6 dicembre 2013

Il Segreto di The Secret: E' una Stronzata

Legge dell'Attrazione, vignettadi R. Roeper
Traduzione di Anticorpi.info

Ho letto The Secret e devo ammettere che si è rivelato molto efficace su un unico livello: quello dell'allenamento fisico, viste tutte le volte che ho dovuto alzarmi e andare a recuperare il libro che dal disgusto avevo scagliato in un angolo della stanza.

Rhonda Byrne col suo esercito di collaboratori e discepoli vorrebbe farci credere che esista una cospirazione tra gente di successo, il cui scopo sarebbe tenere all'oscuro la gente 'normale' dal segreto del successo, e che chiunque possa apprendere tale segreto comprando la merda spacciata dalla Byrne.

La cosa che reputo più incredibile è che Oprah, Larry King, Ellen Degeneres, Montel Williams e altri opinion leader avrebbero abbracciato le teorie di questo libro quando invece avrebbero dovuto denunciarle come immorali e spiritualmente nulle.

L'intera filosofia della Byrne si fonda sulla 'Legge di Attrazione', la quale afferma che focalizzando tutti i pensieri su ciò che si desidera, l'universo agisce in conformità con tali pensieri e fa in modo che le cose desiderate accadano realmente.

Ecco come la Byrne la descrive in una e-mail all'indirizzo AP:
"La legge di attrazione dice che il simile attira il simile, e che quando pensi e senti ciò che vuoi attrarre, la legge userà persone, circostanze ed eventi per magnetizzare ciò che desideri verso di te, e magnetizzare te verso ciò che desideri."
Da qui il termine "pulcino magnetico."

Come molta gente che ha avuto successo, la Byrne cade nella trappola di credere che il successo sia dipeso soprattutto dal suo ardente desiderio di raggiungerlo. È possibile verificare questo equivoco ogni anno all'assegnazione degli Oscar, quando un signore dotato ed estremamente fortunato se ne esce con frasi del tipo: "Il mio successo dimostra che se si desidera qualcosa abbastanza ardentemente e non si abbandona mai la speranza, prima o poi il sogno si avvera!"

Forse. Ma più probabilmente, no. Esistono milioni e milioni di persone che lavorano sodo e desiderano con imperituro ardore esattamente come le star del mondo, e ciò nonostante non riescono a diventare ricchi o famosi o anche solo finanziariamente benestanti. I vincitori della lotteria della vita spesso commettono l'errore di pensare che i loro conseguimenti siano il coronamento di un ardente desiderio, quando in realtà si è trattato di un mix di duro lavoro, talento innato e situazioni favorevoli.

----       

Secondo l'autrice e 'trainer del potenziamento personale' Lisa Nichols, uno dei segreti di The Secret è capire che "la legge di attrazione non contempli la negazione. Se ci si esprime in termini di negazione, la legge d'attrazione la prende comunque come una affermazione. Ad esempio:

'Non voglio versare qualcosa su questo vestito.'
per la legge significa:
'Voglio rovesciare qualcosa su questo vestito.'

'Non voglio avere un brutto taglio di capelli.'
per la legge significa
'Voglio un brutto taglio di capelli'

'Non voglio essere in ritardo.'
'Voglio ritardare.'

'Non voglio ammalarmi di influenza.'
'Voglio ammalarmi di influenza.'

Quindi, su un determinato livello la legge d'attrazione è in grado di concederti ogni desiderio, ma su un altro livello diventa apparentemente più stupida di un cucciolo. Bisogna prestare attenzione a precisare le cose in un modo specifico, non negativo, oppure l'universo non risponderà.

Provo a dare un aiutino alla legge con un concetto. La maggior parte delle persone che dicono: "Non voglio un brutto taglio di capelli", in realtà non vogliono un brutto taglio di capelli, a meno che non facciano parte di una band heavy metal anni '80.

----

La vagonata di sciocchezze della Byrne include l'affermazione che tutto quello di cui le persone in sovrappeso hanno bisogno sia il pensare i pensieri giusti per dimagrire.

"La prima cosa da sapere" - scrive la Byrne - "è che se ci si concentra sulla perdita di peso, si attirerà la perdita di peso nella realtà, fuori dai pensieri." Se questo per voi ha un senso, scommetto che siete anche dei grandi esperti di Soduko.

E ancora: "La condizione del sovrappeso si è formata mediante i vostri pensieri sul sovrappeso. Per dirla in termini più elementari, se qualcuno è in sovrappeso, lo è perché ha pensato dei 'pensieri grassi,' in un modo più o meno consapevole. Non è possibile pensare 'pensieri magri' ed essere grassi, in quanto una simile condizione sfida la legge di attrazione."

Ok, accantoniamo pure il concetto scivoloso secondo cui uno potrebbe avere pensato pensieri grassi anche in maniera inconsapevole, il che è un ottimo modo con cui la Byrne si para il culo. Ma siamo proprio certi che se uno si concentra su dei pensieri magri, per lui poi sarebbe impossibile ingrassare? Sicuro? Anche se costui è affetto da una condizione medica che comporta l'assunzione di peso? Anche se la sua corporatura è predisposta verso una linea più 'pesante' della media? È possibile bypassare questi ostacoli solo pensando pensieri magri?

E' proprio così, afferma la Byrne.

"Se alla gente è stato detto che possiede una tiroide lenta, un metabolismo lento o che la sua corporatura dipende dalla ereditarietà, questi sono tutti camuffamenti dei pensieri grassi. Se essa accetta una qualsiasi di queste condizioni come propria ... ecco che continuerà ad essere in sovrappeso."

Per cui mandate a quel paese il vostro medico, pensate i pensieri giusti e fiondatevi in un McDonald's.

----

Prosegue la Byrne:
"Il pensiero più comune nella gente è che il cibo sia responsabile dello aumento di peso. Questa è una convinzione inutile e sciocca! Il cibo non è responsabile dell'aumento di peso. E' il pensiero che il cibo sia responsabile dell'aumento del peso che in realtà comporta l'aumento di peso ... Il cibo non può causare ingrassamento, a meno che non si sia convinti che possa farlo."
A supporto di questa affermazione la Byrne adduce il suo consolidato peso forma.

In tal caso avrei una sfida da lanciarle: facciamo che la Byrne si mette a mangiare qualsiasi cosa voglia per un mese, a condizione che il menu comprenda tre grandi pasti al giorno, oltre a snack e dolci. Se alla fine del mese non avrà messo su peso, mi mangio la pagina 62 della mia copia di The Secret.

La Byrne poi consiglia anche di stare alla larga dalle persone in sovrappeso:
"Se incontrate persone che sono in sovrappeso, non soffermatevi a guardarle, ma concentratevi subito sulla immagine del vostro corpo perfetto."

Tutto ciò potrebbe risultare piuttosto difficile se le persone in sovrappeso sono vostra madre, il vostro coniuge, il vostro migliore amico o il vostro capo, ma - hey - se uno sta cercando di concentrarsi sui pensieri magri deve mettere in conto che alcuni rapporti ne soffriranno, dal momento che l'imperativo è di negare il proprio sguardo a un certo tipo di persone

----

Secondo The Secret, sarebbe possibile manipolare l'universo per ottenere le cose che si desiderano. La versione DVD mostra una donna che occhieggia una collana nella vetrina di un negozio. E' molto concentrata nel volere che finisca al suo collo ... et voilà: la collana si trova al suo collo. Un simpatico trucchetto filmico a cui si ricorreva molto nelle serie Vita da Strega e Strega per Amore.

"Colin, giovanissimo lettore di The Secret di appena dieci anni" - inizia una storia narrata nel libro - "si era recato insieme alla sua famiglia a Disney World, ma il loro primo giorno era stato rovinato dalle lunghe code per accedere alle attrazioni. Così quella stessa sera poco prima di addormentarsi Colin aveva pensato che gli sarebbe piaciuto tantissimo accedere ad ogni attrazione senza mai fare la fila."

Secondo il libro, la famiglia di Colin il giorno successivo fu selezionata come Epcot First Family of the Day, il che diede loro il diritto di essere accompagnati in giro per il parco da un membro del personale con tanto di VIP pass con cui accedere a qualsiasi attrazione senza fare la fila.

Ma cosa sarebbe successo se altri sei bambini ospiti d Disney World quella stessa sera avessero desiderato con eguale fervore le stesse cose di Colin? Sulla base di cosa Colin si sarebbe aggiudicato quell'unico pass? Per non parlare del fatto che si tratta di una lezione di egoismo impartita ad un bambino di 10 anni. La storia non sarebbe stata più bella se alla fine Colin avesse ceduto il proprio privilegio a qualche altro bambino, magari malato?

Uno dei grandi capisaldi di The Secret sembra essere il coltivare una mentalità estremamente egoistica, 24/7.

Ancora più insidiosa del concetto del 'basta volerlo' è la convinzione esplicitamente indotta dal libro secondo cui ogni cosa spiacevole ci accada, dipenda solo da una nostra colpa. Secondo i maestri di The Secret, se uno va in bancarotta succede a causa dei troppi pensieri negativi sui soldi, e se uno si ammala succede perché ha pensato di cadere ammalato. Senza eccezione, tutti hanno solo ciò che meritano.

Si tratta di una filosofia detestabile. Siamo veramente convinti che i bambini nati con malattie congenite, che le vittime del terrorismo e del genocidio, che le famiglie che muoiono di fame in Africa dovrebbero incolpare se stessi per la loro cattiva sorte? La vedova di una vittima dell'11/9 o la madre di un bambino malato di cancro o il padre che seppellisce il proprio bambino investito da un'auto avrebbero potuto evitare quel tragico destino se solo avessero creduto nella legge della attrazione? Okay, allora prova ad incontrarli, e poi diglielo in faccia.

"La malattia non può vivere in un corpo che si trovi in uno stato emotivo sano." dice The Secret. E ancora: "Non c'è bisogno di lottare per liberarsi di una malattia. Basta lasciare andare i pensieri negativi così da consentire al vostro naturale stato di salute di riemergere."

La stalla di Seabiscuit non conteneva così tanta merda. Puoi essere il più grande pensatore positivo di tutti i tempi, e nonostante ciò buscarti un cancro o un ictus o un attacco di cuore. Ogni pensatore positivo e grande leader della storia del mondo a un certo punto della sua vita è morto di qualcosa. Come è potuto accadere, dato che si trattava di 'magneti di energia positiva'?

----

Non solo The Secret afferma che si possa ottenere ricchezza, successo e amore con la coltivazione dei pensieri giusti, ma aggiunge che non si dovrebbe soffermarsi sul negativo anche nel momento in cui si stia cercando di cambiare il negativo, in quanto questo fatto non farà che aggiungere energia alla situazione da modificare.

Secondo il libro, per protestare contro la guerra bisognerebbe 'creare più guerra.' Se sei arrabbiato per via delle ingiustizie umane, con la tua arrabbiatura supporti quelle ingiustizie.

"Il movimento anti-droga ha incrementato l'uso delle droghe", afferma il libro. "Perché ci si è concentrati su ciò che non vogliamo, cioè la droga!"

Ebbene, questo è il grande best seller a cui Oprah ha dedicato ben due spettacoli completi. Un libro che in sostanza ti dice che se desideri qualcosa o qualcuno, tutto quello che devi fare è visualizzare che ciò accada, e dopo un po' la cosa accadrà. Un libro che ti dice di non guardare le persone grasse perché il loro sovrappeso invade i tuoi pensieri. Un libro che dice che l'unica persona da incolpare per le proprie disgrazie sia la vittima stessa. Un libro che ti invita a non collaborare alla lotta alle ingiustizie perché faresti solo un favore alle ingiustizie.

Credo che non ci sia niente di sbagliato nel coltivare una mentalità positiva. Se per tutto il tempo state a rimuginare su cose negative, se ve ne andate in giro con una nuvoletta nera fissa sulla testa, ovviamente non fate che rovinare la vostra vita e quella di chiunque vi stia accanto.

Ciò che invece mi sfugge è come si possa mantenere una faccia seria mentre si vende un libro come The Secret. Il mondo pullula di gente positiva perseguitata da una sfilza di esperienze dolorose e deludenti, mentre il bastardo di turno infila un colpo di fortuna dietro l'altro.

C'è davvero un complotto in atto. Non quello tra leader per occultare il potere della Legge di Attrazione; è un complotto tra imbonitori che vendono tutta questa roba ridicola a gente così disperata da convincersi che esistano delle 'soluzioni veloci' e 'a buon mercato.' Un mare di teorie New Age della cui stronzaggine essi stessi sono perfettamente consapevoli.

Articolo in lingua inglese, pubblicato sul blog di Richard Roeper

Traduzione a cura di Anticorpi.info

Post correlati: 5 Balle che Amano Dire i Guru della Crescita Personale
Post correlati: Vademecum per Aspiranti Guru di Successo
Post correlati: Tag Provocazione

Come Far Fuori il Proprio Guru e Vivere Felici

19 commenti:

  1. Qsto articolo è fantastico, funzioni oppure no, avere una mentalità e un pensiero positivo influenza sicuramente bene chiunque ti stia accanto! E in senso metaforico, vale la legge dell'attrazione, se una cosa la desideri cosi tanto sei in grado di superare gli ostacoli che si frappongono.... Magari nn la ottieni lo stesso, ma cmq ti ci avvicini... o... o almeno ci hai provato!

    RispondiElimina
  2. Mm.. lo scrittore di questo articolo mostra un tipico bias "meccanicista-riduzionista" : se non vede cause ed effetti correlati evidenti, allora vuol dire che non è vero.
    Eppure la fisica quantistica parla chiarissimo: la materia sub-atomica non ha proprietà intrinseche, e ne acquisisce di proprie solo quando l'osservatore la sperimenta e la osserva. Il che è totalmente in linea con quanto esposto da The Secret, ne è la sua precisa lettura, sul piano oramai consolidato della fisica quantistica - che non è new-age, parliamoci chiaro.
    Poi, lo scrittore non specifica che è innanzitutto rilevante, parlando di pensieri, che si faccia capo innanzitutto ai pensieri profondi e reconditi, nonchè alle convinzioni profonde e radicate, e non tanto ai soli pensieri superficiali, nell'ottica di attirarsi qualcosa.
    Cosa che The Secret spiega bene.
    E' indispensabile mettere a fuoco che stiamo uscendo da un mondo che fino ad oggi lo si è voluto spiegare solo in ottica meccanicista-riduzionista, per entrare in un mondo dominato da nuove (vecchie) Leggi. E d'altra parte è ben noto che l'essenziale è invisibile agli occhi..

    RispondiElimina
  3. Staschieach prova a stare senza mangiare per 1 mese, ed a uscire nudo con il freddo, tanto le cose essenziali sono invisibili agli occhi!!! Dov'è la causa-effetto coi neonati che muoiono? La fisica quantistica fra 50 anni pure lei verrà superata da un altra teoria che ci dirà che viviamo su di una noce di cocco ...succede SEMPRE così.....la teorie della relatività che prima era sicura... e ora...? Non fatevi infinocchiare da queste religioni NEW AGE fanno SOLO il gioco del NWO

    RispondiElimina
  4. MMmm.. @anonimo: la tua risposta è un tantino "di petto".. Cmq: non ho detto in alcuna parte del mio post che si può stare senza mangiare ecc. ne è sostenibile una cosa del genere - la causa-effetto, circa i neonati, è proprio quello che sostiene il meccanicista-riduzionista, trovando forse una causa (forse) concreta ma sotto altri punti di vista non si capisce mai perchè: che colpe abbiano questi bambini - in quanto al NWO, mi devi spiegare in che modo The Secret vi ha contribuito, se non fosse x il proselitismo di cui accenna l'autore dell'articolo, cosa a cui da sempre siamo tutti esposti, con i più disparati movimenti che da sempre richiedono un voto, una firma, un apporto di energia individuale ad un pendolo, ma da cui è altrettanto facile svincolarsi.

    RispondiElimina
  5. Anonimo delle 14:50 mi hai tolto le parole di bocca.
    Questa è solo una delle molteplici teorie che mettono l'uomo al centro estromettendo Dio."Puoi avere quello che desideri" non significa essere positivi...è la quintessenza del materialismo di cui il NWO è il massimo estimatore. Se basta desiderare, perchè pregare? Perchè ringraziare? Perchè interessarsi del prossimo?

    RispondiElimina
  6. L'articolo forse può apparire semplicistico, ma ben evidenzia la frattura tra il macrocosmo in cui valgono, volenti o nolenti, certe tendenze, ed il microcosmo in cui vigono altre leggi che, però, a causa di uno iato ontologico, non incidono più di tanto sul macrocosmo.

    Ciao

    RispondiElimina
  7. La cosiddetta “legge dell’attrazione” implica che ciascuno di noi attira gli eventi che costellano la sua vita. In modo inconscio si trascinerebbero verso di sé situazioni favorevoli o dannose, provocando poi una sorta di “effetto domino”. E’ ovvio che tale idea investe dei problemi filosofici di formidabile complessità. Cercheremo, però, di analizzarla, per quanto possibile in modo semplice. La divisione della disamina in parti piuttosto brevi dovrebbe agevolare la comprensione.

    In primo luogo osserviamo che la succitata “legge” presuppone che A (il soggetto) intervenga in qualche modo su B (gli accadimenti). E’ significativo che tale intervento non sia sugli oggetti, sulla materia, ma appunto sugli avvenimenti: siamo nell’ambito di una visione che manifesta, in una sua sfaccettatura, una vaga somiglianza con il pensiero del primo Wittgenstein. Secondo il filosofo austriaco, infatti, il mondo è la totalità dei fatti (“Il mondo è ciò che accade”, "Tractatus logico-philosophicus"), una concatenazione di stati di cose in connessioni immediate, di fatti che succedono uno indipendentemente dall’altro.

    Purtroppo, come spesso avviene con le idee che bollono nel pentolone della New age, il presupposto indicato è sùbito confuso con un altro assunto: il pensiero ha la possibilità di creare. Si propone il seguente esempio: esisterebbe un capolavoro, prescindendo dall’idea di un artista? Ovviamente no. Proviamo ad immaginare i meravigliosi affreschi della Cappella Sistina, assente l’ispirazione di Michelangelo. È naturale che senza la potente fantasia del genio, senza il suo disegno intellettuale, le pareti della Sistina non sarebbero abbellite dall’eccelsa opera. Ci si chiede, però, se potremmo ammirare il masterpiece, se Michelangelo non avesse potuto usare i pigmenti dei colori, i pennelli e la sua stessa mano? Ora, si può prescindere dalla materia, se si intende dare vita a qualcosa? [1]

    E’ evidente che l’affermazione “l’idea crea” è una colossale, spaventosa sciocchezza, se non la integriamo nel modo seguente: “L’idea crea, ma con la mediazione della materia o comunque di un quid che rende percepibile il concetto”. Diversamente si resta irretiti nelle istruttive contraddizioni e nei fallimenti dell’arte concettuale (si pensi soprattutto a Joseph Kosuth) che tenta di concettualizzare l’espressione estetica, di sbarazzarsi della “cosa”, senza mai riuscirvi del tutto. La “cosa” (il substrato del significante o il riferimento al significato), espulsa dalla porta, rientra dalla finestra ora come supporto cartaceo di una fotografia ora come manufatto (la sedia di “Una e tre sedie”). Dell’impossibilità di annullare l’oggetto, è consapevole Marcel Duchamp che, quando decide di azzerare la “cosa”, rinuncia in toto all’arte per dedicarsi al gioco degli scacchi.

    In altre parole, l’idea sorgerà pure dal nulla, ma senza il concorso di qualcosa (la si chiami materia, oggetto, entità fisica, elemento corporeo etc.), comunque si intenda quel “qualcosa”, anche l’idea più sublime coinciderà con il nulla.

    RispondiElimina
  8. Si tende a usare la meccanica quantistica per giustificare cose che con la mq non hanno nulla a che vedere. Non è vero che le cose sono tali solo quando le si osservano o misurano, non è questo quello che emerge dallo studio della mq. Non mi dilungo perchè non sarei in grado di essere sintetico, per capire la mq serve tanta matematica ma consiglio agli interessati di provare a leggere Quantum Theory di David Bohm, il primo capitolo potrebbe essere sufficiente.

    Un Fisico.

    RispondiElimina
  9. E basta co sta meccanica quantistica di cui nessuno (compresa la Byrne) ci capisce assolutamente nulla. Solo i fisici ci capiscono qualcosa, e questo qualcosa, ahimé, non contempla la Legge di Attrazione. Volete una prova, semplice e ragionata, delle frottole per babbei che si raccontano nei libri come The Secret? Guardatevi 'sto video, proprio di un fisico quantistico:
    https://www.youtube.com/watch?v=shQIRWpi0fE

    RispondiElimina
  10. Sono un altro fisico, anch'io volevo sottolineare quanto sia sbagliato attribuire alla mq tutte queste figate... Un computer e´ un oggetto quantistico alla fin fine e anche se non lo guardo ogni istante fa quello che ci si aspetta che faccia. C'e´ sempre una probabilita´ non nulla che faccia qualcosa di diverso ma su queste probabilita´ si lavora nel momento in cui si progetta e costruisce il dispositivo. Quindi attenzione a dire che la mq non e´ new age (e´ verissimo non e´ new age) e poi fornire l'interpretazione (errata) new age della mq.

    RispondiElimina
  11. che peccato. peccato davvero per l autore dell'articolo. non ha affatto colto il fondamento del pensiero dell'autrice del libro. la gratitudine. e ha evitato, per suffragare il suo pensiero, di mettere la frase finale del libro " sei al mondo per celebrare l'universo non hai il compito di convincere nessuno della validità di questo libro" se ti ha convinto bene per te se no continua sulla tua strada.

    RispondiElimina
  12. La gratitudine della Byrne per tutti i dollaroni che ha fatto? O la gratitudine di chi pensa solo ai c***i suoi quindi legge sti concentrati di filosofia egoistica che poi manco funzionano?

    RispondiElimina
  13. La Byrne manca proprio di logica! già con le teorie delle persone grasse si capisce tutto il bello è che ci sono ancora persone che le leccano il culo e credono a queste cazzate io mai creduto e mai crederò a sta cazzata. Ma già che dice che il cibo non fa ingrassare dopo teorie scientifiche e lasciando perde la scienza basta mangiare tanto e si nota, già da qua si capisce la stupidità di questa persona che sfrutta le debolezze e stupidità altrui per fare soldi ah!

    RispondiElimina
  14. Faccio un commento anche io....Raramente mi metto in gioco....ma parlando di questa tipologia di libri, penso che una persona equilibrata se per caso lo legge, dopo lo butta dalla finestra stando bene attenta a non fare del male a nessuno.
    La mia opinone è che sono tutte panzane, come il caso di Ron Hubbard con Dianetics, o come l'illustre Sai Baba che girava in Rolls Royce e faceva "miracoli" ! Una persona sana di mente e intelligente certe cose non le degna nemmeno di uno sguardo.

    RispondiElimina
  15. Articolo encomiabile. Legge di Attrazione? Opinione "personale". Dopo anni di studio, di letture ed esperimenti pratici posso dire che sono tutte stronzate. L'autore di questo articolo esprime in toto il mio pensiero. Pensiero positivo, Visione positiva, Immaginazione positiva, etc.. funzionano benissimo come funziona benissimo il gioco del Lotto. La statistica non è un'opinione: su un milione di persone che giocano a una qualsiasi lotteria, ce ne sarà una minima % che vince e la stragrande maggioranza che non vince. Certo che sui giornali poi leggiamo del tizio che ha vinto al gratta e vinci o alla lotteria Italia senza sapere neanche come ha fatto, ma non si parla dei milioni che ci giocano tutte le settimane senza vincere un cazzo. La Legge di Attrazione sbandierata come la soluzione dei problemi è come una lotteria qualsiasi. Certo che per gli autori dei libri, i vari Coach, Guru etc.. ha funzionato, eccome! Ma per tutti gli altri...siamo solo stronzi noi che non siamo bravi ad applicarla, a dire le parole giuste, a desiderare fortemente ...ma dai!!! INVITO PUBBLICAMENTE TUTTI COLORO CHE HANNO APPLICATO LA LEGGE DI ATTRAZIONE CON ESITO NEGATIVO O POSITIVO A DIRE COSA HANNO OTTENUTO.

    RispondiElimina
  16. Sono tutte stronzate...c'è chi vince e chi perde.. ma Tutto è casuale...è pieno di grandi musicisti che muoiono di fame ed altri che svanito il talento vivono di rendita con produzioni scandalose...ma che grazie alla giusta casa discografica si arricchiscono. E' solo un esempio..le cose vanno come devono andare...se voui vincere la lotteria devi comprare il biglietto ma non è detto che studiando legge si finisca in un grande studio legale..probabilmente si finirà a fare l'avvocatuccio per 30anni ...grattando gratta&vinci nel tempo libero perché i sogni di una grande carriera sono scemati come l'entusiasmo dei 20anni. Secondo me la vita è data al caso...c'è chi vince e chi perde. E' una grande caxxata!

    RispondiElimina
  17. La "legge di attrazione" funziona benissimo per tutti quelli che scrivono queste stronzate, ma più ancora che la "legge di attrazione" é l'imbecillità di massa che la fa funzionare!!!

    RispondiElimina
  18. Il problema é che la gente ha investito tutto il proprio essere solo sul materialismo e agognata a soddisfare tutti i suoi desideri per cui crede a babbo Natale. Mi chiedo come è possibile che nel 2016 ci possa essere ancora gente così creduloni. L'unica spiegazione che mi so dare e che ognuno ambisce a possedere qualcosa di miracolosa in modo da potersi sentire elevato. Il corpo e la mente devono soddisfare i propri desideri ma bisogna essere consapevoli quali possono essere raggiunti

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE