28 settembre 2010

Tu Sei un Terrorista

tu sei un terrorista, manifestodi Marcpoling

"Du bist terrorist! (Tu sei il Terrorista) è la risposta satirica a due campagne di propaganda sociale tedesche". Infatti, Du bist Deutschland (Tu sei la Germania) promuoveva la coscienza nazionale e una Germania a misura di bambino.

Il presente video ne è la risposta: tutti i cittadini sono potenziali sospetti e il paese sta per diventare una "società a sorveglianza preventiva". Visualizzando le leggi passate e quelle future l'autore (Alexander Lehmann) mostra come appare la Germania del presente e come sarà quella di domani.

Ho sottotitolato personalmente il video, che ancora non era disponibile in italiano, perché lo ritengo pungente ed illuminante. La sua schiettezza e pacatezza rendono il messaggio poco invadente e rassegnato, facilmente digeribile anche da un pubblico non-paranoico (i.e. tutte le persone impassibili di fronte alle nefandezze delle lobby del potere e che urlano senza pensarci alla paranoia dei cospirazionisti).

La cosa da tenere presente è che il messaggio di questo video è valido per qualsiasi paese dell'Occidente, seppur con tempistiche differenti. La linea comune è quella di condurci verso uno stato globale totalitario (simile a quello che profetizza George Orwell nel suo libro "1984"), meglio conosciuto come Nuovo Ordine Mondiale (New World Order). Ossia il "Vecchio Ordine" capitalistico coadiuvato da nuove catene tecnologiche: videosorveglianza totale, tracciamento della posizione mediante chip RFID, un unico governo mondiale (ONU), un unico esercito mondiale (NATO), una sola moneta (il denaro digitale nei microchip) e una sola religione (quale?)


Canale YT: Connessione Cosciente


Post correlati: Potenziali Criminali a 2 Anni di Età
Post correlati: Cos'è la Libertà?
Post correlati: Architetti del Controllo (sub ITA) - M. Tsarion
Post correlati: YouTube e il Terrorismo
Post correlati: Avviso ai Dissidenti (Controinformazione o Terrorismo?)
Post correlati: Obama e la Detenzione 'Indefinita' (Eng)
Post correlati: Google: Strumento Prediletto del Grande Fratello
Post correlati: Il Libero Pensiero è una Malattia Mentale?
Post correlati: Il Marchio Infamante
Post correlati: Scontri di Londra ed Erosione dei Diritti
Post correlati: Tag Repressione

Ebook - Riprendersi La Mente - Volume 1 + Mp3.
Torture "Made in Usa"

David Racah








Viaggio nel Gulag a stelle e strisce

3 commenti:

  1. carino.. ma è ciò che accade già oggi.. non ve ne siete accorti??

    RispondiElimina
  2. Davvero inquietante, ma il fenomeno non è circoscritto solo alla Germania, siamo nell'Europa di Lisbona e l'UE stessa si sta dando molto da fare nell'ambito della sorveglianza e PERSECUZIONE dei suoi (sovrani?) cittadini.

    "Lo scorso 26 aprile, il Consiglio dell’UE riunito a Lussemburgo, affrontato il punto all'ordine del giorno dal titolo: "Radicalizzazione nell’UE", che si è concluso con l’approvazione del documento 8570/10. L'iniziativa fa parte della strategia di prevenzione del terrorismo in Europa, e inizialmente concepito per gruppi terroristici islamici. Tuttavia, il documento estende il sospetto in una tale forma ed in termini così generici che dà la possibilità alla polizia di controllare qualsiasi individuo o gruppo sospettato di essere radicalizzato"

    "(...)è passata praticamente inosservata l’approvazione di un programma di controllo e di raccolta sistematica di dati personali di cittadini sospettati di sperimentare un processo di “radicalizzazione”. Questo programma può essere usato contro individui coinvolti in gruppi “di estrema destra o sinistra, nazionalisti, religiosi o no-global”, secondo quanto figura nei documenti ufficiali".
    http://www.vocidallastrada.com/2010/06/lue-controllera-i-cittadini-con.html

    E in Polonia sono andati oltre:
    "Dall' 8 giugno, indossare una t-shirt che mostra il Che, il volto di Lenin o la falce e martello in Polonia è soggetto ad ammenda ed anche a carcerazione. L'Esecutivo di centrodestra di Donald Tusk ha approvato una riforma del codice penale polacco che indurisce la repressione della "propaganda di ideologie criminali", che ora, insieme al nazismo e il fascismo, include anche il comunismo"
    http://www.vocidallastrada.com/2010/06/dittatura-ue-indossare-una-maglietta.html

    RispondiElimina
  3. Se dovesse andare a finire cosi' spero di morire prima.
    Nessuna liberta'=nessuna evoluzione.

    anonimo cieco.

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE