Le 7 Migliori Creme Solari Per Tatuaggi Brillanti E Protetti

I raggi caldi del sole possono danneggiare la pelle in più di un modo. È per questo che una protezione solare è assolutamente d’obbligo quando abbiamo un tatuaggio: se vogliamo continuare ad ammirare la nostra opera d’arte con i suoi bei colori brillanti e i tratti perfettamente delineati e calibrati per tanti anni a venire, dovremo necessariamente sviluppare una routine di bellezza per proteggerla!

E fra i prodotti per la nostra routine non deve mancare di certo una buona protezione solare, magari proprio specifica per la pelle inchiostrata!

In questo articolo scopriremo tutto quello che c’è da sapere su tatuaggi e protezione solare, perché i nostri tatuaggi non dovranno sbiadire come le cotte di un’estate ma restare vividi e ruggenti come un grande amore appassionato.

Le Migliori Creme Solari Per Tatuaggi

Quali sono le migliori creme solari per tatuaggi?

Se non stai più nella pelle e vuoi scoprire quali sono le migliori creme solari per tatuaggi con cui proteggerti da raggi e disidratazione, allora ti farà sicuramente comodo dare uno sguardo ai prodotti più venduti online per questa categoria.

Ma ricorda: per avere un risultato davvero ottimale dovrai mettere nel carrello l’articolo giusto per le tue esigenze personali, non basta sceglierne uno a caso. Non temere, noi siamo qui apposta e in questo articolo ti insegneremo tutto ciò che c’è da sapere sull’argomento in modo che tu non possa rimanere scottato da una scelta sbagliata.

1. Crema solare per tatuaggi Wonder 50+ di LR Wonder Company

Wonder Tattoo, protezione solare per tatuaggi in...

Vedi prezzo su AMAZON

La crema solare per tatuaggi Wonder 50+ protegge l’inchiostro sottopelle dalle insidie del sole e dei raggi UV artificiali di lampade, lettini, ecc…La pelle tatuata è più delicata e necessita di protezione specifica. Questa comoda crema solare in stick ha un fattore di protezione SPF 50+ che protegge la pelle anche da macchie cutanee e cicatrici.

La sua formulazione e il prodotto finale sono stati concepiti come base da applicare prima di altre creme, inoltre i principi attivi utilizzati sono studiati appositamente per proteggere in modo mirato il tatuaggio e per mantiene inalterato il colore, preservandone la brillantezza.

2. Crema solare per tatuaggi UVA e UVB di Tattoolicious

Tatuaggio correttore, correttore per coprire...

Vedi prezzo su AMAZON

La crema solare per tatuaggi di Tattoolicious protegge pigmenti e pelle tatuata dal sole grazie al suo fattore di protezione particolarmente elevato (SPF 50+). Scherma epidermide e derma contro i raggi UVA e UVB. Ha una formula anti-sbiadimento che, oltra a proteggere, mantiene il colore vivo e brillante. È completamente trasparente.

Una volta distribuito, non lascia antiestetiche patine bianche sul corpo. È un prodotto dermatologicamente testato, made in Italy al 100% e Cruelty Free (prodotto non testato su animali). Inoltre  contiene ingredienti naturali e principi attivi da agricoltura biologica italiana. Non contiene: parabeni – ossido di zinco – derivati dal petrolio.

3. Crema solare per tatuaggi Sunny Side di Tattoo Defender

Tattoo Defender Sunny Side 100ml - Crema...

Vedi prezzo su AMAZON

La crema solare per tatuaggi Sunny Side di Tattoo Defender ha fattore di protezione SPF 50 che protegge sia la qualità del colore che il tratto dei tatuaggi. La sua azione impedisce ai pigmenti di sbiadire e li rende ancora più brillanti.

Non unge, non macchia, non lascia antiestetici aloni bianchi. Si assorbe velocemente lasciando la pelle idratata e protetta. Può essere usato egualmente per proteggere la pelle dai raggi del sole e dai raggi UV di lampade e lettini solari. Il prodotto è realizzato in Italia ed è del tutto Cruelty Free.

4. Crema solare per tatuaggi Sun Protest di Believa Tattoo

Believa Tattoo Crema Solare per Tatuaggi - Fattore...

Vedi prezzo su AMAZON

La crema solare di Believa per pelli tatuate è creata con una formula speciale composta da soli ingredienti di alta qualità. Offre un sistema di filtri ad ampio spettro che proteggono dai raggi UVA e UVB, garantendo una protezione solare ottimale per il tatuaggio. L’elevata protezione dai raggi UVA (95+) rallenta l’’invecchiamento della pelle.

Penetrando in profondità nella pelle, I raggi UV attaccano le molecole del colore causando il processo di sbiadimento precoce del tatuaggio. Applicando uno strato abbondante di crema solare 20 minuti prima dell’esposizione al sole, e ripetendo più volte (soprattutto dopo il bagno), questa crema scherma il corpo e preserva tutte le caratteristiche del tatuaggio.

5. Crema solare per tatuaggio Tattoo Stick di Australian Gold

Australian Gold Tattoo Stick Protezione solare,...

Vedi prezzo su AMAZON

La crema solare per tatuaggio Tattoo Stick di Australian Gold è perfetta per mantenere in salute i tatuaggi. La sua formula previene lo scolorimento dei pigmenti di colore dell’inchiostro, continuando a mantenere brillante il tatuaggio bloccando il processo di scolorimento dovuto all’esposizione.

È utile sia per la protezione dai raggi del sole che dai raggi UV delle lampade artificiali. Può essere usato tutti i giorni e in tutte le attività, incluse quelle più estreme outdoor. Il pratico formato permette di essere sempre portato con sé per un ritocco dell’ultimo momento.

6. Crema solare per tatuaggio Sun Protection 25 di Tattoo Med

Covermark Face Magic Fondotinta Cremoso...

Vedi prezzo su AMAZON

Questa crema solare di Tattoo Med per pelli tatuate ha un fattore di protezione solare SPF 25. Contiene ingredienti di alta qualità e, grazie al suo sistema di filtraggio ad ampio spettro UVA e UVB, offre una protezione davvero ottimale sia per la pelle che per la qualità del tatuaggio. Per risultati elevati, va applicato più volte sulla pelle prima e dopo ogni esposizione solare. Contiene: provitamina B5, vitamina E. diossido di titanio e ossicrilene.

7. Crema solare per tatuaggi Under Your Skin di Tattoo Shield

CREMA SOLARE, crema solare specifica per Tattoo...

Vedi prezzo su AMAZON

La crema solare per tatuaggi Tattoo Shield ha una protezione di 40+ SPF che ripara la pelle dall’azione di raggi UVA e UVB. Nutre in profondità idratando la pelle. Riduce i danni dal sole grazie anche a un’azione antiossidante. È una crema solare specifica per la pelle tatuata: le proprietà idratanti conservano il tatuaggio in buone condizioni penetrando in profondità negli strati del derma, proteggendolo dalle bruciature e dalle decolorazioni provocate dal sole. È composto da ingredienti naturali al 100% fra cui vitamina E, Aloe Vera, Rosa Mosqueta e altre sostanze idratanti e lenitive che lasceranno la pelle fresca ed elastica.

In che modo il sole danneggia il tatuaggio

crema-solare-per-tatuaggi

Non è un mistero ormai che il sole faccia male alla pelle, e non solo a quelle tatuate. Molti prodotti di bellezza e make-up ormai contengono un fattore di protezione solare (SPF), anche se minimo, e questo perché il sole non fa solo invecchiare prima la pelle, inaridendola e creando macchie antiestetiche, ma i rischi di melanoma purtroppo sono reali.

Se sulla pelle porti uno o più tatuaggi dovrai essere ancora più responsabile verso il tuo corpo e moderare gli effetti dell’esposizione. Soprattutto se il tatuaggio è nuovo, quando è ancora particolarmente delicato e le cautele devono essere minuziose.

In quel momento la tua pelle è ferita e sei più vulnerabile sia ai danni che al dolore. Senza un’adeguata protezione, i raggi UV saranno assorbiti dalla pelle e danneggeranno i pigmenti nell’epidermide. Il risultato? Un tatuaggio sbiadito, scolorito, privo di una qualunque definizione. Nelle situazioni più gravi il tatuaggio può perfino presentare delle crepe e delle macchie vuote.

Il forte calore del sole può rallentare di molto la guarigione del tatuaggio, senza contare che la pelle può scottarsi più facilmente e creare delle vesciche. Detto ciò, se il tatuaggio è nuovo, non dovrai mai esporlo al sole, neanche con la protezione solare. Ci vuole almeno un mese prima che inizi a guarire completamente e fino ad allora dovrai prestare grande attenzione a come ti comporti.

Ma veniamo a noi: crema solare… dici facile, ma ci sono così tante formule e numeri che se non siamo abituati ad acquistare questo tipo di prodotti già abitualmente, è probabile che resteremo come inebetiti ad osservare i flaconi con un grande punto interrogativo sulla faccia.

Per aiutarti, abbiamo creato una lista delle caratteristiche più importanti da valutare prima di acquistare la tua crema solare per i tatuaggi.

  • Formato: nelle creme solari in genere abbiamo due alternative: lozione o spray. Molti esperti di bellezza e anche molti tatuatori consigliano la lozione perché possono essere spalmate direttamente sul tatuaggio formando un’immediata barriera.
  • Ingredienti: è importante fare acquisti consapevoli il che significa girare la confezione e leggere cosa c’è nel prodotto. In primis dovremo assicurarci che la crema solare per i tatuaggi non contenga sostanze tossiche: al bando parabeni, ftalati, fragranze artificiali. Una buona crema solare per tatuaggi dovrebbe contenere antiossidanti, aloe vera e vitamine. In questo modo mentre riparerà dal sole la nostra opera d’arte, nutrirà anche la pelle e ne eviterà la disidratazione.
  • Resistenza all’acqua: è sempre bene scegliere una crema solare per tatuaggi che sia resistente all’acqua. Se siamo in vacanza la motivazione è ovvia: dovrà resistere anche se noi stiamo facendo il bagno, ma non si limita a questo. Anche il sudore è “acqua” e sudando non possiamo permetterci di perdere la sua protezione, in particolare se il tatuaggio è su zone del corpo particolarmente reattive da questo punto di vista, es. petto, collo, interno braccia…

Consigli di bellezza per chi ha tatuaggi

migliore-crema-solare-per-tatuaggi

Anche se utilizzare una crema solare aiuta a proteggere il tatuaggio dalla perdita di colore e nitidezza, non basta. Ecco alcuni consigli utili per mantenerlo davvero al meglio:

  • Non usare creme abbronzanti. Questo tipo di solari sono pensati per attrarre i raggi del sole sulla pelle e non per agire come una barriera. La pelle si può seccare e scottare. Senza contare che queste creme aumentano il rischio di comparsa di melanoma.
  • Segui attentamente le indicazioni del tatuatore che al termine del tatuaggio lo lascerà coperto da una pellicola specifica o da altri involucri che riparano il tatuaggio dalla luce, dalla sporcizia e da altri attacchi esterni. Oggi ci sono diversi approcci e molto dipende dal tipo di prodotti scelti dal tatuatore, dalla sua tecnica. Non fare a caso e non prendere decisioni sulla base di tatuaggi fatti in passato. È importante che tu segua attentamente le sue indicazioni se non vuoi rovinare la tua nuova opera d’arte per sempre.
  • Oltre alla protezione solare, il tatuaggio beneficerà dall’uso di una crema idratante. Anche in questo caso devi evitare prodotti con tinture artificiali o profumazioni chimiche. Evita anche quelli con formulazioni troppo aggressive e che contengono elementi chimici pericolosi (es. parabeni).
  • Lava il tatuaggio con un detergente antibatterico almeno una volta al giorno. Inutile sottolineare che il sapone, come gli altri prodotti, deve essere neutro, senza profumazioni o agenti tossici.
  • Con un tatuaggio fresco dovrai apportare qualche piccolo aggiustamento anche alla tua quotidianità. Evita di fare lunghi bagni caldi sia a casa che in centri benessere, spa, terme o altre sorgenti d’acqua calde, salate e/o sulfuree. Anche le piscine sono un no-no per un po’… ci spiace. Il cloro purtroppo farà scolorire il tuo bel tatuaggio. Ti resterebbero laghi e fiumi ma no, ti vietiamo anche quelli: l’acqua potrebbe contenere microorganismi nocivi per la salute del tatuaggio quindi per un po’ dovrai restartene a bocca asciutta

Protezione ad ampio spettro

CREMA SOLARE, crema solare specifica per Tattoo...

Quando scegli una crema solare per il tatuaggio dovrai sempre controllare che sulla confezione sia scritto “ad ampio spettro”. E lo sai perché? Perché quando trascorriamo del tempo al sole la nostra pelle è esposta a raggi UVA e UVB il che significa che una crema qualunque non potrà essere efficace come una specifica per tutti i tipi di raggi solari.

È importante proteggere i diversi strati della pelle. Lo strato superiore si chiama epidermide e può essere danneggiato dai raggi UVB che lo possono bruciare oltre che abbronzare. Sotto l’epidermide troviamo il derma. Questo strato non viene intaccato dai raggi UVB ma dai raggi UVA che penetrano attraverso l’epidermide. I raggi UVA sono associati all’invecchiamento precoce della pelle. Sia gli UVA che gli UVA contribuiscono ad esporre la pelle al rischio di cancro. Ecco perché la protezione solare dovrebbe riparare da entrambi. Quindi, mi raccomando, controlla sempre che il solare che vuoi acquistare specifichi “protezione ad ampio spettro”.

SPF migliore per proteggere il tatuaggio

Le creme solari hanno indici di protezione (SPF) di diverso livello, da 0 a 100. Qual è la più adatta per riparare la pelle tatuata? Secondo numerosi esperti, è preferibile un fattore SPF compreso fra il 30 e il 50.

Il valore SPF indica qual è la protezione che garantisce quella crema (o quel cosmetico) contro i raggi UVB. Questo valore ci dice quanti raggi UVB riusciranno a penetrare nella pelle in un valore percentuale. Mi spiego: un prodotto con SPF 15 significa che 1/15 di raggi UVB riuscirà a penetrare. Il che corrisponde a una protezione di circa il 93%.

Quindi, quando ci mettiamo una protezione solare stiamo fondamentalmente allungando il periodo di tempo che potremo trascorrere al sole senza bruciarci. Diciamo che questa è una spiegazione abbastanza semplificata della questione ma che ci aiuta a farci un’idea di come funzionano le protezioni solari.

Ci aiuta anche a capire perché nella scelta del giusto indice SPF entrando in campo diversi fattori, dal periodo dell’anno, all’ora della giornata, la posizione geografica, l’altezza della località, il nostro tipo di pelle, ecc… perfino la quantità di crema che dovremo applicare per essere davvero al riparo dai rischi.

Maggiore è il numero accanto “SPF” e maggiore è la protezione. Ho detto giusto? Sì, in teoria è proprio così ma c’è ancora qualcosa da dire. Prova a dare un’occhiata a questa tabella per capire davvero quanta protezione offrono rispettivamente i diversi valori SPF:

Valore SPF Protezione UVB
Nessuno 0%
2 50%
15 93%
30 97%
50 98%
100 99%

Piuttosto interessante, vero? Perché non sembrano esserci poi grandi differenze fra i fattori più elevati ed è proprio il motivo per cui non ti abbiamo consigliato un SPF maggiore di 50. Le protezioni più elevate sono molto costose e, beh, non particolarmente più utili.

La protezione fisica è meglio che protezione chimica

TattooMed Sun Protection, Cura per pelli tatuate,...

Ci sono due tipologie di creme solari attualmente sul mercato, quella a protezione fisica e quella a protezione chimica. Qual è la differenza? Dipende dagli ingredienti attivi e dal loro metodo di lavoro. Le protezioni solari fisiche creano una barriera “fisica” che riflette i raggi UV prima che raggiungano la pelle, nelle creme solari a protezione chimica – invece – gli ingredienti attivi prima penetrano nella pelle e poi assorbono i raggi UV dall’interno nel momento in cui questi raggiungono il corpo.

Le opinioni sono sempre un po’ divise quando si tratta di definire quale delle due sia migliore. Alcuni preferiscono quelle a protezione chimica perché sono assorbite più rapidamente e sulla pelle non lasciano tracce bianche e scivolose, ma dal nostro punto di vista è l’unico vero vantaggio rispetto a quelle a protezione fisica – e tutto sommato è piuttosto marginale.

Secondo noi le migliori sono le protezioni solari ad azione fisica, per più di una ragione. In primis, queste creme solari non utilizzano sostanze chimiche pericolose tipo l’ossidobenzone, che – insieme ad altre sostanze ahimè molto comuni in questi formati – alterano il normale funzionamento ormonale del sistema endocrino ripercuotendosi gravemente sulla nostra salute (insorgenza di tumori, problemi alla tiroide, disfunzione del sistema riproduttivo, ecc…).

Inoltre le protezioni solari fisiche entrano subito in funzione, basta la sola applicazione e sono già efficaci. Hanno anche meno possibilità di creare irritazioni e hanno scadenze più lunghe rispetto alle loro antagoniste.

Ma come si fa a capire se una crema solare è a protezione fisica o chimica?

Beh, innanzitutto la confezione dovrebbe indicarlo, cerca le parole “fisica” o “minerale”. I produttori di creme solari ad azione chimica non amano pubblicizzare questo aspetto e quindi molto spesso non indicano nulla sulla bottiglietta ma, al contrario, quelle che producono creme solari fisiche ci tengono a evidenziare la distinzione.

Possiamo provare anche ad orientarci in base agli ingredienti. Se troviamo ossido di zinco o ossido di titanio (o magari entrambi), è fisica e quindi possiamo stare sereni.

Meglio una crema solare da spalmare che una da spruzzare

Le formule spray stanno diventando sempre più popolari e le ce ne sono davvero per tutti i gusti, occupano addirittura più spazio sugli scaffali delle creme tradizionali da spalmare. Si potrebbe pensare che la loro formula sia più efficace ma invece no. Anzi, non sono né più efficaci né tantomeno sicure rispetto a quelle da spalmare.

Le formule spray purtroppo possono finire nel naso ed essere inalate, cosa non troppo positiva. Possono danneggiare i delicati tessuti dei polmoni e non ci sono ricerche sufficientemente approfondite su che tipo di problemi questo potrebbe causare.

Le formule spray oltretutto ci trasmettono un falso senso di sicurezza… Pensiamo di aver spruzzato una dose sufficiente di protezione solare ma in realtà non è affatto così. E lo sai perché? Proprio per il motivo che te le fa acquistare: lasciano solo un sottile strato di prodotto sulla pelle. Tu pensi che sia sufficiente, e sei contento perché non ti senti appesantito, unto, il prodotto viene subito assorbito – pensi – ma per creare uno strato barriera sufficientemente attivo dovremmo caricare la dose e creare uno strato spesso.

Quindi, tutto sommato, farai un favore al tuo sistema respiratorio e anche alla tua pelle se metterai nel cestino un bel flacone di crema tradizionale da spalmare.

La crema solare come routine quotidiana

Sei sempre in movimento, dentro e fuori casa di continuo? Se la risposta è sì, beh allora la crema solare dovrebbe essere parte della tua routine quotidiana, soprattutto se hai un tatuaggio. Spalmare uno strato di crema sull’inchiostro ti aiuterà a minimizzare i danni causati dal sole e anche a rallentare l’invecchiamento della pelle e lo sbiadimento dei colori.

Scegli una protezione solare delicata e idratante, in questo modo potrai dare sollievo alla pelle, rinfrescarla e fornirle uno scudo contro le minacce del sole. Le formule lenitive non irritano la pelle, sono perfette per l’uso quotidiano e potrai utilizzarle tutte le volte che vuoi, aggiungendo un nuovo velo quando senti che il precedente non è più efficace.

Perché va messa una protezione solare sui tatuaggi?

Quindi, abbiamo cercato di dare una copertura totale dell’argomento e spero di essere stata utile per aiutarti a capire come proteggere al meglio i tuoi tatuaggi dall’azione nociva del sole. A questo punto dovresti aver ben chiaro quali aspetti di una buona crema solare non sono negoziabili e perché.

Un tatuaggio è un investimento per la vita e dovrai prendertene cura utilizzando prodotti adeguati, non solamente all’inizio, quando il tatuaggio è fresco di macchinetta, ma per tutta la vita – se vuoi che si conservi sempre al meglio.

I raggi UV possono causare danni molto gravi sia al nostro inchiostro che, soprattutto, alla nostra pelle causando melanomi, invecchiamento precoce, macchie, rughe, ecc…

Anzi, a questo punto va fatta una specifica: la crema solare non va messa quando il tatuaggio è ancora fresco, in quel caso dovrai seguire le precise istruzioni del tuo tatuatore che ti insegnerà come prendertene cura correttamente e i tempi necessari alla sua guarigione. Questi parametri sono super-personali e non è possibile dare informazioni generiche, dovremo solo essere diligenti nel seguire le sue regole.

Una crema solare è una precauzione, una buona abitudine, che dovremo applicare quando il tatuaggio è finalmente guarito. Che sia in città o in vacanza, non importa. Fermi o in movimento, non importa. Cielo nuvoloso o sereno, non importa. I raggi UV penetrano anche dalle nuvole, in estate come in inverno, e la nostra pelle è lì ad assorbirli non appena usciamo di casa. Se non possiamo tenerlo coperto con l’abbigliamento, assicuriamoci di tenerlo al riparo con una buona crema solare per tatuaggi.


Domande frequenti

☀️ Quanto tempo devo aspettare prima di poter mettere la crema solare sul tatuaggio?

Almeno 3 o 4 settimane. Sarà il tatuatore a spiegarti quante settimane sono necessarie alla guarigione completa del tuo tatuaggio, dipende molto da posizione, dimensione, colori usati e dal tuo tipo di pelle. Quando sarà del tutto guarito, però, dovrai per forza proteggerlo dal sole con una crema solare ad ampio spettro, per proteggerlo sia dai raggi UVA che UVB.

☀️ Posso usare una crema solare SPF 50 per il tatuaggio?

Il fattore di protezione solare (SPF) ideale per proteggere i tatuaggi è fra i 30 e i 50. Scegline uno che si adatti anche al tipo di attività che farai una volta all’aperto, meglio se waterproof. Ricordati di applicare uno strato denso di crema in modo che possa agire da reale barriera contro il sole, uno strato sottile può essere meno fastidioso da portare ma non fornirà la protezione adeguata.

☀️ Se ho un tatuaggio devo per forza mettere la crema solare?

Sì, se hai un tatuaggio e vuoi che si preservi al meglio delle sue condizioni, dovrai per forza mettere sempre una crema solare con un SPF fra i 30 e i 50. I raggi UV possono danneggiare gravemente sia la pelle (melanomi) che i pigmenti d’inchiostro. Ricorda che se il tatuaggio è nuovo, dovrai tenerlo coperto per almeno 1 mese (da 1 a 3 mesi).

☀️ Posso mettere la crema solare se ho fatto il tatuaggio da 1 settimana?

No, se il tatuaggio è fresco dovrai tenerlo coperto per almeno 4 settimane. Prima di poter applicare la crema solare ed esporlo così al mondo esterno, dovrai aspettare che sia del tutto guarito. Alcuni tatuatori raccomandano di non esporre il tatuaggio al sole anche per 3 mesi.

☀️ Cosa succede al tatuaggio se lo espongo al sole?

Il sole farà sbiadire il tatuaggio. I raggi UV penetrano nella pelle e distruggono i pigmenti di colore dell’inchiostro. Una buona crema solare per tatuaggi non solo lo proteggerà dall’azione nociva del sole e del caldo eccessivo ma renderà i tatuaggi ancora più brillanti.

☀️ Le scottature solari rovinano i tatuaggi?

Esporre un tatuaggio alla luce diretta del sole è sempre una pessima idea. Il sole brucerà la pelle e danneggerà i pigmenti d’inchiostro nel derma che si dissiperanno trasformando quella che prima era un’opera d’arte in un disegno sbiadito scarsamente riconoscibile. Nei casi meno gravi potrai ricorrere all’aiuto del tatuatore che riuscirà a sistemarlo con una nuova seduta ma nei casi più gravi si creeranno spaccature e chiazze depigmentate impossibili da sistemare.