10 marzo 2017

Terra Piatta: PsyOp o Verità?

A cura di Anticorpi.info

Prima che fosse eletto, durante una conferenza tenutasi in coda all'annuale meeting della National Guard Association, l'attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha asserito che per quanto gli risulti, il mondo non sia affatto una sfera. Di seguito, il virgolettato:
"Io volo molto; voglio dire, proprio un sacco. Nessuno vola più di me. Senti, ho un jet. Posseggo un 757: il migliore! E se il mondo fosse sferico, credimi, lo saprei!"
Inutile sottolineare l'enormità di queste parole, le quali di certo non hanno contribuito ad alimentare la popolarità del personaggio. Sta di fatto che quando un tema così estraneo al pensiero comune viene menzionato da colui che molti ritengono essere l'uomo più potente al mondo, per quanto ci riguarda vuol dire che il discorso meriti un approfondimento.

L'esternazione di Trump meraviglia solo fino a un certo punto, se la si contestualizza in un momento storico come quello attuale in cui - complici l'immediatezza e l'eterogeneità del web - sta diffondendosi tutta una serie di revisioni culturali dalle implicazioni eclatanti. Dalla demolizione di alcuni dei capisaldi politici ed economici della società moderna, al revisionismo storico più radicale, alla rilettura in chiave esopolitica di antichi ed insospettabili testi sacri, l'attuale panorama culturale sembra una sorta di autostrada a doppia corsia in cui la lenta normalità delle nozioni accordate ai principi ortodossi viaggia parallelamente ad un flusso molto più rapido di concetti anomali eppure a volte plausibili, vere e proprie bombe culturali diffuse dall'informazione cosiddetta 'indipendente.'

A nostro avviso è probabile che questa gran quantità di 'controcultura' sia supportata del Potere, esattamente come accadde con quella degli anni '60 del secolo scorso, fatta tra le altre cose di orientalismo, reincarnazione, esperienze di premorte, spiritismo ed UFO. Tale sospetto tuttavia non è sufficiente a bollare l'intero set di nuove nozioni come infondate o fraudolente, se non altro perché alcune di quelle diffuse negli ultimi anni stanno dimostrandosi attendibili, o quantomeno non confutabili.

Ammesso e non concesso che stia avendo luogo una psyop  - dunque - resta la domanda sul perché ai piani alti si starebbe agendo in tal senso. La diffusione organizzata di questi nuovi input potrebbe significare che per qualche ragione che proveremo ad ipotizzare più avanti, i padroni del sapere ritengano opportuno 'sovrascrivere' alcuni elementi della cultura dominante. Se le singole nozioni diffuse mediante questa presunta operazione siano veritiere - tuttavia - è un dubbio che solo il nostro personale discernimento - di volta in volta - può tentare di dissipare, per lo meno parzialmente. Per quanto ci riguarda vale il principio per cui sia sempre preferibile analizzare anche le nozioni più eccentriche, a condizione di tenere sempre alta la guardia dello scetticismo.

Il Geocentrismo.
"Il sistema geocentrico è un modello astronomico che pone la Terra al centro dell'Universo, mentre tutti gli altri corpi celesti ruoterebbero attorno ad essa.
Questo modello fu il sistema cosmologico predominante in molte civiltà antiche come quella greca. Le sue interpretazioni più notevoli si devono ad Aristotele e Tolomeo.
Tale teoria geocentrica fu comunemente accettata per circa due millenni fino agli inizi dell'epoca moderna, quando venne radicalmente trasformata da Tycho Brahe (1546-1601) nel suo sistema ticonico per adattarla alle sue accuratissime osservazioni astronomiche, e alla fine sostituita dal sistema eliocentrico di Niccolò Copernico (1473-1543) rivisitato da Galileo Galilei (1564-1642) e soprattutto Giovanni Keplero (1571-1630)."
Fonte
L'Impatto.
Il primo elemento curioso che salta agli occhi approcciandosi al fenomeno culturale della Terra Piatta, è l'impatto che sortisce su chiunque ne senta parlare per la prima volta. E' un fatto evidente e sperimentato, anche personalmente. Tutti noi siamo più o meno disposti a valutare qualsiasi teoria del complotto, comprese le più anticonvenzionali; ma se qualcuno ci manifesti dei dubbi sul sistema eliocentrico, la cosa ci manda in tilt; l'ipotesi ci suona così sconcertante da travalicare i limiti della tollerabilità. Eppure nessuno di noi ha mai potuto apprezzare direttamente, con i propri occhi, se il mondo sia realmente una sfera rotante; semmai accade quotidianamente il contrario. La realtà è che tutti noi ci basiamo sulle immagini ed informazioni che ci vengono fornite quotidianamente da istruzione e media, cioè gli stessi organi di informazione che in tanti anni abbiamo imparato a conoscere e sconfessare.

L'uniformità con cui il riflesso pavloviano si manifesta come un meccanismo ad orologeria certifica una cosa: vero o finto che sia, l'immaginario eliocentrico ci è stato inculcato con un tasso di insistenza decisamente superiore rispetto alla maggior parte dei concetti che abbiamo assorbito dalla cultura dominante. In caso contrario la nostra reazione di fronte ad ogni tentativo di discuterlo non si discosterebbe così nettamente dalle reazioni che abbiamo di fronte ad altre idee anticonvenzionali. Invece succede che molti di noi trovino più o meno ragionevole l'ipotesi che la Terra sia cava, o che la luna possa essere artificiale, che esistano gli angeli caduti, gli antichi giganti, grandiose civiltà prediluvianereincarnazionerealtà olografiche e via dicendo; tutte ipotesi poco comprovabili. Ma nessuno riesce a non ridacchiare di fronte all'idea che la Terra non sia una sfera che ruota in mezzo ad una miriade di altre sfere rotanti, e ciò nonostante negli ultimi anni stiamo assistendo ad una rivisitazione radicale di alcuni elementi fondanti dell'astronomia moderna, ad esempio l'esistenza della Forza di Gravità newtoniana e la struttura della luna.

Possiamo affermare a ragion veduta che l'immaginario eliocentrico sia qualcosa che il mercato, l'educazione, la fiction, l'informazione e qualsiasi altra fonte di cultura moderna tendano a supportare con grande uniformità. Una ripetizione di gran lunga più insistente rispetto alla maggior parte dei concetti facenti capo alla cultura dominante. Dai carillon che penzolano sulle nostre culle da neonati, alle lampade che proiettano gli astri sulle pareti delle nostre camerette da adolescenti, alle carte geografiche appese sui muri delle nostre aule scolastiche, ai mappamondi prodotti in ogni forma e misura, ai logo delle case cinematografiche, alle sigle dei telegiornali, alla fiction di fantascienza, ai logo pubblicitari, ai cartoni animati, ai videogiochi, quella del mondo sferico all'interno di un sistema eliocentrico è probabilmente una delle immagini più riproposte in assoluto. Tutto ciò ha senz'altro contribuito a creare in noi la corazza mentale che ci impedisce di prendere in considerazione la possibilità che tra le tante balle seminate dal modernismo, possa esservi anche quella dell'eliocentrismo.

In tanti oggi hanno imparato ad accettare l'idea della cospirazione globale, ovverosia il concetto secondo cui dietro ogni evento moderno di elevata rilevanza vi sia un disegno complessivo ordito da un'unico centro di potere occulto, ovvero da più centri di potere che agiscono in sinergia. Eppure, malgrado sia ormai risaputo il livello di oscurantismo e mistificazione degli organi d'informazione moderni, proprio non digeriamo l'idea che possano averci mentito anche su questo aspetto. Tutto ciò - come sottolinea Eric Dubay nell'articolo che potrete leggere più avanti - malgrado i nostri sensi e la nostra intelligenza tendano a raccontarci tutta un'altra storia.

Cui Prodest?
Come si diceva, è probabile che anche la teoria della Terra Piatta sia un'operazione psicologica imbastita dall'alto, esattamente come quella degli Antichi Astronauti - altra bomba culturale riesplosa in questi ultimi anni - per le ragioni che abbiamo esposto in questo post. Ne sono convinti molti esponenti dell'informazione 'libera', i quali difatti evitano di trattarla, puntando il dito contro coloro che la divulghino.

Tuttavia a prima vista si riscontra una sostanziale differenza tra la teoria della Terra Piatta ed altre probabili psy-op attualmente in corso d'opera. Prendiamo ad esempio la già citata Teoria degli Antichi Astronauti: è evidente come da anni sia diffusa con grande energia e coordinazione sia sul web che mediante l'editoria cartacea, la fiction, le associazioni culturali ed i canali informativi main-stream (basti pensare ai libri, le conferenze, i film ed i documentari dedicati a questo tema, molti dei quali prodotti dall'industria dell'intrattenimento televisivo e cinematografico). Questo rilancio del modello geocentrico invece al momento non rientra nella programmazione dei canali main-stream, ove non si è mai udito nominare (se si esclude l'isolata, ma estremamente 'sospetta' battuta di Trump). Se si cerca qualche testo, sia nelle librerie 'alternative' che nei mega-store online, si trova poco o niente. Allo stato attuale la diffusione della teoria della Terra Piatta non è supportata dalla cultura dominante, né da buona parte della 'cultura alternativa.' In effetti sembra diffondersi in senso orizzontale, attraverso un passaparola su internet piuttosto eterogeneo, ma dipendente da un numero molto limitato di fonti. Questo potrebbe significare che le presunte forze retrostanti potrebbero non coincidere con quelle che controllano la cultura dominante, oppure semplicemente che al momento si siano scelte differenti modalità di divulgazione.

I sostenitori della teoria della Terra Piatta si soffermano a sottolineare la sua apparente incompatibilità rispetto al paradigma che fa da supporto alla cultura sovversiva modernista, dunque alle forze attualmente al potere. Le implicazioni derivanti da una eventuale confutazione del sistema eliocentrico con conseguente riabilitazione del sistema geocentrico a prima vista nuocerebbero a molte sovrastrutture culturali inculcate in epoca moderna e finalizzate a rimuovere dall'immaginario comune la percezione di un Dio trascendente, di una creazione intelligente e di un'umanità dal ruolo tutt'altro che marginale all'interno di tale creazione.

D'altro canto chiunque sia portato a ricercare connessioni, avrà intuito come il concetto di Terra Piatta possa essere molto propedeutico alla teoria degli Antichi Astronauti, per le stesse ragioni per cui potrebbe esserlo - ad esempio - la confutazione del modello darwiniano. Insomma, se uno dei fini perseguiti da queste recenti operazioni di 'aggiornamento culturale' fosse quello di rimpiazzare nell'immaginario comune il Dio trascendente delle religioni tradizionali con un pantheon di semidei alieni esperti di ingegneria genetica, il ritorno al geocentrismo e al creazionismo potrebbe paradossalmente facilitare la transizione. L'accettazione della teoria della Terra Piatta, con tutte le sue implicazioni, potrebbe favorire l'approccio all'idea di un'umanità creata da un'intelligenza aliena ed allevata all'interno di un ambiente controllato equiparabile ad una gigantesca serra.

In tal senso ci chiediamo se sia possibile che il Potere - che per secoli ha usato la menzogna per sovvertire la cultura e la società - oggi stia usando una selezione di verità per consolidare il processo di sovversione. Prendiamo ancora ad esempio la teoria degli Antichi Astronauti; per quanto sia ormai evidente che la sua diffusione sia supportata dall'alto, non c'è dubbio che dal punto di vista scientifico costituisca una valida alternativa ai concetti irrazionali e mai comprovati dell'evoluzionismo darwiniano.

Ricapitolando, nell'ipotesi che la Teoria della Terra Piatta sia effettivamente una psyop, la sua diffusione potrebbe favorire le forze e gli interessi più disparati:

Forze Conservatrici e Contro-rivoluzionarie.
La teoria potrebbe essere supportata dalle forze contro-rivoluzionarie, dal momento che rivaluterebbe molti antichi capisaldi culturali la cui sopravvivenza è messa in pericolo dagli attacchi della sovversione modernista. E' possibile imbattersi in esponenti del Cristianesimo che ne sono diventati divulgatori, e ciò malgrado il Vaticano - per lo meno nelle sue sfere più elevate - continui a supportare formalmente il modello eliocentrico. A questo proposito, è interessante notare come la Bibbia - al contrario di quanto asserito da molti sostenitori del geocentrismo - in realtà non confermi in alcun passo che la Terra sia una superficie piatta (solo l'apocrifo Libro di Enoch lo fa), ma in diverse occasioni sottolinei il movimento del Sole intorno alla Terra. Ad ogni modo l'potesi di un coinvolgimento delle forze contro-rivoluzionarie (sempre ammesso che esistano) a nostro avviso è poco attendibile.

Legge Universale del Libero Arbitrio.
Alcuni ricercatori inclini al misticismo motivano questa 'iniezione' di revisionismo culturale con il presunto 'obbligo etico' che condizionerebbe le forze al potere ad osservare la 'legge universale del libero arbitrio', dunque a controbilanciare le menzogne diffuse attraverso la cultura dominante con altrettante verità non facilmente accessibili, diramate in forma velata o indiretta tramite canali non convenzionali. Più attendibile di quanto sembri.

Fine dei Tempi.
Un'ulteriore interpretazione ispirata dal misticismo e dalle profezie contenute nel Vecchio e Nuovo Testamento, asserisce che il revisionismo in atto negli ultimi decenni sia in realtà uno dei sintomi dell'Apocalisse che attualmente sarebbe in corso. Come sappiamo, Apocalisse significa 'rivelazione.' Secondo i profeti biblici, alla Fine dei Tempi ogni verità sarà svelata per mano divina. Il geocentrismo rientrerebbe quindi nel novero delle verità rivelate durante la fine dei tempi. Poco attendibile.

Forze Post-Rivoluzionarie.
Di contro - come accennato - la stessa teoria può considerarsi assolutamente funzionale anche al post-modernismo, data la sua compatibilità con uno dei pilastri della 'rivoluzione culturale' del nuovo millennio, cioè la teoria degli Antichi Astronauti. Non è un caso se vari ambienti della New Age abbiano abbracciato la teoria, spesso perdendo di vista il punto, tra patti di sangue e progetti che contemplano esodi di massa verso il centro della Terra Piatta. Ipotesi molto attendibile.

Psy-Op Sperimentale.
C'è poi chi sostiene che la diffusione della teoria sia un'operazione psicologica avente finalità di esperimento scientifico, sempre ammesso che la cosiddetta 'persuasione' possa definirsi 'scienza.' Un test imbastito con l'obiettivo di valutare il livello di 'riprogrammabilità' dei concetti più radicati dell'immaginario comune. Ipotesi attendibile.

Psy-Op di Disturbo.
Altra possibilità è che il Potere stia innalzando l'asticella del livello di eccentricità delle nuove nozioni per gettare discredito sull'informazione alternativa, cioè dimostrare la tendenza di molti ricercatori indipendenti a far proprio acriticamente qualsiasi concetto anticonvenzionale. Strategia che ben si legherebbe alle campagne istituzionali di stigmatizzazione delle 'bufale' diffuse in rete, indette ultimamente in molti paesi del blocco globalizzato, tra cui l'Italia. Ipotesi piuttosto attendibile, ma non esaustiva.

Psy-Op Apocalittica.
Siamo certi che ogni dietrologo che si rispetti avrà riflettuto sulla possibilità che da qualche anno il Potere stia allestendo una monumentale messa in scena con lo scopo di suscitare nell'immaginario ebraico e cristiano l'idea che sia in atto l'Apocalisse profetizzata nelle Sacre Scritture. In questo caso l'obiettivo potrebbe essere quello di provocare un corto circuito tra le file delle principali religioni occidentali. Piuttosto attendibile.

Sensi ed Intelletto: Strumenti Sottovalutati.
Dopo alcuni mesi trascorsi ad approfondire il tema del neo-geocentrismo, leggendo articoli e guardando video con mentalità aperta ma critica, ci sentiamo di dire che la teoria della Terra Piatta sia meno risibile di quanto ci si aspetterebbe. Abbattuto il muro del preconcetto e ripristinata un po' di fiducia nei nostri organi sensoriali, abbiamo realizzato che da bizzarra astrazione anti-modernista essa guadagna terreno e diventa qualcosa in qualche misura possibile.

Attenzione: 'possibile' non vuol dire necessariamente 'vero.' A nostro avviso la teoria contiene alcuni elementi degni di nota, ma anche gigantesche zone d'ombra, ad iniziare dall'incerta collocazione e struttura della presunta cupola punteggiata di corpi apparentemente sferici - al momento indefinita e indefinibile - proseguendo con altri elementi fumosi come la misteriosa zona che si estenderebbe oltre il 'muro di ghiaccio' dell'Antartide. 'Possibile' potrebbe anche voler dire che la confutazione dell'eliocentrismo non debba coincidere necessariamente con l'affermazione del geocentrimo, e che oltre questa apparente dualità potrebbero esistere altre possibilità al momento ignote.

Se lo riterrà opportuno, il lettore dopo aver esaminato personalmente le informazioni reperibili in rete (nel prossimo post proporremo alcuni dei video a nostro avviso più chiari ed esaustivi) potrà ragionare sulla scorta di un maggiore quantitativo di dati, fare i conti con le proprie percezioni, e forse perdere qualche certezza.

L'incertezza non è piacevole, tuttavia a nostro avviso il processo di riappropriazione della maturità, quindi della libertà intellettuale, quindi della libertà materiale, passa proprio per l'ammissione del nostro assoggettamento ad un paradigma culturale imposto dall'alto. In questo senso, siamo convinti che l'approfondimento della teoria possa aiutarci a prendere atto della nostra tendenza - inculcataci durante l'iter scolastico - a subordinare il dettato dei nostri sensi e del nostro intelletto a molte presunte 'verità' spesso indimostrabili dispensate dei cosiddetti 'insegnanti' ed 'esperti.' Da questo punto di vista la teoria della Terra Piatta - veritiera o meno che sia - è un utile esercizio di ginnastica mentale, e la sua comprensione può aiutarci a sviluppare un uso più consapevole delle nostre percezioni e del nostro spirito critico.

Una piccola curiosità: sebbene l'etimologia ufficiale faccia risalire il nome comune 'pianeta' al significato di 'vagabondo, errante' secondo l'espressione in greco antico: πλάνητες ἀστέρες plànētes astéres, cioè stelle vagabonde, esso evoca un'ulteriore possibile derivazione etimologica, stavolta latina, e cioè l'aggettivo 'planus', cioè 'piatto.'

Buona continuazione, ed un saluto all'amico Lorenzo.

terra piatta, illustrazione


La Verità della Terra Piatta e la Menzogna della Terra Sferica.
di Eric Dubay
Traduzione di Anticorpi.info

Lupi travestiti da pecore e fumo negli occhi. Per quasi 500 anni le masse sono state completamente ingannate da una favola cosmica di proporzioni astronomiche. Ci è stata propinata una menzogna talmente gigantesca e diabolica da accecare la nostra capacità percettiva ed intellettiva di vedere il mondo e l'universo per come realmente sono. Attraverso libri e programmi di pseudo-scienza, mass media e pubblica istruzione, università e propaganda governativa, il mondo è stato sistematicamente indottrinato nel corso dei secoli affinché assorbisse sotto forma di realtà indiscussa la più grande menzogna di tutti i tempi.
"Quando sono ancora troppo giovani per comprendere pienamente il senso di taluni concetti, ai bambini viene insegnato che il mondo sia un grande globo che ruota attorno al Sole, e questa storia si ripete continuamente, di anno in anno nel loro percorso di crescita fino alla maturità, quando in genere finiscono per essere troppo assorbiti in altre questioni per ragionare sulla plausibilità di quell'insegnamento, e presumono che - essendo comunemente accettato come una verità -  debba essere la cosa giusta, da assorbire acriticamente. Essi dunque accordano il loro tacito assenso ad una teoria che se fosse stata presentata loro in età più matura avrebbero subito respinto. Le conseguenze di questo cattivo insegnamento - sia dal punto di vista religioso che scientifico - sono molto più disastrose di quanto si creda, soprattutto in una lussuosa epoca da laisser faire come la nostra. L'intelletto si indebolisce e la coscienza si scotta."
David Wardlaw Scott, Terra Firma: The Earth Not a Planet Proved From Scripture, Reason, and Fact
Per 500 anni una cabala elitista di adoratori del Sole si è spesa per propagare questa cosmogonia nichilistica ed ateistica, assorbita dogmaticamente dalla stragrande maggioranza del mondo. Ci è stato insegnato - in contraddizione con i nostri sensi e la nostra comune esperienza - che l'apparentemente immobile terra piatta sotto i nostri piedi sia in realtà un'enorme palla in movimento che ruota nello spazio ad oltre 1.000 miglia orarie, oscillando su un'inclinazione di 23,5 gradi sul suo asse verticale, mentre orbita intorno al Sole ad una velocità di 67.000 miglia orarie, di concerto con la spirale dell'intero Sistema Solare che vorticherebbe a 500.000 miglia orarie intorno alla via Lattea, la quale viaggerebbe attraverso un universo in perenne espansione post 'Big Bang' ad una velocità di 670,000,000 di miglia orarie. E che tutto ciò sia completamente impercettibile dai nostri sensi e dalla nostra esperienza! Ci è stato insegnato che una misteriosa forza chiamata Forza di Gravità sia l'artefice di un magico magnetismo capace di tenere qualsiasi cosa appiccicata alla superficie terrestre, abbastanza potente da tenere la gente, gli oceani e l'atmosfera saldamente incollati sulla superficie, ma anche abbastanza debole da consentire ad insetti, uccelli e velivoli di decollare con facilità!
"Mentre beviamo seduti in salotto la nostra tazza di the o caffè, il mondo starebbe ruotando su se stesso a 1.039 miglia all'ora, ruotando attorno al Sole a 66,5 mila miglia all'ora, viaggiando verso Lyra a 20.000 miglia all'ora, ruotando attorno al centro della Via Lattea a 500.000 miglia orarie e sfrecciando allegramente lontano dal Big Bang a Dio solo sa che velocità; eppure non vi è nemmeno un accenno di increspatura sulla superficie del nostro the, quando poi basta che sfioriamo il tavolo con un dito e ... !"
Neville T. Jones
"Rammento che da ragazzo mi fu insegnato che la Terra fosse una grande palla che gira ad una velocità molto rapida intorno al Sole, e ricordo che quando espressi al maestro il timore che le acque degli oceani potessero precipitare fuori, lui mi rispose che quell'eventualità era impossibile per via dell'azione della Forza di Gravità individuata da Newton, la quale manteneva tutto al proprio posto. Presumo che sul momento la mia espressione abbia denotato alcuni segni di incredulità, e per questo l'insegnante aggiunse che avrei potuto sperimentare direttamente quell'effetto; infatti, quando una persona gira velocemente intorno a se stessa reggendo un secchio pieno d'acqua in posizione orizzontale, come per magia l'acqua non esce dal secchio e non viene versata; allo stesso modo gli oceani restano attaccati alla superficie della Terra senza perdere una singola goccia. Semplice, no? Per un bambino, si. Se la stessa spiegazione mi fosse stata fornita in età adulta, avrei replicato pressappoco così: maestro, mi permetto di farle notare che la prova pratica a cui si riferiva non è applicabile al modello astronomico, perché l'acqua nei due casi è collocata in posizioni completamente diverse. Per avere un qualche valore scientifico il suo esempio dovrebbe basarsi su condizioni identiche, mentre sappiamo bene che il secchio è un recipiente vuoto che contiene l'acqua, mentre secondo il suo insegnamento la Terra è una palla con una curvatura regolare verso l'esterno, e per quanto mi suggeriscano le leggi della natura, non può essere in grado di trattenere l'acqua sulla sua superficie."
David Wardlaw Scott, Terra Firma: The Earth Not a Planet Proved From Scripture, Reason, and Fact
(...) Ci è stato insegnato che l'apparente orbita del Sole, dei pianeti e delle stelle (tutti, ma non la Luna!) intorno alla Terra sia solo un'illusione ottica, e che sia invece la Terra che abbiamo sotto i piedi a muoversi, dunque ancora una volta i nostri sensi ci ingannerebbero. Un'eccezione speciale è stata fatta per la Luna, la quale invece ruoterebbe intorno alla Terra proprio come appare. Dal momento che riusciamo a vedere sempre un solo lato della Luna, ci è stato insegnato che ciò accada poiché le 10,3 miglia all'ora con cui la Luna ruoterebbe su se stessa da oriente ad occidente, combinate con la velocità della sua orbita intorno alla Terra di 2.288 miglia all'ora, annullerebbero perfettamente, al millesimo le presunte 1.000 miglia orarie della rotazione su se stessa della Terra e le 67 mila miglia all'ora della sua orbita intorno al Sole, creando così la perpetua illusione del lato oscuro della luna! Oh! Ma veramente?

Sebbene i nostri sensi ci dicano che il Sole e la Luna sono oggetti relativamente piccoli dalle dimensioni apparentemente identiche, i quali ruotano attorno ad una Terra apparentemente ferma, ci è stato insegnato che anche questa sia tutta un'illusione ottica, e che in realtà tra i due oggetti vi sia una differenza di dimensioni di migliaia di miglia di diametro. Ci è stato insegnato che il Sole sia in realtà una gigantesca sfera dal diametro di 865,374 miglia, 109 volte più grande di quello della Terra, e che contrariamente al dettato della nostra esperienza, dei nostri sensi, sarebbe la Terra a girare intorno al Sole. Ci è stato insegnato che la Luna abbia un diametro di 2.159 miglia, cioè un quarto delle dimensioni della Terra, e ci è stato insegnato che il Sole e la Luna appaiono di dimensioni identiche perché la Luna si troverebbe a 'sole' 238.000 miglia di distanza dalla Terra, mentre il Sole si troverebbe ad una insondabile distanza di 93.000.000 di miglia, guarda caso i diametri e le distanze perfette affinché ad un osservatore dalla Terra i due oggetti appaiano di dimensioni identiche! Ma che mi dici! Sul serio?
"Confesso di non riuscire a comprendere come qualsiasi essere umano in possesso delle proprie facoltà sensoriali possa credere che il Sole sia fermo, quando con i propri stessi occhi lo vede muoversi e ruotare attorno al cielo. Né di come possa credere che la Terra sulla quale si alza e cammina stia in realtà ruotando con la velocità del lampo intorno al Sole, malgrado i suoi sensi non percepiscano il benché minimo movimento."
David Wardlaw Scott, Terra Firma: The Earth Not a Planet Proved From Scripture, Reason, and Fact
Ci è stato insegnato che le punture di spillo luminose visibili nel cielo notturno siano in realtà corpi fisici globulari circondati da altri corpi simili alla Terra, esistenti a milioni di miglia di distanza da noi, e potenzialmente in grado di ospitare la vita aliena!

Ci è stato insegnato che la Luna non abbia luce propria ma sia semplicemente un riflettore della luce emessa dal sole; che alcuni massoni della NASA avrebbero camminato sulla Luna; che altri massoni della NASA avrebbero inviato un rover su Marte; che satelliti e stazioni spaziali orbitino incessantemente in animazione sospesa sulla Terra; che i telescopi Hubble stiano catturando istantanee da pianeti lontani, galassie, stelle, quasar, buchi neri e altri fantastici fenomeni celesti. Ci è stato insegnato che i nostri antenati da grandi ignoranti per millenni abbiano creduto falsamente che la Terra sia il centro immobile dell'universo, ma che grazie alla 'scienza' moderna ed ai suoi profeti massoni come Copernico, Newton, Galileo, Collins, Aldrin e Armstrong alla fine abbiamo scoperto che il mondo sia una gigantesca palla rotante che ruota vorticosamente attraverso il spazio infinito.
"Gli insegnamenti dell'astronomia moderna affermano che il mondo in cui viviamo sia una sfera che ruota, gira e gira nello spazio a velocità sostenuta; che il Sole sia un'altra sfera grande un milione e mezzo di volte più del globo terrestre ubicata a quasi un centinaio di milioni di miglia da esso; che la Luna sia grande circa un quarto delle dimensioni della Terra; che riceva tutta la sua luce dal Sole, e che sia quindi solo un riflettore e non una donatrice di luce; che attragga magneticamente la Terra e dunque provochi le maree; che le stelle siano dei soli circondati da mondi, alcuni dei quali uguali al nostro ed altri di gran lunga più grandi; che questi mondi abitati da esseri senzienti sarebbero illimitati ed occuperebbero uno spazio sconfinato in estensione ed illimitato nel tempo. Per le menti più fantasiose e gli speculatori teorici la cosiddetta 'scienza' dell'Astronomia moderna fornisce un campo insuperabile in quanto a possibilità sfrenate di licenze fantasiose, e la costruzione di una simile complicata assurdità riesce ad intimidire il sempliciotto, facendolo rimanere a bocca aperta."
Thomas Winship, Zetetic Cosmogeny
Ci è stato insegnato che i libri di 'scienza' come i Principia Mathematica di Newton - che propinano il mito dell'eliocentrismo - siano la voce della verità, e che i libri 'religiosi' come la Sacra Bibbia - la quale espone il concetto di un universo geocentrico ed una Terra piatta - siano semplicemente delle leggende obsolete. Ci è stato insegnato che l'universo si sia formato in modo del tutto casuale, senza un disegno intelligente, grazie ad una 'coincidenza cosmica' che dal nulla avrebbe creato il tutto! Ci è stato insegnato che nel corso di milioni e milioni di anni di accidentale 'evoluzione' e processi casuali, l'universo dopo il Big Bang abbia avuto inizio con la formazione di soli, lune, pianeti, acqua. Dopodiché, in qualche modo magico da una serie di elementi inerti, inanimati, sarebbero venuti fuori per caso degli organismi animati unicellulari, i quali successivamente si sarebbero sviluppati e moltiplicati e poi sarebbero mutati nuovamente in organismi più grandi e complessi i quali avrebbero proseguito a crescere e mutare per poi differenziarsi casualmente fino al punto in cui gli anfibi decisero che fosse giunto il momento di uscire dall'acqua e stabilirsi sulla terra ferma, e le branchie furono sostituite dai polmoni. Poi la mutazione sarebbe proseguita ancora fino a generare casualmente i mammiferi, i quali sarebbero diventati bipedi, avrebbero sviluppato pollici opponibili e si sarebbero evoluti in scimmie. Infine con un colpo di fortuna finale, sarebbe venuto fuori un ibrido uomo-scimmia, ed il resto è storia umana.
"Nel Medioevo erano convinti che la Terra fosse piatta dal momento che si affidavano all'evidenza dei loro propri sensi; oggi noi crediamo che sia rotonda non perché siamo in grado di fornire una serie di spiegazioni scientifiche di tale credenza, ma perché la scienza moderna ci ha convinti che nulla di ciò che è evidente sia vero, e che tutto ciò che appare magico, improbabile, straordinario, gigantesco, microscopico, senza cuore o scandaloso sia 'scientifico.'
George Bernard Shaw
Come affermò George Bernard Shaw, l'Astronomia moderna ha persuaso il mondo che nulla di ciò che appare evidente sia vero. E' evidente che Terra sia piatta, eppure ci hanno persuaso che sia curva; è evidente che la Terra sia immobile, eppure ci hanno persuaso che sia in movimento; è evidente che i cieli ruotino intorno a noi, eppure ci hanno persuaso che siamo noi a ruotare; è evidente che il Sole sia più grande rispetto alle stelle, eppure ci hanno persuaso che le stelle siano molto più grandi del Sole; è evidente che il Sole e la Luna abbiano le stesse dimensioni, eppure ci hanno persuaso che il Sole sia 400 volte più grande della Luna.

Dovrebbe essere ovvio che ciò che appare in alto sia realmente in alto, e ciò che appare in basso sia realmente in basso; che ciò che appare piano sia realmente piano. Dovrebbe essere evidente che l'universo sia stato progettato intelligentemente, da un progettista intelligente; volutamente creato da un creatore propositivo; eppure la 'scienza' e la 'astronomia' moderne, attraverso secoli di inganno e manipolazione hanno sviato la gente, rendendola cieca di fronte alla semplice verità.
"La favola della Terra che ruota ha dimostrato quanto terribile potere possa avere una menzogna; essa può creare uno schiavo mentale incapace di fidarsi dell'evidenza sperimentata attraverso i propri stessi sensi, ad esempio negare il semplice ed evidente movimento che ogni giorno il Sole compie di fronte ai suoi occhi. Oppure accettare che la Terra sulla quale cammina, evidentemente immobile, stia in realtà vorticando furiosamente. Quando vede un uccello in volo posarsi sul terreno, è disposto a credere che la Terra in quello stesso istante stia sfrecciando ad una velocità enormemente superiore rispetto a quell'uccello. E' più disposto ad accettare di essere preda di una complessa menzogna creata dai suoi stessi sensi."
E. Eschini, Foundations of Many Generations
La verità è che la Terra non è un 'pianeta', ma una superficie piana racchiusa tra confini ben definiti. A parte le variazioni morfologiche create da montagne e valli, la Terra non ha né curvatura né convessità, ed è a tutti gli effetti piatta. Così come è ben intellegibile dai nostri sensi, il Sole, la Luna e le stelle ruotano tutti attorno alla Terra piatta, la quale è il centro immobile dell'universo. Il Polo Nord magnetico è il centro della Terra e dell'universo. La Stella Polare resta sempre situata in modo significativo in cima alla parte centrale della volta del cielo, mentre il Sole, la Luna e le stelle ruotano in cicli circolari intorno a noi. La verità è che tutti gli specchi d'acqua sono sempre piatti; l'orizzonte è sempre una linea retta. Qualsiasi canale, galleria, ponte, ferrovia sono sempre stati progettati e costruiti senza alcun riguardo per la presunta curvatura o convessità della Terra. La verità è che se la Terra fosse curva, la luce dei fari distanti decine e decine di miglia dovrebbe matematicamente sparire oltre la presunta curvatura della superficie, tuttavia dato che resta visibile con binocoli e telescopi, la superficie non può essere curva. La verità è che i piloti degli aeroplani non devono correggere continuamente l'inclinazione del proprio velivolo per evitare di partire 'per la tangente', compensando la traiettoria in funzione della presunta curvatura e rotazione della presunta Terra a forma di sfera. La verità è che i marinai non usano calcoli sferici ma trigonometria piana durante la navigazione.    

Piana di Salisbury
Piana di Salisbury - da questa distanza dovrebbe essere perfettamente visibile la curvatura terrestre . Eppure ...
"Le persone razionali prendono atto di come la piana di Salisbury sia del tutto piatta, e di come il lago di Windermere sia evidentemente dritto, eppure i nostri astronomi ci raccontano che questa percezione sia un errore, e che non dovremmo fidarci dei nostri occhi quando da distanze considerevoli questi o altri luoghi ci appaiono del tutto dritti, ma che dovremmo avere fede in quello che ci dicono loro, e cioè che la piana di Salisbury, il lago Windermere, e tutte le altre sconfinate pianure, ed i grandi laghi, così come il vasto Pacifico e tutti gli altri oceani, essendo collocati sulla superficie di un grande globo, sono certamente curvi, nonostante il dettato dei nostri sensi dica il contrario."
David Wardlaw Scott, Terra Firma: The Earth Not a Planet Proved From Scripture, Reason, and Fact
La verità è che l'Antartide è una barriera di ghiaccio che contiene gli oceani, e non esiste alcun Polo Sud! Diverse differenze anomale tra Artico e Antartico dimostrano che la Terra non sia una sfera. Il sole a mezzanotte nell'Artico dimostra che l'universo è geocentrico. La verità è che il Sole e la Luna sono due strumenti delle stesse dimensioni, tramite cui è scandito il ciclo delle stagioni, ed il ciclo giorno-notte. La Luna non è semplicemente un riflettore della luce solare, ma emana una sua specifica luce; è del tutto auto-luminescente e semi-trasparente. La verità è che l'uomo non ha mai camminato sulla Luna, e mai potrà farlo su Marte, semplicemente perché si tratta solo di un qualche tipo di fonti luminose e non di superfici calpestabili come la Terra. Gli sbarchi sulla Luna e su Marte erano / sono tutte bufale messe in scena dai massoni; nella cosiddetta 'orbita' terrestre non viaggia alcun satellite (se così fosse, il profilo di molti delle centinaia di satelliti artificiali prima o poi dovrebbe stagliarsi contro la Luna, ed essere visibile dai telescopi terrestri - ndt) né esiste alcuna stazione spaziale; tutti i video e le fotografie fornite dalla NASA, da Hubble e da altre fonti 'ufficiali' sono disegni in computer grafica. La gravità non esiste, e tutti gli astronauti ripresi nell'atto di 'fluttuare' sono semplicemente ripresi a bordo di aerei a Zero G. La relatività non esiste, ed è per questo che l'immagine più diffusa di Einstein è quella in cui rivolge al mondo una linguaccia.  

densità satelliti
Densità dei satelliti orbitanti ufficialmente intorno alla Terra
La verità è che l'universo è stato progettato intelligentemente e volutamente creato da un creatore propositivo, e non è affatto il risultato casuale di un qualche inspiegabile incidente cosmico. La verità è che la vita, la coscienza, la bella ed incredibile diversità e complessità della natura sono state create da una mano divina, non certo dalla fredda e cieca casualità.
"Se consideriamo le argomentazioni espresse dai sostenitori della posizione stazionaria e centrale della Terra, la loro spiegazione dei fenomeni celesti sembra più accurata della nostra, anche perché dalla loro hanno l'evidenza del dettato dei sensi e molte antiche tradizioni avvalorano la loro convinzione; insomma, non è senza una dimostrazione di ragione che rivendicano la superiorità del loro sistema. (...) l'intera gamma dell'Astronomia non contiene una prova della propria accuratezza."
Prof. Woodhouse, Cambridge
"Molti stanno iniziando a vedere attraverso le illusioni della moderna Astronomia. Ricevo lettere da tutto il mondo le quali testimoniano che - in taluni casi - gli uomini e le donne hanno iniziato a fare uso del loro intelletto, che per molto tempo è stato sviato e sminuito dall'obbligo sociale di accettare senza la minima prova tutta una serie di insegnamenti non scientifici, irragionevoli, innaturali e fraudolenti, propinati ad un pubblico passivo in nome della 'Scienza.'"
Thomas Winship, Zetetic Cosmogeny
ONU Terra Piatta

Nelle indagini sul complotto, il termine 'globalista' di solito si riferisce agli internazionalisti, cioè i signori che perseguono un governo unico mondiale; come dimostra indubitabilmente lo stesso logo delle Nazioni Unite (embrione del governo mondiale) - il termine 'globista' si riferisce invece a coloro che propagano da secoli il mito del globo terrestre. L'eliocentrimo ed i miti connessi alla Terra sferica sono stati introdotti e poi imposti da un insieme di sette massoniche pagane adoratrici del Sole. L'adorazione del Sole li ha indotti a convincersi che quest'ultimo sia stato creato per essere l'ente supremo e centrale del cosiddetto 'Sistema Solare; di conseguenza si sono convinti che la Terra sia un comunissimo pianeta orbitante intorno al divino Sole. Tutte le lucine visibili nottetempo sono state trasformate in lontani e giganteschi soli! Unicamente al Sole è stata attribuita la facoltà di donare la luce; la Luna è stata retrocessa al ruolo di riflettore della luce emanata dal divino Sole. Contro ogni evidenza il Sole è stato classificato come la cosa più grande esistente nel nostro angolo di galassia; più grande della Terra, della Luna e dei pianeti!

Negando l'immobile centralità della Terra all'interno dell'universo, questi massoni ci hanno spostato fisicamente e metafisicamente da un luogo di suprema importanza ad un luogo di totale indifferenza nichilistica. Se la Terra è il centro dell'universo, ecco risplendere ben visibile a tutti l'intento di Dio, della creazione, e l'importanza dell'esistenza umana. Ma se la Terra è solo uno dei miliardi di pianeti che girano intorno a miliardi di stelle in miliardi di galassie, ecco che l'intento di Dio, della creazione, e l'importanza del mondo e dell'esistenza umana ineluttabilmente si oscurano.

Questo permanente indottrinamento verso il materialismo scientifico ed il culto del Sole, non solo ha causato la perdita della fede nel trascendente in moltissima gente, ma ha anche promosso la nuova forma di fede diffusasi ovunque, quella nella materialità, nella superficialità, nello Stato, nell'egoismo, nell'edonismo e nel consumismo. Se Dio non esiste, e tutto questo non è altro che il risultato di un incidente, allora l'unica cosa che conti sono io, io, io. Hanno trasformato la Madonna, madre di Gesù, in una material girl che vive in un material world. Le loro ricche, potenti corporazioni spesso rappresentate da logo a forma di Sole, ci vendono idoli da adorare e nel frattempo prendono lentamente possesso del mondo, mentre noi crediamo dogmaticamente alla loro 'scienza', votiamo per i loro politici, acquistiamo i loro prodotti, ascoltiamo la loro musica, e guardiamo i loro film sacrificando le nostre anime sull'altare del materialismo.
"Tolomeo affermò che il sole e le stelle ruotino attorno ad una terra ferma, ma successivamente Copernico avanzò la teoria secondo cui fosse la terra a ruotare intorno ad un sole stazionario. Copernico non produsse alcuna confutazione sperimentabile della concezione tolemaica, ma pose l'accento sul fatto che il suo sistema fosse in grado di spiegare tutti gli aspetti del cielo così come avevano fatto gli antichi egizi, seppur lavorando su un'ipotesi del tutto diversa; e come alternativa propose la sua teoria eliocentrica. Tolomeo mostrò molto ingegnosamente come la Terra dovesse necessariamente trovarsi al centro della sfera celeste. Dimostrò che in caso contrario ogni stella nel firmamento non avrebbe potuto spostarsi con la perfetta uniformità con cui si spostava. Mostrò anche che la Terra non potesse essere mossa da un moto di transizione. "La Terra" - affermò Tolomeo - "si trova al centro della sfera celeste. Se la Terra fosse dotata di movimento non potrebbe trovarsi sempre nello stesso punto, come invece dimostrano i movimenti e la disposizione delle stelle nella volta celeste. Quindi la Terra non può compiere alcun movimento di traslazione, né di rotazione."
E. Eschini, Foundations of Many Generations
Il sistema tolemaico geocentrico non fu mai discusso per oltre 1400 anni, e persino migliaia di anni prima di Tolomeo il geocentrismo era una verità ampiamente accettata. Il moderno eliocentrismo fu introdotto nell'immaginario popolare da artisti del calibro di Copernico, Keplero, Galileo, Newton, Einstein, la NASA; tuttavia è solo un sistema di credenze piuttosto recente, il quale è stato imposto ad un mondo ignaro per circa 500 anni. Lo stesso Tolomeo non avrebbe mai immaginato che i maghi scienziati del futuro sarebbero stati così sfacciati, ed il pubblico così ingenuo, da ritenere normale che non sia visibile alcuna variazione di parallasse nelle stelle dopo centinaia di milioni di miglia di presunto moto orbitale, con la risibile motivazione che tutte queste stelle sarebbero troppo lontane perché possa notarsi alcuna variazione nel parallasse! Ecco l'ennesima prova di fede, l'ennesima negazione delle nostre percezioni.
"Si aspettano che uno 'creda' che la Terra ed il mare insieme costituiscano un globo volante, ma non sono in grado di produrre un singolo fatto o prova a supporto di questa idea inverosimile, e nonostante il fatto che la teoria del globo rotante sia stata esposta al mondo in prima istanza sotto forma di una mera 'ipotesi' (anche secondo le aperte confessioni dei suoi stessi ideatori), oggi viene presentata come una verità indiscutibile."
Lady Blount, The Romance of Science
"In effetti Newton teorizzò senza produrre prove - e da allora ogni suo discepolo ha proseguito ad affermare -  che esisterebbero due 'forze universali' - centrifuga e centripeta, o attrazione e repulsione, - e su questo assunto fu costruita una teoria che avrebbe dovuto spiegare scientificamente tutti i fenomeni misteriosi della natura. Una mela che cade da un albero, una pietra che rotola verso il basso ed un secchio d'acqua legato ad una corda furono gli assunti da cui si tentò di spiegare ogni relazione esistente tra tutti i corpi dell'universo. Fu poi obiettato che secondo quegli assunti, la Luna avrebbe dovuto manifestare la tendenza a cadere verso la Terra, e la Terra e la Luna a cadere entrambe verso il Sole. Ciò rese ben presto necessario estendere queste assunzioni all'infinito. L'universo fu parcellizzato in sistemi coesistenti ed illimitati. Fu deciso che i soli, i pianeti, i satelliti e le comete fossero infiniti in numero, all'interno di uno spazio dall'estensione illimitata; per modellare la teoria sul fatto evidente che esistano fenomeni costantemente ricorrenti fu assunto che tutti questi oggetti avessero invariabilmente la forma di una sfera. (...)"
Dr. Samuel Rowbotham, Zetetic Astronomy, Earth Not a Globe!
"Copernico avanzò l'ipotesi della rivoluzione della Terra intorno al Sole per spiegare il ciclo delle stagioni. La sua teoria tuttavia non è molto soddisfacente, dato che durante la stagione estiva e più calda la Terra si troverebbe alla massima distanza dal sole, mentre nella stagione invernale la distanza tra i due 'astri' si ridurrebbe al minimo. Tali condizioni insolite che contraddicono chiaramente le leggi della natura per quanto riguarda gli effetti del calore, sarebbero dovute ad una particolare angolazione assunta dai raggi del sole mentre cadono sulla superficie terrestre. (...)"
Gabrielle Henriet, Heaven and Earth
Se la Terra fosse una sfera che ruota giornalmente sul proprio asse verticale ad una velocità uniforme, e ruota annualmente intorno al Sole, ne conseguirebbe che ogni luogo sul globo dovrebbe ricevere esattamente la medesima quantità di ore diurne e notturne. In realtà le lunghezze drasticamente diverse del giorno e della notte sulla Terra sono coerenti con il modello geocentrico. Se il modello eliocentrico fosse reale, le stagioni sulla Terra non si differenzierebbero geograficamente, ma sarebbero simultanee sulla base alla distanza cangiante tra la Terra ed il Sole. Durante i periodi di maggiore distanza dal Sole, l'intero globo dovrebbe cadere sotto le temperature rigide dell'inverno, mentre nelle fasi di vicinanza al Sole l'intero globo dovrebbe registrare le temperature più calde dell'anno. Invece tutto ciò non accade. Le profondità ghiacciate dell'Antartide restano tali mentre a poche migliaia di miglia la temperatura è tropicale. Come è possibile che il calore di un enorme corpo che dovrebbe essere dislocato a 93 milioni di miglia di distanza riesca allo stesso tempo ad abbronzare i surfisti alle Hawaii e far battere i denti agli abitanti del Polo Nord, a poche migliaia di miglia di distanza?
"E' geometricamente dimostrabile che tutti i corpi luminosi visibili nel firmamento si trovino a distanza di qualche migliaio di miglia dalla Terra, non più dello spazio che si estende tra il Polo Nord ed il Capo di Buona Speranza; tale sistema di misurazione - quello del piano di triangolazione - dimostra questo fatto evidente, che nessun matematico che ami la scienza può negare. Tutti questi corpi luminosi, quindi, compreso il Sole, essendo così vicini non possono che essere estremamente piccoli rispetto alla Terra che abitiamo. Tali corpi sono tutti in movimento, e non possono essere che strutture secondarie, accessori di questo mondo fisso. Si tratta di un dato molto semplice da ricavare e dimostrare, in accordo all'evidenza dei nostri sensi, e ad ogni esperimento serio. L'Astronomia moderna o newtoniana non si basa sulla dimostrabilità, né è supportata dal dettato dei sensi. L'intero sistema eliocentrico nel suo insieme costituisce una mostruosa assurdità. E' falso fin dai concetti più basilari; irregolare, ingiusto e illogico nei suoi dettagli, ed incoerente e contraddittorio nelle sue conclusioni."
Dr. Samuel Rowbotham, Zetetic Astronomy, Earth Not a Globe!
"Ogni esperimento non fa che confermare che la superficie di tutte le acque della Terra sia perfettamente diritta ed orizzontale, e che massa terrestre ed acque sovrastanti si trovino - immobili - su una gigantesca pianura dai contorni circolari. Se si viaggia via terra o via mare da qualsiasi parte della terra in direzione di qualsiasi linea meridiana e verso la stella del nord denominata 'Polare', arriviamo sempre nello stesso luogo, una regione di ghiaccio perennemente sovrastata da tale 'stella guida' e con acque marine così profonde da sembrare senza fondo e - come altre acque oceaniche apparentemente senza fondo - essere denominate 'Grande Abisso'; questa regione è il centro della Terra. Se invece viaggiamo dando continuamente le spalle alla stella Polare, arriveremo ad un'altra regione ove le acque marine sono delimitate da una vasta ed altissima scogliera di ghiaccio. Se a questo punto proseguiamo a navigare verso destra o verso sinistra sul nostro meridiano lungo la scogliera, vediamo che quest'ultima prosegue senza soluzione di continuità lungo l'intero nostro passaggio. (...) In cima a tale gigantesca barriera vi è una pianura ghiacciata che si estende a perdita d'occhio e di cui nemmeno i più potenti telescopi riescono a scorgere la fine. Fin dove arrivi, come si concluda e cosa potrebbe esserci al di là di questo deserto di ghiaccio, sono domande a cui ancora nessun essere umano è riuscito a fornire una risposta. Tutto ciò che ci è dato di sapere è che la neve e la grandine vi cadono pressoché perennemente, tra venti forti e taglienti, e che in qualsiasi direzione si sia spinta l'esplorazione umana, alla fine ci si è sempre trovati bloccati da grandi crepacci di ghiaccio perenne."
Dr. Samuel Rowbotham, Zetetic Astronomy, Earth Not a Globe!
Gli elementi tuttora ignoti sono i seguenti:
1- Quanto è esteso il deserto di ghiaccio che si estende oltre la cima della barriera antartica? Si tratta di una distesa infinita di acqua, neve, ghiaccio, e oscurità, oppure esiste qualche limite, come il muro di confine del set rappresentato nel finale del film The Truman Show?
2- Lo spazio è limitato? Ci troviamo in un cosmo infinito, oppure - come sostiene la Bibbia - delimitato da un 'firmamento' o 'volta celeste'?
3- Cosa c'è sotto il Grande Abisso?

volta celeste

"I pianeti non sono solide masse opache di materia, come si crede. Si tratta di dischi semplicemente immateriali, luminosi e trasparenti; ed in vista di queste circostanze è chiaro che i crateri, le asperità, le montagne e le valli che si attribuiscono alle diverse superfici di queste masse immaginarie, siano in realtà le caratteristiche topografiche della solida volta celeste, la quale è illuminata ed ombreggiata dai dischi luminosi e trasparenti che chiamiamo pianeti. Si tenga da conto che ogni lente telescopica ricrea un effetto ottico di convessità che restituisce l'impressione di una massa sferica."
Gabrielle Henriet, Heaven and Earth
Storicamente i divulgatori della teoria della Terra Piatta hanno dovuto fare i conti con ogni forma di ostracismo e scherno, e alcuni dei più illustri sono stati anche minacciati ed aggrediti a causa della loro convinzione. Io stesso in più occasioni sono stato personalmente minacciato da esponenti della massoneria per il mio lavoro di esposizione dei loro complotti, truffe e manipolazioni. Il presidente della Flat Earth Society Charles K. Johnson ha denunciato che un uomo della NASA abbia attentato alla sua vita, e successivamente è stato vittima di un enorme incendio divampato in condizioni sospette, che ha distrutto la sua casa e con essa il suo grande archivio di documenti sulla Terra Piatta, oltre a tutti i dati dei membri della società. Anche il più noto divulgatore contemporaneo della teoria, dr. Samuel Rowbotham, ha avuto la sua giusta razione di violenta opposizione. Ha infatti dichiarato che "per 31 lunghi anni ho lavorato senza sosta per esporre questo importante tema di fronte al mondo, sia tenendo conferenze che rispondendo ad interviste da parte di giornali locali. Ho viaggiato da un posto all'altro senza mai riposare più di un paio di mesi in una località. E come contropartita ho dovuto sopportare ogni possibile forma di opposizione, le denunce più amare, le minacce di violenza, i travisamenti più ripugnanti, le calunnie più spericolate, ed ho dovuto compiere uno sforzo disperato per proseguire sulla mia strada, a costo di mettere a repentaglio la mia carriera. Con il passare del tempo per me è diventato un dovere fondamentale ed imperativo dichiarare che il loro regno incontrastato fondato sulla mistificazione e sulla confusione sta concludendosi; e che d'ora in avanti - come una dinastia che decade - il loro destino sarà quello di recedere e poi scomparire, lasciando il loro trono e il loro regno nelle mani di quegli intelletti rinsaviti il cui numero è in costante aumento, e la cui marcia è rapida e inarrestabile. I soldati della verità e della ragione educheranno la nuova generazione, la quale costringerà l'usurpatore ad abdicare!"
"Può essere coraggiosamente chiesto come avrebbe mai potuto un uomo in possesso di straordinarie facoltà intellettive come Newton, lasciarsi ingannare da un tale gioco di prestigio, se in primo luogo non avesse voluto ingannare se stesso. Solo chi conosca la forza dell'auto-inganno, e la misura della trincea di disonestà dietro cui l'auto-inganno si barrica, è in condizione di spiegare la condotta di Newton e della scuola newtoniana. Per sostenere l'innaturale teoria di Newton sono stati prodotti cumuli su cumuli di finzioni, cercando di stupefare dove non si riusciva a persuadere. In qualunque modo o maniera possa essersi sviluppato questo affare, ribadisco che maledico questa moderna teoria della cosmogonia, e mi auguro che giunga a tempo debito un giovane scienziato che abbia sufficiente coraggio per sconvolgere questo delirio universalmente diffuso da parte di una banda di pazzi."
Goethe
"Potrei facilmente citare altri illustri esponenti per incrementare l'effetto, ma ritengo che sia stato già detto abbastanza per dimostrare che le assurdità dell'Astronomia moderna non siano state imposte al mondo senza che abbia avuto luogo una forte protesta da parte delle menti riflessive, e ripongo sincera fiducia nel fatto che le pagine seguenti potranno rivelarsi utili non solo a smascherare la fallacia di questa scienza chimerica, ma a mostrare la reale posizione del mondo, come dimostrato dall'evidenza della natura (...) Dopo aver esaminato le prove che qualcuno ha prodotto prima di lui, il lettore attento potrà chiaramente prendere atto che questo nostro mondo non sia affatto un globo come supposto dai nostri astronomi moderni, ma una vera e propria Terra Firma che emerge dalle acque di un grande abisso, da cui provengono ed a cui ritornano con un flusso incessante i fiumi della Terra, in conformità con lo scopo saggio e benefico del nostro Creatore Divino."
David Wardlaw Scott, Terra Firma
"Così vediamo che questa filosofia newtoniana è priva di consistenza; i dettagli sono il risultato di una successione di violazioni della razionalità. Si tratta infatti di un mucchio di ipotesi stratificate su altre ipotesi, le quali conducono a conclusioni spacciate per verità comprovate. Tale accozzaglia di fantasie e falsità estese ed intensificate, come del resto l'Astronomia teorica, dovrebbe indurre alla rivolta i ricercatori privi di pregiudizi, consapevoli della evidente congiura che si sta consumando davanti ai loro occhi; dovrebbe indurli a battersi contro il suo ulteriore progresso; ad adoperarsi per demolire l'intero edificio e seppellire sotto le sue macerie tutti i falsi onori che sono stati tributati in relazione alla sua diffusione."
Dr. Samuel Rowbotham, Zetetic Astronomy, Earth Not a Globe!
La menzogna della terra sferica - ciò che definisco la Cospirazione della Terra Piatta - è a mio modesto parere il più grande inganno della storia umana ed il più importante tabù che dovrebbe essere vinto. Se la gente prendesse realmente atto del lavaggio del cervello a cui è stata sottoposta fin dalla nascita, si svilupperebbe una vera e propria rivoluzione nel pensiero critico in tema di sovranità personale e fede in Dio. I servitori dell'ideologia del governo unico satanico continuano a diffondere in tutto il mondo la loro disinformazione scientifica. Vi prego di condividere queste nozioni con i vostri amici, familiari, vicini e colleghi di lavoro, per sostenere i miei sforzi di un vita, per contribuire a portare la verità, la libertà, la pace e l'amore sulla Terra Piatta!

Sintesi di due articoli pubblicati sul sito Atlantean Conspiracy
Link diretti:
http://www.atlanteanconspiracy.com/2016/04/the-flat-earth-truth.html
http://www.atlanteanconspiracy.com/2014/11/the-globe-earth-lie.html

Traduzione a cura di Anticorpi.info

Come anticipato, nel prossimo post pubblicheremo alcuni dei documenti video a nostro avviso più chiari, esaustivi e sintetici sull'argomento, selezionati tra le decine che circolano in rete.


Post correlati: Terra Piatta: Domande e Risposte
Post correlati: Antichi Alieni: dal Black Out Atavico alla PsyOp Globale
Post correlati: Newton si è Sbagliato: la Gravità non Esiste
Post correlati: Fantascienza, Programmazione Predittiva e Religione Globale
Post correlati: Massoneria ed Alieni
Post correlati: Vaticano ed Alieni
Post correlati: The Shining, Stanley Kubrick ed il Patto col Diavolo
Post correlati: Agharta: Il Mistero della Terra Cava

LETTURE CONSIGLIATE






14 commenti:

  1. "La realtà è quella cosa che quando smetti di crederci, non svanisce."

    RispondiElimina
  2. Ma siete "Anticorpi" o "Ultracorpi"?
    Perché non parlate di questo, ad esempio, perché non ne parla nessuno? Eppure sta succedendo, o è già successo da poco... ma su Internet non se ne trova (quasi) traccia o solo molto labile per chi ha un esile filo da seguire
    fenomeno ben al di là dell'immaginazione, senso e intelletto abilmente imbavagliati da cose inutili, futili e ben imprigionato nei pre-concetti
    come è facile per i controllori far credere quello che vogliono ai convinti di essere fuori da Matrix per aver letto qualche articolo qua e là su Internet e che la realtà al di là della realtà si esaurisca in queste fandonie
    lo dico con un sospiro ahimé

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai provato a rivolgerti al tuo prossimo con educazione? provaci, è facile.

      Elimina
  3. Su Google Maps la mappa del mondo si scorre solo da destra a sinistra nn da sotto a sopra....e l'Antardine nn combacia proprio alla parte in alto. Non è un pò strano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Grazie del contributo, anonimo

      Elimina
  4. Grazie Viator articolo davvero interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te di leggermi, amico. Un caro saluto

      Elimina
  5. L'articolo parte già male menzionando Trump. Come si può pensare che un personaggio del genere possa inculcare Psyop pro terrapiatta nelle persone? Un clown politico odiato alla stregua di Renzi.. Trump recitava sul ring del wrestling, giusto per farti capire che tipo sia.
    Se lui afferma di essere a favore della terra piatta è per demolire totalmente l'ipotesi, sfrutta l'ignoranza che le persone vedono in lui "è un babbeo senza nozioni scientifiche" questo pensano. Basta vedere nei servizi della CNN quando lo citano ridacchiando "è incredibile che alla casa bianca si parli ancora di terra piatta".
    Inoltre vorrei far presente che certe affermazioni di Trump sono arrivate anni dopo che la terra piatta è esplosa su internet ;-)
    Quindi, non so come fai a credere "molto attendibile" ogni tipo di Psyop ma "poco attendibile" la terra piana descritta nella Bibbia, ad esempio... parole come "il sole si alza, si abbassa" non vogliono dire che il Sole gira INTORNO alla terra... è semplicemente la visione che noi abbiamo del Sole.
    Su una terra sferica quando dici "il Sole è alto" vuoi intendere che il Sole si è alzato di quota? Assolutamente no, sai che è sempre lì, solo che la terra gira e te lo trovi sopra la testa, così come diresti su una terra piana, con la vista prospettica del Sole che avvicinandosi sembra più alto :)
    E' pieno di frasi che alludono alla terra piatta nella Bibbia, viene descritta come un cerchio immobile sorretto da pilastri con al di sopra una cupola stellata
    http://reflectionofmind.org/60-bible-verses-describing-flat-earth-inside-dome/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La possibile strumentalizzazione delle parole di Trump è interpretabile in entrambe i sensi, quindi sia per gettare discredito sulla teoria, come giustamente fai notare, che per accelerarne la diffusione nel mainstream. Di sicuro dopo aver ascoltato Trump, in molti avranno usato Google per approfondire. Nel post non ho affermato che la teoria sia esplosa con le dichiarazioni di Trump, ma che quelle dichiarazioni ne abbiano accelerato la diffusione. Nell'articolo che hai segnalato non mi sembra vi siano riferimenti biblici precisi circa la terra piatta. Una cosa è la cupola, altra cosa la morfologia del pianeta. Si tratta di allusioni, come hai sottolineato, non di descrizioni inequivocabili. ciao

      Elimina
  6. Sono perfettamente d'accordo, le parole di Trump fanno eco sicuramente di più di qlle di uno qlunque
    IN risposta a Riccardo, non sottovalutare i clown , qllo che vedi in loro potrebbe essere solo l'apparenza

    RispondiElimina
  7. Scusate ma non avrei mai pensato di avere la sgradevole impressione che anche in italia qualcuno potesse cadere nella fandonia della terra piatta. Me lo aspettavo dagli americani, ma in europa...
    Vi rendete conto di quanto le cose diventano difficili da spiegare con la teoria della terra piatta? E cosa ne facciamo del rasoio di Occam?
    Come si spiegano le eclissi? E perche´ la prospettiva vale solo per giustificare l'orizzonte ma non i raggi solari che non appaiano paralleli?

    Io non posso credere a queste cose... Poi all'utente che fa notare che le foto dell'antartide su google earth non combaciano vorrei far notare a mia volta che i satelliti non passano tanto spesso sui poli (non per nascondere i buchi, ma solo perche´ un'orbita che passi sopra i poli non e´ facile da mantenere) quindi le foto sono scattate a un diverso angolo rispetto alle altre.

    La terra e´ un globo, non siamo sotto una cupola e sole e luna non girano sopra di noi. Sono disposto a ragionare su tutto, sono scettico sull'evoluzione, ma la terra piatta no!

    Buona giornata

    RispondiElimina
  8. Chissà perchè ho ricevuto avvisi anche minacciosi da alcuni terrapiattisti quando ho iniziato ad inoltrare in un loro gruppo facebook (https://www.facebook.com/groups/TerraPiatta/?multi_permalinks=1398823736840606&ref=notif&notif_t=group_highlights&notif_id=1493663839680186) un'altra teoria sulla quale riflessione, nessuno di loro è riuscito a rispondermi ... anzi mi hanno risposto di non pubblicare assolutamente tale teoria in quanto ridicola oltre a poter dar confusione a tutti i nuovi entrati.... in poche parole non è possibile riflettere su altre teorie se non quella di una terra piatta con vista piatta lineare (la vista ha un percorso curvilineo geodetico e tendente verso l'alto essendo un prodotto del magnetismo omnipresente) e per cui ho ricevuto anche avvisi scritti e vocali nella chat di facebook oltre a cancellare gli articoli e le immagini che ho postato nel loro gruppo stesso.
    La teoria Eliocentrica ci dice che VIVIAMO FUORI DAL MONDO.
    La teoria Piattaterrestre ci dice anch'essa che VIVIAMO FUORI O SOPRA UN MONDO PIATTO.
    Ma esisterebbe anche la teoria che VIVIAMO NEL MONDO ossia all'interno della terra come una sorta di Cellula Cosmica come anche citato anche da ighina in riferimento all'atomo magnetico e alla sua struttura atomica-cellulare.
    Di conseguenza, in relazione alla teoria di una terra-cellula, anche tutto l'universo sferico ruotante che vediamo è interno alla terra stessa ossia l'infinito nel finito, come in alto così in basso, più pesante verso l'esterno e più leggero eterico verso l'interno, come in cielo (in=dentro la sfera celeste) così in (in=dentro la sfera terrestre) di cui ho realizzato una pagina in cui ho elencato anche una serie di esperimenti che dimostrano sostanzialmente la concavità della superficie terrestre (terra concava) eseguiti con vari dispositivi (rettilineatore, laser, filo da pesca, fili a piombo..)
    https://www.facebook.com/Viviamo-dentro-la-terra-perch%C3%A8-la-sua-superficie-%C3%A8-concava-e-non-solo-104949096518178/

    RispondiElimina
  9. Che succede a una nave che vuol fare il giro del mondo?

    RispondiElimina
  10. Anonimo, la nave circumnaviga, ma in cerchio come una puntina su un disco in vinile, con l'illusione di girare intorno al "globo"

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE