26 febbraio 2016

Il Viaggio dell'Eroe ed i suoi Archetipi (Jung, Campbell)

viaggio dell'eroe
a cura di Anticorpi.info

State impersonando il Bambino Magico, pieno di amore incontaminato verso il mondo? Lo sciacallesco Giullare, che ride a spese del proprio prossimo? La Strega, delusa così tante volte dal mondo da diventare gelida, altera ed esiliata dalla società? L'Inventore, che introduce nuove informazioni nella coscienza del mondo con la sua capacità di condurre? L'augurio è che un giorno possiate impersonare l'Eroe, il quale dopo avere sconfitto tutti i mostri, la maggior parte dei quali annidati nei più oscuri anfratti del proprio Se, dopo aver riconosciuto il mondo per ciò che è realmente, fa ritorno a casa più saggio e consapevole che mai.

22 febbraio 2016

Come i Rockefeller hanno Riprogettato la Donna

femminismodi H. Makow
Traduzione di P. Baroni

Premessa.
Il femminismo è un eccellente esempio di come il mega-cartello dei Rockefeller usi il terribile potere dei mass media (ossia la propaganda) per controllare la società. In appena quarant'anni molte donne hanno perso il contatto con i loro istinti più naturali. Di conseguenza la famiglia è nel caos più completo, la depravazione sessuale è rampante e i tassi di natalità sono precipitati. Mi soffermerò soprattutto sul ruolo della famiglia Rockefeller, ma prima vorrei ricordare che per la donna l'amore è un atto istintivo di abnegazione. Essa si dona al marito e ai figli, e realizza sé stessa vedendoli crescere e ricevendo il loro amore, il loro rispetto e la loro gratitudine.

15 febbraio 2016

Vladimir Bukovskij sull'Unione Europea

Vladimir Konstantinovič BukovskijAnticorpi.info

Vladimir Konstantinovič Bukovskij (Belebej, 1942) è uno scrittore russo, ex dissidente e convinto attivista anticomunista. Fu tra i primi prigionieri politici ad essere rinchiuso in una psikhushka, rete di ospedali psichiatrici istituiti dal governo dove venivano internati i dissidenti dell'ex-Unione Sovietica. In totale trascorse dodici anni tra prigioni, campi di lavoro ed ospedali psichiatrici.
Nel saggio Eurss. Unione Europea delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, scritto a quattro mani con Pavel Stroilov, e pubblicato in Italia da Spirali Edizioni (2007), Bukovskij recapita un preciso avvertimento alle popolazioni europee.