8 settembre 2011

Simbologia della Cravatta

cravatta significatodal sito Cremation of Care
Traduzione di Anticorpi.info

Il Cavo da Traino
Diverse cerimonie iniziatiche - anche sataniche - prevedono che l'iniziato (un soggetto maschile) accetti di portare un cappio al collo.

In questo modo l'iniziato manifesta sottomissione e fedeltà alla confraternita, intendendo che sarà lieto di lasciarsi 'appendere' per servire lo scopo più alto, gli obiettivi perseguiti dalla gerarchia della fratellanza, e in molti casi da Satana stesso.

Si riscontrano tracce di questa antica pratica in numerosi culti e religioni. A volte viene rappresentata con altri riti come indossare una benda o un cappuccio cieco, ma in ogni caso il concetto espresso è quello di sottomissione e fede incondizionate nei confronti della confraternita. Tradizionalmente la sia colloca nell'ambito della ritualità massonica moderna, mentre in realtà risale al mondo antico. 

cavo da traino, massoneria
Nella foto a lato un iniziato della massoneria indossa un classico cavo da traino, insieme ad altri orpelli. In quanto iniziato, costui ha simbolicamente consegnato la vita nelle mani della confraternita.

In tempi recenti il cappio al collo è stato sostituito da una pistola puntata alla testa. Questo articolo (inglese) descrive un episodio in cui le cose sono sfuggite di mano durante un rito di iniziazione.

A pagina 21 del suo trattato Codex Magica, Texe Marrs menziona la funzione simbolica del cavo da traino in massoneria, unitamente alla benda 'paraocchi' (Vedi anche 485).

codex magia, cavo da traino

Iniziazioni Massoniche
"Tutti coloro che si uniscono alla loggia locale si uniscono a quella che viene definita Loggia Blu, e devono passare da una cerimonia di iniziazione. (...) Per prima cosa vengono fatti loro indossare una benda ed un cappio (Cavo da Traino), che viene appeso al loro collo; la camicia è sbottonata a scoprire il petto, e in questa tenuta sono condotti verso la porta esterna della Loggia, dove una punta acuminata (di una bussola o un pugnale) viene premuta contro il loro torace. Qualcuno chiede poi al candidato: "Chi viene?" E questi risponde: "Un povero mendicante cieco speranzoso di passare dalle tenebre alla luce della Massoneria." Il nuovo iniziato viene poi trainato (con il cavo e il cappio) nella loggia massonica, dove dovrà inchinarsi di fronte un altare. Dietro l'altare vi è il maestro venerabile della loggia (il boss). Qui il candidato ripete il suo appello per entrare nella confraternita. Dopo aver risposto ad alcune domande, il muratore presta una serie di giuramenti di sangue, promettendo di non rivelare mai i segreti che apprenderà."
cavo da traino iniziazione
Riferimenti in Testi Religiosi ed Esoterici

Libro di Mormon: 2 Nefi 26:22
"E ci sono anche società segrete, come nei tempi antichi, che assecondano i piani del diavolo, poiché egli è il fondatore di tutte queste cose, sì, fondatore dell'omicidio e delle opere delle tenebre, sì, e li conduce per il collo con una corda di lino, affinché restino a lui per sempre."
Wicca: The Book of Shadows
" ... con una corda più lunga le vengono legate le mani dietro la schiena, poi le braccia vengono tese in modo che formino un triangolo, e l'altra estremità della corda viene legata intorno al collo, lasciando che il capo ciondoli verso avanti come quello di un bue legato ad un aratro. Con il cavo da traino nella mano sinistra e la spada nella mano destra, il Mago conduce l'iniziata intorno al cerchio est, dove proclama: "Fate attenzione, signori delle Torri di guardia d'Oriente, (nome), opportunamente preparata, sarà fatta Sacerdotessa e strega..."
cavo da traino, disegno
Percival, la Massoneria e i Simboli nella Luce di 'Pensiero e Destino' - H. Waldwin
"Dopo tutto ciò il candidato viene preparato, bendato e legato con cavi da traino, ed entra nella loggia."
Il libro delle Ombre - Ben Preparati 
"(l'iniziato) dovrà essere del tutto nudo, eccetto un paio di sandali (non scarpe) che potrà scegliere di indossare. Per la iniziazione, le sue mani dovranno essere legate dietro la schiena e tirate su fino a quando la estremità del cavo finisce davanti alla gola, dando l'impressione di un cavo da traino pendente sul davanti.
Quando l'iniziato si inginocchia davanti l'altare, il cavo da traino è fissato ad un anello sporgente dallo altare. Un cavo corto viene legato come un giro di giarrettiera intorno alla gamba sinistra dell'iniziato, subito sopra il ginocchio. Un secondo cavo è legato intorno alla caviglia destra e finisce nascosto in modo che penzoli sul pavimento. Questi cavi sono poi utilizzati per legargli i piedi mentre è inginocchiato."
cavo da traino, setta

La Cravatta Moderna
La cravatta moderna è un altro esempio di come la popolazione venga spesso indotta ad accettare qualcosa dal significato banale per le masse ignoranti e molto più significativo per coloro che originariamente la crearono.

Tra le caratteristiche delle confraternite occulte vi è quella di nascondere l'esoterico in bella vista, così che i profani non riescano a riconoscerlo. Se chiedete ad una persona quale sia il significato della cravatta che indossa, il più delle volte non saprà rispondere e dimostrerà disinteresse per quella materia.

Apparentemente è il simbolo del 'gentiluomo elegante'.
In realtà chi quotidianamente lavora all'interno del 'sistema' (qualsiasi settore) è un iniziato di basso livello di una confraternita satanicamente ispirata - ne sia o meno consapevole.

In qualità di contro-informatore cristiano mi sono sempre rifiutato di indossare cravatte nel mio abbigliamento quotidiano. E' stupefacente come tutti noi esprimiamo il simbolismo occulto anche solo mediante comuni indumenti.

Ciò detto, da dove proviene la cravatta? Dalla cultura britannico / israeliana, dal cavo da traino massonico descritto in questo articolo. E' quotidianamente indossata da tutto il mondo degli affari (anche in ambito giuridico e militare - n.d.t.) e da gran parte del mondo religioso, compresi i ranghi elevati della sinagoga. In realtà dal punto di vista concettuale la cravatta non è diversa dai grembiulini in dotazione alla massoneria. Quindi - in ultima analisi - sarebbe proprio il caso di gettarla via ...

Articolo in lingua inglese pubblicato sul sito Cremation of Care
Link diretto:
http://www.cremationofcare.com/illu_sym_cable_tow.htm

Traduzione a cura di Anticorpi.info
Post correlati: Tag Simbologia
Post correlati: Tag Ritologia

Simboli Segreti


9 commenti:

  1. Mi permetto di dire una cosa che ai più non piacerà.

    Prima dell' iniziazione il candidato viene portato in una sala simile ad una cripta dove deve scrivere il suo testamento, poi viene "aggindato" come un condannato a morte e, con tanto di cappio al collo, portato sul patibolo dove si simulerà la morte sua morte e la successiva resurrezione.
    Il rituale simboleggia l'abbandono della personalità (l'ego) e la rinascita come anima.

    Il rituale è molto più antico dell' invenzione di Satana, e non si capisce perché questa figura mitologica debba essere accostata ad ogni culto e rituale che non sia approvato da "Santa Madre Chiesa": dai massoni al Buddha, dalla new age allo Yoga, dalla Cabala alla Teosofia, tutto è "satanismo" per questa mentalità.

    Oggi la massoneria è fortemente e probabilmente irrimediabilmente sviata dal suo proposito iniziale, ma ciò non toglie che la simbologia e la tradizione su cui si fonda non ha niente a che fare con il "satanismo".
    Non si capirebbe sennò come persone come Leonardo da Vinci, Michelangelo, Martin Luther King o Salvador Allende avrebbero fatto a farne parte. Magari Pinochet era tanto meglio di quest'ultimo?

    Io capisco chi dice tutto il male possibile della massoneria OGGI, ma per attaccare la filosofia di fondo, la simbologia e la ritualità ed accostarla al "satanismo", bisogna prima capire cosa abbia fatto la massoneria per meritarsi queste accuse, e chi per primo, e con quali motivazione, le ha tirate fuori.

    Ogni persona che vuol capire la massoneria e le accuse a lei rivolte deve leggere e capire questo testo:

    http://www.vatican.va/holy_father/leo_xiii/encyclicals/documents/hf_l-xiii_enc_18840420_humanum-genus_it.html

    Poi si dovrebbe fare un non pregiudiziale confronto tra la filosofia massonica (oggi si, profondamente tradita) e quella del suo accusatore storico.

    Il vaticano ha poi smesso di "occuparsi" di massoneria dopo averla "conquistata" e distrutta dall' interno (come un cavallo di troia, come precedentemente aveva tentato il gesuita Adam Weishaupt).
    Oggi i "gotha" della massoneria si inginocchiano al Papa e gli baciano l'anello. Chissà perché.
    Le più pericolose "società segrete" di questi tempi non hanno la squadra ed il compasso tra i loro simboli ma la croce (ottagona) e l' IHS.

    E invece fioriscono questi "complottisti cristiani" che gettano il bambino ma si bevono l'acqua sporca... e la chiamano anche santa!

    RispondiElimina
  2. Odio le cravatte e non ne metto una dal 92, quando per lavoro, dovevo imbrogliare le persone, ero costretto a metterla. E da allora penso sempre che chi indossa cravatte quotidianamente non sia una "brava" persona.
    Ciao e stammi bene

    RispondiElimina
  3. @ synthesis ... concordo. una cosa è la dottrina, altra cosa sono i modi con cui viene interpretata e professata. purtroppo oggi gran parte dei massoni si sono un pò bevuti il cervello, e l'autore cristiano credo si rivolga a loro ...

    riguardo il satanismo, se non è professato in massoneria è comunque propagandato tramite i mass media, non so per quali scopi.

    riguardo il vaticano, confesso che ancora non sono riuscito a farmi un'idea su quanto potente sia in realtà. gesuiti, opus dei, ecc...

    a giudicare dalla propaganda mediatica, si direbbe che sia il vaticano ad essere sotto assedio e a subire una costante emorragia di proseliti in larga parte grazie alle campagne mediatiche...

    cmq al di là delle solite dispute, il collegamento della cravatta con il cavo da traino secondo me è interessante

    @dioniso777 ... anch'io quando dovevo inventarmi trucchetti per vendere cose, a volte ero costretto a metterla. forse il fermo rifiuto di indossarla deriva da qualcosa di più profondo e istintivo della semplice scomodità...

    ciao

    RispondiElimina
  4. @viator

    Ci sono autori che sostengono l'identità del "dio" riconosciuto dai cattolici (quello veterotestamentario, non "il Padre nei cieli" di Gesù, il quale si oppose alla concezione di "Dio" precedente a lui, mettendosene in antitesi e venendo per questo crocefisso) Jehovah, astrologicamente Saturno, con Satana.
    Se questi autori avessero ragione la dottrina del vaticano sarebbe satanismo. E questo lo sostengono anche molti protestanti.

    Ma mettiamo che questa ipotesi sia troppo ardita per essere vera.

    La risposta potrebbe trovarsi nell' analogia con la II guerra mondiale: le forze anglo-sioniste-americane hanno finanziato Hitler perchè gli serviva un nemico, allo stesso modo in cui la CIA ha creato e tenuto in piedi Al Queda per anni.
    Il satanismo potrebbe essere "la pearl harbor" del cattolicesimo romano, e la massoneria il suo giappone.

    Se leggi il testo che ho linkato (dal sito del vaticano... consiglio a tutti di leggerlo perchè fa capire molte cose), appare evidente che l'antipatia di Roma verso la massoneria non venga dal supposto "satanismo" dei massoni, ma al contrario dalla loro ideologia troppo "intellettualmente liberale" per la chiesa di Roma, la quale, proprio nel testo, da come suprema prova del "satanismo" della massoneria il fatto che quest' ultima si opponga al potere temporale del Papa.
    Quindi i massoni si oppongono al Papa perchè satanisti, ma vengono tacciati di satanistismo perchè si oppongono al Papa! C'è differenza, no?

    Quello che, personalmente, sono arrivato a capire è che la massoneria è nata per conservare l' antico esoterismo gnostico/cabalistico contro la furia distruttrice della Chiesa ai tempi dei roghi (di persone e libri).
    Poi abbia continuato la propria lotta cercando di ridimensionare il potere papale fino a che questo, invece di continuare lo scontro frontale, non riuscendo a combattere palesemente un nemico occulto, ha preferito infiltrare la massoneria. Una volta riuscito (tramite il famoso gesuita Weishaupt e i famosi "illuminati") invece di distruggere l'istituzione ha preferito usarla.

    Da qui la mia difesa per la filosofia ed il simbolismo massonico, ma la mia totale condanna per ciò che è la massoneria oggi.

    Sul potere dei gesuiti puoi consultare le conferenze ed i libri di Eric Phelph (cospirazionista protestante), il quale però fa ancora l'errore classico dei cristiani del "chi non è con me è contro di me", e allora mette ad esempio madame Blavatsky nelle fila degli "agenti gesuiti" quando in Iside Svelata (verso la fine del secondo volume) essa stessa parla di "complotto mondiale" con a capo i gesuiti, che hanno infiltrato e snaturato la massoneria, un tempo nemica (giustamente) del Papa e del suo potere oscurantista.
    Anche Iside Svelata di HPB, quindi, può essere una buona fonte per capire questo nesso.

    PS: le "bloodlines" di cui si parla da più parti (da David Icke a HH) hanno più a che fare con titoli nobiliari e Ordini cavallereschi ereditari, da tempi immemori sotto l' ombrello protettore del Vaticano, che con la massoneria, alla quale tutti possono chiedere la tessera e affiliarsi, anche se di umili origini.
    Prova che questa organizzazione non è ai vertici del potere mondiale, ma semmai è stata ridotta da altre forze ad una penosa succursale.

    Penosa succursale però, di cui non va buttata via la filosofia.

    Almeno secondo me...

    RispondiElimina
  5. Ancora qualche elemento:

    http://4.bp.blogspot.com/-Oj3EgxbQUl4/TfnYMAE1WYI/AAAAAAAADqQ/IbBMtSTyGnU/s1600/knight-of-malta-amschel-mayer-von-rothschild.jpg

    Questa è una foto di Amshel Rothschild.
    Che simbolo porta al collo? E' una croce ottagona.
    Simbolo di chi?
    E queste persone, sotto quale istituzione si nascondono?

    Quindi dove va ricercata la radice del potere mondiale?

    Il Vaticano sotto assedio?
    Da parte di chi? Dei suoi potenti sottoposti?

    O più semplicemente fa comodo fare la parte della vittima al Vaticano, come ad Israele?



    Vado OT ma aggiungo un tassello secondo me importante:

    Stamani ho iniziato a leggere il "Protocollo dei Savi anziani di Sion", non l'ho ancora finito, ma fino ad adesso (sono circa ad 1/4) si potrebbe sintetizzare così:

    "Noi ebrei, usando i nostri burattini massoni, tramite le nostre false ideologie comuniste, socialiste e liberali (compreso il capitalismo) abbiamo sovvertito l' ordine cattolico-nobiliare, e continueremo a farlo. Gli unici che possono fermarci sono i Gesuiti (ma guarda un po'!) ma non potranno riuscirci perchè noi abbiamo provveduto ad infangarli di fronte ai popoli. Se essi vincessero si potrebbe restaurare il vecchio ordine pacifico, libero e spirituale, ma non ce la faranno. Invece vinceremo noi e metteremo il nostro signore sul loro trono (leggi: Anticristo)".

    Il che suona come dire:

    "Noi di Al Queda abbiamo buttato giù le torri gemelle, tramite i nostri agenti Siria, Iran e Libia, e dobbiamo ringraziare per questo Saddam e le sue armi di distruzione di massa. Speriamo non ci tocchiate il Sudan ed il Pakistan perchè ci servono. Gli unici che ci possono fermare sono gli americani ma non ce la faranno perchè noi abbiamo convinto con mezzi subdoli le loro popolazioni ad opporsi al Patriot Act. Cordiali Saluti, Osama, vostro futuro Re".



    L'ho aperto senza pregiudizi, come faccio solitamente, e dopo poche pagine mi sono fermamente convinto dell' idea che si tratti di un falso, ma un falso d'autore... la domanda quindi è: chi potrebbe aver scritto un testo del genere? Per colpire chi? A chi giova?



    PS: apprendo ora che il vaticano avrebbe (ma non trovo la fonte originale) definito i principi della costituzione americana (scritta da massoni, come si sa) "satanici". Che oggi si voglia abrogare (nei fatti è già stato fatto da mezzo secolo almeno) quel testo è un cavallo di battaglia dei cospirazionisti americani.
    Chi sono, i massoni a volerlo abrogare? Suonerebbe alquanto strano...

    RispondiElimina
  6. io credo che entrambe le schiere siano marce, perlomeno nelle rispettive gerarchie, e sospetto pure che la loro secolare lotta sia artificiosa, cioè mi sembra un ulteriore livello del classico divide et impera. per i comuni cittadini ci sono le nazioni, la politica e le squadre di calcio, mentre per quelli più 'acculturati' e 'svegli' ci sono le guerre tra i poteri occulti.

    oggi il conflitto si è spostato anche a livello mediatico mainstream, campo praticamente in mano a sionisti e massoneria, che infatti nel cinema, nei documentari e spesso anche in tv stanno facendo a pezzi la chiesa. per quanto ultimamente la nomina della Lei a capo della rai è stato un bel colpo per il vaticano... ed infatti per prima cosa è stato epurato il 'fratello' santoro (che anni fa trasmise su annozero 'sex crimes ad vatican').

    sul web mi sembra che prevalga la visione anti-massonica ed anti-esoterica.

    inoltre, credo che le 'infiltrazioni' siano state attuate da entrambe i lati. il vaticano contemporaneo spesso mi dà l'idea di agire contro i propri stessi interessi (ad esempio definendo 'sataniche' antiche carte costituzionali, oppure rispolverando il negazionismo)... tutta roba troppo di grana grossa per non sospettare che sia in mano a gente che intende distruggerlo come istituzione, anche dall'interno. per questo parlavo di 'assedio'.

    in definitiva credo che faremmo bene a non lasciarci distrarre e dividere da questa altra incarnazione del divide et impera. sia la massoneria che il vaticano - secondo me - in quanto organizzazioni complesse e gerarchizzate non possono che essere marce, quindi ai supporter delle due parti consiglierei di mettersi l'anima in pace.

    se si fa un discorso di principio, allora personalmente propendo di gran lunga per la gnosi rispetto alla fede, ma questa è una opinione personale.

    ciao

    RispondiElimina
  7. Interessante, non ce un articolo al riguardo in inglese? Mi serve per condividerlo con chi nnn conosce italiano!

    RispondiElimina
  8. ciao michele. questo post è stato ricavato dalla parziale traduzione di un articolo in lingua inglese. il link lo trovi in coda al post.

    RispondiElimina
  9. Il "saturnino" del papa e tutte gli altri riferimenti simbolici all'interno della chiesa ci fanno capire che l'unica dottrina che seguono è quella luciferina.

    Occorre fare un distinguo però. Un conto è la Parola, (la Bibbia per capirci).

    Un'altro è la chiesa e il vaticano.

    Credo che non vi sia alcuna differenza tra il Vaticano e la massoneria, se non formale.

    I simboli in particolare mi hanno fatto comprendere che le dottrine contrapposte sono essenzialmente due (anche se una di esse non è istituzionalizzata) e si basano entrambe sulla Bibbia.
    -Una è l'accettazione dell'uomo della sua imperfetta umanità e il riconoscimento del Dio creatore.
    -L'altra è la ribellione a Dio e l'autodeificazione mediante l'uso della conoscenza del bene e del male (Genesi)
    L'ateismo e l'agnosticismo sono posizioni neutre, ancora per poco.

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE