27 novembre 2014

SAR 2014: Smartphones e Wearables (Smart Watch e Glass)

wearablesA cura di Anticorpi.info

Come ogni anno pubblichiamo la tabella dei livelli SAR (Specific Absorption Rate) dei più diffusi gadget elettronici immessi sul mercato. L'indice SAR misura la quantità di frequenze radio ed elettromagnetiche assorbite da un corpo che entri in contatto con i dispositivi che le emettono.

La novità del 2014 sono i cosiddetti wearables (indossabili), che si suppone preludano ai dispositivi impiantabili. In attesa dello sviluppo delle lenti a contatto intelligenti, la tecnologia indossabile è finora composta in larga parte da occhiali elettronici connessi al web, orologi 'intelligenti' e dispositivi di monitoraggio delle funzioni corporee. Gadget che in taluni casi aggravano l'esposizione alle onde radio negli utenti che usano anche smartphones, tablet e pc.

Infatti, mentre diversi dispositivi indossabili emettono livelli molto bassi di radiofrequenza in quanto funzionanti a bluetooth, ve ne sono altri funzionanti con tecnologia wi-fi o scheda sim, che in quanto a emissioni SAR equivalgono a cellulari o smartphones cronicamente appoggiati al corpo.

"Le radiazioni da wi-fi sono molto simili a quelle da cellulare. Sicuramente non è il caso di tenere tali dispositivi vicino alla testa o agli organi riproduttivi per lunghi periodi di tempo", sostiene Joel M. Moskowitz, direttore del Centro per la Famiglia e la Salute Pubblica della UC Berkeley Research Center School of Public Health. "I Google Glass operando in Wi-Fi, hanno un indice SAR piuttosto alto, di 1.42", ha aggiunto (il limite SAR considerato sicuro è 1.60). Google non ha risposto a una richiesta di commento.

Ma siamo certi che un SAR basso equivalga a sicurezza assoluta?
Moskowitz ha i suoi dubbi. "Il SAR è di per se uno standard problematico, perché in fondo quantifica solo gli effetti acuti del riscaldamento da radiazioni a microonde. E' uno standard bizzarro, perché gli effetti più preoccupanti di tale esposizione sulla salute umana non sono di natura termica; il vero problema è l'esposizione costante, cronica ad onde a bassa intensità. Dunque l'intero quadro SAR è obsoleto."
(...)

Tra i ricercatori che invitano ad essere cauti c'è Hugh S. Taylor, presidente del Dipartimento di Ostetricia, Ginecologia e Scienze della Riproduzione presso la Yale School of Medicine. Benché molti wereables emettano livelli di energia più bassi rispetto agli smartphone, alcuni soggetti sono comunque da considerarsi a rischio, ad esempio le donne in gravidanza", ha affermato in un'intervista rilasciata a Foxnews.com. "Soprattutto gli orologi, se ad esempio si tiene il braccio appoggiato sulla pancia. Inoltre" - ha proseguito - "temo che i wereables incrementino la nostra esposizione complessiva."
(...)

Facendo eco alle preoccupazioni di Taylor, Moskowitz ha aggiunto: "Oltre alla esposizione di picco da bluetooth dobbiamo considerare l'esposizione cumulativa, dato che le persone potrebbero tenerli addosso tutto il giorno. Ad esempio, uno degli effetti dell'esposizione costante alle radiazioni di intensità molto basse da Wi-Fi è che si indebolisce la barriera emato-encefalica. Quindi se avete tossine in circolo nel sistema sanguigno, esse possono penetrare il tessuto cerebrale." (Fonte)

Riassumendo, le radiazioni emesse da dispositivi indossabili funzionanti a bluetooth e wi-fi si sommano  a quelle degli smartphone; quando invece un wearable includa la scheda Sim, dunque tutte le funzioni di base di un cellulare, le sue radiazioni dovrebbero sostituire quelle dello smartphone, con la differenza che il dispositivo sarebbe cronicamente appoggiato al corpo. Un'altra possibilità è che l'utente porti con se entrambe i dispositivi usando due Sim diverse; combinazione ancora più rischiosa per la salute. Ma la peggiore combinazione è quella in cui degli smartglass vadano ad aggiungersi ad un uso normale di smartphone e smartwatch. Insomma, il consiglio è di soppesare con attenzione rischi e benefici di tali nuove tecnologie (e degli stessi telefonini).

Di seguito la tabella dei livelli SAR del 2014. Per ovvie ragioni non è stato possibile elencare tutti i dispositivi sul mercato, tuttavia potete facilmente reperire i valori del vostro dispositivo dedicando qualche minuto ad una ricerca sul web.

Gli asterischi indicano che è presente solo il valore Head o è stato indicato il Simultaneous (il più elevato). Le voci senza asterischi indicano il valore Body (normalmente intermedio).

* Valore 'Head'
** Valore 'Simultaneous' (il più elevato)
*** funzionante a bluetooth

DISPOSITIVOSAR W/kg
Acer Liquid E3 Duo1.41 (link)
Apple iPhone 61.18 (link)
Apple iPhone 6 Plus1.19 (link)
Apple iPad Air 20.99 (link)
Apple iPad mini 20.99 (link)
Apple iPad mini 30,99 (link)
Asus ZenFone 50.53* (link)
Asus Zenfone 60.53* (link)
BlackBerry Passport 1,44** (link)
BlackBerry Z301.58** (link)
Huawei Ascend Mate70.50* (link)
Huawei Ascend P70,52* (link)
Google Glass1.42 (link)
HTC One (M8)1.29** (link)
HTC Desire EYE1.21** (link)
LG G30.99* (link)
Motorola Google Nexus 61,44 (link)
Motorola Moto X1,39 (link)
Nokia Lumia 7351.60** (link)
Nokia Lumia 9301.49** (link)
Samsung Galaxy S51,28 (link)
Samsung Galaxy S5 Mini0,56 (link)
Samsung Galaxy Alpha0,37 (link)
Samsung Galaxy Note 41,20** (link)
Samsung Gear 2 Neo (SmartWatch)0,11***(link)
Samsung Gear S (SmartWatch)0.65 (link)
Samsung Galaxy Note Pro 12.20.76 (link)
Samsung Galaxy Tab S 10.50,77 (link)
Sony Xperia Z3v0.67 (link)
Sony Xperia Z3 Compact1,45 (link)
Post correlati: La Trappola dei Cellulari (Pericolo Radiazioni)
Post correlati: Google Glass: il Sito Stop The Cyborgs Diventa Virale
Post correlati: Scansione Impronte: Eldorado per il Sistema e gli Hacker
Post correlati: Tecnologia Predittiva: la Sanità Diventa Orwelliana
Post correlati: Il Wi-Fi Influenza Negativamente la Nostra Salute
Post correlati: Forni a Microonde e Salute: Effetti da Considerare
Post correlati: Tecnocrazia = Controllo Mentale
Post correlati: Un Android che Rispetta la Privacy
Post correlati: RFID: la Prospettiva Chip Corporei
Post correlati: Steve Jobs: "Niente IPad per i Miei Figli"
Post correlati: Tag Salute
Post correlati: Tag Tecnologia

Onde elettromagnetiche

L'invisibile e la nostra salute



Come Difendersi dalle Onde Elettromagnetiche

Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE