18 dicembre 2011

IL DIRITTO AL DELIRIO - E. Galeano


Canale YT Informare per Resistere


Post correlati: L'Ordine Criminale del Mondo - E. Galeano
Post correlati: Rotola i Dadi - C. Bukowski
Post correlati: L'Uomo dagli Occhi Meravigliosi - C. Bukowski
Post correlati: Lentamente Muore - M. Medeiros
Post correlati: Svegli Davvero - Lord Bean
Post correlati: Solo Tu - C. Bukowski
Post correlati: Tag Poesia

La Risposta è la Domanda

6 commenti:

  1. Buone Feste, Prospero Anno e Felicità a voi tutti di Anticorpi

    RispondiElimina
  2. Bellissimo e commovente... ecco il mondo che dobbiamo sognare per noi e i nostri figli...

    RispondiElimina
  3. Un sogno non può morire... si può solo avverare.

    Grazie per questa interessante e sentita "parentesi".

    Felici e serene feste a tutti voi e ai vostri cari.

    Antonio.

    RispondiElimina
  4. grazie a tutti voi. ricambiamo di cuore. e grazie ad 'Informare per Resistere', che ha postato il video su youtube.
    @ i am ... è bello rileggerti dopo tanto tempo :)

    RispondiElimina
  5. Questo video è NWO propaganda.




    Ovviamente scherzo: bellissimo video...

    In fondo sarebbe semplice e naturale, ma noi (loro) lo abbiamo fatto tanto complicato: a cosa serve il mercato? perchè il tasso d'interesse? chi li vuole i bot? ci serve a qualcosa il rating? è indispensabile lo spread? si può immaginare una civiltà senza denaro?

    Una società sensata dovrebbe partire dal presupposto che l' indispensabile per vivere è un diritto inalienabile, mentre lo spreco e la disuguaglianza sono un delitto. Ma senza denaro e proprietà, se la società fosse considerata come una comunità organica, e se tutto (tranne la propria abitazione) fosse considerato "bene pubblico", allora la disugualianza non potrebbe esistere.
    Le azioni di tale società dovrebbero essere basate su strategie a lungo termine, ed eco-compatibili con il ciclo di riproduzione delle risorse utilizzate e formulate in modo semplice e concreto senza mascherarsi su tecnicismi truffaldini e astratti castelli in area come la finanza.
    Per garantire l'indispensabile, se si è in gruppo, basterebbero 1-2 ore di lavoro giornaliere con piena occupazione, e gradualmente si potrebbe tornare a crescere con un utilizzo saggio della tecnologia esistente, infine l'uomo potrebbe essere affrancato da queste responsabilità e potersi dedicare in piena libertà al suo sviluppo culturale, artistico, filosofico, scientifico, religioso e spirituale.

    Così la semplicità dello stile di vita arcaico ed il progresso culturale e scientifico potrebbero finalmente essere due alleati, anzichè acerrimi nemici.



    Se qualcuno ha idee alternative mi piacerebbe leggerle: quel che trovo avvilente è riscontrare che le persone con cui parlo per strada non riescono minimamente ad immaginare che "un altro mondo è possibile", c'è questo (il "mondo del mercato") e non può che essere così... e poi ci sono quelli che viceversa quelli che "è propaganda del NWO"...

    RispondiElimina
  6. che Meraviglia! Purtroppo la guerra all'immaginazione che da un pò di tempo a questa parte le forze demoniache perpetrano sulle menti degli umani sembra avere la meglio, ma come potete percepire "chi vuole" può ancora dimostrare d'essere vivo riuscendo ad immaginare di conseguenza "creare" nuove realtà. Ehi riuscite a percepire l'ENERGIA che Ci stiamo riprendendo... ...2013 temono che altri di Noi si guardino dentro e si accorgano di Essere Infiniti... ...come faranno a continuare a perpetrare tutte le paure annesse al Mortale Non-Essere Limitato. Grazie a tutti coloro che hanno il coraggio di Vivere. membro ASCIA - legalizziamolacanapa.org - Peter Charles

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE