8 marzo 2016

Per Chi Scrivo

pecora nera, fuori dal greggedi J. Rappoport
Traduzione di Anticorpi.info

Quando ho iniziato a scrivere seriamente, nell'estate del 1959, l'idea che avrei finito per concentrarmi sull'individuo era la cosa più lontana dalla mia mente. Ero convinto che tutti fossero individui. Caso chiuso. Perché preoccuparsi di dirlo? Perché pensarci?

Già allora, tuttavia, era in corso una massiccia operazione di propaganda finalizzata a sostituire l'individuo con il gruppo. Alcune persone la definiscono 'marxismo culturale.' Ma in realtà è qualcosa che travalica quel concetto.

E' collettivismo ad ogni livello possibile. Mira a sradicare la consapevolezza di essere degli individui. Perché? Perché se l'individuo fosse consapevole di ciò che è realmente, saprebbe anche che la società e la civiltà sono suoi nemici. Sono sovrastrutture dedicate alla creazione e al sostentamento di gruppi. I gruppi sono gestibili. Gli individui non lo sono.

Inutile dire che da allora sono accadute molte cose.

Spostiamoci in avanti nel tempo, alla fine degli anni '90 mi fu del tutto evidente che molte persone cadevano lungo il percorso. La loro 'tolleranza universale' era una forma di auto-sabotaggio. Si stavano sacrificando sul morbido altare burroso del 'peace and love.' Era una psy-op. Un tentativo di intrappolare le menti in uno stato di amnesia sul potere individuale. Piuttosto che cercare di sollevare la gente, era un piano per perseguitare una sottoclasse permanente (ed in continua espansione).

Non sapevo se il mio messaggio avrebbe raggiunto molti lettori. Né sapevo quale sarebbe stata la loro reazione. Ma non mi importava. Dovevo farlo e lo feci. Di solito faccio così.

E la gente rispose. Al di là della stagnante retorica senza senso dei troll e delle vittime consapevoli di esserlo, fui raggiunto da un'ondata di conferme. La gente era ancora lì, sotto forma di individui. Lo sapevano. Si rendevano conto della scomparsa della società che li circondava.

Al di là di ricevere conferme, tuttavia, ciò a cui miravo era (ed è) l'espansione del potere individuale. Non solo dare una mano a riconoscerlo.

Energia. Potere creativo. Potere dell'immaginazione. La capacità dell'individuo di concepire i propri desideri più profondi, di perseguirli, di trasformarli in realtà visibile nel mondo (praticamente ho fatto il riassunto della mia raccolta di saggi: Exit From The Matrix).

Sin da bambino, quando leggevo grandi romanzi d'avventura e di fantascienza, ho sempre pensato che l'obiettivo, l'impresa ovvia e naturale di ogni persona fosse il concretizzare le proprie aspirazioni. Probabilmente stavo sovrastimando la situazione un po' grossolanamente. Tuttavia non ho mai perduto quella convinzione. E mai lo farò.

La realtà sociale, la realtà consensuale, la realtà apparente, è fondamentalmente una gigantesca psy-op segreta. E' stata progettata per mantenere l'individuo all'interno di un recinto di consenso. E' estremamente distruttiva. Come giornalista negli ultimi 30 anni ho studiato molti casi ed elementi di questa operazione, ed ho pubblicato i risultati senza alcuna reticenza.

E comunque, al di là di tutto, miro all'individuo ed alla sua capacità di creare e costruire scientemente una migliore realtà per se. Splendida, libera, aperta, selvatica, senza vincoli, maestosa.

Questa è la mia introduzione, per il momento.
Ora vi dirò per chi scrivo.

***

Coscienza.

Libertà.

Energia.

Individuo.

Immaginazione. Creazione di nuove realtà.

La società e la civiltà in quanto strumenti per aiutare a liberare l'individuo.

Tutti i miei articoli, tutte le mie indagini sono state ispirate da questi elementi.

Per chi scrivo?

Scrivo per le persone che riconoscono che possono fare qualcosa per se stessi e per gli altri; che possono migliorare la loro vita, la loro coscienza ed il loro potere.

Scrivo per chi vuole accrescere il proprio potere.

Me ne sono occupato per 33 anni. Riconosco che là fuori ci sono persone che scavano per scoprire enormi pezzi di corruzione, criminalità, e cospirazioni globali, la cui conoscenza porta a dire: "Vedi, è per questo che non posso fare alcun progresso nella vita. Questo è il motivo per cui mi trovo bloccato. Questo è il motivo per cui sto avendo problemi. Questo è il motivo per cui non posso agire."

Non scrivo per quelle persone.

Stanno usando la loro sudata conoscenza per auto-condannarsi ad una vita che non vogliono. Saltano fuori da una scatola per infilarsi in un'altra scatola.

Indipendentemente da quanto male vadano le cose in questo mondo, c'è sempre qualcosa che una persona può fare. Per se stessa e per gli altri.

Nel fare questo, nel muoversi verso la vita che desidera più profondamente, nel tradurre in realtà il proprio atto creativo, diventa più viva, più consapevole, più potente.

Questa è la persona per cui scrivo.

Sto scrivendo per quegli uomini e quelle donne.

Esiste il Personale ed il Planetario. I due aspetti non possono essere completamente separati.

Ma questo non vuol dire affatto che una delle due sfere debba fagocitare l'altra.

Non è possibile rimuovere dall'equazione le ambizioni individuali e aspettarsi di vivere la vita che si desidera. Non può funzionare.

Scrivo per le persone che hanno almeno intravisto la forza della loro immaginazione, e adesso vorrebbero accrescere quel potere.

Scrivo per le persone che, prendendo coscienza di quanto falsi siano i costrutti di questa realtà, comprendano di essere in grado di inventare una nuova realtà ed un nuovo futuro.

Scrivo per le persone che possono risvegliarsi a questa consapevolezza.

Scrivo per le persone che vogliono comprendere in che modo viene costruita questa finta realtà corrotta ed ingannevole. I miei articoli investigativi servono questo fine.

Scrivo per l'individuo.

Scrivo per me stesso.

Scrivo per portare la corruzione alla luce del sole, perché lo voglio.

Scrivo per le persone che capiscono che possono diventare più vive.

Scrivo per le persone che sono disposte a prendere in considerazione qualcosa di nuovo, che non sono intrappolate nella convinzione che tutto ciò che conta sia antico.

Scrivo per le persone che hanno fame di avventura.

Scrivo per le persone che sanno di avere la forza di far succedere qualcosa.

Scrivo per le persone che sospettano di avere capacità latenti che potrebbero emergere.

Scrivo per le persone che si rendono conto che le risposte e le soluzioni ai problemi della loro vita possono provenire solo da loro stesse.

Scrivo per le persone che si rifiutano di cedere la propria individualità.

Scrivo per le persone che vogliono accrescere il potere, la gamma e la portata della loro immaginazione, al fine di scoprire e inventare nuove imprese ed avventure sorprendenti.

Scrivo per le persone che sono su una strada spirituale non offuscata da slogan di comodo, che sanno che il loro viaggio spirituale è unico, e non fa parte di un sistema.

Scrivo per le persone che hanno preso possesso della propria libertà e che desiderano maggiore libertà.

Scrivo per le persone che possono seguire una linea di pensiero.

Scrivo per le persone che hanno fatto del loro meglio per prendere una propria strada nella vita, che sono consapevoli che c'è qualcosa di più, e che sarà una liberazione e non una prigione.

Scrivo per le persone che, riconoscendo che i sistemi e le strutture possono essere molto utili, respingono l'idea che l'intera vita umana possa essere regolata da un sistema.

Scrivo per le persone che vogliono più potere di pensare, fare, creare, piuttosto che sentirsi dire cosa pensare e creare.

Scrivo per le persone che riconoscendo le cospirazioni non si piegano, ma piuttosto - come dice la mia amica Catherine Austin Fitts - vogliono ordire una propria (benevola) cospirazione.

Scrivo per tutti questi motivi ed altro ancora.

Scrivo per le persone che quando scoprono l'abbondare della corruzione, anziché mettersi in attesa che qualcun altro dica loro cosa fare, scoprono / inventano da soli cose da fare.

Scrivo per le persone che non si arrendono.

Scrivo per le persone che hanno già trovato alcune risposte, ma ne vogliono altre.

Scrivo per piacere e divertimento.

Scrivo per le persone che vogliono leggere.

Scrivo per le persone che vogliono prendere in considerazione le idee che viaggiano miglia e miglia oltre i confini della realtà consensuale.

Scrivo per le persone che sono stanche di come gira il mondo, e vogliono fare qualcosa al riguardo, vogliono scoprire le risposte attraverso la loro stessa creatività.

Scrivo per le persone che non si arrendono mai.

Scrivo per le persone che vogliono un mondo migliore, e lavorano in quella direzione.

Scrivo per le persone che hanno mandato al macero questa formula: a) incolpare gli altri per i propri errori; e b) costruire su quella colpa le proprie personali prigioni di disperazione.

Scrivo per guadagnare con la ditta individuale denominata NoMoreFakeNews.com. Su quel sito, vendo i miei prodotti. Sono un imprenditore. Credo nel dare valore al valore. Da quando ho iniziato NoMoreFakeNews.com nel 2001 ho scritto un gran numero di articoli che la gente può leggere gratis.

Scrivo per le persone che possono seguire questa linea di pensiero: a) scoprire i marchingegni attraverso cui le élite inventano la realtà fruita da tutti noi (The Matrix Revealed); b) ciò fatto, estendere il potere della loro immaginazione per inventare una realtà migliore (Exit From The Matrix); e c) realizzare di possedere il potere per intervenire sia all'interno che all'esterno della Matrix (Power Outside The Matrix). Sì, è un piccolo spot per le mie tre collezioni sulla Matrix.

Scrivo per le persone che non hanno paura di avere potere.

Scrivo per le persone che conoscono la differenza tra un gruppo in cui si rinuncia alla propria individualità, ed un gruppo composto da veri e propri individui.

Scrivo per le persone che fanno del loro meglio per superare ogni tempesta.

Scrivo per le persone nate in un luogo occupato dai fascisti corrotti.

Scrivo per salire più in alto possibile.

Scrivo per dare risalto a qualsiasi limitazione della libertà che io possa percepire.

Scrivo per dire che questo spazio-tempo non è l'unico posto che esiste.

Scrivo per dire che ogni individuo che abita una forma fisica è immortale, che lo voglia o no ... ed è sempre meglio affrontare la verità, piuttosto che negarla.

Scrivo per promuovere tanto la logica quanto l'immaginazione, ciascuna nella propria sfera d'azione.

Spero di scrivere per voi.

Articolo in lingua inglese, pubblicato sul blog di John Rappoport
Link diretto:
https://jonrappoport.wordpress.com/2016/01/21/who-i-write-for-updated/

Traduzione a cura di Anticorpi.info


Post correlati: Il Tentativo di Distruggere l'Individuo
Post correlati: I Rimanenti Sanno Cosa Significa Essere Liberi (A. J. Nock)
Post correlati: Falsa Libertà e Libero Arbitrio
Post correlati: La Natura degli Stati e dei Governi
Post correlati: Tecnocrazia = Controllo Mentale
Post correlati: La Tua Mente Non è un Computer
Post correlati: Il Ballo del Non Consenso - D. Icke

LETTURE CONSIGLIATE



eBook - Un Mondo di Differenze


Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE