22 febbraio 2016

Come i Rockefeller hanno Riprogettato la Donna

femminismodi H. Makow
Traduzione di P. Baroni

Premessa.
Il femminismo è un eccellente esempio di come il mega-cartello dei Rockefeller usi il terribile potere dei mass media (ossia la propaganda) per controllare la società. In appena quarant'anni molte donne hanno perso il contatto con i loro istinti più naturali. Di conseguenza la famiglia è nel caos più completo, la depravazione sessuale è rampante e i tassi di natalità sono precipitati. Mi soffermerò soprattutto sul ruolo della famiglia Rockefeller, ma prima vorrei ricordare che per la donna l'amore è un atto istintivo di abnegazione. Essa si dona al marito e ai figli, e realizza sé stessa vedendoli crescere e ricevendo il loro amore, il loro rispetto e la loro gratitudine.

La donna compie questo sacrificio supremo per un solo uomo che la curerà teneramente e che provvederà alla sua famiglia. Gli uomini vogliono adempiere istintivamente a questa responsabilità. Questa è l'essenza del contratto eterosessuale (vale a dire il matrimonio): il potere femminile in cambio del potere maschile espresso come amore. Il sesso è il simbolo di questo legame esclusivo. Il matrimonio e la famiglia non possono essere per tutti, ma sono il cammino naturale per la maggior parte delle persone. Il femminismo ha abituato le donne a rifiutare questo modello come «un vecchio stereotipo antiquato e oppressivo», anche se esso riflette i loro istinti più naturali.

femminismo, aborto, illuminati

Uno scrittore britannico ha riportato una conversazione tra due giovani donne che ha sentito per caso: «Oggi tutti gli uomini sono degli incapaci», ha detto una di loro. «Sì», ha risposto l'altra. «Il guaio è che non si sono svegliati nemmeno davanti al femminismo. Non capiscono che noi abbiamo bisogno che essi siano più virili, e invece hanno tirato i remi in barca». Ma che razza di logica è questa? Se le donne sono meno femminili, perché mai gli uomini dovrebbero essere «più virili»?

Gli uomini non sono stati progettati per entrare in competizione con le donne. Hanno bisogno di affermarsi mediante l'accondiscendenza e la fede di una donna. Quando le donne li sfidano continuamente, gli uomini sfuggono al matrimonio e alla famiglia. Ai nostri tempi l'amore e il matrimonio sono stati screditati, e le donne non hanno niente da dare in cambio se non il sesso. E così molte sono innaturalmente ossessionate dal loro aspetto fisico e offrono pateticamente il loro corpo a tutti i pretendenti. L'amore permanente non è basato sul sex appeal di una donna, sulla sua personalità o sulle sue conquiste. E' basato sull'abnegazione. Noi amiamo le persone che ci amano.

Il grande ritratto: il cartello dei banchieri.
Molte persone non capiscono che il femminismo è un indottrinamento di massa perché non riescono ad identificare l'esecutore di questo piano, i mezzi e il motivo per cui viene realizzato. Recentemente, Aaron Russo (1943-2007), il produttore di molti film della cantante-attrice Bette Midler e di America: From Freedom to Fascism («America: dalla libertà al fascismo»; 2006), è riuscito ad identificare tutti e tre gli elementi di questa macchinazione. Mentre tentava di arruolare Russo nel Council on Foreign Relations (un organismo mondialista che lavora per edificare un Nuovo Ordine Mondiale), Nicholas Rockefeller gli confidò che la sua Fondazione di famiglia aveva creato il mito della liberazione della donna usando il controllo esercitato dai mass media come parte di un piano a lungo termine per asservire la società. Inoltre, Rockefeller gli rivelò che avevano progettato di inserire un chip sottocutaneo a tutta la popolazione.

Se cercate su Google le voci Rockefeller Foundation e Women's Studies troverete mezzo milione di link a siti o pagine web che parlano di questo argomento. La scopo segreto perseguito dal femminismo è la distruzione della famiglia, in quanto essa interferisce con il lavaggio del cervello praticato nei giovani. Gli scopi secondari di questa operazione includono lo spopolamento e l'innalzamento delle tasse (isolamento, ricattabilità - ndA).

Distogliendo gli uomini dal loro ruolo di mariti e padri si destabilizza anche la famiglia. Un drastico cambiamento di paradigma è necessario per dare un senso al mondo. I Rockefeller sono parte del potentissimo cartello privato bancario che tra l'altro controlla anche i mass media, la difesa, i grandi colossi farmaceutici e altre lucrose attività. Per proteggere il loro monopolio di credito e la loro ricchezza, stanno istituendo una polizia di Stato mondiale (il cosiddetto «Governo Mondiale»), e si sono serviti dell'attacco fittizio dell'11 settembre come pretesto per condurre una guerra senza fine (2). Nelson Rockefeller parlò a Russo di questo piano un anno prima dell'attacco alle Torri Gemelle. Il poeta francese Charles Péguy (1873-1914) scrisse: «Tutto comincia nel campo della fede e finisce in quello della politica».

Il cartello bancario ha bisogno di una filosofia per giustificare il suo tentativo di incatenare l'umanità. Questa filosofia è il satanismo. Il cartello controlla il mondo attraverso una rete di società segrete collegate alla Massoneria internazionale (B'nai B'rith, Anti-Defamation League, American Jewish Committee e movimenti sionisti). Il vertice occulto della piramide è noto come gli Illuminati. La cultura occidentale moderna è essenzialmente massonica.

Basata sul luciferismo, la Massoneria insegna che è l'uomo e non Dio a determinare la realtà (naturalmente, i massoni devono annullare le leggi naturali e spirituali per affermare il loro controllo). Essi hanno notato che le persone sono creature malleabili e insicure che preferiscono credere a ciò che viene detto loro piuttosto che fidarsi della propria ragione o delle loro percezioni. Così, ad esempio, i mass media promuovono con successo i valori dell'omosessualità, i quali sono in stridente contrasto con i nostri istinti naturali.

I mass media sradicano l'amore.
Ogni sfaccettatura dei mass media (i film, la televisione, i giornali, la musica, la pubblicità e i notiziari) viene usata per l'indottrinamento e per il controllo sociale allo scopo di asservire i popoli. Esiste un collegamento tra ciò che accadde nella Russia comunista e quello che sta succedendo nell'America odierna. In entrambi i casi il potente cartello bancario sta affermando il suo controllo totalitario. La funzione dei mass media è di impedire che la gente prenda coscienza di questa scalata al potere da parte dell'Alta Finanza e dell'imminente guerra che gli Stati Uniti vogliono scatenare contro l'Iran. Attualmente, stanno usando come diversivo la bufala del riscaldamento globale.

Per distruggere la famiglia, i mass media hanno convinto le donne che non possono fare assegnazione sul contratto eterosessuale. Myrna Blyth è stata capo-redattore del Ladies Home Journal dal 1981 al 2002. Nel suo libro Spin Sisters: How the Women of the Media Sell Unhappiness - and Liberalism - to the Women of America (2004), ha scritto che i mass media hanno venduto alle donne «una brillante carriera esattamente nello stesso modo in cui alle loro madri hanno venduto il ruolo di "casalinga felice"» (3). Gli Illuminati hanno minato gli istinti naturali delle donne ripetendo sino alla nausea i seguenti mantra:

Non ci si può più fidare degli uomini. Prendendo ad esempio ciò che la rete televisiva Lifetime Network propina alle sue ascoltatrici (in Italia abbiamo programmi come Amore Criminale e Chi Diavolo ho Sposato -ndA) la Blyth conclude che «tutti gli uomini sono:
1) canaglie infedeli
2) mostri insolenti
3) fottuti disonesti
4) tutte queste cose messe insieme.

Per contro, le donne sono "[...] delle ciniche spietate che trionfano nonostante l'uomo delle caverne tenti di farle restare al loro posto." Le donne sono vittime a causa del loro sesso. La Blyth afferma che i mass media trasmettono «un messaggio chiaro e tondo. Per il solo fatto di essere donne, siamo vittime nelle nostre vite private, sul lavoro e nella società considerata nel suo insieme» (5). Dunque, le donne devono alimentare in sé stesse un senso di ingiustizia, di diritti e di ribellione. La stessa tattica è stata usata per manipolare gli ebrei, i neri, i lavoratori e i gay.

Le donne dovrebbero essere più egoiste. «La liberazione e il narcisismo sono diventati una sola cosa», dice la Blyth. Libertà ora significa «avere più tempo per sé stesse, fare shopping da sole o forse con le amiche, ma assolutamente senza il marito e i figli [...]. Articoli infiniti predicano il nuovo vangelo femminista nel quale sentirsi 'appagate' è una parte importante per sentirsi donne sane ed equilibrate» (6).

Il sesso dev'essere slegato dall'amore e dal matrimonio. Riviste come Glamour e Cosmopolitan spingono le giovani donne a «fare apertamente l'occhiolino agli uomini fin dal loro primo appuntamento e ad essere atletiche a letto. Non si deve parlare né di matrimonio né di famiglia» (7). Queste donne non possono avere abbastanza fiducia in un uomo al punto da concedergli il loro amore.

L'auto-realizzazione si raggiunge in una carriera di successo e non nel matrimonio e nella famiglia. L'attivista femminista Betty Friedan (1921-2006) pontificò a suo tempo: «Le rimunerazioni sociali per un lavoro sono critiche per una donna che ha il senso della dignità e un'opinione rispettosa di sé stessa». Infatti, osserva la Blyth, «la maggior parte del lavoro è profondamente mediocre» (8). (Non sto dicendo che le donne non possono avere un lavoro, ma solamente che non dovrebbero essere fuorviate se desiderano farsi una famiglia).

Così, molte donne sono diventate schizofreniche perché tentano di conciliare i loro istinti naturali con esortazioni continue a fare l'opposto. Il naufragio - famiglie distrutte e persone problematiche - è sotto i nostri occhi. Allo stesso tempo, riviste come Playboy (ed un diritto di famiglia sempre meno equo, a discapito del coniuge di sesso maschile - n.d.A.) inviano un messaggio simile agli uomini. «Non hai bisogno di sposarti per fare sesso. Il matrimonio e i figli sono una seccatura».

Conclusione.
Questa ininterrotta propaganda mediatica è una forma organizzata di lavaggio del cervello. La società è stata totalmente sovvertita dal grande cartello bancario, che si serve di una setta satanica - la Massoneria - come di uno strumento privilegiato. La maggior parte dei massoni ignora la verità, ma i detentori dei mass media la conoscono benissimo. Un tempo si usava dire che «l'americano è tutto maternità e torta di mele». Solo i satanisti desiderano devastare la maternità. Lungi dal conferire potere alle donne, il femminismo le ha mascolinizzate. Le ha spogliate di un ruolo sicuro e onorato e le ha ridotte ad oggetti sessuali ed a lavoratrici facilmente rimpiazzabili. I luciferini promuovono la ribellione perché si rifiutano di accettare tutto ciò che è naturale e che conduce alla felicità. Come il loro simbolo - Lucifero - essi vorrebbero sconfiggere Dio. La dedizione di una donna verso suo marito ed i suoi figli è un'immagine dell'amore di Dio. Ecco perché i banchieri devono distruggerla a tutti i costi.

Fonti
http://www.centrosangiorgio.com/piaghe_sociali/femminismo/pagine_articoli/come_i_rockefeller_hanno_riprogettato_la_donna.htm
via
http://www.informarexresistere.fr/2015/12/12/come-i-rockefeller-hanno-riprogettato-la-donna/

Riferimenti
Traduzione dall'articolo originale inglese How the Rockefellers Re-Engineered Women («Come i Rockefeller hanno riprogettato la donna»), a cura di Paolo Baroni. Scritto reperibile alla pagina web
http://www.savethemales.ca/001904.html
2 A questo riguardo, vedi il filmato dell'intervista ad Aaron Russo (sottotitolata in italiano) alla pagina web
http://www.youtube.com/watch?v=ihJOIKzzw6o
Il regista è morto poco dopo di cancro fulminante.
3 Cfr. M. Blyth, Spin Sisters: How the Women of the Media Sell Unhappiness - and Liberalism - to the Women of America («Spin Sisters: come le donne dei mass media hanno venduto l'infelicità - e il liberalismo - alle donne d'America»), St. Martin's Griffin 2004, pag. 38.
4 Cfr. M. Blyth, op. cit., pagg. 62-63.
5 Ibid., pag. 156.
6 Ibid., pag. 65.
7 Ibid., pag. 160.
8 Ibid., pagg. 35-36.


Post correlati: Come Distruggere la Società in Pochi Semplici Passi
Post correlati: Femminismo ed Ingegneria Sociale - A. Russo - A. Jones
Post correlati: Il Ruolo delle Stelle - A. Watt
Post correlati: Monologhi Molesti
Post correlati: Globalismo ed Utili Idioti
Post correlati: Pussy Riot, CIA e Terrorismo Culturale
Post correlati: Dal Matriarcato alla Guerra dei Sessi
Post correlati: Parsifal, il Re Pescatore e la Ricerca della Guarigione (p.1)
Post correlati: Scioccare e Sorprendere - Alan Watt
Post correlati: La Tirannia del 'Politicamente Corretto'

LETTURE CONSIGLIATE



Il Secolo Finale


4 commenti:

  1. Purtroppo è la veritá. Anche se intimamente l idea di avere un figlio, un marito e una famiglia quindi, ci siano, la realtá è una paura di background, una paura di impegnarsi, di voler dare realmente qualcosa a qualcuno gratuitamente e magari ricevere in cambio solo dolore e abbandono. Nessuno si fida piú di nessuno. Solo rapporti superficiali. Ed è probabile che anch io abbia questo tipo di atteggiamento. Ad ogni modo, posso dire che effettivamente la mia parola di donna viene sempre seconda a quella di un uomo. E questo è frustrante non per la mia parte femminile ma per quella umana.

    RispondiElimina
  2. Le seguenti premesse sono del tutto infondate:"per la donna l'amore è un atto istintivo di abnegazione Essa si dona al marito e ai figli, e realizza sé stessa vedendoli crescere e ricevendo il loro amore, il loro rispetto e la loro gratitudine." ed esistono solo su base ideologica ovvero preconcetta, come trasmesse da un modello culturale (già dimostratosi disfunzionale per molti aspetti). La donna NON realizza sé stessa in quanto donna in questo (né necessariamente nel campo opposto, lavorativo, così giusto per sgombrare il campo dalla logica binaria con cui in questo articolo vengono presentate le cose). In quanto donna posso affermarlo con certezza. Come pure che "Gli uomini vogliono adempiere istintivamente a questa responsabilità" (di cui si legge). A questo punto tutto il resto del discorso cade da sé con un effetto domino, comprese le considerazioni sugli opposti... tutto è trattato qui in modo davvero molto superficiale...
    Parlare di "L'amore permanente ... è basato sull'abnegazione" è parecchio restrittivo per l'essere in quanto umano, piuttosto metterei come parola chiave Responsabilità, ma in TUTTE le relazioni...
    Non risulta poi né storicamente né socialmente che specifici modelli di famiglia siano di per sé garanti del sentimento d'amore che dovrebbe unirne i componenti, questi dipendono sempre dalle persone. Ci sarebbe molto da dire ancora ma in fin dei conti è solo un commento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quindi anche mettere in salvo le DONNE e i bambini e poi i maschi nei momenti di pericolo sono "premesse del tutto infondate che esistono solo su base ideologica ovvero preconcetta"? Poi quando scoppiano i casini cosa fate, tornate tortorelle spaurite? Il fatto è che le donne che la pensano così sono limitate e non capiscono che ci sono patti non scritti, o fanno le finte tonte. Vogliono tutto e ti dicono che non hanno niente. State proprio male

      Elimina
    2. E vogliamo parlare degli alimenti? Perchè non fare al contrario, se c'è la parità dei diritti? Però non ci sono molte donne che rifiutano gli alimenti.....aahh questa parità

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE