24 dicembre 2010

Mica è Sempre Natale (Lo Spirito del Natale)

colomba della pace
Viator
Anticorpi.info

L'anniversario dell'incarnazione terrena di Nostro Signore; sacra commemorazione da onorare in pace ed armonia in compagnia dei propri cari. I cristiani ritengono che questo sia il Natale. 

Gli occultisti ultimamente tendono a sminuire il senso della più importante commemorazione cristiana, attribuendole un significato immanente collegato al simbolismo astrologico, retaggio di remoti culti pagani. 

Secondo tali teorie il Natale sarebbe solo la riproposizione in chiave dogmatica di una atavica festività rurale legata al culto del Sole e/o di Saturno.

I fedeli per convenzione vivono il Natale sotto forma di occorrenza di stampo sociale e relazionale che traendo spunto dalla celebrazione religiosa finisce per tradursi in una prosaica ripetizione di costumi materialistici, alcuni dei quali evidentemente inconciliabili rispetto alla dottrina cristiana. Basti pensare all'usanza borghese di giocare d'azzardo nella notte di Natale.

Gli intellettuali di sinistra - che della vita e la realtà credono di avere capito proprio tutto - pongono l'accento sull'innegabile lato affaristico delle feste natalizie, quella sorta di senso di obbligatorietà al consumo indotto dalla propaganda mediatica

C'è poi chi sul Natale si è creato una idea più personale. Personalmente non credo al Natale, ma credo in esso. Non credo che il 25 dicembre di 2010 anni fa sia davvero venuto al mondo il Figlio di Dio. Sono del tutto convinto però che Gesù sia esistito, e che abbia condizionato virtuosamente il percorso evolutivo della umanità.

Credo che un uomo grazie ad una coscienza profondamente evoluta, forse divina - giunse a introdurre nella cultura 'occidentale' alcuni valori fino ad allora generalmente sottovalutati - ove non disprezzati - quali la fraternità, la misericordia, l'uguaglianza, la tolleranza, ed una visione escatologica del tutto rivoluzionaria rispetto al materialismo che aveva governato ogni credo esistito fino ad allora, cioè  la spiritualità; il regno dello spirito alternativo a quello della materialità.

Credo che nei secoli tale messaggio sia stato abusivamente cooptato da una antica organizzazione volta al controllo delle coscienze, la quale si scisse e vi costruì intorno un baraccone fatto di avidità e ipocrisia, anche grazie al contributo ingenuo dei seguaci e dei tanti adepti mossi da buona fede. 

Messaggio che - nonostante tutto - ancora oggi è possibile percepire nei pressi della commemorazione della nascita di questo grande messia, cioè il Natale.

Sotto Natale appaiamo reciprocamente più indulgenti e tolleranti. Si giunge perfino a rivolgere la parola agli estranei per scambiarsi gli auguri. Gesti non sempre sentiti e spontanei, ma la cui pratica anche solo formale alle volte riesce a innescare un circolo virtuoso. Perché a volte la forma, come per magia, diventa sostanza.

A volte sotto Natale le nostre coscienze si attraggono e compenetrano,  assecondando un invito che giunge da un tempo lontano. Qualcosa cambia in meglio, sotto Natale, e ciò non accade a causa degli spot melensi, delle musichette edulcorate, delle commediole buonistiche, ma nonostante tutto ciò. Nonostante gli sforzi con cui il sistema si è sempre adoperato per rendere infantile, materialistica e banale questa occorrenza mistica.

Ecco perché sebbene non creda al Natale personalmente credo nel Natale, credo nello stato di grazia che a volte ci succede di vivere, nei momenti in cui il messaggio del nazareno riecheggia talmente forte che per qualche ora le sovrastrutture sistemiche barcollano, perdono una parte del loro ascendente, lasciandoci intravedere ciò che tutti noi potremmo essere.

Per cui, buon Natale. Con un pensiero particolare agli ammalati, a chi sta soffrendo e a chi si sente solo e abbandonato. Con l'auspicio che tra un anno si possa essere ancora più uniti, più amici, più pacifici, più coscienti che il Natale - prima di ogni altra cosa - rappresenti uno stato spirituale verso cui tendere, quotidianamente, nel nostro viaggio verso la Verità.

11 commenti:

  1. Buon Natale anche da parte mia.
    In inglese si dice Merry Christmas ( Cristo nella massa ) è interessante anche la storia dell'albero di Natale, magari un giorno ne farò un post. Il tuo mi è piaciuto molto.
    Auguri a tutti estesi anche alle famiglie, con profondo amore

    RispondiElimina
  2. Grazie di questo bellissimo post ... e auguroni anche a tutti voi!
    Daniele

    RispondiElimina
  3. Un bel post, auguri a tutti

    RispondiElimina
  4. Rocco Sì Freddo24 dicembre 2010 10:02

    A me il Natale..rompe le pale.. ciònonostante auguri a tutti!! Rokko

    RispondiElimina
  5. La Onda Va Espandendosi... BUON NATALE

    RispondiElimina
  6. http://www.youtube.com/watch?v=yin9REhevdY

    A me non piace affatto... si avvicinano tutti alla figura di Cristo? Bah... questa la chiamo IPOCRISIA.. perchè magari domani ti spaccano la faccia per un parcheggio o ti sfruttano per un guadagno economico....

    I Valori vanno ricordati, si, magari una volta all'anno una siringhina può fare anche bene.. ma per me è uno schifo, non dovrebbe esserci bisogno del NAtale...

    ODIO STA FESTA!

    RispondiElimina
  7. leggetevi questo post:

    http://intermatrix.blogspot.com/search/label/Natale

    anche questo è un altro punto di vista... ;)

    RispondiElimina
  8. Riguardo all' ultimo articolo linkato... è vero che il Natale ha un passato pagano, però non capisco perchè questo debba farne un inganno (Platone era un inganno?)... perchè Mithra, Horus (e fortuna che non è citato Krishna sennò mi mettevo le mani nei capelli) debbano essere scaricati offensivamente come Falsi Dei... Perchè dobbiamo ritenerci così superiori da dover disprezzare ogni altra cultura come demoniaca... quando impareremo?

    Il mondo è lo specchio in cui studiamo noi stessi.
    Una persona che non riesce che a vedere il male in ogni cosa, cosa impara di sé stesso?

    Synthesis

    RispondiElimina
  9. Al di là di ogni elucubrazione e/o disquisizione attorno all'argomento, auguro di cuore a tutti voi un buon Natale :-))

    Namastè.

    RispondiElimina
  10. Buone feste amico e a tutti quanti, apritevi sempre a ogni percezione e non solo quando è Natale! Auguri!!!

    RispondiElimina
  11. NATALE, CAPODANNO, EPIFANIA: FESTE MAGICO-ESOTERICHE CHE CELEBRANO L'ANTIMESSYAH
    27 dicembre 2010 by BOJS ·

    http://intermatrix.blogspot.com/2010/12/natale-capodanno-epifania-tutte-feste.html

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE