensori della giustizia abbiano capito tutto della vita. Ma quello che sto cercando di dirti è che senza fiducia crolla tutto. Questo ci ha detto il caso Lehman. Di colpo ogni singolo operatore finanziario ha dovuto affrontare il problema fondamentale: questa economia - cazzo - è completamente costruita su frodi, menzogne e spazzatura. Così, quando Lehman è crollata, ogni singolo operatore è andato nel panico 'Se è successo a Lehman - santa merda - vuol dire che può succedere a chiunque! Si salvi chi può! Nessuno si è più fidato di nessuno, e come conseguenza l'intera economia mondiale è crollata, con serie ripercussioni sulle esistenze dei comuni cittadini, soprattutto.

"Quello che sto cercando di spiegarti è che nel mondo vero, quando i conti di risparmio di un intero paese vengono spazzati via a causa di alcune 'libere interpretazioni dei principi sanciti da Thomas Jefferson', diventa un grosso problema. Alla gente non frega un cazzo di Jefferson e dei capisaldi del "libero mercato"; la gente vuole solo che i suoi risparmi di una vita continuino ad avere un qualche valore.
"Ed hanno ragione, perchè Jefferson era un idiota. Sarebbe dovuto essere un cantante folk, non un  cazzo di  padre fondatore. Ma il punto non è questo. Il punto è, che il tizio che distruggerà l'economia perchè è 'la cosa giusta da fare' dovrà darsi alla macchia per tutta la sua vita. E qualsiasi presidente o partito politico che assuma una simile decisione è destinato a restare fuori dal potere per i successivi 200 anni. Ecco perché Washington poteva superare il problema del sistema malato solo mediante l'istituzione di un nuovo, più grande sistema, altrettanto malato.  Come siete ingenui a credere che effettivamente esista il 'libero mercato'. I problemi invece sorgono quando i potenti sono tanto stupidi da dare retta ai ragazzetti democratici come te!"
.
"Democratico? E da quando starei dalla parte dei democratici?"

"Questo è il punto: gli scoppiati come te non sanno nemmeno più chi sono. Invece di  continuare a mentire circa il concetto di "libero mercato", con il caso Lehman hanno voluto provare a tirare fuori un miracoloso 'libero mercato', e la cosa ci è costata 14.000 miliardi di dollari solo per scoprire che non è una idea praticabile. 'Ehi, stronzi, voi siete pagati per essere ipocriti, OK? Dovreste raccontare un mare di balle sul libero mercato, non certo assurde chiacchiere da democratici! Non dovete credere in qualcosa - il vostro compito è quello di fare credere alla opinione pubblica di vivere in un regime di libero mercato e tutto il resto. Punto."

"E' così difficile da capire, cazzo? Guarda, guarda la mia faccia: ti dico una cosa e ne faccio un'altra. Capito? Sono gli altri che debbono lamentarsi che 'ooh, non è equo, ooh, è un salvataggio socialista, ooh, è la corruzione. ' Questi sono tutti discorsi da perdenti. Ad esempio tu, Che Guevara: ce la fai a pagare il conto di questo pasto? Esiste un democratico sulla terra che possa permettersi di ordinare un pasto decente a Manhattan? E ora, guarda me: sono un ipocrita. Cazzo, se lo sono! Ogni singolo giorno della mia vita, mento anche a me stesso, anche mentre dormo. Cazzo, in questo preciso momento sto mentendo anche a te, infatti per lo più non so neanche che cazzo sto dicendo, talmente sono abituato a mentire. Eppure - chi è il tizio con la carta di credito nera? Chi è quello che ha il controllo, stasera? Gente con il potere, gente come me, che ama mentire.

Hai capito? Distraiamo gli idioti con le stronzate sul libero mercato, perché ehi, ad ogni modo è ciò che il pubblico ama sentirsi dire, qualsiasi menzogna, non importa che tipo di menzogne, dal momento che è  proprio la menzogna in se che li ipnotizza. E poi dietro le quinte fai l'opposto: fissi il gioco, copri questa falla qui con quei fondi di lì, sposti merda in giro, sfori i bilanci e ti fai sovvenzionare dal  sistema. E' così che funzionano le cose nel mondo reale. E chi non riesce a capirlo può anche aprire un sito di chat per democratici e lamentarsi con tutti i suoi piccoli amici democratici parlando di mercati liberi e Jekyll Island e 'Wahhh! Non è non è giusto, waahhhh!' "

"Quindi di che cosa staresti accusando i democratici?"

"Siete tutti uguali: democratici, hippy... che differenza c'è? Non fate che lamentarvi dello status quo: 'Non è giusto! Ooh! Non si può fare, è frode, è corruzione, ooh no! ' Oppure: "Perchè esiste la disparità di reddito?' E poi: 'Goldman Sachs controlla l'umanità! Tutto ciò è troppo spaventoso per il mio cervello da democratico ritardato e puerile!'"

"Per l'ultima volta: io non sono un democratico, cazzo, va bene? Sono un uomo libero. Come te lo devo dire? Vorrei solo una ricchezza equamente distribuita. Sei in grado di elaborare il concetto? "

"Uh-huh, certo, qualsiasi cosa. Ecco cosa penso: penso che tu ed i tuoi amici abbiate preso a cuore la questione schiavitù guardando troppo Star Trek. No, davvero, sono felice per te. Sì, infatti siamo tutti orgogliosi del vostro impegno. Però senti questa: siamo noialtri adulti che ci stiamo dando da fare per risolvere il pasticcio del 'libero mercato' creato da quelli della tua specie. Già, proprio mentre quelli come te chiusi nelle loro camerette continuano a discutere e lamentarsi. Molto utile. Insomma, significa che avete capito tutto. Solo, ora restate fuori dalle scatole e lasciate lavorare gli adulti. "

Non capite che non c'è niente da fare. La frode è diventata così endemica in questo paese da fondersi con il  suo DNA; formando una relazione simbiotica che non può essere annullata senza uccidere l'ospite. Se prendi misure troppo rigide puoi dire addio all'intera economia americana, il che significherebbe decine di milioni di pensionati e lavoratori estremamente incazzati. Come ha recentemente scritto il Wall Streeter: "Finirà che i responsabili di questa nuova bolla che rischia di esporre tutte le frodi - con conseguenze catastrofiche su tutti i mercati - ed anche i loro discendenti, dovranno ricorrere ad una radicale chirurgia ricostruttiva delle loro facce e chiedere asilo politico in qualche paese remoto. Nessuno aspira a diventare il capro espiatorio, perciò la catastrofe non accadrà". 
.
Tutto ciò potrà anche essere vero, ma di sicuro presto o tardi tutte le bolle scoppiano. L'unica incertezza è  sul quando. Per come la vedo io, prima accadrà e meglio sarà.

Tratto dall'omonimo articolo in lingua inglese, pubblicato sul sito Uruknet.info
Link diretto all'articolo: http://uruknet.info/index.php?p=m65575&hd=&size=1&l=e

Traduzione a cura di Anticorpi.info

Post correlati: Qualche Simpatica Frode Americana (Sistema USA Corrotto)
Post correlati: Ritirare i Risparmi dalle Banche?
Post correlati: Engdahl sulla Crisi in Grecia, in Italia e in Occidente
Post correlati: Cose da Fare Prima del Collasso Globale
Post correlati: La Strage del Neoliberismo - N. Ioppolo - E. Menta
Post correlati: Cosa Sono i Derivati Finanziari? (SWAP)
Post correlati: Gli USA Verso la Fame e la Rivoluzione
Post correlati: Tag Economia

Crack
Globalizzati e scontenti

Come siamo arrivati al collasso del mercato e cosa ci riserva il futuro

3 commenti:

  1. Sembra un brano tratto da !American Psyco"..
    ma, cazzo, come direbbe uno dei 2 interlocutori, suona spiacevolmente vero e fottutamente credibile.

    RispondiElimina
  2. vero! anche a me ha fatto pensare al romanzo di ellis. ciao e grazie del commento

    RispondiElimina
  3. il tipo aveva ragione al 100% visto quello che sta succedendo nel mondo dell'economia

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE