15 aprile 2012

Nobiltà Nera, Comitato dei 300, Priorato di Sion

nobilta-nera
di W. Penre
Traduzione di Anticorpi.info

Le persone descritte in questo articolo si sono guadagnate il titolo di 'nobiltà nera' per la loro spietata assenza di scrupoli. Si sono macchiati di omicidi, stupri, rapimenti, rapine e di qualsiasi altra sorta di inganno su grande scala, annientando ogni cosa si opponesse alla realizzazione dei loro obiettivi.
 
Ognuna di esse è titolare di immense ricchezze. E il denaro è potere. La più potenti famiglie della Nobiltà Nera si trovano in Italia, Germania, Svizzera, Gran Bretagna, Olanda e Grecia, in questo ordine di importanza. Le loro radici possono farsi risalire gli oligarchi veneziani, cazari di estrazione, che si unirono ai casati reali nella prima parte del XII secolo.

Dopo la vittoria cazara sugli arabi, il futuro imperatore Costantino V si unì in matrimonio con una principessa cazara, e il primogenito della coppia reale divenne l'imperatore Leone IV, noto anche come "Leone il Cazaro." I papi della famiglia dei Medici, Pio XII (Eugenio Pacelli) e papa Giovanni Paolo II, erano cazari.

Non tutti i membri della Nobiltà Nera appartengono a casati reali, sebbene molte famiglie reali attualmente non siano titolari di regni. Anche per questo motivo, secondo il ricercatore e autore dr. John Coleman, allo inizio del XVIII secolo fu istituito un "Comitato dei 300."

Uomo politico socialista e consulente finanziario per i Rothschild, Walter Rathenau affermò in un articolo sul quotidiano Wiener (24 dicembre, 1921):
"Solo 300 uomini - ciascuno dei quali conosce personalmente tutti gli altri - governano il destino dell'Europa. Essi scelgono i loro successori dai loro entourage. Questi uomini hanno i mezzi per porre fine alle forme di Stato che ritengano irragionevoli."
Esattamente sei mesi dopo la pubblicazione, Rathenau fu assassinato. 

Il lavoro di Coleman pone le basi per ulteriori studi riguardanti i membri nominati della classe dirigente, soprattutto in America. Mentre gli inglesi hanno una lunga storia ufficiale e sono molto consapevoli della loro ascendenza, alcune famiglie di "sangue blu" statunitensi sono connesse agli inglesi da legami di denaro. Tali famiglie 'nobili' sono dietro la maggior parte - se non tutti - i movimenti cosiddetti 'verdi', ma il loro fine ultimo è frenare la crescita della popolazione di tutte le nazioni.

Il principe Filippo ed il principe Carlo sono i simboli più visibili del movimento, e partecipano attivamente a questa cospirazione per distruggere l'industria e condurre il mondo verso una nuova epoca oscura. La maggior parte - se non tutte - delle teste coronate e senza corona appartenenti a queste dinastie godono di enormi redditi da locazione. Si dichiarano tutte a favore del Global 2000, relazione presentata al Presidente degli USA, che prevedrebbe attraverso la soppressione di ogni progresso industriale, la soluzione di fame, malattie e guerre, eliminando l'eccesso di popolazione sostenuto dalla industria. Ognuna di esse si oppone alla energia nucleare, in grado di produrre energia elettrica pulita a basso costo, vera chiave per lo sviluppo economico e la prosperità nel Terzo Mondo. 

Costoro desiderano ardentemente un ritorno al sistema feudale con loro come dominatori assoluti. Mentre in pubblico professano il cristianesimo, le famiglie oligarchiche in gran parte lo disprezzano segretamente. E' la dottrina massonica a fornire loro una spiritualità. Tutto ciò le induce a non avere fede in una ricompensa o punizione che seguirebbe la morte fisica. Vivono per il qui e ora. 

Molte di esse operano nei campi della droga e del commercio di armi servendosi di una serie di intermediari ben distanziati (spesso si tratta di grandi banche). Nel 1815 i gesuiti ed i loro alleati massoni tra le teste coronate d'Europa sancirono durante il Congresso di Vienna la garanzia di neutralità della Svizzera (già prevista dalla pace di Westfalia nel 1648), perciò non importa quante guerre siano combattute, i patrimoni della Nobiltà restano al sicuro in Svizzera. Alcuni dei 280 miliardi di dollari in fuga annualmente dagli Stati Uniti  scorre nei conti svizzeri e proviene dagli introiti nel commercio di droga e di armi. 

Il ruolo ricoperto dalla Massoneria nella struttura di potere delle elite è abbastanza evidente, in quanto si evince dalla cospirazione ordita da Adam Weishaupt per vendicare i gesuiti dopo la soppressione del loro ordine decretata nel 1773 da Papa Clemente XIV: "(l'ordine dei gesuiti) ... è immorale, una minaccia per la Chiesa e la Fede." 

Con l'organizzazione della rivoluzione Francese e la direzione delle conquiste napoleoniche nel cuore dell'Europa cattolica, unite alle rivolte anti-cattoliche che ebbero luogo in Messico e in America Latina, il reddito del Vaticano subì un grosso decremento.

I finanziamenti di Nathan Rothschild alla Gran Bretagna contribuirono in modo determinante alla sconfitta di Napoleone, nemico del Vaticano. Successivaente Gregorio XVI conferì una onorificenza a Rothschild per ringraziarlo del prestito di cinque milioni di sterline con cui fu sostenuto il Vaticano in quel periodo di difficoltà. I Rothschild divennero in breve agenti finanziari del Vaticano ed anche attraverso tale incarico estesero il loro dominio finanziario e politico negli Stati Uniti.

Gli interessi del Vaticano negli Stati Uniti furono chiaramente svelati nel 1822, con il Trattato segreto di Verona firmato da Austria, Francia, Prussia e Russia, in cui l'Ordine dei Gesuiti si impegnò in cambio di una totale riabilitazione, a distruggere "le opere di Satana" (che grazie alle rivoluzioni erano riuscite ad instaurare i governi rappresentativi, come le repubbliche e le "democrazie" di Francia e Stati Uniti), sostituendole con l'unica forma di governo approvata dalla Chiesa, decretata per "diritto divino", come dichiarato dal Vaticano (Daniele 2: 42-43;. Apocalisse 17:12-13).

Come sottolineato nel 1916 dal senatore Robert Owen davanti al Senato degli Stati Uniti, il primo obiettivo contro cui il Vaticano e la Compagnia del Gesù intendono indirizzare le loro attività sovversive e distruttive, sono gli USA e le altre repubbliche dell'emisfero occidentale. Questa trama, secondo lui, era stata già prevista dalla Dottrina Monroe. Ciò che il senatore non ha afferrato è che la Dottrina Monroe protegge gli interessi della City londinese. 

La cabala Rothschild-Vaticano tentò invano di prendere il controllo della borsa degli Stati Uniti attraverso le due più grandi banche statunitensi. In occasione dei gravi stress finanziari causati dalle guerre rivoluzionarie e quella del 1812, a tali banche furono conferiti poteri straordinari di solito riservati solo al Presidente, poteri di cui cercarono di approfittare. Ma l'obiettivo principale di creare un monopolio bancario era ancora ben contrastato dalla Costituzione. Fino a quando non fu istituita la FED.

Si dice che la Nobiltà Nera abbia promesso la neutralità della Germania se la Russia sovietica si fosse astenuta dal contrastare la riunione delle due Germanie. E che la Russia abbia promesso di riconoscere formalmente tutte le case reali tornate al comando, nel caso in cui l'Europa si separasse dall'alleanza americana.

Le nobiltà imperiali godono di status più elevato rispetto alla nobiltà tedesca. I discendenti italiani di titoli conferiti dal Sacro Romano Impero hanno costituito una associazione a cui tutti i discendenti in linea maschile di tali famiglie imperiali hanno il diritto di appartenere. Ed anche il Principato del Liechtenstein ha sostenuto la possibilità di riconoscere un ripristino dei titoli imperiali, e ha confermato il diritto di un erede nobiliare spagnolo di ottenere il riconoscimento da parte dello Stato.

Quindi vi è una giurisdizione residua, anche in assenza di imperi. Nel 1963, fu istituita la Holy Roman Empire Association (Associazione dei Nobili del Sacro Romano Impero) con il fine di riunire i discendenti maschi dei suoi membri, titolari di nobiltà conferita dal Sacro Romano Impero. Tale associazione include anche un numero di membri onorari.

La Nobiltà Nera fa parte del "Comitato dei 300" il quale controlla le Nazioni Unite.

Il Principe Bernhard dei Paesi Bassi ha il potere di veto sulla scelta di ogni papa scelto dal Vaticano. Ciò potrebbe spiegare la fine prematura di Giovanni Paolo I e i suoi 33 giorni di pontificato. Il principe ha potere di veto perché la sua famiglia, gli Asburgo, discenderebbe direttamente dallo ultimo imperatore romano (Federico III d'Asburgo fu l'ultimo imperatore ad essere incoronato a Roma, ed il suo pronipote Carlo V fu l'ultimo ad essere incoronato da un papa). Tutto ciò fa di lui l'equivalente laico del Papa, con il soprannome di "successore apostolico" di San Pietro.

Il principe Bernhard è il leader della Nobiltà Nera, e sostiene di discendere direttamente dalla Stirpe di David tramite la dinastia merovingia, rivendicazione ammessa dai discendenti della dinastia carolingia, da altri monarchi e dalla Chiesa romana dell'epoca. Così può affermare di essere "legato a Gesù."

Il casato del Principe Bernhard d'Orange ebbe origine in Francia. Gli Asburgo vi sono collegati tramite il matrimonio con i Merovingi, che discenderebbero dalla tribù di Beniamino, esiliata dopo una guerra contro le altre undici tribù (vedi il Libro dei Giudici - capitolo 21).

L'esilio li portò presso Arcadia, nel Peloponneso centrale, Grecia.

Qui si unirono alla linea reale arcadica e all'alba dell'era cristiana migrarono oltre il Danubio e il Reno, dove attraverso nuove unioni crearono la stirpe dei Franchi Sicambriani, immediati antenati dei Merovingi, i quali erano in ultima analisi di origine semitica e discendenti dal Re Saul.

Essi sono identificati con gli Spartani, dato che entrambi i libri dei Maccabei collegano gli Spartani agli ebrei. In Maccabei 12 è narrato come Jonathan inviò una lettera ai Lacedemoni (spartani Greci) per chiedere il loro aiuto in nome della fratellanza. Gli Spartani risposero, testualmente: "Si trova in forma scritta che spartani ed ebrei sono fratelli e discendono entrambi dalla stirpe di Abramo" (v. 21).

Sulla base di tali indizi alcuni studiosi hanno presunto che gli spartani fossero israeliti, ma la deduzione è inesatta. Gli spartani erano edomiti, discendenti di Bela figlio di Beor e fratello di Baal, e del re di Edom (Genesi 36:32; Cronache 01:43). Edom era il figlio di Isacco e nipote di Abramo, che vendette la sua primogenitura.

All'inizio del V secolo i Merovingi si stabilirono nei territori oggi chiamati Belgio e Francia settentrionale. Qui adottarono lo pseudo-cristianesimo cabalistico dei Catari; una religione dualistica che afferma l'esistenza di due divinità eterne, il dio del Bene e il dio del Male. Nel tempo si è evinto come tale dottrina luciferina sarebbe detenuta dai massoni di alto grado e da quelli che sarebbero i gran maestri del mondo odierno, che sostengono che Lucifero alla fine sarà vittorioso.

Sotto Clodoveo (481-511), i Franchi si convertirono al cattolicesimo e si schierarono militarmente con il Vaticano. Con il loro supporto Roma poté assicurarsi una indiscussa supremazia in Europa occidentale. In cambio del suo sostegno armato Clodoveo fu titolato: "Nuovo Costantino" e gli fu conferita la presidenza del sistema unificato denominato "Sacro Romano Impero", basato sulla sinergia della Chiesa con la dinastia merovingia. Si tratta di un patto che potrebbe essere modificato, ma non può essere revocato, infranto o tradito.

Essi sono convinti che Gesù sia sopravvissuto alla croce e che sposò Maria Maddalena la quale portava in grembo suo figlio, che visse in isolamento nel sud della Francia. Si dice che nel corso del V secolo tale lignaggio si unì con la stirpe reale dei Franchi, generando infine la dinastia merovingia. Quando nel 496 il Vaticano decise di impegnarsi in perpetuo con la dinastia merovingia era presumibilmente a conoscenza della discendenza della stirpe. Ciò spiegherebbe anche perché a Clodoveo fu offerto lo status di Sacro Romano Imperatore, e perché non fu investito, ma solo "incoronato."

Nel 754 la chiesa tradì il patto, istituendo un ordine segreto: il Priorato di Sion, dal quale scaturirono i cavalieri Templari (precursori della Massoneria) sotto forma di braccio militare e amministrativo. Da allora il Priorato di Sion ha proseguito a operare nell'ombra fino ai giorni nostri, ininterrottamente, attraverso i secoli, ed ha orchestrato alcuni eventi critici della storia occidentale. Il suo fine dichiarato è la restaurazione della dinastia merovingia sul trono della Francia e di numerose altre nazioni europee.

Esistono forti evidenze che suggeriscono che questo ordine fu autore dei "Protocolli dei Savi di Sion" e inventore della massoneria.

Abbondanti prove suggeriscono che Nostradamus fosse uno dei loro agenti, e non vi è alcun dubbio che numerose quartine che si riferiscono all'avvento di "le Grand Monarch" indichino che tale sovrano sarà un diretto discendente della dinastia merovingia.

Tutto ciò implica una duplice egemonia del Papato e l'Impero, del Vaticano e degli Asburgo. Si fa spesso riferimento in modo esplicito ai Cavalieri Templari e alla casa di Lorena, che è ormai sinonimo di Asburgo. Sebbene deposta nell'VIII secolo, la dinastia merovingia non si è estinta. Al contrario si è perpetuata in linea diretta da Dagoberto II e suo figlio Sigisberto IV. A furia di combinare alleanze dinastiche e matrimoni misti, tale linea conduce a Goffredo di Buglione - il quale conquistò Gerusalemme nel 1099 - ed a varie altre famiglie nobili e reali del passato e del presente quali i Blanchefort, i Gisors, i Saint-Clair (Sinclair in Inghilterra), i Montesquieu, i Montpezat, i Poher, i Luisignan, i Plantard e gli Asburgo-Lorena. Al momento la dinastia merovingia gode di una legittima pretesa alla sua eredità.

La Lancia del Destino, che si dice abbia trafitto Cristo, sarebbe custodita presso la Casa del Tesoro, Vienna, in attesa dell'avvento di un nuovo Sacro Romano Impero (The Joy Rigby of the Knowledge Library of Story and Culture I, 1977:160; Il Sacro Romano Impero, Friedrich Heer, p. 284). E' chiaro perché i "Protocolli dei Savi di Sion" farebbero riferimento ad un nuovo re "del seme Santo di David", (Holy Blood and the Holy Grail, Baigent, Leigh e Lincoln).

Il Priorato di Sion pretende di custodire il tesoro perduto del Tempio di Gerusalemme, saccheggiato da Tito nel 70 dC, il quale sarà restituito ad Israele "al momento giusto." Tutto ciò potrebbe spiegare perché Roma debba rispondere al "re della terra" e mantenere vivo un patto con gli Ebrei.

Il principe Bernhard è un cazaro, quindi un gentile. Apocalisse 02:09: "Io conosco le tue opere, e le tribolazioni, e la povertà, (ma tu sei ricco) e so che la bestemmia di loro che si dicono Giudei e non lo sono, ma sono la sinagoga di Satana." Assistito dalla CIA , il principe Bernhard ha portato alla luce del sole l'ordine degli Illuminati, conosciuto oggi come Gruppo Bilderberg (fondato nel 1954, il cui quartier generale si trova a Smidswater, Den Haag, Olanda).

Al comando del gruppo Bilderberg vi sono 39 membri degli Illuminati selezionati tra tre commissioni tratte dai membri di tutti i gruppi segreti che compongono gli Illuminati:
- massoni
- vaticano
- nobiltà nera
Tale comitato lavora tutto l'anno presso la sua sede in Svizzera. Il Comitato dei 300 oggi si chiama World Government Founders for the NWO.

E' imperativo rendersi conto che in privato la Nobiltà Nera si rifiuta di riconoscere qualsiasi governo diverso dal proprio, ereditato per diritto divino. Affermano che gli USA appartengano ancora all'Inghilterra. E lavorano dietro le quinte per creare le condizioni affinché possano ritrovare le loro corone.

Ogni reale e dinastie nobiliari del presente e del passato detiene dei seggi presso il Comitato dei 300, ma spesso ciò avviene per interposta persona. Queste "famiglie reali" sono troppe e non è possibile garantire ad ognuna di esse un rappresentante nel Comitato dei 300.

La precedenza è determinata dalla classifica: primi i membri della famiglia reale, poi i duchi, i conti, i marchesi ed i signori, e infine i "popolani", che di solito ottengono il titolo di "Sir."

Articolo pubblicato sul sito Illuminati News
Link diretto al sito:
Post correlati: Sole Nero - Schwarze Sonne
Post correlati: Gesuiti: la Versione di Eric Jon Phelps
Post correlati: Il Papa sul Nuovo Ordine Mondiale
Post correlati: Il Club Bilderberg: Cos'è e Cosa Fa
Post correlati: La Frode del Riscaldamento Globale
Post correlati: La Strategia per Spopolare il Pianeta (Citazioni) - Alex Jones
Post correlati: Il Film Avatar, l'Ambientalismo di Regime e la Teoria/Culto di Gaia
Post correlati: Tag Poteri Occulti

La Linea di Sangue del Santo Graal
Sangue Discendenza e Iniziazione - Libro









Le Confessioni di un Illuminato Vol.1 - Libro




Leo Lyon Zagami
Buono

15 commenti:

  1. se esiste una nobiltà nera esiterà anche una nobiltà bianca? qualcuno ne conosce l'esistenza ? avete notizie in proposito ? spero che qualcuno possa aiutarmi in questa ricerca e indicarmi delle serie informazioni , grazie .

    RispondiElimina
  2. Energia nucleare pulita?Industrialismo e consumismo beni dell'umanità?I capi del Nwo,che si sono arricchiti grazie all'industrialismo e al denaro,vorrebbero abolire le industrie e il denaro e tornare al mondo naturale?Miraccomando che erano inteliggentissimi e onnipotenti sti Iluminati,da come sono descritti qui sembrano degli stupidi e dei kamikaze:loro che hanno costruito le loro richezze artificiali sul controllo industriale e finanziario,vorreberro abolire i loro strumenti di controllo e le loro richezze?Loro che traggono profitti immensi dalle guerre e dalla violenza,vogliono costruire un mondo di pace e di benessere,senza guerre,militari,senza gerarchie(e chiaramente il potere si fonda sulla gerarchia,e senza gerarchie "loro" non avrebbero più nessun potere)e questo sarebbe il NWO?a detta di certi "nemici del Potere" tanto "censurati" da condurre programmi in tv,radio e magari parlare su Fox News e guadagnare un bè ul pò di soldi per dei libri che in fin de conti dicono sempre le stesse cose(ma per il bene dell'umanità,a scopi umanitari-filantropici,e poi il denaro è il "loro" strumento).Bè e io che pensavo che il Nwo era una sorta di Grande Fratello ipercontrollato,e basato sulle ingiustizie,sulla guerra e sulla gerarchia,nonchè su controlli ipertecnocologici e basato su una scienza che giustificasse il Potere,tipo positivismo alla Comte!Ma no,invece per i "luminari" della "controinformazione" a stampo complottista quello sembra che sia il Paradiso terrestre(scorie nucleari,microchip,nazionalismi imperialisti,eserciti e polizie,tele/predicatori cialtroni che giustificano il dominio per vie "divine" e altre schifezze).Mah insomma più controinformazione e meno marketing che mischia un poco verità a tantissima propaganda per scopi personali non del tutto "filantropici".Il NWO è un sistema totalitario,e purtroppo è già qui(anzi il vero NWO se si pensa in generale c'è da quando è nata la gerarchia e il dominio e tutte le nefaste conseguenze:militarismo,criminalità,guerre,violenza e abusi di ogni tipo,ingiustizie ecc)tocca combatterlo e con le "loro armi"(in senso generale).

    RispondiElimina
  3. Salve, vorrei commentare un unico passaggio di questo articolo: "Ognuna di esse si oppone alla energia nucleare, in grado di produrre energia elettrica pulita a basso costo, vera chiave per lo sviluppo economico e la prosperità nel Terzo Mondo." Come può sostenere una simile affermazione? Energia PULITA?
    Chiara

    RispondiElimina
  4. @Fabio

    La distinzione tra Nobiltà Nera e Nobiltà Bianca è nata con la distinzione tra Guelfi Neri e Guelfi Bianchi: i primi assolutamente schiacciati sulle posizioni papali, i secondi cristiani sempre schierati con il Vaticano a prescindere.
    Oggi si usa il termine Nobiltà Nera per riferirsi alle "bloodlines" comunemente (e malamente) chiamate dai cospirazionisti "gli Illuminati", il cui Ordine più importante, che io sappia, è quello dei Cavalieri di Malta.
    Questa è la "Fratellanza Nera" di cui parlano gli esoteristi, a cui si contrappone una "Grande Loggia Bianca" (di cui parlano soprattutto i teosofi) ma che non è organizzata come la prima (sul piano fisico), avendo il suo centro sui reami superiori, e nello specifico nel "mentale superiore". Farebbero parte di questa Fratellanza Bianca (accomunati da un legame spirituale e non per forza da una appartenenza a qualche organizzazione esistente a livello fisico, seppur possano appartenervi) i vari Maestri e insegnanti spirituali genuini apparsi in ogni luogo ed in ogni religione, da Buddha a Yogananda, da Gesù a S.Francesco, da S.Paolo a St.Germain.

    Riguardo all'articolo, alcune cose sono corrette, altre sono secondo me sono viziate dal punto di vista ultra-capitalista, fondamentalista e anti-ambientalista dei cospirazionisti americani.

    Concordo con le preplessità dell'Anonimo e dell'Anonima Chiara.
    Su ciò che dice l' Anonimo aggiungo che proprio il paradosso che mostra è la sostanziale differenza tra un governo mondiale ispirato ai principi dell' uguaglianza cari alla GLB e quello di un governo mondiale in mano alla LN.
    Paradosso questo difficile da spiegare ai cospirazionisti.

    Nell'articolo mi ha fatto ridere l'affermazione del fatto che, traendo la propria spiritualità dalla massoneria queste elites vivono per il "qui ed ora" senza credere o preoccuparsi della vita post-mortem fa da sola capire quanto si parli per "sentito dire" invece che per logica e conoscenza.

    RispondiElimina
  5. ho sbagliato a digitare una frase all'inizio del mio commento:

    La distinzione tra Nobiltà Nera e Nobiltà Bianca è nata con la distinzione tra Guelfi Neri e Guelfi Bianchi: i primi assolutamente schiacciati sulle posizioni papali, i secondi cristiani MA NON sempre schierati con il Vaticano a prescindere.

    RispondiElimina
  6. Sono l'anonimo del 2 commento.Synthesis:concordo assolutamente con ciò che dici nel tuo commento a proposito del punto di vista dei complottisti americani,viziato dall'ideologia americanista,così come complottisti russi e/o europei,basti vedere Estulin e Icke per citare i più famosi,sono guidati dall'antindividualismo e per quanto riguarda il primo da un nazionalismo populista che va ben al di là della legittima e giustissima autodeterminazione nazionale,il problema in gen dei vari pensatori complottisti è che vogliono far passare per verità assolute loro pensieri e/o pregiudizi assolutamente relativi,e alla fine quando si seguono i vari autori complottisti è tutto un calderone:ognuno accusa l'altro di essere al soldo di chissà chi per fare più ascolti e soldi,tutti dicono gli stessi fatti più o meno ma con interpretazioni opposte e chi "dissente" è un traditore da mettere all gogna ecc,e tutto questo non fa altro che dare più spazio agli opportunisti/cialtroni,a screditare la controinformazione e a favorire il Potere.Un'altro fattore importante in tal senso è una certa "incomprensibilità" alla base di certe teorie della cospirazione,oltre al miscuglio di verità e propaganda e menzogne,e un richiamo ossessivo ad aspetti "scandalistici" tipo gossip ecc ecc.La maggior parte dei fatti da cui parte una teoria del complotto sono veri,il problema è la continua mistificazione e strumentalizzazione che si fa di essi per costruire una teoria e una particolare interpretazione che sarà considerata come la verità e a cui non sono amesse "eresie",e tutto questo porta a considerare la teoria come una barzellata per la gente comune,screditando l'enorme potenziale che può avere l'informazione alternativa,e purtroppo invece tutto finisce con marketing martellante,libri da 30 euro e assai buoni profitti,conferenze sold/out per ascoltare il "profeta" di turno ecc ecc.Non è che in sè questa sia una cosa negativa,il problema è quando tutto il fenomeno si riduce a questo.

    RispondiElimina
  7. Sempre anonimo del 2 commento.Viator:concordo con il tuo commento.Il fine del mio commento era giusto quello di avanzare delle perplessità e critiche all'articolo e aun certo modo di fare "informazione alternativa".Detto questo chiaramente non invocherei mai la censura:anzi,prima di giudicare è necessario conoscere e bisogna aprezzare senza dimenticare lo spirito critico.Grazie x le risposte.Ciao

    RispondiElimina
  8. @ anonimo ... "tutto questo non fa altro che dare più spazio agli opportunisti/cialtroni,a screditare la controinformazione e a favorire il Potere."

    mi dici su che basi consideri alcuni 'cialtroni' ed altri 'vera controinformazione'? i possibili trend sono due: 1dare spazio ad un'unica visione (la nostra, contaminata dal nostro personale punto di vista); il che porta a fare politica. - 2dare spazio a visioni diverse dalle nostre e poi sintetizzarle per crearci una personale opinione.

    "tutto questo porta a considerare la teoria come una barzellata per la gente comune,screditando l'enorme potenziale che può avere l'informazione alternativa"

    eppure alla loro nascita molte delle teorie alternative oggi 'accreditate', erano fatte oggetto di un discredito simile a quello che oggi attribuisci ai 'cialtroni' odierni... puoi ammettere che almeno una piccola parte dei cialtroni potrebbe dire qualcosa di vero? già questo imo è un buon motivo per non ignorarne nessuno. e poi chi detiene la verità assoluta? tanto vale cercare tasselli ovunque.

    "Non è che in sè questa sia una cosa negativa,il problema è quando tutto il fenomeno si riduce a questo."

    infatti il fenomeno non si riduce a questo. si espande, produce nuovi esponenti, alcuni dei quali discutibili. non so se questa volgarizzazione sia un male. imo l'importante al momento è prendere coscienza che qualcosa non va. del resto se un giorno ogni canale di informazione alternativa iniziasse a produrre le stesse identiche informazioni di tutti gli altri, la cosa non ti farebbe sorgere un dubbio?

    l'alternativa a questa volgarizzazione è la nicchia, e con la nicchia le cose non cambiano.

    ciao

    RispondiElimina
  9. Per non parlare, caro Anonimo, di come il cospirazionismo spesso, per paura di un cambiamento che deve essere per forza di cose interpretato come un "complotto" si riduca spesso alla strenua difesa dello status quo.

    Questo lo si vede nelle posizioni economiche, religiose/spirituali, ambientali ed internazionali dei complottisti (o almeno di quelli di mentalità più ristretta).

    Non nego che certe elites possano usare alcune posizioni in apparenza positiva come SCUSA (notare il termine) per arrivare a scopi inconfessabili, ma ciò non significa che dobbiamo gettarsi nell'estremo opposto: così ci si mette nella situzione di poter essere ancora una volta usati dagli stessi poteri i quali, possono usare psicologia spicciola nei media mainstream e psicologia inversa in quelli della contro-informazione...

    Le lobby militari, petrolifere, fondamentaliste, industriali, nucleari, nazionalistiche ringraziano...

    RispondiElimina
  10. Viator:chiaramente con "cialtroni" e opportunisti ritengo chi ipoteticamente o non ne aprofitta della "controinformazione" per fini non proprio nobili fregando la gente(un pò come quelli che i complottisti chiamano "gatekeeper" e/o "disinformatori",che sono due termini molto generali e relativi,poichè stando ai vari sostenitori delle teorie del complotto,tutti hanno accusato e sono stati accusati di esserlo).Ps:NON ho assolutamente indicato e NON considero i teorici del complotto come "cialtroni",ma ho solamente detto che l'eccessiva mercificazione del fenomeno porta o può portare allo screditamento dello stesso fenomeno e alla proliferazione di opportunisti che sfruttano(o possono sfruttare) la gente x propri interessi non sempre nobili(che poi possano dire cose giuste e si possano seguire con spirito critico,va bene,ma questo è un'altro discorso).Per quanto riguarda il fenomeno cospirazionista,per la verità mi sembra assai conformista e omogeneo:tutti parlano delle stesse 5/6 cose cose:signoraggio,scie chimiche,Nwo,presunta bufala del riscaldamento globale e dell'Aids,Ufo(chi x assoluta verità,chi x assoluta bufala)e ora sempre più in voga presunta bufala della Shoah,e per il resto accusano tutti gli altri pensatori di essere al servizio del Nwo,o fanno propaganda politica.Penso che sia giusto ascoltare tutti sempre ,con spirito critico,e penso che ci voglia nuova "linfa" nell'ambiente e meno atteggiamenti dogmatici.

    RispondiElimina
  11. Ciao, bell'articolo, dopo aver letto questo è quello che cercavo, nomi in più.

    http://www.tnepd.com/2012/il-comitato-dei-300

    Lo penso sempre che noi, Italia, rappresentiamo grazie al corrotto e sozzo Vaticano l'apice della criminalità.

    RispondiElimina
  12. @ Anonimo del 2 commento:
    interessante quello che dici nel commento delle 16:42 l'impressione che mi dai è che in questo ambito confusione e mistificazioni siano create volutamente e che non necessariamente gli attori se ne rendano conto.
    Stranamente mentre fino a una quindicina di anni le informazioni su certi argomenti circolavano con enorme difficoltà e tra un pubblico ristretto, chi le diffondeva rischiava veramente la vita e qualcuno ce l'ha rimessa... dopo che sono cominciate a filtrare le prime ecco che nel giro di poco tempo di anno in anno si è formata un'ondata sempre più immane che ha riversato ogni genere di... scriviamo pure immondizia (che Viator me lo passi...) su un pubblico che diventava sempre più vasto e numeroso... pubblicazioni su pubblicazioni, libri su libri, conferenze su conferenze... sì è vero adesso c'è Internet e più facilità nel far circolare le informazioni...così ora tanti, tutti, sanno quanto sono cattivi o organizzati i Signori Del Male... scusate ma tutto questo mi puzza (poco letterario ma efficace)
    ps con immondizia non mi riferisco al valore o alla validità di ciò che viene raccontato ma al fatto che per lo più si tratta di materiali che tendono a suscitare emozioni negative, spesso anche per il modo in cui vengono presentate
    Ele

    RispondiElimina
  13. questo articolo mescola bene cose presumibilmente "vere" con altre presumibilmente false, ma su una cosa mi ha fatto riflettere in quanto presumibilmente vera: aldila' della sua neutralita' armata solo un patto tra le (apparentemente) contrapposte elites ha garantito la secolare intangibilita' della svizzera.Napoleone che era un parvenu non ebbe infatti alcun problema ad annettersela.

    La svizzera e' da molto tempo il santuario dei beni e degli affari sporchi di tutte le elites "occidentali" , tra loro segretamente colluse gia' da prima di quando in pubblico alimentavano il contrasto tra i rispettivi "nazionalismi " sacrificandovi la vita di milioni di sudditi.

    RispondiElimina
  14. L'articolo sembra in generale ben fatto ma presenta degli sfondoni notevoli;
    Presenta come bene il Nucleare,l'Industrializzazione e come male il

    'Qui ed Ora',l'ADESSO che e' invece il giusto atteggiamento di Vita.

    RispondiElimina
  15. Un piccolo appunto:
    L'energia nucleare e´ pulita. Il problema sono le scorie. Siccome qui tutti si informano perche´ non vi informate un pochetto sul ciclo del torio? In italia eravamo all'avanguardia... Poi chernobyl e il referendum... Ohi ohi... ricordate: reattore ai sali di torio. L'Italia era all'avanguardia... Ora siamo fermi da 30 anni e non abbiamo piu´ il know how e Cina, Giappone, Russia e tanti altri stanno iniziando a lavorarci su... Anche l'industrializzazione non e´ male, dipende da quale paradigma sociale l'accompagna. Attenti al manicheismo che e´ una trappola banale ma efficace

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE