26 ottobre 2011

Gesuiti: la Versione di Eric Jon Phelps

gesuiti
di R. Martin
Traduzione di Anticorpi.info

Intro - Viator
Si fa sempre più fitta la schiera di chi identifica nell'Ordine dei Gesuiti uno degli apparati più contigui all'apice della 'piramide del potere.' A tal riguardo, esistono diverse scuole di pensiero circa le relazioni che intercorrerebbero tra Ordine dei Gesuiti, Vaticano e potere massonico.

C'è chi considera i Gesuiti una organizzazione infiltrata dalla massoneria illuminista in seno al Vaticano. Chi è convinto che siano i veri boss della Chiesa cattolica, burattinai di papi e cardinali, in perenne lotta contro le massonerie. E c'è anche chi li descrive come il braccio 'operativo' del Vaticano; ordine militaresco istituito per servire la Chiesa di Roma attraverso il controllo di politica, media e banche (settori lasciati 'in gestione' a mafie e massonerie), per riunificare il mondo sotto il dominio assoluto del Vaticano.

Eric Jon Phelps appartiene a quest'ultima schiera.
Fervido WASP battista calvinista, favorevole alla 'violenza difensiva, o a fin di bene' nel suo saggio Vatican Assassins (2009) asserisce che dietro la maggior parte degli eventi storici (e delle infinite iatture) di questo ultimo mezzo secolo vi sia stata la longa manus dei Gesuiti, intenzionati a  restituire al Papa la supremazia perduta in occasione della riforma luterana.

Sebbene per molti versi interessanti (e in linea con le asserzioni di altri ricercatori, tra cui Jordan Maxwell), le argomentazioni di Phelps non convincono. Intanto perché nella sua ricostruzione storica si evince una certa approssimazione e contraddittorietà rispetto a ciò che appare evidente dalla lettura di documenti e testimonianze storiche e dal taglio ostile con cui negli ultimi anni buona parte della cultura dominante tende a raffigurare (spesso a ragione) la Chiesa cattolica. In secondo luogo per il misticismo narcisistico che l'autore manifesta in diversi frangenti dell'intervista, non certo garanzia di lucidità. Quando Phelps si definisce invulnerabile rispetto al potere repressivo dei Gesuiti, in quanto unto dal Signore, mi riporta alla mente le motivazioni (invariabilmente debolucce) addotte da alcuni dei più noti truthseeker (ad esempio Icke) riguardo il fatto di non essere stati ancora eliminati dai poteri che vanno denunciando.

La vera, unica contrapposizione, secondo Phelps, sarebbe quella esistente tra il Vaticano e tutti i credo religiosi non cattolici, specie le confessioni derivanti dalla Riforma protestante luterana del 16 secolo.

Tutto può essere; qualsiasi tipo di relazione, anche tra grandi organizzazioni, nel corso dei decenni è passibile di mutazioni di polarità; all'interno di massonerie e sionismo potrebbero esistere diverse correnti anche fortemente contrapposte; il sionismo potrebbe essere solo una facciata del Vaticanola contrapposizione tra chiesa e massoneria potrebbe essere solo l'ennesima finzione orchestrata da un unico burattinaio, esattamente come accade nella realtà filmica tra partiti politici.

Ciò detto, mi sembra che in base a quanto deducibile analizzando lo spartito suonato dalla attuale cultura dominante (e tralasciando le 'verità' di seconda mano), Phelps esemplifichi un pò troppo la questione. Non metto in dubbio che esista una qualche verità di fondo nelle sue argomentazioni, ma credo che le cose siano un filino più complesse. Una grande organizzazione infiltrata nei suoi vertici da un gruppo avverso potrebbe ad esempio senza apparente motivo iniziare ad auto-discreditarsi, e a supportare la agenda dei propri stessi nemici.

Ad ogni modo gli interrogativi circa i rapporti intercorrenti tra Vaticano, Gesuiti e massonerie non possono liquidarsi con le sole conclusioni di Phelps, specie dopo la recente, ulteriore invocazione di un governo ed una banca mondiale da parte del Papa (vedi post correlati e questo articolo di Corriere.it (ringraziamo l'anonimo per la segnalazione).

Riprenderemo questa complessa discussione nei prossimi post, sperando che chi legge voglia arricchirla con il proprio personale contributo.

Buona lettura.
----------

Martin: Prima di iniziare lasciami dire qualche parola. Il tuo libro (Vatican Assassins - n.d.t.) è così esaustivo che descrive letteralmente tutti gli aspetti del controllo globale da parte dei Gesuiti, fin dal 1540. Vorrei iniziare la nostra conversazione con una premessa, così che i lettori abbiano qualcosa a cui aggrapparsi durante la lettura del racconto storico che stiamo per presentare. Vorrei anche aggiungere che si tratta di uno dei più convincenti documenti storici che abbia mai letto. Voglio dire, sono rimasto colpito. Tu colleghi praticamente tutti i principali conflitti mondiali e assassinii politici allo Ordine dei Gesuiti. Gli ebrei, come diverse altre comunità, sarebbero stati pedine inconsapevoli dell'agenda gesuita.

Partiamo dal presente. Dopodiché ci spingeremo molto indietro nel tempo. Ma voglio iniziare dal presente perché da esso trarremo i presupposti per parlare del passato.

Attualmente il capo supremo dei gesuiti, il cosiddetto "papa nero" darebbe gli ordini al papa. Tale ruolo è ancora occupato da Jean-Baptiste Janssens?

Phelps: Janssens, il francese. No, è scomparso nel 1964. Gli successe Pedro Arrupe - e quando questi morì, mi sembra nel 1988 - il ruolo passò a chi ancora oggi si trova a capo dei gesuiti, cioè il conte Kolvenbach. Io lo chiamo conte Kolvenhoof.

Martin: Parliamo del ruolo di "Generale" e quindi del conte Hans Kolvenbach. Quali sono le sue origini? Da dove viene?

Phelps: L'attuale generale è un olandese.

Martin: Fisicamente, dove 'opera'?

Phelps: A Roma, presso la sede dei Gesuiti, detta Chiesa di Gesù. Il loro quartier generale.

Martin: La Chiesa di Gesù si trova nei pressi del Vaticano?

Phelps: Non lontano. E' nella stessa area generale in cui hanno sede i Cavalieri di Malta.

Martin: E' all'interno della Città del Vaticano, giusto?

Phelps: Non ne sono sicuro, ma credo di si.

Martin: Come si inquadra Satana in tale contesto? E quale sarebbe lo scopo ultimo della cosiddetta 'Compagnia di Gesù'?

Phelps: I vertici gesuiti sono per lo più composti da stregoni. Sono luciferiani. Adorano colui che chiamiamo Lucifero. Non credono in Satana, ma in Lucifero.

Alberto Rivera, appartenente alla gerarchia dei gesuiti alla fine degli anni '60 - fu invitato ad una 'messa nera'  in Spagna, alla quale parteciparono molti pezzi grossi dell'Ordine. Rivera la definì letteralmente 'una Messa Nera.' Ebbene, quando sei coinvolto in una 'messa nera', vuol dire che sei coinvolto nel culto di Lucifero.

Martin: La figura del conte Hans Kolvenbach mi affascina, in quanto praticamente nessuno al mondo conosce chi sia. Non lo ho mai sentito nominare.

Phelps: E' possibile vedere la sua foto, insieme a quelle di alcuni gerarchi gesuiti, in un libro di Jean Lacoutre dal titolo Gesuiti: A Multi-Biografia. E' stato pubblicato nel 1995.

Kolvenbach-gesuiti

Jean Lacoutre è un francese, comunista. Nell'ultima pagina c'è un'immagine (vedi foto in alto) di Kolvenbach ritratto insieme al suo staff cosmopolita. Ci sono sei uomini bianchi, e un uomo nero.

Martin: Uno dei miei interrogativi riguarda i Protocolli dei Savi di Sion, argomento trattato dal tuo libro.

Phelps: Furono i Gesuiti, ovviamente, a scrivere i Protocolli. E Alberto Rivera (che era un gesuita) lo ammise nei suoi scritti, aiutato in qualche modo da Jack Chick. Jack Chick pubblicò le rivelazioni di Rivera in sei volumi dal titolo: Alberto I, II, III, IV, V, e VI.

Alberto Rivera sosteneva che anche il Papa e gli ebrei fossero implicati nella pubblicazione dei Protocolli. Beh, io tendo a pensare che sia stata opera esclusiva dei Gesuiti perché solo loro avevano il potere di mettere in piedi questa grande storia.

I Gesuiti sono dietro il governo. Dietro gli sport professionistici. Il proprietario dei Pittsburgh Steelers è un Cavaliere di Malta. Il proprietario dei Detroit Lions è un cavaliere di Malta. I proprietari di molti club sportivi professionistici sono cavalieri di Malta impegnati a distrarre la gente nella baldoria dei giochi sportivi mentre sono intenti a creare una tirannia. Uno dei punti dei protocolli aveva a che fare con la distrazione attraverso lo intrattenimento.

Un altro personaggio manovrato dai Gesuiti fu Walt Disney, massone di 33° grado, con i suoi cartoni animati e parchi dei divertimenti. Un altro fu Milton Hersey, con il suo Hersey Park. Creano questi divertimenti e giochi e passatempi per ubriacare la gente di piacere, e nel frattempo si danno da fare per rovesciare il governo protestante.

Martin: Come si inserisce il fattore Las Vegas in tutto questo?

Phelps: Las Vegas per lo più è controllata dalla mafia. Tuttavia tutte le più potenti famiglie mafiose sono subordinate al Papa o al cardinale di New York, che è O'Connor - perché la commissione Mafia risiede a New York. Frank Costello fu membro della commissione Mafia ed era amico del magnate di Hollywood - Cavaliere di Malta - Joe Kennedy. Così, le alte gerarchie dei Cavalieri di Malta sono fraternamente amiche con le alte gerarchie della Mafia: Gambino, Lucchese, Columbos. Sono loro che controllano Hollywood, non gli ebrei. Gli ebrei sono solo uomini di facciata stipendiati dalla mafia.

Martin: Torniamo al conte Hans Kolvenbach. Che cosa fa? Chi è? Parliamo del suo ruolo di "Generale." Come esercita questo suo controllo sul Papa? Il Papa è consapevole di essere una pedina?

Phelps: Il generale dei Gesuiti è il dittatore assoluto, completo e totale autocrate dell'Ordine. Quando parla, le sue disposizioni sono recepite dai 'provinciali.' I provinciali sono i suoi subordinati più importanti. Ci sono 83 provinciali, al momento. L'Ordine dei Gesuiti ha diviso il mondo in 83 regioni. Ok? Per ogni regione vi è una provincia gesuita. Ci sono 10 province negli Stati Uniti. Ce n'è una in America centrale. Ce n'è una in Irlanda. Insomma, hanno suddiviso il mondo in province. Tutto ciò richiama alla memoria il governo provinciale babilonese capeggiato anticamente da Nabucodonosor e oggi dal generale dei Gesuiti. Si tratta in tutto e per tutto di una forma di governo romano, dove tutti gli stati e le  province sono subordinati al sovrano.

Il generale dei Gesuiti esercita un potere pieno e assoluto interagendo con i suoi provinciali. Quando decidono di iniziare una guerra o una agitazione, il generale ottiene dettagliate informazioni dal provinciale di quel paese, informazioni sulla situazione politica e sociale, con cui desume il modo migliore per ottenere lo scopo. Un esempio fu il movimento per i diritti civili del 1964, il quale fu tutta una manovra ordita dai Gesuiti allo scopo di consolidare il loro potere a Washington attraverso il Civil Rights Act del 1964, redatto dal reverendo Hesburgh, presidente di lunga data della University of  Notre Dame.

Il generale dei Gesuiti governa il mondo attraverso i suoi provinciali. E i provinciali poi, naturalmente, dispongono sui gesuiti di grado inferiore, molti dei quali non hanno idea di ciò che succede nelle alte sfere.

Funziona come nella massoneria. I massoni inferiori non hanno idea che le alte sfere del loro ordine lavorino al servizio del generale dei gesuiti. Pensano di rendersi utili e di essere brave persone. Ma la linea di fondo è che i massoni di alto livello sono soggetti al generale dei Gesuiti, anche perché fu proprio il generale gesuita - insieme a Federico il Grande (re di Prussia - n.d.t.) - che creò gli Alti Gradi, gli ultimi otto della Massoneria di rito scozzese. Federico protesse i Gesuiti quando nel 1773 il Papa tentò di sopprimerli.

Durante la campagna papale per la soppressione dell'Ordine ebbe luogo una collaborazione tra l'Ordine dei Gesuiti ed il massone più potente dell'epoca: Federico il Grande. Questa è una conclusione inconfutabile. Se parliamo di guerre napoleoniche e rivoluzione francese manovrate dalla Massoneria, dobbiamo tenere presente che tutto ciò che Napoleone ed i Giacobini fecero, fu fatto a beneficio dello Ordine dei Gesuiti.

E' all'Ordine che pensò Dumas scrivendo Il Conte di Montecristo. Il Conte rappresenta il generale dei gesuiti. Dumas descrisse la vendetta del Generale dei Gesuiti dopo la loro soppressione da parte del Papa, quando molti di essi furono esiliati su un'isola al largo delle coste del Portogallo.

E così, quando i Gesuiti finalmente riacquisirono il loro potere punirono tutti i monarchi d'Europa, rei di averli soppressi, detronizzandoli (con la Rivoluzione Francese). Alexander Dumas, che combatté nel 1848 con i patrioti italiani per liberare Roma dal potere temporale del Papa, scrisse molti libri al riguardo, uno dei quali fu Il Conte di Montecristo.

Così, quando leggete questo romanzo, tenete a mente che in realtà si tratta di una opera di satira con cui l'Ordine dei Gesuiti celebrò la riconquista del potere in Francia. Il Conte di Monte Cristo possedeva un apparato di intelligence imbattibile. Beh, questo è l'Ordine dei Gesuiti.

Martin: Qual è l'obiettivo finale dei Gesuiti?

Phelps: Governare il mondo dal ricostruito Tempio di Salomone in Gerusalemme.

Martin: Perché sarebbe così importante la ricostruzione del Tempio di Salomone?

Phelps: E' sempre stato uno degli obiettivi primari. Quando Ignazio di Loyola fondò l'Ordine, una delle prime cose che fece fu andare a Gerusalemme per edificarvi il quartier generale. Non vi riuscì. Allora ritornò, ed iniziò i suoi studi. Una buona idea sarebbe rivedere la figura di Ignazio di Loyola.

Ignazio di Loyola

Ignazio di Loyola era un soldato spagnolo rimasto menomato da una brutta ferita alla gamba durante una battaglia contro i francesi. Ebbene, il generale francese, colpito dal coraggio dimostrato da Loyola in battaglia, ordinò ai suoi medici di curarlo. Dopodiché autorizzò la sua liberazione e lo rimandò a casa, nelle province basche.

Loyola, per via della impazienza con cui voleva ritornare a camminare, finì per ritrovarsi con una gamba mal guarita, più corta di quella sana. Provò qualsiasi cosa per far tornare la gamba alla lunghezza normale, sopportando pratiche e dolori indicibili. Se la fece spezzare ancora, volutamente, altre due volte, sperando che l'arto potesse ricostituirsi correttamente, ma infine dovette rassegnarsi. Non poteva più essere l'intrepido dongiovanni che era stato in passato. Di conseguenza entrò in depressione, ed iniziò a vivere esperienze mistiche da cui prese spunto per i suoi Esercizi Spirituali.

Loyola riuscì in seguito a risorgere e formare un esercito, e si convinse che tutto ciò avvenne proprio grazie ai suoi Esercizi Spirituali, i quali ben presto presero a costituire la formazione di base di tutti i gesuiti. Ancora oggi gli Esercizi Spirituali di Loyola sono una tappa obbligata per chiunque entri a far parte dell'Ordine. 

Tra gli assiomi più importanti degli Esercizi Spirituali vi è quello secondo cui quando un superiore afferma che 'il nero sia bianco ed il bianco sia nero', il sottoposto deve accettare il concetto senza esitazioni.

Vi è una citazione nel film JFK (Secondo Vatican Assassins l'omicidio di Kennedy fu ordito dai Gesuiti - n.d.t.) quando il procuratore impersonato da Kevin Costner dice: "Ehi, gente, dobbiamo cominciare a pensare come la CIA. Il nero è bianco ed il bianco è nero.' Quello fu un vero e proprio omaggio - offerto dai gesuiti che produssero il film - ad Ignazio di Loyola ed ai suoi Esercizi Spirituali.

Loyola aveva una volontà indomita, ferrea, e adoperò la sua intelligenza per riconquistare ciò che il papato aveva perduto con la Riforma, fino a quando, nel 1540 il Papa stesso riconobbe l'Ordine dei Gesuiti, una legione di soldati e guerrieri che si adoperassero per restituire a Roma quanto le era stato sottratto con la Riforma, e per istituire un governo mondiale con sede in Gerusalemme. Tutto ciò ebbe luogo nel 1540.

Loyola istituì l'Ordine nel 1536. Fu poi arrestato dalla Inquisizione. Dopo il rilascio andò a gettarsi ai piedi del Papa, giurandogli eterna fedeltà.

Pio III concesse la protezione papale all'Ordine dei Gesuiti, e da quel momento ebbe inizio la loro terribile campagna di sangue. Guerra dopo guerra, dopo guerra, dopo guerra, quasi ogni conflitto fino ai nostri giorni è attribuibile più o meno direttamente alla Compagnia di Gesù. Nobili cattolici con un sacco di soldi e ricchezze.

Praticamente tutto ciò che possiedono proviene da furti o donazioni. Si appropriarono di tutte le fortune degli ebrei nella seconda guerra mondiale. Rubarono tutto il loro oro, tutte le attività ed ogni cosa, pratica che ripetono ogni qualvolta si installino in un paese.

Nel libro di Edmond Paris, Edizioni Ozark, chiamato Il Vaticano contro l'Europa, è possibile scoprire nel dettaglio ciò che hanno fatto. Gli ultimi 30 anni di guerra sono tutti attribuibili ai Gesuiti. Tuttavia Paris dimostra di non avere afferrato che il generale dei Gesuiti gestisca l'intera comunità di intelligence internazionale: CIA, FBI, KGB, Mossad, BND, SIS.

Allo scopo di schedare qualsiasi individuo idearono il numero di previdenza sociale, codice attraverso cui apparati di intelligence e provinciali possono conoscere tutto ciò che c'è da conoscere su un cittadino. Carte di credito, attività lavorative, tutto ciò che un uomo fa è tracciabile grazie al suo numero di previdenza sociale, che il Governo istituì nel 1933 dietro l'input di Spellman, il quale all'epoca credo fosse arcivescovo.

Si impegnarono per realizzare una diffusa insicurezza globale, introdussero la imposta sul reddito e misero il sanguinoso gesuita Joseph Stalin a capo dell'URSS. E istituirono il codice di previdenza sociale oggi usato per tutto: la patente di guida, la dichiarazione dei redditi, le carte di credito, tutto ciò che fai è collegato a quel numero, che è il numero di Roma (per questo mi rifiuto di utilizzarlo).

Martin: Cosa ti viene in mente se ti faccio il nome di Louis Freeh, capo dell' FBI?

Phelps: Cattolico romano, bravo chierichetto. Forse Cavaliere di Colombo, sebbene non sia provabile. In genere chi detiene quel tipo di potere è un Cavaliere di Colombo. I Cavalieri di Colombo implementano la politica dei Gesuiti. Dietro le stragi di Waco e lo attentato di Oklahoma City c'era proprio  Louis Freeh. Ed ai suoi ordini lavorava il cecchino giapponese cattolico di nome Lon Horiuchi (Nel 1992, mentre lavorava come cecchino per l'FBI Hostage Rescue Team presso la località di Ruby Ridge, Lon Horiuchi uccise senza ragione una donna e ferì due altri individui. Il caso si chiuse con un mega risarcimento governativo, e nessuna condanna. Precedentemente era accaduto un episodio analogo, denominato Strage di Wako - n.d.t.).

In definitiva, il vero controllo è in mano ai cattolici. I Cavalieri controllano l'FBI, che ha ordito queste carneficine. E quei due uomini, Louis Freeh e Lon Horiuchi sono alle dipendenze del cardinale O'Connor di New York, il cardinale più potente del paese. E' il vicario militare. Ed è per questo che Bush gli baciò il culo; perché O'Connor è il re dell'impero americano. E regna dal suo Palazzo, la Cattedrale di St. Patrick, il "Piccolo Vaticano."

Martin: Credi sia in diretto contatto con Kolvenbach?

Phelps: Non so. O'Connor non è gesuita, ma i Gesuiti sono le SS della Chiesa cattolica. Il loro compito è quello di mantenere l'ordine. Il gruppo più vicino al cardinale è quello dei Gesuiti della Fordham University. Uno di essi - il capo della Fordham University - credo sia un irlandese - è anche membro del CFR [Council on Foreign Relations]. Ciò si può evincere leggendo la relazione annuale del CFR del 1993. I Gesuiti della Fordham sono le eminenze grigie dietro il Cardinale di New York. E, naturalmente, il gruppo di Fordham comprende John Foster Dulles, uno degli autori del libro sul Concilio Vaticano II.

Martin: Torniamo indietro, adesso. Cosa puoi dirmi del Concilio di Trento?

Phelps: Il Concilio di Trento fu la risposta di Roma alla Riforma protestante. E' bene ricordare che fu la Riforma protestante a condurci verso la libertà politica che conosciamo oggi. In assenza della Riforma oggi non sarebbero potute esistere cose come la sovranità nazionale, il diritto privato, i diritti umani.

Così, quando la Riforma introdusse la dottrina della salvezza per grazia, mediante la sola fede, senza bisogno di intermediazioni sacerdotali, Roma fu privata di gran parte del suo potere spirituale.

In paesi come Olanda, Inghilterra e Germania i sacerdoti iniziarono ad essere ignorati dalla gente, sempre più convinta di potere trovare la propria salvezza direttamente nelle parole di Dio codificate nella Bibbia e nelle sacre scritture. Il Sacro Romano Impero iniziò a sfaldarsi. Carlo V, l'imperatore, si dimise per diventare monaco e giardiniere. All'epoca il Signore si mosse potentemente per spezzare il potere del Sacro Romano Impero, iniziato con Carlo Magno.

Capirai quindi come tutto ciò non fosse per nulla positivo per Roma, che iniziò a perdere un sacco di soldi. Le nazioni non pagavano più lo "obolo di San Pietro" (che oggi chiamiamo "aiuti esteri") al Vaticano. E tutto ciò fece molto arrabbiare il Papa.

E' molto importante ricordare che il Papa possedeva due poteri - spirituale e temporale - e che con la perdita del suo potere spirituale, si indebolivano anche i suoi poteri temporali. In altre parole, stava perdendo la facoltà di governare i popoli attraverso i loro sovrani, perché i sovrani - ad esempio Enrico VIII - avevano smesso di riconoscergliela.

Enrico VIII si separò dalla Chiesa romana e istituì la Chiesa d'Inghilterra, non più soggetta al Papa. Tutto ciò andò a ripetersi anche in Germania, in Olanda, e in altri paesi.

Così il Diavolo 'risuscitò' Ignazio di Loyola, con i suoi Esercizi Spirituali. Loyola fu membro degli Alumbrados spagnoli, coloro che oggi chiamiamo Illuminati. Consacrò l'Ordine dei Gesuiti allo scopo di riconquistare ciò che la Riforma aveva sottratto a Roma - ciò che il Signore aveva fatto attraverso Lutero, Calvino, e Knox. A proposito, è interessante notare come nessuno degli anzidetti personaggi morì di morte violenta. Vissero tutti fino ad una veneranda età e morirono serenamente, in mezzo alle macchinazioni dei Gesuiti (Sarà anche interessante, ma non depone molto a favore della versione di Phelps - n.d.t.)

Il Concilio di Trento si compose di 25 sessioni, nelle quali furono condannate tutte le dottrine della Riforma. Venne condannato chiunque non credesse che l'ostia sia letteralmente il corpo di Cristo e che il vino sia letteralmente il suo sangue. Questo fenomeno si chiama transustanziazione. Chiunque non credesse ciecamente in tali verità fu maledetto da un anatema. Chiunque credesse che la salvezza possa trovarsi al di fuori della Chiesa cattolica fu maledetto. Chiunque credesse nel raggiungimento della grazia attraverso la sola fede fu maledetto. Chiunque dubitasse che il Papa sia il vicario di Cristo fu maledetto.

Benché le dottrine che produssero la Riforma si improntassero sui principi sanciti nella Bibbia, i Gesuiti le maledissero, insieme ai loro fautori. Ecco cosa fu il Concilio di Trento.

Nella quarta sessione, che è probabilmente quella più importante, i Gesuiti condannano la libertà di parola, la libertà di stampa e la libertà di coscienza. Quindi, nessun uomo avrebbe il diritto di scegliere la propria religione, di rendere pubblica la propria verità, e di esprimere liberamente la propria coscienza.

Quindi, avemmo una guerra tra il Concilio di Trento e le dottrine della Riforma, in particolare per quanto delineato da John Calvin nel suo Istituzione della Religione Cristiana. Calvin [1536] dedicò tale opera al re di Francia. Calvin era così inviso ai Gesuiti che dovette risiedere a Ginevra fino al giorno della sua morte, quando ne era diventato governatore.

Martin: In quali anni si svolse il Concilio di Trento?

Phelps: Dal 1545 al 1563. Durò diciotto anni. Ed ebbe luogo nella piccola città di Trento, Italia.

Il documento Confessione e Fede Presbiteriana di Westminster, distrutto nel 1648, dopo la guerra dei 30 anni, fu una altra pietra fondante della dottrina di Calvin. Esso animò la Chiesa di Scozia ed i Covenanter nella resistenza contro i poteri romani ed inglesi. Si tratta di un documento importante. Non la nuova versione, ma l'originale del 1648, nel quale il Papa veniva definito l'uomo del peccato, l'Anti-Cristo.

E' dovere di ogni calvinista ricorrere a ciò che chiamiamo 'la spada dello spirito', cioè la Parola di Dio come descritta nella lettera agli Efesini, capitolo 6: "la spada di giusta difesa" - la pistola, la spada.

Quindi, noi calvinisti crediamo che vi sia un tempo per la pace e un tempo per la guerra, e non ci rifiutiamo di andare sul campo di battaglia, quando necessario. Furono i calvinisti che restituirono la libertà politica in Inghilterra, con Cromwell, calvinista e battista indipendente.

Furono i calvinisti in Olanda che diedero agli olandesi la loro libertà politica, con William d'Orange, e più tardi con suo figlio, il Principe Maurice. Ed infine il nostro grande paese il cui padre Washington, massone che per sua stessa ammissione non entrò in una loggia massonica se non negli ultimi 30 anni di vita -  fu un battista ed un calvinista. Ecco perché non si arrese a Valley Forge. Ecco perché quando andarono nella neve a piedi nudi, durante la guerra di indipendenza sopportarono ogni sofferenza. Perché credevano nella Bibbia calvinista e si rifiutavano  di sottomettersi alla tirannia di Re George, controllato dai Gesuiti.

Questa è la vera anima del nostro paese. Se la perdiamo, perderemo tutto. Nel Secondo Emendamento è garantito il diritto di portare armi in ossequio al concetto della "spada di giusta difesa." Le due spade del Calvinismo sono garantite nei primi due emendamenti della nostra Costituzione. Senza questi emendamenti, tutti gli altri non servirebbero a niente.

Martin: Parliamo dell'assassinio di John Kennedy, argomento che da solo avrebbe potuto assorbire tutta la intervista. Sostieni che l'assassinio fu ordinato dal generale gesuita, avallato da Paolo VI e realizzato dal 'Papa Americano' - cardinale Spellman - che a sua volta si servì dei Cavalieri di Malta, della massoneria, dei Cavalieri di Colombo, della mafia, e dei servizi segreti, per eseguire l'ordine di Roma. Puoi spiegarci perché ritieni che la tua teoria rappresenti una versione molto accurata di come si svolsero effettivamente i fatti?

Phelps: I motivi sono minuziosamente illustrati nei libri di Fletcher Prouty, che ne parlò sia in JFK che ne La Squadra Segreta.

Kennedy fu assassinato perché intendeva porre fine alla guerra del Vietnam e con essa al dominio della CIA. Il che genera due domande: Roma voleva la guerra del Vietnam? E Roma controlla la CIA? La risposta è sì in entrambi i casi.

Sappiamo che la guerra del Vietnam fu denominata The Spelly War - la guerra del Cardinale Spellman. Fu in visita al fronte di guerra molte volte, e usava chiamare i soldati americani i "soldati di Cristo". Il comandante in capo delle forze americane era un cattolico, membro del CFR, forse Cavaliere di Colombo, non so. Sto palando del generale William Westmoreland.

Westmoreland condusse la guerra per conto e secondo le modalità prescritte dal cardinale Spellman. Un altro burattinaio della marionetta Westmoreland fu Lyndon Baines Johnson, delfino del cardinale Spellman. Baines Johnson era un massone di 33° grado. Anch'egli collaborò allo assassinio di JFK insieme a J. Edgar Hoover, altro massone di 33° grado.

Perché Spellman voleva la guerra del Vietnam? La voleva perché i Gesuiti la volevano. E perché il generale dei gesuiti voleva la guerra del Vietnam? Perché i vietnamiti, buddisti, non sono convertibili al cattolicesimo. Non hanno bisogno di Roma. Per secoli vi fu una costante presenza dei Gesuiti in Vietnam, che non sortì apprezzabili risultati. Così fu deciso che circa un milione di buddisti sarebbero stati 'purgati.' La epurazione sarebbe poi proseguita in Cambogia, con Pol Pot, ed in Thailandia, dove tutt'ora è in atto. Fu una epurazione di buddisti quella avvenuta nel Laos, in Cambogia e Vietnam, così come furono eliminati i buddisti cinesi con Mao Zedong (Mao Tse-Tung - n.d.t.), che era completamente controllato dai Gesuiti.

Il secondo elemento da considerare è che Roma detiene il controllo del traffico di droga. Il Vaticano controlla tutto il traffico di droga colombiano.

Vi è in essere un concordato tra la Colombia ed il Papa. Hitler aveva un concordato con il Papa. Mussolini aveva un concordato. Anche Franco aveva un concordato. Ora vogliono creare un concordato anche qui, che è il motivo per cui Reagan nel 1984 riconobbe ufficialmente lo stato sovrano della Città del Vaticano. Il più grande traditore americano di tutti i tempi è stato Ronald Reagan.

Così, hanno un concordato. Credi che un paese che abbia un concordato con il Vaticano possa esportare droga senza il suo avallo? Se Roma fosse realmente contraria al traffico di droga dalla Colombia, avrebbe messo fine al concordato. L'intero commercio di droga è gestito da grandi famiglie mafiose residenti fuori dal paese, ed agli ordini del generale dei Gesuiti.

Il generale dei gesuiti partecipò al commercio dell'oppio cinese, un paio di secoli fa.
Ufficialmente commerciavano seta e perle. Il film è Shogun, ma è sufficiente scavare un pò sotto la superficie della pellicola per scoprire come nelle "navi nere" dei Gesuiti, oltre alla seta, le perle, l'oro, gli opali e tutto quanto potevano arraffare in Oriente, vi fosse l'oppio.

La seconda ragione della guerra del Vietnam fu consolidare questo enorme commercio di droga che inonda ogni città americana, essendo materialmente realizzato dalla CIA e poi distribuito alle famiglie di trafficanti americani.

In sintesi, la mafia e la CIA collaborano nel traffico di droga. La mafia e la CIA collaborarono nello assassinio di Kennedy. Quindi, la prima ragione per cui il generale dei gesuiti [a quel tempo, Jean-Baptiste Janssens] voleva Kennedy morto, fu che stava per porre fine alla guerra del Vietnam.

La seconda ragione fu che Kennedy voleva porre fine al dominio della CIA, perché la CIA aveva tradito volutamente i suoi piani negando la copertura ai patrioti cubani, quando cercarono di sottrarre l'isola al gesuita - suo padre era un nazista - Fidel Castro.

Kennedy fu tradito dalla CIA durante quella che fu soprannominata l'invasione fallita della Baia dei Porci. La CIA sacrificò molti patrioti sulle rive della Baia dei Porci, così che Castro potesse avere vita facile. Questa  tattica ricalcò fedelmente quella usata dalla stessa CIA e dal KGB, in collaborazione con Angleton, durante la Rivoluzione ungherese, quando la CIA fomentò la rivoluzione, e poi tradì tutti quei patrioti abbandonandoli nelle mani dell'esercito sovietico e del KGB.

E' una tattica che spesso si ripete: si solleva una rivoluzione e poi si sacrificano gli stessi uomini che la hanno portata avanti. George McBundy omise di attivare la copertura aerea sulla Baia dei Porci, il che si tradusse  nella vittoria di Castro, uomo dei Gesuiti. A quel punto, Kennedy, infuriato, firmò un memorandum - secondo Fletcher Prouty - in cui prese radicalmente le distanze dalla CIA, e lo consegnò alla Joint Chiefs of Staff.

Piccolo inciso sulla CIA. La CIA fu istituita dai Cavalieri di Malta. Uno dei fondatori della CIA fu "Wild" Bill Donovan, irlandese cattolico - che sono i più fanatici - insieme a suo fratello Vincent, che era un sacerdote domenicano. Dunque la CIA fu fondata da questo alto ordine cattolico, con lo scopo di solidificare il potere del Vaticano.

Non ho nulla contro il popolo cattolico, ce l'ho con la gerarchia di Roma. Il popolo americano cattolico non ha la minima idea di ciò che sta succedendo. Se sapessero, ci sarebbe una marcia su San Patrizio domani mattina stessa. Kennedy era contro la guerra del Vietnam, e stava per farla finita con la CIA.

In pratica, i Gesuiti trasferirono i loro esponenti di spicco delle SS naziste - strumentalizzate per sterminare gli ebrei in Europa - all'interno della CIA. Quando gli Einsatzgruppen (reparti speciali operativi nazisti composti da SS e uomini della Polizia - n.d.t.) giunsero in Russia, i Gesuiti attraverso le SS purgarono la Russia occidentale di tutti i suoi ebrei. Ecco perché Stalin uccise deliberatamente 40.000 dei suoi migliori ufficiali. Ecco perché cacciò via o eliminò i suoi migliori generali. Perché voleva assicurarsi una sconfitta della Armata Rossa contro l'esercito tedesco in avanzamento. Cosa che poi non avvenne. E a proposito, la giustizia è spesso poetica, perché la figlia di Stalin in seguito sposò un ebreo.

Riassumendo, la CIA fu composta con elementi delle SS, ed attualmente rappresenta il braccio di intelligence del Vaticano. I Cavalieri di Malta sono dappertutto. Casey era un Cavaliere di Malta. Angleton era un Cavaliere di Malta e sedette alla Vatican Desk, la scrivania all'interno della CIA che ha un collegamento diretto con il Vaticano.

Quando Kennedy decise di porre fine a questa "comunità di intelligence", firmò la propria condanna. Andò allo stesso modo per chiunque abbia tentato di porre fine alla CIA, la guerra del Vietnam, o abbia attaccato i Gesuiti ed il loro potere di stampare denaro attraverso la Federal Reserve Bank. Hanno ucciso il nostro unico presidente cattolico romano.

Ecco un altro esempio di giustizia poetica. Un vero cattolico - non un protestante come Harry Truman, Franklin Delano Roosevelt e altri - che cercò realmente di resistere al potere temporale del Papa in questo paese (fu ucciso dai Gesuiti). Sebbene Kennedy fosse anche socialista e comunista, si espose per resistere al potere temporale del Papa. E per questo dovremmo essergli grati e ricordare il suo nome. Eppure cosa hanno fatto alla sua memoria? L'hanno distrutta. Lo hanno trascinato nella sporcizia. Ogni volta che se ne parla in TV tirano fuori i suoi trascorsi da donnaiolo. Kennedy fu un donnaiolo, ma bisognerebbe tributargli i meriti che gli spettano.

Subito dopo l'assassinio, John McCone - capo della CIA - si presentò alla Casa Bianca per annullare il Memorandum contro la guerra in Vietnam. Inoltre il Vietnam servì alla CIA - fortemente finanziata - per collaudare molte nuove tecnologie, le loro macchine anti-gravitazionali, i loro "uomini da un milione di dollari." Fu teatro di grandi sperimentazioni, e questo Kennedy lo sapeva. Sapeva che il popolo americano non aveva idea dei tempi che stavano per delinearsi, e cercò di fare qualcosa, malgrado gli avvertimenti di suo padre. Suo padre era il più potente cavaliere di Malta dell'epoca.

Martin: E di John John cosa puoi dirmi?

Phelps: Secondo Tom Kuncle John F. Kennedy, Jr. si era messo in testa di trovare i veri assassini di suo padre, e alla fine vi riuscì, e - avendone il potere - stava per pubblicare le conclusioni. Allora lo hanno fatto fuori. Non avrebbero mai permesso che accadesse.

Martin: E tu perché non sei stato ancora  fatto fuori?

Phelps: Perché sono immortale, fino a quando il Signore sarà con me. Io sono un battista calvinista, e noi crediamo che finchè operiamo nella Sua Volontà, nessuno potrà toccarci, indipendentemente da quanto potente esso sia.

Martin: Ecco perché stiamo avendo questa conversazione.

Phelps:  Già. Non pensare che non sappiano che stia avvenendo. Lo sanno. Il problema è che qui è Dio stesso che sta parlando, ed utilizza come strumenti le persone; esattamente come fa il diavolo. Il diavolo usa sempre gli uomini. Quindi, abbiamo un gruppo di uomini contro un altro gruppo di uomini; un percorso che conduce al male, ed un altro che conduce al bene. Il problema è che ormai ci sono pochissimi uomini disposti a credere realmente in Dio. Solo una manciata di noi dice: "Beh, stiamo facendo la sua volontà, confidiamo in Lui e nel suo potere." Come gli ebrei sono pronti ad essere gettati nella fornace ardente di Nabucodonosor, il nostro Dio è in grado di liberarci. Dovremo dire la verità.

Martin: Hai dedicato il libro a quattro cattolici che, ne sono sicuro, nessuno ha mai sentito nominare: Charles Chiniquy, Geremia Crowley, Emmett McLaughlin, e Alberto Rivera. Perché loro?

Phelps: Perché quegli uomini erano sacerdoti cattolici romani che lasciarono il sacerdozio per dire la verità su quanto stava accadendo. E tre di loro - McLaughlin si salvò - pagarono con la vita.

Chiniquy denunciò la mano gesuita nello assassinio del Presidente Lincoln, scrivendo nel 1886 il suo capolavoro Cinquanta anni Nella Chiesa di Roma. In quel libro è dimostrato che Lincoln fu assassinato dai gesuiti, e che l'operazione fu coperta dal nostro governo.

Crowley era un grande irlandese che accortosi della corruzione regnante nella Arcidiocesi di Chicago, lasciò il sacerdozio. E naturalmente in seguito divenne un credente della Bibbia, cioè un protestante. I protestanti oggi non credono alla Bibbia. Il Protestantesimo oggi è un guscio vuoto. Ma allora, nel 1912, le cose stavano diversamente.

In seguito Crowley denunciò molte cose, tra cui il ruolo dei Cavalieri di Colombo, ordine soggetto ai gesuiti. Il nome dei Cavalieri di Colombo deriva dal nome di Colombo, il quale non era cristiano, ma un pirata ebreo di origine spagnola.

In una sezione del suo libro su Columbus, Crowley scrisse che lo scopo dei Cavalieri di Colombo è quello di realizzare la politica gesuita, parte della quale aveva a che fare con il restaurare il potere temporale del Papa, perduto con le modalità che abbiamo descritto in precedenza. Ci riuscirono con Mussolini, nel 1929.

Bene. Nel libro scritto da Crowley nel 1912, viene dichiarato esplicitamente che Taft e Teddy Roosevelt fossero tutti agganciati al cavo da traino del Papa e dei Cardinali di New York. Crowley si disse certo che sarebbero stati utilizzati i militari americani per ripristinare il potere temporale del Papa in tutto il mondo.

E questo è assolutamente corretto. E' la politica estera americana. Il Concilio di Trento è la politica estera americana di oggi. Questo è quello che sta succedendo in Serbia e Bosnia. E' il Concilio di Trento - i Gesuiti mediante le forze militari americane hanno fatto a pezzi tutti quegli ortodossi.

Successivamente, Emmett McLaughlin scrisse diversi libri. Scrisse The People's Father, scrisse Crime And Immorality In The Catholic Church, dimostrando che nelle nazioni cattoliche vi sono più criminali che in quelle protestanti, il tutto mediante la elaborazione delle statistiche sulle carceri.

Emmett McLaughlin scrisse anche un altro libro dal titolo The Assassination of Abraham Lincoln, in cui ancora una volta fu dimostrato come Lincoln sia stato assassinato dai Gesuiti. Emmett McLaughlin uscì dalla Chiesa cattolica, sposò una suora, e visse una vita virtuosa e onorevole fuori dalla Chiesa.

L'ultimo di cui parlerò è Alberto Rivera, che fu molto inviso al Vaticano perché era stato un gesuita di altissimo grado successivamente uscito dall'ordine. Verso la fine degli anni '60 attuò una vasta operazione di disclosure attraverso il movimento ecumenico. Denunciò il potere di Roma, affermò che Roma controllasse  Kathryn Kuhlman, Billy Graham e - virtualmente - il nostro governo attraverso Ronald Reagan.

Quando Reagan giurando di fronte l'obelisco sancì il concordato tra USA e Roma, Alberto Rivera fondò un ministero denominato The Anti-Cristo Information Center, nei dintorni di Los Angeles.

Cercarono di ucciderlo cinque volte. Un dentista gli lasciò un ago fra i denti, cercando di provocargli una infezione del cervello. Quando perse i sensi, circa un anno più tardi, il motivo di quello svenimento sembrava inspiegabile. Poi l'ago fu scoperto da un altro dentista, che lo rimosse. Poi fu spinto sotto un treno della metropolitana ... in tutto furono cinque i tentativi di omicidio ai suoi danni. Infine è morto credo di cancro, circa tre anni fa.

Ma questi quattro meravigliosi, grandi preti cattolici fecero del loro meglio per denudare il potere di Roma ed i suoi tentativi di prendere il controllo della nostra nazione. E così, ho deciso di dedicare loro il mio libro.

Martin: Che cosa ti ha spinto a scriverlo?

Phelps: Sono stato educato ad essere un patriota, a mettere l'America prima di ogni altra cosa. Più tardi, quando incontrai il Signore a 17 anni, capii che la Bibbia insegna gli stessi principi. Il Signore istituì le nazioni, ma il Signore non istituì mai i governi del mondo, i quali sono frutto del lavoro del Diavolo.

Sintesi di un articolo pubblicato sul sito Whale
Link diretto:
http://www.whale.to/b/pope.html

Traduzione a cura di Anticorpi.info

Post correlati: Gesuiti: la Versione di Gerard Bouffard
Post correlati: Intervista al Gesuita
Post correlati: Illuminati: Storia, Strategia, Influenza - 1
Post correlati: Salvador Freixedo - Alieni, Dei e Nuova Era
Post correlati: Due Parole sui Protocolli dei Savi di Sion
Post correlati: Nobiltà Nera e Comitato dei 300
Post correlati: Intervista allo Sciamano (p.2)
Post correlati: Salvador Freixedo - Materiale OnLine
Post correlati: Il Papa sul Nuovo Ordine Mondiale
Post correlati: Tag Poteri Occulti

Chiesa Romana Cattolica e Massoneria - Libro

37 commenti:

  1. Secondo me quando si vuole dimostrare una qualche teoria cospirativa si possono trovare numerosissime pseudo-prove storiche a suo suffragio. Questo tuttavia non significa che tale teoria corrisponda a ciò che è davvero successo. L'approccio di Phelps mi sembra più da invasato calvinista (che non dimentichiamo ebbe a sua volta mani insanguinate e la cui etica protestante sta all'origine del capitalismo selvaggio attuale) che da lucido analista storico e molte sue affermazioni pompose non lasciano dubbio a riguardo. Inoltre non mi convince proprio la prospettiva dualistica (dio e satanasso in lotta) su cui articola la propria analisi. Il tessuto del potere attuale è a mio parere molto più complesso rispetto a quanto il fiero calvinista Phelps tenti di dimostrare.
    Sul fatto che il Vaticano e soci (cavalieri di Malta, Gesuiti, Opus Dei, ecc.) siano organizzazioni nefaste e aberranti su tutti i fronti non c'è comunque alcun dubbio. La chiesa cattolica stessa è nata come strumento di potere durante gli ultimi secoli dell'Impero Romano, una sorta di pastrocchio dogmatico basato sul sincretismo di varie correnti cristiane, gnostiche, egizie e misteri romani tipo il culto del Sol Invictus (non a caso Natale cade sempre il 25 dicembre).
    Ciò che è interessato al Vaticano è sempre solo una cosa: il potere ed il controllo ad ogni costo. Non hanno dunque mai avuto problemi a benedire massacri, schiavismo, inquisizioni, distruzione della dignità umana, ecc. nascondendosi però dietro a belle parole tipo Amore, Carità, ecc. Ma sono i fatti, non le parole, che contano. A mio parere il vero, unico, grande miracolo della Chiesa Cattolica è proprio il fatto di avere ancora qualcuno che se la fili e creda in essa, nonostante sia sempre stata in palese e costante contraddizione con il messaggio di Cristo, nonostante in duemila anni si sia dimostrata e ridimostrata come una delle organizzazioni più feroci, spietate, sanguinarie e ipocrite della storia (lo scandalo pedofilia è solo l'ultima chicca). Eppure, nonostante questo, vedremo tutti i politici italiani e non, nonchè la maggioranza delle persone comuni, che si rivolgono ad essa come un'istituzione di sommo prestigio ed alta caratura etica. L'esistenza di istituzioni come la chiesa cattolica è a mio parere una delle principali dimostrazioni dell'enorme oscurità e ignoranza spirituale del nostro tempo. Fortunatamente i seminari e le chiese sono sempre più vuoti e vedo questo, comunque sia, come uno dei maggiori segnali di un cambiamento. E' ora di lasciare che queste istituzioni crollino su se stesse, senza più il sostegno di belanti pecorelle che si sobbarcano il mesto peso dell'ovile e dai suoi "buoni pastori".

    RispondiElimina
  2. Concordo con NonDuale sulle conclusioni, ma qualche merito alla teoria di Phelps c'è ed è insito nelle conclusioni di cui sopra. Non Duale ha comunque fatto notare le contraddizioni del personaggio Phelps, che io ho sempre invitato a prendere con le pinze in quanto è veramente un bigotto e fondamentalista.

    Io in definitiva sostengo che storicamente la massoneria nasce come organo di difesa della scienza esoterica (gli antichi misteri iniziatici egizi e poi greci, la filosofia di Ermete e le scuole di Pitagora e Platone, fino al messaggio iniziale del Cristo) dalle mani distruttrici dell' inquisizione vaticana.
    Poi però la massoneria è stata conquistata dagli stessi che a suo tempo conquistarono il cristianesimo, traducendo lo splendido messaggio di Cristo nell' indegna istituzione vaticana.

    Poteri più antichi della chiesa e della massoneria hanno conquistato entrambe (in quest'ordine: prima chiesa, poi massoneria).
    Ciò non toglie che non si possa trovare del bene nella filosofia iniziale della prima e della seconda istituzione, perchè come fa giustamente notare NonDuale la verità non è "Dio vs Satana" ma noi che camminiamo verso l' Uno, la dualità che si risolve nell' Unità.

    RispondiElimina
  3. Da fonti attendibili risulta che il nostro Premier, Silvio Berlusconi, abbia appellato con le parole "culona inchiavabile" la primo ministra tedesca, sig.a Merkel, durante una conversazione telefonica..
    Bè, dopo questa notizia ho deciso che se si votasse direttamente anche per il capo dello stato, io voterei S B !!
    Soltanto per avere la grande opportunità di ascoltare dalla sua viva voce le "esternazioni" di lui, in qualità di Presidente della Repubblica!!!!
    (ancora rido)

    RispondiElimina
  4. Caro Syntesis concordo in generale con te. Se in Occidente non avessimo avuto la Chiesa cattolica difficilmente avremmo avuto fratellanze iniziatiche "chiuse" come la massoneria, i rosacroce, ecc. per portare avanti certi simboli e misteri, proteggendoli dalla violenza ed all'intolleranza vaticane. In queste organizzazioni si è custodito in modo più o meno consapevole il filone della gnosi ermetica che accompagna la storia d'occidente da circa 2000 anni, emergendo in superficie in certe occasioni tipo nella Firenze rinascimentale (in modo velato e mediato), o tipo nella provenza dell'eresia catara e nei templari, entrambi - guarda caso- repressi nel sangue con spietata ferocia dal "santo" Vaticano. La massoneria, in termini esoterici, ha dunque assolto a un suo ruolo, propugnando tra l'altro idee di libertà, uguaglianza, ecc. e ospitando tra le sue file prat. tutti i grandi ideologi di riforma sociale non solo comunisti ma anche anarchici tipo Bakunin e Ferrer.
    Nella nostra epoca tuttavia, in cui per idee differenti non si viene più bruciati vivi, solo denigrati mediaticamente, mi sembra sia ormai diventata un'organizzazione non solo obsoleta ma spesso anche pericolosa e deleteria per la democrazia.

    Segreto, uguaglianza ed onestà infatti non sono mai andati a braccetto... :-)

    L'universo della massoneria è molto più variegato e frammentato di quanto si possa pensare, e impera una confusione diffusa tra le logge deviate, nere, (che coltivano strategie manipolatorie, complottano e tramano ai danni della democrazia, in stretto contatto con servizi segreti e criminalità organizzata) e le logge regolari, che sono quasi sempre luoghi dove si fa esoterismo da salotto e ci si scambia favori tra professionisti. Che le seconde siano spesso il terreno di reclutamento per le prime è risaputo. Ma affermare che la massoneria sia solo una "certa" cosa cara ai complottisti è un grave errore, che porta a conferire alla massoneria molto più potere ed influenza di quanto realmente ne abbia. Chi governa il mondo utilizza senza dubbio frange massoniche come strumenti di infiltrazione di media, istituzioni, industrie, banche, ecc. Tuttavia la massoneria rimane una rete di organizzazioni e logge complessa e frammentata. Solo in Italia ci sono più di 240 Gran Logge con orientamenti e caratteristiche diversissime tra di loro. Alcune si riferiscono alla UGLE, Gran Loggia unita d'inghilterra, altre al Grande Oriente di Francia (il grande nemico storico della UGLE), altre a nessuna delle due operando in autonomia, ecc. Alcune sono costole dell'Opus Dei, CL o dei Gesuiti, come la GLRI, ecc. Alcune sono laiche, atee e anticlericali, altre sono piene di pretonzi e filocattoliche. Insomma ce n'è di tutti i tipi e i litigi, anche all'interno di singole gran logge come il GOI, grande oriente d'italia, sono la regola, non solo in Italia.

    Ho fatto questa digressione per cercare di sfatare alcuni luoghi comuni sulla massoneria e mostrare, ancora una volta, come le questioni siano molto più complesse rispetto a come i vari Icke, Phelps, Franceschetti, ecc. cercano di sostenere. Questo non toglie che sia loro grato per il tentativo che fanno di far emergere modi differenti per leggere l'universo sociale che abbiamo davanti. :-)

    RispondiElimina
  5. NonDuale, concordo ancora con tutto che dici; credo fermamente che far sapere di queste divisioni sia fondamentale oggi perchè la visione classica complottista "loro sono satanisti e governano tutto" non solo è filosoficamente e spiritualmente ignorante e svilente ma toglie anche la speranza che un mondo migliore sia ancora possibile.
    La rassegnazione al supposto fatto che "sono troppo potenti", ma anche che "sono tutti cattivi" è proprio il favore più grande che potremmo fare ai poteri oscuri.

    RispondiElimina
  6. Grazie per la traduzione, continuate così!

    RispondiElimina
  7. Verissimo. Molte tesi e film complottisti sono talmente efficienti nel creare sconforto e scoraggiamento in chi li vede da far pensare che siano un prodotto voluto delle lobby stesse che verrebbero "smascherare".
    Dici bene, la cosa peggiore che si possa fare è pensare che non ci sia niente da fare e l'unica possibilità sia quella di andare in piazza e spaccare tutto, sfogando una frustrazione cieca e dunque facilmente manipolabile. I poteri forti non aspettano altro e gli accadimenti durante la manifestazione del 15 ottobre sono un validissimo esempio a riguardo. Se lo aspettano talmente da fare di tutto per creare le condizioni perchè le violenze e i danni siano il più possibile diffusi e mediatici. :-)
    Dobbiamo finalmente prendere coscienza di quanto ogni nostro pensiero abbia una ricaduta enorme non solo sulla nostra vita ma anche e soprattutto sulla coscienza collettiva. Loro sanno molto bene, da millenni, noi un po' meno ma ci si sta risvegliando, finalmente, a riguardo. :-)

    RispondiElimina
  8. @ NonDuale ... credo sia facile concordare con tutto quanto dici a proposito delle colpe (storiche e non) del vaticano, e sulla eterogeneità della massoneria. ma la stessa eterogeneità è riconoscibile al vaticano? è possibile che anche al suo interno, più verso la base che verso il vertice, esistano persone mosse da buone intenzioni?

    circa lo scandalo della pedofilia (ma anche quello dell'ici e del negazionismo), secondo te come mai sono venuti fuori tutti insieme negli ultimi 10 anni, insieme a cinema, musica, letteratura alla dan brown e tv che danno tutti addosso al vaticano? potrebbe esserci un nesso?

    @ Syntesis ... dici che "la visione classica complottista è filosoficamente e spiritualmente ignorante e svilente e toglie anche la speranza che un mondo migliore sia ancora possibile."

    e l'equilibrio che fine ha fatto? :)

    la visione complottistica nasce da una profonda e giustificata sfiducia circa il fatto che istituzioni, tecnologia, mass media ed economia siano di fatto cadute in mano a gruppi di potere provatamente inaffidabili e nocivi al bene della collettività. dunque, fino a quando non sfocia in una mentalità capziosa, faziosa, forcaiola, si può dire che 'complottismo' è il nome che oggi contraddistingue il vero 'giornalismo', mentre ciò che chiamiamo giornalismo nel frattempo è diventato 'persuasione' e 'difinformazione.'

    è come se uno dicesse "la visione esoterica è filosoficamente e spiritualmente ignorante perché è fatta per spedire la gente (che si è appena risvegliata dal sonno della religione) in un nuovo sonno fatto di dogmi indimostrabili e in nuovi sensi di colpa (che fanno molto cattolico) dovuti al fatto che "il mondo è il nostro specchio, e se il mondo è brutto, allora noi siamo brutti."
    o come se uno dicesse che evitando di riconoscere l'enorme complotto in atto, tu stia sviando l'attenzione o sminuendo le responsabilità dei poteri che hanno reso il mondo questo schifo.

    occhio, sto facendo l'avvocato del diavolo. a me questo tipo di illazioni mi danno un pò ai nervi, sia in un senso che nell'altro :)

    penso però che controcultura e cospirazionismo *moderati* siano utili (anzi, indispensabili) alla causa non meno di un approccio spirituale ed esoterico, *moderato*.

    @ frankpro ... si vede che hai fantasticamente cestinato la tv ;) la notizia è vecchiotta :)

    ciao

    RispondiElimina
  9. @vi

    Il mio non è un attacco alla controinformazione, ma una critica della filosofia di fondo che spesso (non sempre) passa.

    Denunciare la struttura di potere è sacrosanto, quando dico però che da qui, a dire "loro sono tutti satanisti" mettendo nel calderone dei "satanisti" persone come Dante, Da Vinci, Michelangelo, Mozart, M.L. King e molti altri essendo stati tutti massoni o simili porta a condannare quella che era la filosofia egizia, e quella di Platone e di Pitagora, spesso anche di quella orientale; in virtù di una che più che "da una parte i buoni per un paradiso eterno e dall' altra i cattivi per l'eterna dannazione" non può darci.
    Filosoficamente è avvilente.

    Non è nemmeno vero che essa "controllano tutto" (cosa controllava il massone Allende quando si suicidò?); la struttura iniziatica non può esser catalogata come interamente cattiva senza correre il rischio è gettare via la sua filosofia. In virtù di cosa?

    La stessa dualità interna vale anche per il vaticano, e questo l'ho sempre detto: esso ha prodotto all' interno veri e propri Santi (non tutti quelli di cui si vanta, ma qualcuno si)...
    Dualismo interno e contraddizioni simili ritengo si possano individuare nell' ONU, o di qualsiasi altra organizzazione o filosofia.

    Il cospirazionismo nella versione più diffusa è anti-esoterico, e così facendo diventa fanatico, è anti-ambientalista, e così facendo diventa capitalistico e sprecone, è anti-unitario, diventando nazionalista, è anti-cambiamento, e così facendo diventa una difesa dello status quo, e secondo me facilmente manovrabile in tal senso.
    Non è un caso che Hitler abbia usato il complottismo (i protocolli di Sion) per giustificare le sue politiche.

    Questa deriva io la denuncio.

    RispondiElimina
  10. non vedo l'ora che esca il seguito di questo articolo in cui mettete in rilievo gli errori di phelps... mi serve per argomentare molte discussioni in atto comunque complimenti, ottimo blog

    RispondiElimina
  11. @ synthesis ... concordo sul fatto che in alcuni ambiti il complottismo tenda a diventare la caricatura di se stesso.

    però a volte si tratta solo di capirsi. ad esempio, quello che può apparire anti-ambientalismo, spesso è solo un modo troppo acceso di contrastare la strategia dei sensi di colpa (ancora sensi di colpa ...) con cui qualcuno vorrebbe addossare (e far pagare) al cittadino la responsabilità dei danni all'ecosistema prodotti dall'industria.

    sul fatto che non controllino tutto invece non concordo, ma spero sinceramente di essere smentito con qualche esempio concreto. credo che la cultura dominante suoni uno 'spartito' così ben orchestrato che mi è difficile pensare che le 'forze' in campo siano equilibrate, per lo meno oggi, in occidente. in futuro ... chissà. in passato ... chissà. di visibile e concreto purtroppo esiste solo l'oggi.

    @ anonimo ... non so se dopo questo post qualcuno abbia voglia di ritornare su phelps. già leggendo il testo con attenzione puoi riscontrare alcune incongruenze. di certo torneremo sull'argomento 'gesuiti'.

    ciao, anche all'anonimo 1 e grazie dei complimenti :)

    RispondiElimina
  12. @Viator: Chiaramente anche la chiesa cattolica è un organismo variegato pieno di persone "in buona fede". Non dimentichiamo tuttavia che i pochi saggi che ci sono stati nel cattolicesimo lo sono stati NONOSTANTE il Vaticano più che grazie ad esso. I più grandi in assoluto poi sono stati o uccisi dall'Inquisizione, come Giordano Bruno, o emarginati e non di certo fatti santi come Meister Ekhart, a mio parere il più grande mistico vissuto nell'era cristiana che si salvò dal rogo per il semplice fatto che, la bolla papale che ne ordinava il rogo, arrivò dopo la sua morte naturale. :-)
    D'altronde chiunque sostenga un approccio non-duale non può che entrare in contrasto con le dinamiche di potere, la pomposa gerarchia, i dogmi ridicoli, l'assurda contrapposizione teologica tra dio e satana proprie del cattolicesimo. Molti cattolici si dichiarano credenti nonostante il vaticano. Bene ma allora perchè continuare a sostenerlo andando a messa, magari facendo attività in parrocchia, ecc. ?? Se vuoi proprio essere cristiano meglio farlo da soli o in confessioni che per lo meno hanno qualcosa in più a che vedere col messaggio evangelico tipo i valdesi. :-) Mettere piede in chiesa anche solo per la messa di natale o un matrimonio, recitando magari il credo a macchinetta, senza sapere che ogni volta che lo si recita si compie un rito magico di sostegno a precise forme pensiero che fondano la chiesa stessa, è contribuire potentemente al fatto che questa istituzione indecente ed arrogante, che da 2000 anni ostenta ricchezze inaudite parlando del valore della povertà, che parla di etica e morale macchiandosi dei peggiori scandali, che umilia la donna, che nega ogni accesso diretto al divino, che elabora e rielabora dogmi ridicoli, ecc. continui il proprio tragico teatrino tra gli uomini. Ogni nostro gesto e pensiero, anche quello ritenuto più piccolo e insignificante, ha un'importanza enorme. Ricordiamocelo.


    @Syntesis: Riguardo alle nostre care lobby concordo con Viator sul fatto che siano molto meno "onnipotenti" di quanto possiamo pensare. Ci sono infatti molte cordate ed oppositori anche ad alti livelli. E poi ci sono gli imprevisti. Non tutti i piani possono essere portati avanti con certezza matematica. Senza dubbio le aggressioni a diversi paesi come la Libia e la tensione con l'Iran mi sembrano molto strategie atte ad imporre un certo tipo di controllo in paesi che rifiutano o rifiutavano di obbedire a certe dinamiche di potere. Ed è proprio la presenza di "disobbedienti" a dimostrarci che le lobby non sono affatto onnipotenti, come certa loro propaganda vorrebbe farci credere, soprattutto per bocca di molti pseudo-guru del dietrologismo.
    La verità secondo me è che, nonostante le loro conoscenza di magia nera e manipolazione mentale, ci temono moltissimo, perchè conoscono bene il nostro potenziale divino e creativo. Per questo fanno di tutto per ottenebrarci, avvelenarci fisicamente e psichicamente, ecc.

    RispondiElimina
  13. @ nonduale ... la tua posizione circa il vaticano è inequivocabile. ti capisco. anch'io la penso come te, sebbene di fondo tenda a credere che il problema non stia tanto nella istituzione in se, quanto nella natura umana, portata a mandare in vacca qualsiasi cosa per via del materialismo che ne guida desideri e istinti.

    credo sia un fatto di potere. conferisci potere a un uomo e creerai un mostro, a meno che esso saggiamente non vi rinunci. tolkien nel signore degli anelli parlava di questo tema. mi sa che prossimamente proverò a scrivere qualche considerazione al riguardo.

    circa le lobby ci siamo capiti male. mi sembra che tu concordi con quanto ritenuto da Synthesis. io credo che effettivamente controllino tutto. ripeto, mi piacerebbe essere smentito attraverso qualche esempio concreto. la progressiva polverizzazione degli ultimi avversari dell'impero occidentale mi sembra dimostri il contrario di quanto affermi. cina e russia potrebbero contrastarlo efficacemente? se è così perché non hanno ancora mosso un dito? a me sembra che questo potere, che è apolide (gli stati non esistono più da un pezzo), sia riuscito a infiltrarsi in ogni postazione di comando, ad ogni latitudine. seppure dovesse scoppiare una grande guerra, tenderei a pensare che i due eserciti in effetti opererebbero congiuntamente solo al fine di fare un pò di scena, con l'obiettivo di sterminare i 'prolet' in esubero.

    con ciò non voglio dire che non esistano rivalità tra grandi gruppi di potere (mi stupirebbe il contrario), ma che ogni contrasto venga meno nel momento in cui si tratti di gestire i 'sudditi'. al loro riguardo credo esista un disegno ben delineato approvato da tutti i poteri della terra, altrimenti lo 'spartito' della cultura dominante avrebbe teso a stonare. mentre in realtà tutte le verità di cartapesta, le finte contrapposizioni, i concetti apparentemente solidi ma in realtà inconsistenti su cui letteralmente si reggono società e cultura dominante, non sarebbero riusciti a colonizzare così a fondo la coscienza collettiva. la maggior parte dei dissenzienti oggi protesta seguendo regole e schemi tracciati dallo stesso sistema contro cui protesta. i manifestanti in piazza reclamano lavoro, vogliono 'lavorare', non cercano, per dire, un reddito di cittadinanza che li liberi dal giogo delle 8 ore e consenta loro di vivere pienamente le loro vite. si svolge tutto all'interno di questa 'rappresentazione della normalità' allestita dalla cultura dominante.

    per ottenere un tale risultato è necessaria coesione tra tutti i veri poteri della terra (oppure una qualche tecnologia (o magia) di livello avanzatissimo, del tipo 'viaggio del tempo' :), appannaggio di un solo potere)

    non so se ci temono. spero sia così. cosa dovrebbero temere in particolare?

    @ synthesis ... quoto in pieno il tuo discorso sull'esistenza di due 'forze' che permeano trasversalmente ogni cosa e istituzione (e individuo). penso però che *oggi* esista (o almeno si percepisca) un forte squilibrio verso l'oscurità.

    RispondiElimina
  14. @nonduale se sei cristiano è giusto che tu faccia riferimento alla chiesa cattolica, poiche essa è insignita del primato della priorità pietrina. Nonostante le varie magagne vaticane che tutte conosciamo se vogliamo attenerci ai testi cristo disse a pietro "Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa, e le porte dell'Inferno non prevarranno contro di essa" (Matteo 16:16-18), quindi nonostante le varie diffamazioni, il concilio vaticanoII (di evidente matrice massonica) e i vari altri scandali tutti dovuti a infiltrazioni massoniche, risulta evidente che il corpo costituente della chiesa non è corrotto e opera da sempre per il bene comune, cosa che invece non fanno le varie organizzazioni che si proclamano portatrici di conoscenze esoteriche, ma che in realta di queste conoscenze ne fanno solo un abuso per auto-glorificarsi e ottenere potere. Se la bibbia vieta l'uso di tali conoscenze evidentemente è per evitare che si arrivi alla situazione in cui ci troviamo oggigiorno

    RispondiElimina
  15. Io sono cristiano e cattolico e sono estremamente convinto che Dio operi attraverso la Chiesa fondata da Suo Figlio e Dio Gesù Cristo e nella Chiesa operi continuamente lo Spirito, Dio anch'esso. Il marciume al suo interno lo si deve agli uomini che la compongono che non vivono conformi a Cristo ma secondo i loro desideri umani e carnali. Nonostante ciò Cristo rimane fedele alla Sua Chiesa e sebbene essa continui a tradirlo Egli la guida per purificarla alla fine dei tempi quando tutto sarà chiaro in tutti.
    Ora chi attacca la Chiesa lo fa, sia che sia in buona fede sia che non lo sia, a causa dell'uomo e non di Dio, essa spesso e volentieri si prostituisce al male ma chi pensa che che scomparirà o soccomberà innanzi a qualsiasi altra istituzione umana o diabolica si illude perchè Dio è con essa.

    Firmato:
    Una pecorella dell'unico vero Buon Pastore.

    RispondiElimina
  16. Cara "pecorella dell'unico vero Buon Pastore",
    vedo che il catechismo ha sortito su di te l'effetto voluto. E' inutile cercare di convincerti, e perchè mai farlo, se ti trovi cosi bene nel santo ovile cattolico? Mi auguro solo che tu possa aprire finalmente gli occhi, prima o poi, e iniziare a vedere ciò che è al di là del filtro del tuo indottrinamento. E ciò che è, è il fatto che:
    - una frase tipo "Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa, e le porte dell'Inferno non prevarranno contro di essa" non implica affatto la monumentale gerarchia di papi, cardinali, inquisizioni, ecc. , la creazione della più ricca, efficiente ed avida multinazionale religiosa esistente. Di tutto questo mega-apparato non c'è alcuna traccia, neanche nei vangeli canonici. Cristo viveva come un sadhu, itinerando senza alcuna proprietà, ospitato qua e là da chi voleva ascoltarlo. Così come non c'è alcuna traccia di buona parte delle dogmatiche cattoliche, "attivate" dalla chiesa durante i vari secoli. Il culto mariano ed i dogmi ad esso correlati sono un esempio MONUMENTALE di ciò. Tra l'altro, chi ha un minimo di conoscenze esoteriche, può facilmente intuire il grande valore occulto del culto di Maria "Madre della Chiesa", forma-pensiero creata ad arte per attrarre energia psichica sull'istituzione ecclesiastica stessa. Non è un caso che il culto mariano sia più incoraggiato e diffuso tra i cattolici di quello di Cristo stesso.
    - che una cosa come lo IOR, la scandalosa e sfacciata opulenza della chiesa, è un "pochino" incompatibile con l'insegnamento di un saggio che scacciava i mercanti dal tempio ed affermava: "è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei cieli."
    - l'umiliazione che la donna subisce da parte della chiesa cattolica non ha alcuna giustificazione nei vangeli canonici e proprio per nulla in buona parte degli apocrifi, dove la Maddalena appare spesso con un ruolo di primaria importanza.
    - l'equazione Dio e la sua chiesa sono perfetti, è l'uomo che è marcio, tarato, nato col peccato originale, è un'offesa all'intelligenza ed alla dignità umana. Perchè? Necessita forse di spiegazioni? :-))
    - affermare: "per me il cristianesimo è il messaggio di Cristo, non il vaticano" è come affermare "Per me la pace è tutto e non approvo la guerra" fornendo servizio nel corpo dei marines.

    I punti potrebbero essere infiniti cara "pecorella dell'unico vero Buon Pastore" ma qui mi fermo.... non vorrei guastarti la prossima messa! :-)

    RispondiElimina
  17. nonduale tu non conosci né la storia né la bibbia, e pensi di sapere tutto su un'organizzazione che è stata diffamata e il cui nome è costantemente infangato da un sistema di media e informazione che guardacaso è interamente massonico e giudaico. Non mi risulta infatti che la chiesa cattolica possieda tutte queste ricchezze di cui si parla spesso, dato che (ti rinfresco la memoria) successivamente alle rivoluzioni massoniche risorgimentali, la chiesa ha perso tutto il suo controllo politico, ed economico sul mondo. Inoltre, il popolo cattolico, gia ridotto ampliamente dalle riforme protestanti è ormai circonciso alla sola italia, spagna, portogallo e irlanda, e al sudamerica, il resto della cristianità è protestante e ortodosso. La chiesa cattolica è un'istituzione vecchia, che cade a pezzi, che deve affrontare il problema della crisi dei valori; non si hanno neanche i soldi per ristrutturare le parrocchie, mi chiedo chi abbia messo in giro questa faraonica messa in scena per cui la chiesa cattolica sia ancora detentrice di chissa quali ricchezze, ma una mezza idea ce l'ho. Tutti si fermano nel notare gli ori che vengono sfoggiati dalle messe in san pietro senza soffermarsi a pensare che questa oscena manifestazione di opulenza non sia lo specchio di una effettiva ricchezza. Chi ha fede e conosce la storia e sopratutto la bibbia sa che ci si deve fidare della chiesa per ciò che ha fatto e che fa tuttora per l'umanità e questo attacco continuo è soltanto uno sfogo, un riflesso della propaganda massonica di abbattere l'unica istituzione della storia che ha elaborato un culto che sia effettivamente fedele alle sacre scritture; possono infiltrarla quanto vogliono, ma non riusciranno mai a distruggerla nella sua interezza fino alla fine dei tempi.

    RispondiElimina
  18. e non sto qui ad elencarti tutto il bene che la chiesa fa tutti i giorni nella società: lascio a te questa semplice ricerca. ti lascio soltanto riflettere sul fatto che attaccando la chiesa fai soltanto il gioco di quella elite che dici di odiare, il cui obiettivo finale è chiaramente quello di eliminare per sempre il cristianesimo e la sua chiesa dalla faccia della terra.

    RispondiElimina
  19. Io son stato zitto dopo il commento della pecorella, ho pensato "se lui trova giovamento in quella via, e sia" ma qui urge una risposta.

    La chiesa aveva un preponderante potere economico/politico, ed il mondo in quella epoca ha avuto i suoi momenti più bui: roghi in piazza, persecuzioni, inquisizione, distruzione di biblioteche, feudalesimo, sensi di colpa, crociate e schiavismo.
    Qui le cose non quadrano: se è fondata su "un culto che sia effettivamente fedele alle sacre scritture", allora queste scritture forse non sono tanto sacre...
    Il potere culturale per fortuna gli è stato tolto... poi oggi cadiamo negli eccessi opposti, ma almeno nessuno ha la pretesa di dire che "è la volontà di Dio"...

    Per quel che riguarda "vaticano today" e "non ci sono soldi per ristrutturare le parrocchie", io mi limito a far notare lo I.O.R. come punta dell' iceberg, ma anche il bilancio dell' Opus Dei non sarebbe da disprezzare, fosse trasparente, ed essa è più presente ed influente in Sud America e in USA che in Italia-Spagna-Portogallo, eppure annovera tra i suoi un ex Governatore della Banca Centrale italiana, sarà economicamente potente?
    Ma poi si dovrebbe anche parlare dei servizi segreti, i fondatori delle maggiori agenzie mondiali sono tutti Cavalieri di Malta (e quindi formalmente sotto il Vaticano), e non massoni.
    Gli stessi Rothschild sono Cavalieri di Malta, e non massoni, seppur tu li chiameresti "giudei" come se il termine significasse qualcosa...

    Insomma, questo velo di verginità andrebbe sollevato e sotto si troverebbero scheletri da ridere!
    Ma anche se non vuoi sollevarlo non fa niente: grazie a Dio non esiste alcun inferno permanente per coloro che accidentalmente "sbagliano religione"... è un gran sollievo da queste parti!!



    A proposito, già che abbiamo una pecorella, mi sai rispondere a questa domanda: ma il "Jehovah" del vecchio testamento e il "Padre nostro che stai nei cieli" del nuovo testamento, sono la stessa cosa?

    RispondiElimina
  20. e secondo te la famiglia Rothshild che possiede tutte le ricchezze d'europa è schiava del papa e dei vescovi? secondo te una famiglia del genere si lascerebbe comandare da un manipolo di vescovi? Dimentichi che il diavolo è padre di ogni menzogna e non è difficile immaginare perchè abbia scelto di infiltrare e diffamare proprio la chiesa cattolica cosicchè oggi tutti i mali della storia siano attribuibili alla chiesa e non al malefico sionismo talmudico (la parola "marrano" in spagnolo significa ebreo che fintosi cristiano si è infiltrato nei ranghi della chiesa- una parola che nasce guardacaso ai tempi dell'inquisizione spagnola). Su opus dei e scandalo IOR non sto neanche a discutere perché anche un neofita di complottismo si accorge che sono organizzazioni di stampo massonico che sono state create dopo le infiltrazioni massoniche di inizi 900. Quanto a Jehovah, è una storpiatura orribile (di matrice massonica anch'essa) del nome di Dio YHVH mescolato con la parola Adonai, che fu adottato dai testimoni di Geova, setta appunto di origini massoniche, quindi direi che "Jehovah" non abbia molto a che vedere con il Padre che è nei cieli che invece si pronuncia Yahveh. "Grazie a Dio non esiste alcun inferno" è una frase che presenta in sè un bel paradosso... e chi ti dice che l'inferno non esiste? finchè non mi darai una prova scientifica della non-esistenza dell'inferno la tua rimane una teoria indimostrata e quindi priva di validità scientifica (oltretutto ci sono anche testimonianze storiche di persone che dicono di averlo visto quindi figurati quanto vale questa tua teoria)

    RispondiElimina
  21. che stoltezza! perdere la propria fede basandosi su un po di propaganda massonica e sugli errori della chiesa! che vantaggio ne trai a non avere fede? nessuno. Che vantaggio ne trai ad avere fede? la sicurezza di una benevolenza da parte di un eventuale Dio cristiano che ti premierà e questo non implica necessariamente fare donazioni alla chiesa o dare l'8x1000 ma coltivare dentro di sè l'amore per Cristo perché Paolo insegna che quando smettiamo di cercare Dio, cadiamo vittime di inutili passioni terrene ed aihmé, quanto ha ragione! Allora una persona intelligente sceglie la scelta più conveniente e non quella che va più di moda.

    RispondiElimina
  22. Fede nel cattolicesimo non l'ho mai avuta, quindi non posso averla persa per qualsivoglia propaganda.

    Se tu sapessi come funzionano le cose all' interno di un Ordine Iniziatico, sapresti che i Rothschild fanno ciò che gli vien detto di fare senza discutere.
    E poi io non ho mai detto che i loro superiori siano vescovi ed il Papa, anzi, probabilmente vescovi e Papa sono sotto nella gerarchia, essendo exoterici ed "a contatto con il pubblico".

    Quel che sostengo io è che chi comanda Rothschild (che non sono i massoni) comanda anche vescovi e papato, i quali lavorano a braccetto, essendo i KoM formalmente appartenenti al Vaticano.
    Sostengo anche, storicamente, la massoneria è stata molto più utile al genere umano di quanto il complottismo di stampo integralista oggi faccia credere.

    Del cristianesimo puro poi, quello esoterico, appunto di Paolo, e non quello di Pietro, ho il più profondo rispetto.
    Il Vaticano e la sua dottrina poco c'entrano con il vero messaggio di Gesù, anzi ne sono i primi nemici: Jehovah o Yahveh è solo questione di diversa traduzione, visto che l' originale ebraico non ha vocali, tale traduzione però è opera dei primi fondatori della chiesa, non della massoneria. A mio avviso il primo errore/crimine della chiesa è aver fatto passare il Nuovo testamento come proseguo del Vecchio, amalgamando dogmi che poco avevano a che fare l'uno con l'altro.

    Il problema più grosso qui però è dovuto al fatto che tu chiami massoneria una cosa che io chiamo in diverso modo, e gli dai tutti i connotati negativi che al contempo togli a quella parte che a te piace, per decreto secondo te divino.

    A parte questo però, quel che ti voglio dire io è che fai bene a seguire quella che è la tua fede, se questo ti giova, ma ti gioverebbe anche un po' di umiltà verso le credenze altrui.
    Oltre a "ama il tuo nemico", come disse Gesù, c'è anche il fatto di "non perdete tempo a combattere il male: siate il bene" come disse S. Paolo.
    Da nessuna parte è scritto invece di attaccare le fedi altrui, siano esse buddhiste, massoniche o induiste.
    Ama, invece di attaccare: Dio è lo stesso Dio per tutte e non fa distinzioni.

    E poi, grazie a Dio, non esiste alcun inferno permanente (contento ora?), e anche quello temporaneo è aperto in virtù delle azioni, non della religione scelta!
    E' gran fortuna, lascia perdere...

    RispondiElimina
  23. Mi sembra che in questa discussione sia più che evidente la differenza tra l'approccio laico, aperto, aderente ai fatti di Syntesis (col quale concordo) e l'approccio integralista, ciecamente fideista di Anonimo, tipologia di cattolico che pensavo non esistesse più...
    Il primo rispetta l'altro, il secondo no. Se gente come te, caro anonimo, costituisse ancora la maggioranza avremmo di nuovo i roghi nelle piazze, i ghetti ebraici, il sant'uffizio con camere di tortura e amenità simili. Fortunatamente invece siete in visibile declino, anche se il vaticano continua comunque a rimanere una delle maggiori multinazionali immobiliari globali, specializzata nel riciclaggio di denaro sporco (lo IOR serve anche e soprattutto a quello), che mantiene ahimè un improponibile dominio sulla politica italiana.
    La mia impressione è altresì che, se buona parte della gente fortunatamente se ne frega dei diktat anacronistici del papa, il Vaticano continui cmq ad essere una delle maggiori potenze in gioco negli intrallazzi globali e l'influenza di ordini fedeli al papa come i cavalieri di malta lo dimostra. Inoltre la contrapposizione che fai tra cattolicesimo e massoneria dimostra quanto sei disinformato e quanti ti basi solo sulle prese di posizione ufficiali del papa che, tanto per cambiare, non hanno nulla a che fare con ciò che realmente accade. Se avessi almeno letto una volta in vita tua un testo di storia delle organizzazioni iniziatiche in europa capiresti che la contrapposizione che fai non trova alcun riscontro nei fatti, in passato come al giorno d'oggi. E' stata sempre e solo una contrapposizione di facciata, di dichiarazioni ufficiali per gettare fumo negli occhi alle pecorelle devote come te.

    Ancora due parole riguardo al relativismo:
    Il relativismo di quest'epoca è a mio parere una fase importante ma non definitiva. Dopo secoli di inquisizioni, integralismi e intolleranza di matrice cattolica ci troviamo ora - finalmente e grazie, guarda caso, anche alla massoneria - in una società che - almeno formalmente -rispetta la diversità. Ai tempi in cui, caro Anonimo, i tuoi paladini regnavano chi la pensava diversamente non si limitava ad essere criticato. Veniva torturato e uccisa e, se già morto, il suo cadavere veniva riesumato e bruciato.
    E' sbagliato dunque affermare che il relativismo sia solo un approccio alla vita alternativo al dogmatismo cattolico. Il relativismo è una fase nello sviluppo della coscienza collettiva SUPERIORE al cieco fideismo che Anonimo ben rappresenta.
    Quindi ben venga il relativismo attuale, tanto aborrito dal "santo padre", se tuttavia diventa una fase di passaggio, propedeutica alla riscoperta di ciò che è autentico e reale, di una spiritualità più diretta, antidogmatica, basata sull'esperienza personale e non sulla sudditanza rispetto all'autorità. E' solo attraverso questo tipo di tensione spirituale che l'uomo può aprirsi ai "Misteri" ed alla realizzazione dell'unità sostanziale di Coscienza e manifestazione, cessare di essere sia pecorella cieca e zelante, sia essere smarrito e dilaniato dall'assenza di certezze, ma essere risvegliato alla propria natura Assoluta.

    RispondiElimina
  24. ecco mi sembrava strano che non venisse fuori qualche teoria strampalata di stampo new-age/buddhista sull'essere un tutt'uno con l'universo e idiozie simili. Vi suggerisco di leggervi un testo interessante a proposito: "il talmud babilonese" e anche un altro trattato "le forze occulte che governano il mondo" Vi cito solo una frase del libro: "Di che avvedutosi un gran massone italiano, restò sì stomacato che volse tosto le spalle al
    Grand'Oriente, come egli stesso ebbe a ripetere al suo amico Dc Camillc, dicendogli: «Ho
    abbandonato la Massoneria, perché mi sono persuaso che noi non eravamo se non l’istrumento dei
    Giudei; i quali ci spingevano alla distruzione del cristianesimo". E non venitemi a dare del fascista o del nazista per cortesia, non abbassiamo oltre il livello della conversazione

    RispondiElimina
  25. E fu così che leggendo l' ultima favella, restò sì attonito che, aggrottando la fronte, si chiese "sarà mai possibile ch'io abbia letto ciò che ho letto? che cosa ho fatto di tanto mal per meritarmi tutto questo?", sollevò allora le spalle, si volse dall' altro lato in cerca di conforto, fato volle che tirò un gran sbadiglio e gicchè c'era si disse: "ma io a questo che rispondo?"
    Perché urlare dietro al sordo che scelse di esser sordo se al sordo piace così? Forse tempo meno sprecato è nel tentar di gonfiare una cannuccia: lasciamo che i ribelli di Vandea combattano la lor battaglia persa del tentar di girar la ruota del tempo all' incovercia...

    Dio ti benedica.

    RispondiElimina
  26. dire che la massoneria ha giovato alla società portando il progresso non-voluto dalla chiesa cattolica, è come dire che mussolini fu un buon leader per aver bonificato le paludi e costruito autostrade, ciò non toglie che è una rete mafiosa di conoscenze e di poteri occulti che costringe i suoi iniziati a sottomettersi ai voleri di una piccola realtà giudaica che guardacaso tiene in pugno tutta la società occidentale. Il grosso problema storico del papato è stato quello di trasgredire l'insegnamento biblico "date a Cesare quel che è di Cesare, e a Dio quel che è di Dio" appropiandosi ingiustamente del cosiddetto potere temporale oltre che di quello spirituale, ma d'altra parte questo ha impedito quello che è avvenuto nella chiesa ortodossa: la frammentazione di essa e il controllo statale e dei vari regni che poi le hanno impedito di agire da guida spirituale per i popoli come è giusto che sia. Basti pensare a ciò che è avvenuto in Russia durante la rivoluzione: la chiesa ortodossa essendo frammentata non ha avuto nessuna voce in capitolo e si sono dovuti sorbire quasi un secolo di dittatura comunista (peraltro di matrice massonica anch'essa) con tutti gli svantaggi annessi.

    RispondiElimina
  27. l'approccio dogmatico fideistico cattolico è un gran bene per l'umanità anzi mi azzardo a dire che è stato la salvezza stessa dell'umanità e l'unico vero sentimento che ha portato la nostra società al progresso, perchè devi sapere caro nonduale, che la bibbia cristiana ha gettato le basi del rispetto e dell'amore verso il prossimo; inoltre sottolineo in modo particolare che nell'AT cioè la Torah, si esorta in più punti alla sapienza, allo studio, alla conoscenza e al progresso scientifico cosa che non avviene affatto in altre religioni e in altri popoli,e non c'è da sorprendersi quindi nell'accorgersi che il progresso scientifico e culturale sia nato proprio in europa e in modo particolare in italia, culla del cristianesimo e del cattolicesimo.

    RispondiElimina
  28. molto presto la società si accorgerà della perfidia di questi signori e rimpiangeranno amaramente il periodo in cui la chiesa cattolica faceva da padrona vi faccio un'altra simpatica citazione ‎"Fin che sussisterà tra i gentili (non ebrei ) una qualunque concezione morale dell’ordine sociale, e fin che ogni religione, ogni patriottismo, ogni dignità non saranno liquidate, il nostro regno sul mondo non potrà
    venire... Noi abbiamo ancora un lungo cammino da fare prima di poter distruggere il nostro principale oppositore: la Chiesa cattolica. Per questa ragione, noi ci siamo dati da fare per attaccare con efficacia la Chiesa nei suoi stessi fondamenti: Noi abbiamo diffuso lo spirito della Rivoluzione
    e del falso liberalismo in tutte le Nazioni dei Gentili, al fine di arrivare a convincerle di allontanarsi dalla loro Fede e ad avere vergogna di professare i precetti della loro religione, e di obbedire ai
    comandamenti della loro Chiesa[...]"

    RIUNIONE DEL B'NAI B'RITH (LOGGIA MASSONICA EBRAICA) DEL 1936...
    teniamo presente che il b'nai b'rith è la loggia massonica che controlla tutte le altre

    RispondiElimina
  29. Sono voci di uomini che arrivano al mio orecchio?
    La rabbia già mi monta in fondo al cuore!
    Sempre tesi a raggiungere gli dèi,
    e condannati sempre a somigliarsi.
    Da anni avrei goduto un riposo divino,
    ma mi sentivo spinto a giovare ai migliori;
    e alla fine era, a guardare i fatti,
    come se non li avessi consigliati.

    RispondiElimina
  30. "(...incomprensibile...) abbiamo calcolato in anticipo il numero delle vittime fra i nemici, quelli che sarebbero stati uccisi in base alla loro posizione nella torre. Avevamo calcolato che i piani che sarebbero stati colpiti sarebbero stati due o tre. Io ero il più ottimista di tutti. (...incomprensibile...) vista la mia esperienza in questo campo, pensavo che il fuoco sprigionato dal carburante dell'aereo avrebbe fuso le strutture di ferro dell'edificio e avrebbe fatto crollare la zona colpita dall'aereo e i piani sovrastanti. Questo è ciò che speravamo."
    "Tutto quello che sapevano i fratelli che hanno portato a termine l'operazione era che era un'operazione per il martirio. Abbiamo chiesto a ciascuno di loro di andare in America, ma loro non sapevano nulla dell'operazione, nulla di nulla. Ma erano addestrati e noi non abbiamo rivelato nulla dell'operazione fino a quando furono là, proprio prima che si imbarcassero sugli aerei."

    TRADUZIONE DI UN COMUNICATO DI OSAMA BIN LADEN (o chi per esso) SUGLI ATTACCHI DELL' 11 SETTEMBRE
    teniamo presente che Bin Laden è il capo del terrorismo mondiale, o almeno così diceva la CIA...

    RispondiElimina
  31. Anonimo da quando in qua la teoria ( o meglio la realtà) dell'Uno è un concetto new age? Si tratta invece della visione dell'universo che accompagna l'umanità dalla notte dei tempi, condivisa da TUTTE le tradizioni sapienziali, che emerge anche nei vangeli (anche se in modo più mediato ed ermetico) in particolare nei vangeli apocrifi tipo quello di Tomaso. In ogni caso io non considero i 4 vangeli ufficiali testi paragonabili come profondità a testi come le Upanisad, l'Ashtavkra Samhita, al Corpus Hermeticum, ecc. Se il cristianesimo ha avuto successo è perchè è partito accattivandosi le masse ignoranti per poi accaparrarsi il potere politico diventando religione di stato con Costantino. Non è difficile constatare, come anche diversi film dimostrano (vd. Agorà o De Reditu), che il passaggio al cristianesimo fu un momento di rovinosa decadenza. Si passò infatti da una società aperta, inclusiva e tollerante come quella pagana ad una società chiusa, ignorante e integralista come quella che il cristianesimo produsse e sostenne fino praticamente all'illuminismo....
    Riguardo ai libri che citi:
    di libri ce ne sono infiniti che dichiarano tutto e il contrario di tutto. Perchè mai quelli che citi dovrebbero contenere la verità? Mi sembra tra l'altro che il tuo antisemitismo sia abbastanza surreale in quanto da una parte esprimi in continuazione odio nei confronti dei presunti infidi giudei, forse perchè crocifissori del tuo venerato messia, dall'altra adori un giudeo non come una saggio ma nientepopodimeno che figlio di Dio e/o Dio stesso in virtù del tragicomico dogma della Trinità. Buon sonno dunque caro anonimo e mi auguro che per te, prima o poi, brilli un raggio di luce che illumini la foresta di contraddizioni e condizionamenti in cui annaspi... :-)

    RispondiElimina
  32. AHAHAHAHAH lo vedremo chi sogna e chi invece è desto, te ne accorgerai quando meno te lo aspetti e anzichè studiare i ridicoli testi gnostici e i vangeli apogrifi (antenati della new age) dovresti studiare dante: "siate uomini e non pecore matte, sicchè il giudeo, fra voi DI VOI NON RIDA!"

    RispondiElimina
  33. ah e comunque per la cronaca date le contraddizioni e i condizionamenti in cui tu annaspi ti faccio presente caro non-duale che il talmud babilonese è il libro sacro dell'ebraismo moderno, il libro della legge orale degli scribi e i farisei data la tua ignoranza immagino che non avrai voglia di leggertelo quindi ti suggerisco questo semplice video che ne descrive in breve i contenuti http://www.youtube.com/watch?v=N662BLgyh_8

    RispondiElimina
  34. per favore evitiamo insulti e competizioni stucchevoli. per quelli c'è il forum della gazzetta dello sport. commenti costruttivi e rispettosi, grazie

    RispondiElimina
  35. Io sono il primo a dire che il talmud abbia poco di nobile, come poco di nobile ha la figura di Dio delineata nel vecchio testamento, il Signore degli eserciti che prescrive "occhio per occhio, dente per dente" caro anonimo.
    Il cristianesimo però nasce come continuazione di quella cultura (non si insegna che il Dio di Gesù è il Dio di Mosè, dall' alba dei tempi, della tua amata chiesa?), a scapito di quella inaugurata da Gesù, quell' autentico messaggio del Cristo che tu spregi chiamando "antenato della new age". Il vero messaggio di Gesù è nei vangeli apocrifi, è nello gnosticismo, è nella dottrina dei Rosacroce.
    In questa prospettiva il cristianesimo ufficiale è più vicino all' ebraismo di gnosticismo e simili.
    Niente di male comunque: ogni tempo ha la concezione di Dio che gli serve per la propria evoluzione, quindi se le cose sono andate così è perchè l'uomo di più non poteva fare.

    Fin qui comunque il giudizio che ho espresso sul vecchio testamento è alla scorza essoterica, aprendolo con chiavi cabalistiche, le uniche che gli si addicono, esso è un trattato esoterico pari a quello di tutte le altre religioni, il cui succo è lo stesso che si dipana nel buddhismo tibetano, nell' induismo antico, nell' interpretazione esoterica delle parabole di Gesù (che riservava i suoi insegnamenti più segreti ai soli apostoli), e anche alla massoneria, e per certi versi, la new age, che altro non è che una nuova volgarizzazione commerciale di cose che l'umanità ha sempre ricevuto velate da metafore e analogie, la religione essoterica appunto.


    In ogni caso sono convinto che una via spirituale vale l'altra, quel che conta è il movente che motiva le nostre azioni; esso è amore o è odio? questa è l'unica domanda che dobbiamo porci.
    Io ti invito a studiare il tuo movente, e magari, riflettere sull' idea che se Dio è Amore, magari poco si interessa di come gli uomini preferiscano chiamarlo: non c'è motivo alcuno di disprezzare le filosofie altrui, se si guardano con il cuore, si vedrà che sotto la scorza che gli uomini hanno creato, sono sempre la stessa.

    RispondiElimina
  36. Interessante articolo di R. Martin sui Gesuiti, complimenti!
    Altrettanto interessanti i commentatori che hanno dibattuto. Trovo in ognuno elementi conformi alla unica Verità.

    Innanzitutto mi presento: chi sono? Sono l'unico IMBECILLE esistente al mondo, ma perché? Perché posseggo la "Fede in Cristo" senza il dubbio, decorrenza 25/10/1993 (quella fede spesso evocata da Gesù nei Vangeli, ritenuta dalle menti filosofiche più geniali inesistente).
    Poiché sono privo di ogni studio e dottrina, mi reputo anche la persona più ignorante di qualsiasi persona. Nella vita ho conosciuto, discretamente, l'unico lavoro che ho fatto in 50 anni, da proletario stakanovista per necessità: il mestiere di operaio compositore tipografo chiamato linotypista.

    I commentatori che più mi hanno piacevolmente impressionato sono nei due periodi seguenti:


    Viator ha scritto:

    «credo sia un fatto di potere. conferisci potere a un uomo e creerai un mostro, a meno che esso saggiamente non vi rinunci. (...) mi sa che prossimamente proverò a scrivere qualche considerazione al riguardo».

    Mi è stato conferito dalla SS. Trinità di vivere sulla terra con il potere di stare al di sopra della stessa divinità. Risultato: mi trovo a vivere da oltre 15 anni 'divorziato' da tutti i familiari più cari, amici e conoscenti. Sono avversato e ripudiato, indiscriminatamente (in maniera dogmatica), dai credenti di tutte le fedi, in primis quelle cristiane, atei (o non credenti), agnostici e scettici, laici ed ecclesiastici.
    I miei sentimenti sono di solo Amicizia con tutto il mio prossimo. Non ritengo di avere un solo nemico e neanche avversario. Desidero il bene di chicchessia senza condizioni e senza limiti.
    Ovviamente, io RINUNCIO a proclamare pubblicamente di avere tale ASSOLUTO potere. Continuo a vivere come ho vissuto fino a oggi. A me interessa solo la "Gloria di DIO" con la Fede obbediente e responsabile in Lui.
    Sono divinizzato, con la ONNI-IGNORANZA al posto della ONNISCIENZA. Ineffabilmente!

    Amico Viator, come vedi, hai di che sbizzarrirti a scrivere di me. Auguri di successo!

    NonDuale ha scritto:

    «E' sbagliato dunque affermare che il relativismo sia solo un approccio alla vita alternativo al dogmatismo cattolico. Il relativismo è una fase nello sviluppo della coscienza collettiva SUPERIORE al cieco fideismo che Anonimo ben rappresenta.
    Quindi ben venga il relativismo attuale, tanto aborrito dal "santo padre", se tuttavia diventa una fase di passaggio, propedeutica alla riscoperta di ciò che è autentico e reale, di una spiritualità più diretta, antidogmatica, basata sull'esperienza personale e non sulla sudditanza rispetto all'autorità. (...), cessare di essere sia pecorella cieca e zelante, sia essere smarrito e dilaniato dall'assenza di certezze, ma essere risvegliato alla propria natura Assoluta.
    »

    Amico NonDuale, come vedi, devi cominciare a ritenere che tutto è relativo, eccetto il mio ESSERE che è innegabilmente ASSOLUTO.

    Per maggiori dettagli, da appena 47 giorni, con la collaborazione di un operatore informatico, ho creato il mio username a dominio:

    http://www.inenasciopadidio.it

    Work in progress, per cui è da visitare spesso.

    Pace e bene, con i migliori auguri di sobrie e serene festività più belle dell'anno. :-x :-) :-D

    I.P.
    __________

    P.S. - Soltanto in Italia potrà essere riconosciuto il mio ESSERE. A quali condizioni?
    Due sole condizioni:

    1) Lo Stato Italiano deve rendere onore alla sua Civiltà giuridica, culminata nella benemerita "Costituzione".

    2) Lo Stato Vaticano si deve rigorosamente attenere (nella fattispecie) alle prescrizioni, del sacro "Codice di Diritto Canonico".

    Impossibile? dal 01/01/2001 e fino ad oggi: sì! Ma fino a quando?
    Per ottenere l'autentico BENE COMUNE (fine costituzionale) esiste pure il riconoscimento cosiddetto "a furor di popolo"! Sì o No?

    RispondiElimina
  37. 13 Marzo 2013....come volevasi dimostrare.....

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE