27 aprile 2015

Chi Domina il Mondo? - 1 - Le Due Stirpi

peccato-originaledi P. Jones
Traduzione di Anticorpi.info

Introduzione.
Molti ingenuamente rispondono alla domanda espressa nel titolo affermando che il 'dominatore' del mondo sia Obama, presidente degli Stati Uniti. Altri potrebbero proclamare che sia l'ONU, in virtù della sua autorità di livello globale.
 
Alcuni di quelli che si occupano del mio campo di ricerca potrebbero affermare che i padroni di questo mondo siano personaggi come i `Rothschild e gli Illuminati.' Molti cristiani ed ebrei risponderanno che il padrone del mondo sia Yahweh, il Signore Dio creatore di tutto. I fedeli dell'Islam lo chiamano Allah, e lo considerano l'onnipotente e misericordioso sovrano di tutto il Creato. Ebbene, forse vi sorprenderà scoprire che non esiste passo nella Bibbia che asserisca che Gesù Cristo e il suo Padre celeste siano i dominatori di questo mondo. Al contrario, le Scritture registrano che Gesù abbia detto che: "Il sovrano di questo mondo sarà detronizzato." Per poi aggiungere: "Il sovrano del mondo sta arrivando, e non avrà alcuna presa su di me." - Giovanni 12:31; 14:30; 16:11

Chi di voi non consideri le Sacre Scritture (o il Corano) come la parola di Dio, si starà chiedendo dove voglia andare a parare. Vi prego di portare pazienza e avere la bontà di seguirmi. Al contrario di ciò che pensano molti miei lettori, personalmente non sono uno di quelli che accettano ogni parola dei testi biblici senza dubitare. La mia vita sarebbe molto più comoda se adottassi un approccio simile ... ma questa è un'altra storia. Solo due anni fa benché non fossi ateo ero assai scettico verso qualsiasi credo religioso e in particolare - elemento che oggi accomuna moltissimi individui occidentali - verso la fede cristiana.

Tuttavia nel corso di questi due anni, dopo aver letto innumerevoli libri e articoli relativi al complotto per imporre un'unica dittatura mondiale, mi sono ritrovato sempre più spesso a cercare risposte negli elementi esplicativi contenuti nei testi sacri, in particolare il Libro delle Ere, il Libro di Enoch ed il Santo Corano.

Il tema che stiamo trattando qui è immenso e la sua portata non può essere del tutto sintetizzata in un articolo di questo tipo. Ad ogni modo mi auguro che quanto segue riesca a suscitare nel lettore quel tanto di interesse da indurlo a fare ulteriori indagini personali.

Guerra e Pace.
Nel corso della storia mondiale l'umanità ha sanguinato e sofferto, e ancora oggi continua a farlo. Lo scrittore David Lawrence si è chiesto: "Quasi tutti desiderano che vi sia pace sulla Terra. Milioni di uomini di buona volontà appartenenti a tutti i popoli non nutrono alcun sentimento di odio verso il loro prossimo. E allora cosa c'è che non va? Come mai viviamo in uno stato di guerra permanente malgrado l'innata indole pacifica della maggioranza delle persone?"

E' sconcertante prendere realmente atto che mentre il naturale desiderio della gran parte delle persone sia di vivere in pace, altri sembrino coltivare abitualmente l'odio e le violenza con una cattiveria che lascia sconcertati. Basta considerare la mostruosa crudeltà che l'uomo ha perpetrato solo nel corso dell'ultimo secolo; l'umanità ha usato camere a gas, campi di concentramento, lanciafiamme, armi nucleari, bombe al napalm e una moltitudine di altri mezzi e metodi atroci per torturare e massacrare altri esseri umani senza pietà.

Io personalmente non credo che gli esseri umani - o almeno la maggioranza di essi - sia in grado di produrre autonomamente tale malvagità. E allora che tipo di influsso condiziona gli uomini affinché si sentano costretti a commettere simili atti odiosi? Come molti altri coinvolti in questo campo di ricerca, anch'io sono convinto che nell'ombra, dietro le quinte esista un potere malvagio, invisibile, che tramite i suoi agenti e discepoli manipola, indirizza e induce le persone a commettere tradimenti orribili, violenze e perversioni. E credo che esso possa essere definito in un solo modo: Puro Male. A chi non riesca di fare un passo fuori dalla Matrix per elaborare il quadro complessivo, tale pandemia maligna appare sotto forma di una sequenza di episodi scollegati, casuali e ricorrenti. In realtà - se rielaborata in ottica più ampia - essa assume la forma di un'agenda sistematica, malevola, finalizzata a manipolare il corso degli eventi mondiali verso un annunciato 'game over.'

La maggior parte di quelli che hanno decodificato il disegno sono convinti che il suo fine ultimo sia condurre le popolazioni sotto il dominio di una dittatura totalitaria globale. Ma è possibile che dietro tale sfilza di gentaglia ubriaca di ricchezza e potere si celi qualcos'altro? Esiste una forza maggiore, soprannaturale, dietro tutto ciò?

Il Signore del Mondo.
I cristiani non hanno dubbi nell'identificare il principe di questo mondo. La Bibbia afferma con estrema chiarezza che un'intelligente, invisibile entità controlli gli uomini e le nazioni fin dagli albori dei tempi. In particolare la Bibbia afferma che: "Il mondo intero giace sotto il potere del malvagio." E poi lo identifica: "Colui il quale si chiama Diavolo e Satana svia l'intera terra abitata." - Apocalisse 12: 9.

Quando Gesù fu `tentato` dal Diavolo, non discusse il ruolo ricoperto da quest'ultimo come principe del mondo. La Bibbia narra cosa accadde: "Il diavolo lo condusse su una montagna insolitamente alta e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria, e gli disse: 'Io ti darò tutto ciò se ti prostrerai con un atto di culto verso di me.' Allora Gesù gli rispose: 'Vattene, Satana! E' scritto: Adora il Signore Dio tuo ed a Egli solo rendi culto!" - Matteo 4: 1, 8-10.

Le Scritture ci dicono che Satana / Lucifero tentò Gesù offrendogli "tutti i regni del mondo." Avrebbe potuto una simile offerta rappresentare una tentazione, se Satana non fosse stato realmente il reggente di questi regni? No, non avrebbe potuto. E come avrete notato, Gesù non negò che i regni del mondo appartenessero a Satana, cosa che avrebbe fatto se le parole di Satana fossero state false. Dunque secondo le fonti bibliche sembra che Satana sia realmente l'invisibile principe del mondo, tanto da definirlo: "Il dio di questo sistema di cose." - Corinzi 4: 4

Per capire come tale entità malvagia abbia raggiunto il suo potere sugli uomini, dobbiamo esaminare il racconto biblico con cura, e con una mente aperta.

La Genesi narra che Satana fosse in origine un angelo di Yahweh; un angelo che divenuto invidioso si ribellò al Creatore rivendicando un personale ascendente sulla creazione. Per tramite di un 'serpente' 'indusse con l'inganno' la 'prima' donna, Eva, a disobbedire alla parola di Dio (Genesi 3:1-6; 2 Corinzi 11:3.) affermando di avere il potere di portare lontano da Dio tutti i discendenti non ancora nati di Adamo ed Eva.

Significativamente, Satana non 'cadde' da solo, ma persuase altri angeli ad unirsi a lui nella ribellione. Si tratta delle creature citate nei versi seguenti: "E il grande drago fu scacciato, il vecchio serpente chiamato diavolo e Satana, che seduce il mondo: Esso fu gettato sulla terra con i suoi angeli." - Libro delle Rivelazioni 12:9

"E quando gli uomini iniziarono a moltiplicarsi sulla faccia della terra e generarono delle figlie, i figli di Dio videro che le figlie degli uomini erano belle e ne presero in moglie quelle che scelsero. E il Signore rispose: Il mio spirito non resterà per sempre nell'uomo, poiché egli è carne e la sua vita sarà di centoventi anni. In quei giorni i Nephilim erano sulla Terra, e anche dopo, quando i figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini generando figli, che fin dai tempi antichi furono uomini famosi." - Genesi 6:1-7.

La Bibbia si riferisce a tali 'angeli caduti` quando esorta i cristiani a: "... resistere saldamente alle macchinazioni del diavolo, perché siamo in lotta non contro sangue e carne ma contro i dominatori di questo mondo tenebroso e contro (...) le malvagie forze spirituali nei luoghi celesti." - Efesini 6:11, 12.

Dunque è evidente che abbiamo a che fare con due 'cadute' distinte e separate; argomento su cui ritorneremo in un secondo momento.

Bene HaElohim: Figli di Dio o Figli di Seth?
Da secoli si dibatte se l'appellativo Bene HaElohim (Figli di Dio) voglia riferirsi agli Angeli oppure alla linea di sangue di Seth, figlio di Abele, capostipite della stirpe 'incorrotta' (come vedremo). Un'ulteriore dubbio proviene dal fatto che nel Nuovo Testamento il termine sia usato anche per indicare le genti che accettavano Cristo come Salvatore. Nel Vecchio Testamento invece il termine è usato in cinque passaggi, e sempre in riferimento agli Angeli. In quattro di essi l'espressione è: figli del Dio, Bene HaElohim, e solo in uno di essi, Giobbe 38: 7 l'espressione è: figli di Dio, Bene Elohim:

Genesi 6:2, "I figli del Dio, Bene HaElohim, videro che le figlie degli uomini..."
Genesi 6:4, "Quando i figli del Dio, Bene HaElohim, 'entrarono' nelle figlie degli uomini."
Giobbe 1:6, "Vi fu un giorno in cui i figli del Dio, Bene HaElohim, si presentarono al cospetto del SIGNORE."
Giobbe 2:1, "Vi fu un altro giorno in cui i figli del Dio, Bene HaElohim, si presentarono al cospetto del SIGNORE,"
Giobbe 38:7, "E tutti i figli di Dio, Bene Elohim, gridavano di gioia."

Pensatori del calibro di Crisostomo e S.Agostino, e poi Lutero e Calvino hanno interpretato l'appellativo `Figli del Dio` di Genesi 6 come gli appartenenti alla linea di sangue di Seth. Tuttavia esistono buone ragioni per respingere tale visione in favore di quella secondo cui si trattasse degli 'angeli caduti', entità incorporee incarnate, le stesse che accompagnavano Satana al cospetto del Signore in cielo.

Quest'ultima interpretazione fu preferita dai traduttori biblici greci della Septuaginta i quali tradussero l'espressione Figli del Dio come 'Angeli', restando fedeli all'interpretazione di molti altri scrittori ebrei dell'epoca precristiana. Ma la chiave che sblocca il mistero si trova nel Libro di Enoch. In relazione a Genesi 6: 1-7, Enoch scrive:
"E avvenne che quando i figli degli uomini si moltiplicarono, nacquero le loro avvenenti figlie, e gli angeli, i figli del cielo, le concupirono, e si dissero l'un l'altro: 'Vieni, scegliamo delle mogli tra le figlie degli uomini e generiamo con loro dei figli. Erano in tutto duecento, e ciascuno scelse per se una moglie e iniziarono ad accompagnarsi ed a contaminarsi con loro, e insegnarono loro la magia e gli incantesimi ... E loro rimasero incinte e generarono dei giganti, la cui altezza era di otto metri ... E così sorse molta empietà, e commisero fornicazione, e furono sviati, e divennero corrotti in tutti i modi."
capp. 6-8
Il racconto biblico degli Angeli Caduti è supportato dai miti sumeri sugli Anunnaki (coloro che dal cielo giunsero sulla Terra), esseri 'alieni' descritti nel saggio Cronache della Terra di Zecharia Sitchin. La mitologia mesopotamica attribuisce l'iniziazione della cultura sumera (dunque della civilizzazione moderna, grazie alle 'illuminanti' conoscenze tecno-scientifiche - n.d.t.) ad un gruppo di divinità, o `Anunnaki`, figure non umane sovrapponibili ai Nephilim biblici. Le ampie similitudini riscontrabili tra i miti biblici e quelli delle antiche Sumeria, Akkad, Assiria e Babilonia, tra cui la storia del Diluvio, sono estremamente utili alla nostra indagine, dal momento che nessuno di essi si riferisce a tali esseri come a qualcosa di diverso da creature divine.

Quindi, se accettiamo che i Figli del Dio citati in Genesi 6 fossero 'Angeli`, di conseguenza sarebbe logico supporre che dall'unione tra tali Angeli e le figlie degli uomini siano nati i molti eroi e titani dei miti antichi, creature ibride metà umane e metà divine alle quali fanno ampio riferimento quasi tutti i miti antichi. Benché narrate in forma romanzata, le storie di Virgilio, Omero e di molti altri antichi scrittori potrebbero riflettere le autentiche memorie ancestrali di tali figure di spicco dell'Era pre-diluviana.

Riassumendo abbiamo un gruppo di Angeli Caduti - o Nephilim -  capaci di generare - unendosi con le donne umane - la razza di giganti citata nei miti di diversi paesi. Tali esseri potevano essere alti otto metri, ma anche nove, undici, diciotto, venti ed oltre!

Nephilim e Vigilanti: due Distinte Cadute?
"E il grande drago fu scacciato, il vecchio serpente che seduce il mondo, chiamato diavolo e satana: Fu gettato sulla terra e con lui furono scacciati i suoi angeli."
Libro delle Rivelazioni 12:9
Nella sua dettagliata esegesi (Hebrew Union College 1939), lo studioso Julian Morgernstern dimostra non solo che i Figli di Dio fossero 'angeli', entità incorporee incarnate, ma che il mito narri in realtà di due distinte 'cadute.' La prima successiva alla ribellione dell'orgoglioso Lucifero nell'Eden, imitato da altri angeli minori noti come Nephilim, e la seconda, a cui fa riferimento Genesi 6: 1-7, e con più precisione il Libro di Enoch, la 'caduta in perdizione' degli esseri noti come `Vigilanti` a causa della concupiscenza con le figlie degli uomini. 

Quanto detto getta nuova luce sul seguente passaggio: " In quei giorni i Nephilim erano sulla Terra, e anche dopo, quando i figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini generando figli, che fin dai tempi antichi furono uomini famosi."

Dunque si può presumere che quando i Figli di Dio o Vigilanti caddero in disgrazia a causa della loro concupiscenza, i Nephilim fossero già presenti sulla Terra. 

Apocalisse 12: 9 dice che i Nephilim divennero `carne` sulla Terra, e poi Genesi 6: 4, ci narra che la stessa sorte toccò ai Vigilanti. E' possibile che i Vigilanti fossero le controparti fisiche delle entità incorporee Nephilim?

Prima di proseguire è necessario chiarire un malinteso sul termine `Nephilim.` Il significato più appropriato è: 'coloro che furono gettati giù' e si riferisce agli angeli caduti, o Figli del Dio, e non alla loro prole ibrida: i Gibborim e gli Anakim.

Nel suo saggio Ai Giorni di Noè, che esamina dettagliatamente Enoch, i Giubilei e altri testi apocrifi ebraici, Jeremy Knapp scrive:
"A differenza di Istehar, la fanciulla pia, Naamah, la bella sorella di Tubal-Cain corruppe gli angeli con la sua bellezza e dalla sua unione con il vigilante Shamdon nacque il demone Asmodeo. Lei era spudorata come tutti gli altri discendenti di Caino, ed incline ad indulgere nella bestialità. I cainiti avevano l'abitudine di girare nudi e commettere ogni tipo di pratiche scellerate. Furono le loro donne, con il loro fascino sensuale, a tentare gli angeli distogliendoli dal sentiero della virtù. Gli angeli non appena si ribellarono a Dio discesero sulla Terra, persero le loro qualità trascendenti e si incarnarono in corpi sublunari, in modo tale che l'unione con le figlie degli uomini avesse potuto compiersi. I figli di queste alleanze tra gli angeli e le donne cainite furono i giganti, noti per la loro forza e la peccaminosità espressa dal loro stesso nome: Emim, il quale indica la paura che incutevano nelle genti. Ad essi furono dati diversi altri nomi: Refaim, perché un incontro con loro rendeva il cuore debole; Gibborim, cioè semplicemente 'giganti', questo perché la loro dimensione era così enorme che una loro coscia era larga 'due braccia'; o dal nome Zamzummim in quanto erano grandi maestri di guerra; o Anakim perché con le loro teste toccavano il cielo; o Ivvim, perché come il serpente erano capaci di sondare le qualità del suolo."
J. Knapp - Ai Giorni di Noè
Torniamo all'altro aspetto della `diabolica alleanza'; la linea di sangue di Caino menzionata nel brano appena citato, alla quale appartenevano le donne che copularono con i Vigilanti e che - secondo la mitologia occulta - avrebbe generato una precisa stirpe.

Il Giardino dell'Eden.
Prima di giungere al nocciolo della questione, il lettore dovrebbe sapere che questa ipotesi si basa in parte sugli studi del pastore Bertrand L. Comparet; un uomo di cui non condivido i pregiudizi razziali ma di cui apprezzo e ritengo assai plausibili le conclusioni tratte dall'analisi del Libro della Genesi, degli eventi che ebbero come teatro il Giardino dell'Eden, e della vita di Caino. Il lavoro di Comparet fornisce risposte plausibili laddove semplicemente gli altri falliscono.

Quindi, per continuare:

Molti sono convinti che la Bibbia individui in Adamo ed Eva i primi esseri umani, ma un esame più approfondito di Genesi 1: 26-28 rivela che la realtà è assai diversa. Se leggiamo con attenzione questi versi scopriamo che Dio avesse già creato l'uomo e la donna prima di creare Adamo ed Eva:
26 "E Dio disse: Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza e abbia dominio sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, e su tutta la terra, e tutti i rettili che strisciano sulla terra." 27 "Dio creò l'uomo a propria immagine; creò un maschio e una femmina." 28 "E Dio li benedisse e Dio disse loro: Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra, soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente che striscia sulla terra."
Genesi 1: 26-28
Più tardi, nel Capitolo 2: 7 leggiamo: "Il Signore Dio plasmò Adamo (primo uomo) con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e Adamo divenne anima vivente. E il Signore Dio creò un giardino nell'Eden, e vi collocò l'uomo che aveva creato."

E più avanti nel capitolo 2:21: "E il Signore Dio suscitò un profondo sonno in Adamo, e mentre dormiva prese una delle sue costole e poi richiuse la carne." 22: "Con la costola che il Signore Dio aveva sottratto all'uomo, creò una donna e la condusse all'uomo."

Quindi si può ragionevolmente presumere che al momento della creazione di Adamo ed Eva vi fossero altri esseri umani sulla Terra. Poi in Genesi 3: 1-6 leggiamo: "Ora il serpente era il più astuto di tutti gli animali dei campi creati dal SIGNORE Iddio. Ed Esso chiese alla donna: Sì, Dio ha detto che non dovete mangiare da tutti gli alberi del suo giardino? 2 E la donna disse al serpente: Noi possiamo cibarci del frutto di tutti gli alberi del giardino: 3 tranne del frutto dell'albero che è in mezzo al giardino, che Dio ci ha proibito di mangiare e toccare, altrimenti moriremmo 4 E il serpente disse alla donna: Voi non morirete affatto: 5 Dio sa che nel giorno che ne mangerete, i vostri occhi si apriranno e sarete come Dio, conoscendo sia il bene che il male."

Ciò detto, quanti di voi credono che la creatura che ingannò Eva fosse letteralmente un serpente? La parola 'Nachash' in ebraico significa 'mago', 'incantatore', ma nelle traduzioni fu convertita in 'serpente.' Sono d'accordo con Comparet quando suggerisce che in realtà si trattasse di un angelo caduto, Lucifero, incarnato in spoglie umane.

Nella versione biblica di King James (la più diffusa oggi in occidente) la parola ebraica 'Pirchach' fu tradotta come 'frutto', ma in verità essa significa 'progenie', 'covata', 'linea di sangue.` Il testo originale si riferiva al frutto dei lombi, ai discendenti di una stirpe, il cui 'albero' metaforicamente si trovava in mezzo al giardino. Yahweh si era espresso in forma implicita: "Non dovete mangiare da esso, non lo dovete toccare." La parola 'Naga' tradotta come 'toccare' è in realtà un termine raffinato per riferirsi ai rapporti sessuali.

In altri termini Yahweh voleva impedire che la 'nuova' stirpe da lui creata si mischiasse con una precisa 'stirpe' già presente sulla Terra.

In Genesi 3:13, il Signore convoca Adamo, Eva e Satana affinché gli rendano conto dei loro misfatti. La Bibbia di King James racconta che Eva rispose: "Il serpente mi ha ingannata e io ho mangiato il frutto." Ancora una volta troviamo la parola ebraica `Nachash`, la quale significa 'incantatore.' Inoltre la parola ebraica 'Nawshaw' significa 'incantare', 'sedurre', non 'ingannare.' Quindi, secondo la traduzione corretta, il versetto dovrebbe tradursi nei seguenti termini: "E Yahweh Dio disse alla donna, che cosa hai fatto? E la donna disse: l'incantatore mi ha sedotta."

Per cui Lucifero / Satana sedusse Eva. In altre parole, la 'conobbe' in senso biblico.

In Genesi 3:15 Yahweh dice a Satana: "Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe." La ricerca di Comparet mostra chiaramente che la stessa parola `Zehra` fu utilizzata sia per la stirpe di Satana che per quella di Eva. Zehra letteralmente significa 'seme', ed è utilizzato in modo coerente in tutta la Bibbia per indicare i discendenti di una persona.

Ed eccoci arrivati al punto; attraverso tale 'copulazione' Satana generò una nuova progenie in questo mondo, su questa terra, in questa dimensione, proprio come fecero Adamo ed Eva.

Giorni addietro alcuni Testimoni di Geova hanno bussato alla mia porta. Ora, piuttosto che essere scortese e negarmi li ho accolti e ho parlato loro dell'ipotesi qui discussa, per sapere cosa ne pensassero. Prevedibilmente, come molti altri detrattori del lavoro di Comparet mi hanno risposto citando il seguente versetto:

"Adamo conobbe sua moglie, la quale concepì e partorì Caino."

Ma è possibile che il rapporto tra causa ed effetto sia solo apparente? In assoluto nessun passo della Bibbia afferma che Caino sia disceso da Adamo, e ciò nonostante l'intero Antico Testamento sia sempre estremamente specifico e dettagliato nella esposizione dei lignaggi di ogni personaggio. I custodi della memoria tribale e nazionale presero estremamente sul serio il loro lavoro. Si poteva o meno appartenere ad una 'linea di sangue'; nella prima ipotesi l'appartenenza era segnalata esplicitamente, in numerose occasioni. Quindi, a cosa è dovuta questa apparente 'anomalia'?

E' dovuta al fatto che Eva, dopo essere stata sedotta da Satana (Genesi 3:13, Corinzi 11: 3, Timoteo 2,14) si unisce ad Adamo (Genesi 3,12). Eva dunque concepisce due volte. I due `semi` producono prima Caino e poi Abele (Genesi 4: 1-2). La Bibbia non si riferisce mai ad Adamo come al padre di Caino; ciò perché il padre di Caino era Satana, l'arcano incantatore, che seducendo Eva creò la propria stirpe sulla Terra. Così furono generate due distinte linee di sangue: quella di Adamo e quella di Satana, incantatore e avversario.

Dunque, tornando alla genealogia di Adamo, si potrebbe ipotizzare che l'uccisione di Abele fu dovuta al tentativo di Caino - peraltro fallito - di stroncare sul nascere la possibilità che Abele lasciasse una propria linea di discendenza sulla Terra. Non c'è altra spiegazione circa l'assenza di Caino all'interno della stirpe di Adamo, di cui la Bibbia traccia meticolosamente la discendenza per sei generazioni. Non una volta Caino è citato come discendente di Adamo. In realtà, l'unico figlio attribuito ad Adamo è citato in Genesi 5: 3: "E Adamo visse 130 anni e generò un figlio a propria somiglianza e immagine, e lo chiamò Seth."

La Bloodline Satanica.
La linea di sangue satanica si insinuò dunque attraverso Caino e forse anche prima, tra le genti pre-adamiche (Genesi 1: 26-28). E' inoltre plausibile che talune stirpi discendenti da Adamo siano state contaminate anche attraverso matrimoni con i cainiti. Il fatto stesso che coloro che vissero intorno a Noè furono spazzati via dal Diluvio rivela l'intenzione di Yahweh di 'disinfestare' il mondo dal dominio di Satana, che stava per coronare il proprio obiettivo; cioè creare un'umanità in cui il sangue adamita e cainita si fossero irrimediabilmente e definitivamente confusi, per poi rivendicare la paternità dell'intera umanità.

Dunque, eccoci giunti al Diluvio. La Bibbia canonica sembra fermamente convinta che solo Noè e la sua famiglia sopravvissero a tale evento catastrofico. Ma andò realmente in questo modo?

Nella seconda parte cercheremo di stabilire se la linea di sangue cainita sia sopravvissuta al Diluvio, e scopriremo in che modo alcuni poteri occulti siano collegati con la terribile forza del male che negli ultimi tempi sembra aver imprigionato il mondo.

FINE PRIMA PARTE
VAI ALLA SECONDA PARTE

Articolo in lingua inglese pubblicato sul sito Rense.com
Link diretto:
http://www.rense.com/general86/whopr.htm

Traduzione a cura di Anticorpi.info


Post correlati: Chi Domina il Mondo? - 2 - L'Erba Cattiva
Post correlati: Chi Domina il Mondo? - 3 - Pandemia
Post correlati: Il Mistero del Gruppo Sanguigno RH Negativo
Post correlati: Due o Tre Cose che Non Sappiamo della Bibbia
Post correlati: Miti e Leggende della Creazione - Ibridazione Progressiva?
Post correlati: Origine delle Razze Umane: la Versione di Alex Collier
Post correlati: La Terra di Mezzo di Tolkien è Realmente Esistita?
Post correlati: Hidden Hand: Una Finestra di Opportunità
Post correlati: Il Libro di Enoch
Post correlati: Natura Divina e Natura Demoniaca
Post correlati: Persone Prive dello Spirito?
Post correlati: Salvador Freixedo - Alieni, Dei e Nuova Era
Post correlati: Io Sono Anumano
Post correlati: Nobiltà Nera, Comitato dei 300, Priorato di Sion
Post correlati: Oh Cielo, gli Dei Erano Cosmonauti!
Post correlati: Il Patto col Diavolo
Post correlati: Cultura Manipolata, Religione ed Illuminati
Post correlati: Chi Sono gli Arconti?
Post correlati: Chi Sta Muovendo Guerra contro la Terra?
Post correlati: Antichi Alieni: dal Black Out Atavico alla PsyOp Globale
Post correlati: Tag Mitologia
Post correlati: Tag Ipotesi

Il Sonno dei Veglianti

Il mistero degli angeli caduti
Le Cronache Terrestri Rivelate




Genesi Biblica

Svelati i misteri dell'origine dell'uomo e del peccato originale

9 commenti:

  1. Ottimo Articolo!! Secondo me però siamo tutti discendenti "Dell'incantatore" e il dominio della terra è nelle mani dei discendenti di "Seth". é facile da intuire, basta prendere una Bibbia e leggere le discendenze riportate in maniera meticolosa! Perchè in quel "Libro" sono riportati solo alcuni personaggi? Gli altri cos'erano? Figli "della Schifosa"? Perchè non li hanno riportati? Semplice, perchè i discendenti di "SETH" sono importanti e hanno diritto Divino di dominare sui popoli, mentre i figli "Dell'Incantatore" sono solo schiavi! Ora vi darò un consiglio... createvi una discendenza, ad ogni vostro figlio/a impartite un ordine ben preciso, ossia di credere e preservare la vostra stirpe, e tra 1000 anni un vostro discendente dominerà la Terra! Non ci credete? Lo farò io per Voi... Scommetto tutto ciò che possiedo, inclusa la mia anima, che un mio discendente tra 200 anni sarà il padrone della Terra!

    RispondiElimina
  2. In realtà io tutta questa bontà dilagante proprio non la vedo. Al contrario, ultimamente noto un'indole maligna molto diffusa e che si spande con il progredire delle generazioni.
    Non parlo necessariamente di desiderio di morte e guerre ma l'essere umano è più cattivo e maligno nelle piccole cose.
    Posso constatarlo ogni giorno in chi mi sta intorno ed in ciò che leggo sul web. Si cerca lo scontro, ci si sente superiori, si deride, si umilia, si dicono cattiverie, si tratta il prossimo con saccenza e sta prendendo piede la logica dell'antagonismo, del tutti contro tutti, ogni occasione è buona per vedere nell'altro il diverso e trattarlo come essere inferiore.
    Ci si oppone su tutto, dalle squadre di calcio alla politica, le razze e la religione arrivando ai nuovi miti, Apple contro Google e "dentro Google" si creano sotto-fazioni, Samsung contro LG, per poi arrivare a Playstation contro X-Box, nella letteratura George Martin contro Terry Brooks, contro Tolkien... insomma, qualsiasi cosa è opponibile e chi seglie qualcosa di diverso da noi è semplicemente un imbecille della peggior specie da insultare e su cui riversare tutto il nostro odio.
    Vige la libertà assoluta, si è liberi di fare qualsiasi cosa si voglia, fregandosene del proprio prossimo. La propria libertà non finisce più dove comincia quella altrui. Semplicemente non finisce e con prepotenza si cerca di avere la meglio su chi cerca di difendere un proprio diritto che magari si sta ledendo. Perché siamo belli, siamo selvaggi, siamo onnipotenti.
    Ma questi sono solo esempi e non vorrei dilungarmi. Quel che vedo è malignità in ogni singola cosa. E tutto ciò mi piace ogni giorno sempre meno.

    RispondiElimina
  3. @ Max

    https://www.youtube.com/watch?v=SY1ULaOciIc

    RispondiElimina
  4. Mauro Biglino, traducendo letteralmente (usando i medoti di traduzione e i dizionari ufficiali, non "alternativi") la bibbia, sostiene tante cose, tra le quali il fatto, che satana, non esiste come essere infernale senziente, e la conferma a ciò gli arrivo in seguito anche da ambiente di filologia ebraica, che confermarono ciò che Biglino sostiene. Biglino ha tradotto dall'ebraico per le Edizioni SanPaolo, traduce letteralmente senza mischiare o distorcere con pensieri suoi. Legge e traduce, stop. In molte sue conferenze, traduceva usando una qualsiasi bibbia, di quelle che abbiamo più o meno tutti in casa. Le traduzioni riportano che Yahwè, non era il Dio vero, cioè quello Spirituale, l'Uno Infinito Creatore, ma era un individuo fisico, in carne e ossa. Insomma Biglino si occupa della bibbia, la legge, la traduce, e riporta le traduzioni, e basta; fà semplicemente solo questo. Non ha senso attaccarlo o non essere d'accordo, sapendo che lui traduce letteralmente, senza inventarsi nulla (e lo dimostra senza problemi). Anzi ciò che scrive fà si che finalmente molti fatti abbiano una logica e un senso, e che molti quesiti abbiano una risposta.

    RispondiElimina
  5. L'articolo non mi persuade molto, perché mescola storia, mito, archeologia, linguistica in un unico calderone. Tra l'altro non è vero che in Genesi è descritto Satana. Infine alcune conclusioni si basano su traduzioni errate della Bibbia. Il discorso è molto più articolato, anzi inestricabile.

    Ciao

    RispondiElimina
  6. Mica tanto vero ... http://www.laparola.net/testo.php?versioni%5B%5D=Commentario&riferimento=Genesi3
    Ma una verifica prima di commentare, no?

    RispondiElimina
  7. Biglino come spiega questo
    http://www.laparola.net/wiki.php?riferimento=Apocalisse+12,+9&formato_rif=vp
    Tre versioni stessa traduzione

    RispondiElimina
  8. Allora il Signore Dio disse al serpente:
    «Poiché tu hai fatto questo,
    sii tu maledetto più di tutto il bestiame
    e più di tutte le bestie selvatiche;
    sul tuo ventre camminerai
    e polvere mangerai
    per tutti i giorni della tua vita.

    Dov'è Satana? Il serpente non è Satana (potrebbe essere Enki). Satana è nel libro di Giobbe: il suoi nome significa "accusatore". E' una sorta di Pubblico ministero.

    Cordialità.

    RispondiElimina
  9. L'Apocalisse non è la Torah. Biglino ha tradotto (bene o male non è mio compito stabilire) la Torah.

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE