9 maggio 2013

Esperienze Extracorporee e Piani Dimensionali

di B. Goldberg
Traduzione di Anticorpi.info

Da sempre le esperienze extracorporee esercitano su di noi un forte fascino. Siamo in grado di farne risalire le origini agli sciamani di 20.000 anni fa. Oggi possiamo anche descrivere ognuno dei piani dimensionali paralleli al piano fisico. Ecco qualche accenno riassuntivo su di essi.

Il Piano Astrale.
Le manifestazioni appartenenti a tale dimensione appaiono immense e poco descrivibili. I fenomeni psichici (spiritismo, telepatia, chiaroveggenza, telecinesi, ecc) hanno origine su questo piano. Il piano astrale è suddiviso in piano astrale inferiore e superiore

Il piano astrale inferiore è la destinazione delle anime che abbiano vissuto la loro vita terrena in modo disfunzionale. Esso è popolato da entità demoniache, ed è ciò che molti identificano con l'Inferno. Nessuno accede a questa dimensione fino a quando è protetto dalla luce. Esso corrisponde allo stato bardo dei tibetani, in quanto in esso non vi è alcuna possibilità di crescita spirituale.

Il piano astrale superiore è una dimensione molto più piacevole e desiderabile. In esso è possibile creare la propria realtà con la sola immaginazione, e le emozioni sono molto profonde. L'anima della maggior parte delle persone, dopo la morte fisica sul piano terrestre, è destinata ad accedere a questo piano. Il fragore del mare è il caratteristico suono associato a questa dimensione.

Il Piano Causale.
Il piano causale è la sede dei nostri dati ancestrali. Questi dati sono un resoconto dettagliato di tutte le nostre vite passate, presenti, e futuri paralleli. La progressione della crescita spirituale della nostra anima si riflette in questa sorta di archivio, così come ogni lezione appresa o che non siamo ancora riusciti ad apprendere. Tali dati sono accessibili da ogni piano superiore a quello fisico. Il tintinnio di campanelle è il suono associato al viaggio in questa dimensione.

Il Piano Mentale.
Il celebre "Om" tibetano nasce qui. Il piano mentale è dominato dal pensiero, la filosofia, l'etica, la morale e le funzioni intellettuali. Quando i maestri (Gesù, Buddha, ecc) occupano un corpo fisico, la loro opera si espleta sul piano fisico, tuttavia per lo più essi dimorano nel piano mentale. Il Dio (Dei) delle religioni ortodosse dimorano anch'essi qui. Il terreno è blu e viene utilizzato per costruire strade che hanno un aspetto blu profondo. Gli abitanti di questo piano indossano un mantello fluente bianco e hanno l'aspetto di angeli. Lo sciabordio dell'acqua corrente è il suono caratteristico udito nei viaggi in questo piano.

Il Piano Eterico.
Verità e bellezza sono le lezioni più significative che la nostra anima apprende sul piano eterico. Esso è la fonte del nostro subconscio e dei nostri istinti e pensieri ancestrali. Questa dimensione appare piatta al viaggiatore, a causa della sua vastità. Luci bianche brillanti dominano il cielo di questo piano, ed il suono che i viaggiatori gli associano è quello delle api ronzanti.

Il Piano Spirituale.
Si tratta della destinazione finale dell'anima al momento della sua dipartita da uno qualsiasi dei cinque piani inferiori. E' da esso che ha luogo la ascensione. E' in esso che il nostro Sé Superiore, i Maestri e le Guide ci educano e ci aiutano a scegliere la nostra prossima vita. Da esso possiamo accedere ai dati ancestrali esistenti sul piano causale, con l'aiuto dei nostri consulenti spirituali. Il suono di una unica nota di flauto caratterizza questo piano.

Esperienze extracorporee pericolose? Semmai il contrario.
Diverse persone poco pratiche di metafisica, in qualsiasi forma mi chiedono quali siano le motivazioni che inducono i miei pazienti a lasciare il loro corpo fisico. Sono convinti che sia una pratica assai pericolosa.

Nella mia esperienza trentennale in materia di viaggi astrali ho lavorato con migliaia di pazienti per insegnare loro a lasciare il corpo, e non ho mai visto o sentito parlare di alcun tipo di danno derivante da queste tecniche. Semmai si verifica il contrario. Ciò che constato quotidianamente è la sparizione della paura della morte e la risoluzione di problemi organici, mentali, emozionali e spirituali. A tutto ciò si aggiungano le molte migliaia di persone che sono riuscite a viaggiare in astrale seguendo le istruzioni contenute nel mio materiale, e che poi mi hanno contattato per informarmi dei loro risultati.

Il caso che descriverò illustra uno dei più prosaici e drammatici vantaggi derivanti dai viaggi astrali. Questa paziente di nome Tami ha evitato la morte fisica grazie ad un viaggio in astrale.

Tami silaureò nel giugno del 1996. Dopo alcuni giorni di contemplazione, decise di viaggiare in Europa per trascorrervi l'ultima metà dell''estate. L'idea era quella di volare a Parigi per unirsi ad alcuni amici già in viaggio nel Vecchio Continente.

Prima di partire Tami accedette sul piano astrale ai suoi dati ancestrali. Grazie ad essi è in grado di scorgere alcuni piccoli scorci del suo futuro. Fu durante quella esperienza che scoprì di essere destinata a morire sulla strada per Parigi, visione che la scioccò molto.

Benché molto combattuta, prese la decisione di non partire per l'Europa fino alla fine di luglio. Fino a quel momento il progetto di Tami era di lasciare New York il 17 luglio sul volo TWA 800. Sono sicuro che la sigla vi sarà familiare, dato che quell'aereo precipitò e nello schianto persero la vita tutti i 230 passeggeri e l'intero equipaggio. Se Tami avesse ignorato le informazioni ottenute durante la sua OBE, a quest'ora non sarebbe più esistita sul piano fisico sotto forma di Tami.

La fisica quantistica dimostra che viviamo in un continuum spazio-temporale in cui si verificano tutti gli eventi allo stesso tempo. Il Piano Astrale non contempla il concetto di tempo. Forse il tempo che percepiamo sul piano fisico è solo un'illusione.

Articolo in lingua inglese, pubblicato sul sito del Dr. Bruce Goldberg
Lin diretto:
http://www.drbrucegoldberg.com/voyaging.htm

Traduzione a cura di Anticorpi.info

Biografia dell'autore (lingua inglese).

Post correlati: Cosa Succede Dopo la Morte?
Post correlati: La Percezione di Altre Realtà
Post correlati: Il Fatto della Reincarnazione
Post correlati: Edgar Cayce: il Profeta dell'Inconscio
Post correlati: Tag Metafisica

Racconti d'un Viaggiatore Astrale
Anne Meurois-GivaudanDaniel Meurois-Givaudan


1 commento:

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE