26 marzo 2010

Nati per la Prigione (Mutuo Controllo) - David Icke

figli di matrix, david icke, libro, copertina
di D. Icke

Quando poche persone desiderano controllare e dirigere la massa del genere umano, devono poter contare su una serie di importanti punti fermi. Questi ultimi valgono anche se stai cercando di manipolare un individuo, una famiglia, una tribù, una città, un paese, un continente o un pianeta.

Innanzitutto devono fissarsi delle norme, ossia ciò che deve essere considerato giusto o sbagliato, possibile o impossibile, sano o insano, buono o cattivo. La maggior parte delle persone si atterrà a quelle norme senza discutere, a causa della mentalità da pecora che da qualche millennio prevale sulla mente umana.

In secondo luogo è necessario rendere la vita molto spiacevole a coloro che sfidano le "norme" da voi imposte. Il modo più efficace di farlo è, in effetti, quello di trasformare la diversità in un crimine. Così quelli che seguono un'altra campana o danno voce ad una opinione diversa, a una diversa versione della "verità" e a un diverso stile di vita, si configurano come pecore nere all'interno del gregge umano. Una volta condizionato quel gregge ad accettare quelle norme della realtà, con arroganza ed ignoranza vengono ridicolizzati e condannati quelli che hanno una visione diversa della vita. Ciò spinge questi ultimi a conformarsi e serve da monito per tutti gli altri che, all'interno del gregge, pensano di ribellarsi. C'è un detto giapponese che dice: "Non fare il chiodo che svetta tra tutti gli altri, perchè sarai tu il primo ad essere colpito."

Tutto questo crea una situazione per cui i pochi controllano le masse, i cui membri si controllano a vicenda. Le pecore diventano il cane pastore all'interno del gregge. Come se mentre un prigioniero cerchi di evadere i suoi compagni di cella accorrano per fermarlo. Se ciò accadesse diremmo che quei prigionieri sono pazzi, come potrebbero fare una cosa del genere?

Ma è proprio questo che gli esseri umani si fanno l'un l'altro ogni giorno, pretendendo che ognuno si conformi alle stesse norme a cui ciecamente si conformano. Questo è fascismo psicologico - la polizia del pensiero con agenti in ogni casa, dappertutto

Agenti a tal punto condizionati da non sospettare minimamente di essere controllori mentali non retribuiti. "Sto solo facendo ciò che è bene per i miei figli", li sento dire. No, ciò che siete stati programmati a credere che sia bene per loro, anche sulla base del fatto che ritenete di sapere cose che gli altri non sanno. Ricordo di aver discusso con un ex capo rabbino del Regno Unito presso il gruppo di discussione della Oxford Union, che non riusciva a capire la differenza tra istruzione e indottrinamento. Era una cosa incredibile.

Ogni giorno ritroviamo questi stessi temi nelle nostre esperienze con persone in uniforme e facenti parte delle masse delegate a comandare le masse. Ciò è molto ben sintetizzato nella versione satirica dell'inno del Partito Laburista britannico: La bandiera rossa, che dice: "La classe operaia può baciarmi il culo, finalmente sono tra i numeri uno."
Tutto ciò rientra nella strategia "dividi e soggioga", che è fondamentale per far si che il gregge si controlli da solo. Ognuno riveste un ruolo per l'imprigionamento mentale, emotivo e fisico di qualcun altro. Tutto quello che i controllori devono fare è muovere i fili giusti al momento giusto e far si che i loro burattini umani danzino sulla giusta melodia.

A tal scopo dettano la linea di ciò che coraggiosamente chiamiamo 'istruzione' e di ciò che i mezzi di comunicazione in loro possesso ci presentano come 'notizie.' In questo modo possono dettare al gregge che non fa domande e non discute, ciò che esso deve credere di se stesso, delle altre persone, della vita, della storia e degli eventi attuali.

Una volta dettate le norme all'interno della società, non c'è più motivo di controllare ogni giornalista o funzionario del governo. I media e le istituzioni offrono la loro "verità" sulla base di quelle stesse norme e, perciò, ridicolizzano e condannano chiunque offra un'altra visione della realtà. Se controlli ciò che è considerato normale e possibile, l'intero sistema praticamente si gestisce da solo.
.
(...)
.
Il controllo poliziesco che il gregge umano esercita al suo interno va ben al di là dei soldati in divisa o degli amministratori di governo. Comincia da genitori condizionati che impongono ai figli il proprio condizionamento e li spingono a seguire le loro norme religiose, politiche, economiche e culturali.

Non c'è esempio più estremo di quelle persone che continuano a costringere i propri figli ad accettare matrimoni combinati sulla base delle norme della loro assurda religione; o i figli dei testimoni di Geova a cui vengono negate trasfusioni di sangue che potrebbero salvar loro la vita, perchè i loro ottusi genitori continuano a uniformare ogni aspetto della loro vita alle norme contraddittorie di un libro che presenta storie di pura fantasia.

La creazione della prigione mentale ed emotiva che bracca il 99% dell'umanità procede minuto per minuto in modi sempre più subdoli. Ci sono figli di genitori cristiani, ebrei, musulmani o induisti che non accettano la religione, ma continuano a seguirla per non dare un dispiacere alle loro famiglie. Poi c'è la paura quasi universale di ciò che la gente potrebbe pensare di noi se proponessimo una diversa concezione della realtà o vivessimo in maniera diversa.

Notate che la paura che nutrono coloro che vorrebbero uscire dal recinto di pecore non è la paura di ciò che gli Illuminati penseranno di loro. La maggior parte della gente non sospetta minimamente dell'esistenza di questa rete (degli Illuminati - n.d.r.). No, essi hanno paura di ciò che penseranno le loro madri e i loro padri, o i loro amici, o i loro colleghi di lavoro - quelle stesse persone che sono condizionate dallo stesso sistema a rimanere dentro il recinto. Le pecore controllano le altre pecore e avvelenano la vita a tutti quelli che cercano di fuggire.

E' facile per un  piccolo gruppo di famiglie incrociate tra loro controllare la vita - quindi la mente - di miliardi di individui, una volta collocate al posto giusto le "istituzioni" che si occupano di "informare", come accade da migliaia di anni. Questi manipolatori e i loro tirapiedi non sono abbsatanza per controlare fisicamente la popolazione, così hanno dovuto creare una struttura in cui gli esseri umani si controllano a vicenda attraverso imposizioni mentali ed emozionali.

Una volta che la mentalità da gregge  esercita funzioni di controllo all'interno dello stesso gregge, si entra nella terza fase di questo imprigionamento della coscienza umana. Si creano fazioni all'interno del gregge e le si spinge alla guerra l'una contro l'altra. Ciò si ottiene creando diversi sistemi di credenze (che non sono affatto diversi l'uno dall'altro) e spingendoli al conflitto. Questi sistemi di credenze sono noti come religioni, partiti politici, teorie economiche, paesi, culture e "ismi" tra i più svariati. Queste credenze vengono percepite come "opposte", quando, come ho sottolineato nel mio libro "Io Sono Me Stesso, Io Sono Libero", sono due facce della stessa medaglia. La visione che si ha della realtà e della possibilità all'interno del recinto è così limitata da non contenere alcuna alternativa. Tuttavia l'elite deve creare la percezione di tali alternative per diffondere le divisioni che le permettono di dividere e soggiogare.

Qual'è - allora - la differenza tra un vescovo cristiano, un rabbino ebreo, un sacerdote musulmano, uno induista o un seguace di Buddha, quando tutti impongono le loro credenze ai bambini e al prossimo? Nessuna differenza, poiché mentre la fede che cercano di inculcare può presentare una qualche differenza, spesso molto lieve rispetto alle altre, il tema di fondo è sempre lo stesso - l'imposizione del credo di una persona su un'altra.

Pensate ai finti opposti in politica. L'estrema sinistra, rappresentata da Stalin in Russia, introdusse controllo centralizzato, dittatura e campi di concentramento. Il suo "opposto" è l'estrema destra, personificata da Adolf Hitler. Cosa ha realizzato costui? Controllo centralizzato, dittatura militare e campi di concentramento.

Eppure questi finti opposti si dichiararono guerra nell'ambito di una propaganda che li dipingeva come veri avversari. L'unica differenza tra l'Unione Sovietica e il cosiddetto 'Occidente' durante la Guerra Fredda fu che la prima era apertamente controllata dalla minoranza, mentre il secondo era segretamente controllato dalla stessa minoranza. E se si arriva fino al vertice della piramide, si ritrova la stessa minoranza che controlla entrambi gli schieramenti. La stessa forza che opera attraverso Wall Street e la City di Londra ha finanziato tutti i conflitti mondiali, e tutto ciò è documentabile (vedi "E la Verità Vi Renderà Liberi").

Tratto da "Figli di Matrix", di David Icke (2002), pubblicato in Italia da Macro Edizioni.

Post correlati: Intervista a David Icke
Post correlati: Cosa Diavolo Sta Succedendo? - David Icke
Post correlati: Freedom or Fascism - David Icke - Integrale (ITA)
Post correlati: Sulla Schiavitù Moderna - J.F. Brient
Post correlati: Tag Schiavitù
Post correlati: Tag Controllo

Figli di Matrix


.
E' Tempo di Scegliere - 3 DVD

David Icke
Da non perdere

Il Segreto più Nascosto - Libro




Il libro che può cambiare la tua vita

Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE