19 agosto 2010

Società Ammalata: Come Uscirne (Disintossicarsi)

alimenti disintossicantidi The Vigilant Citizen
Traduzione di Anticorpi.info

Le prime due parti di questa inchiesta (v. correlati) descrivono gli effetti negativi sulla nostra salute indotti da alcune sostanze chimiche che ingeriamo quotidianamente.  
Questa terza e ultima parte vuole fornire consigli per liberare il corpo dalle sostanze pericolose. In altre parole, come fare fronte alla Società Ammalata.

Sono stati esaminati l'aspartame, il mercurio, il fluoro e lo sciroppo di mais ad alto fruttosio (HFC). Se tali sostanze dannose per il sistema nervoso depotenziano le funzioni cognitive, alterano il giudizio o influenzano la memoria, ovviamente il risultato non può che essere una Società Ammalata.

Però non tutto è squallore e desolazione. La natura, con la sua tendenza a ristabilire il suo meraviglioso equilibrio, fornisce la cura per ogni tipo di affezione che l'uomo possa sviluppare. Anche gli antichi guaritori sostenevano che la natura fosse in grado di aiutare l'uomo a scoprire la cura di molte malattie in modi sottili e misteriosi:
"Le piante erano considerate degne di venerazione, perché dalle foglie schiacciate, petali, steli, o radici potevano essere estratti unguenti curativi, essenze o farmaci che incidevano sulla natura e la intelligenza degli esseri umani, come il papavero e le antiche erbe della profezia. Le piante erano considerate efficaci nella cura di molte malattie, e i loro frutti, foglie, petali, radici erano considerate in base alla somiglianza della loro forma o colore con parti ed organi del corpo umano. Ad esempio il succo distillato di alcune specie di felci, come il muschio peloso delle querce; il "Cardo", si diceva avesse il potere di fare ricrescere i capelli; la "Dentaria", che nella forma ricorda un dente, si diceva potesse curare il mal di denti; la palma Christi, per la sua forma, si diceva che curasse tutte le afflizioni delle mani." Manly P. Hall - Insegnamenti Segreti di Tutte le Ere
Così, dopo essere stati terribilmente esposti a sostanze chimiche velenose grazie allo operato di funzionari corrotti, l'unico modo appropriato per concludere questa serie di articoli è quello di esaminare alcuni modi del tutto naturali di ripristinare la salute.

Arrestare la intossicazione.
Avvertenza: Questo articolo fornisce suggerimenti per disintossicare il corpo con elementi naturali. Se hai bisogno di una terapia a seguito di una intossicazione grave, rivolgiti ad un professionista.

Il primo passo per liberare l'organismo dai veleni è, logicamente, smettere di ingerire veleni. Sembra abbastanza semplice, eppure questo passaggio è probabilmente il più difficile, dato che molte tossine si trovano negli alimenti di ogni giorno e perfino nella acqua del rubinetto (perlomeno negli USA - n.d.t.).

Bisogna prestare maggiore attenzione nella vita quotidiana, ed assumere decisioni drastiche per tenere le tossine fuori dal vostro corpo. Tuttavia, quando effettivamente sentirete gli effetti della guarigione, sarete  orgogliosi dei sacrifici fatti.

Prima di vedere come evitare le tossine specifiche, ecco alcune linee guida generali alle quali ogni persona attenta alla salute dovrebbe attenersi in ogni momento: evitare i cibi elaborati e le bevande artificiali. Al contrario, consumare prodotti biologici e locali o - meglio ancora - coltivare la propria stessa frutta e verdura. In questo modo, si evitano automaticamente molte sostanze nocive, tra cui MSG, HFC, pesticidi, fluoruro di sodio e mercurio. Tutto ciò comporta anche un risparmio economico, che è sempre piacevole. Quando si fa la spesa, leggere sempre le etichette e - come si dice - se non sai cos'è, non lo mangiare.

Passiamo ora a considerare alcuni metodi specifici per evitare di assumere tossine:

Evitare il Fluoro.
Ci sono due tipi di fluoro: fluoruro di calcio e fluoruro di sodio. Il fluoruro di calcio si trova in natura nell'acqua, mentre il fluoruro di sodio è un prodotto di scarto sintetico della industria nucleare, e può derivare da alluminio e fosfato delle industrie di fertilizzanti.

Indovinate quale tipo di fluoro si trova nella nostra acqua (v. correlati)? Il secondo, ovviamente. Un normale impianto di filtraggio della acqua può fare un buon lavoro per ridurre il sapore di metallo e prodotti chimici, ma non filtra il fluoro. Purificare l'acqua per osmosi inversa è il modo più efficace di rimuovere il fluoruro di sodio dall'acqua.

Alcuni cibi elaborati contengono elevate concentrazioni di fluoruro di sodio, compresi il the istantaneo, i prodotti a base di succo d'uva ed il latte di soia per neonati. Così, ripetiamo, è indispensabile evitare i cibi elaborati. Inoltre non sarebbe male passare a un dentifricio senza fluoro (o almeno evitare di ingerire la pasta Colgate acquistata da Walmart).

Cibi ricchi di calcio e magnesio possono aiutare a prevenire l'intossicazione di fluoro, in quanto impediscono al veleno di attaccarsi al corpo.
"Il magnesio è un minerale molto importante che molti sottovalutano. Oltre ad essere importante per il metabolismo e la sintesi delle sostanze nutritive allo interno delle cellule, inibisce lo assorbimento di fluoro nelle cellule! Insieme al magnesio, il calcio sembra aiutare attirare i fluoruri lontano dalle ossa e dai denti, permettendo al corpo di eliminare le tossine. Così durante ogni sforzo di disintossicazione dal fluoro, è essenziale che si includa una buona dose supplementare di calcio / magnesio come parte del protocollo." Paolo Fassa - Come Espellere il Fluoruro dal Vostro Corpo
Evitare il Mercurio.
In primo luogo, se decidete che a voi o ai vostri bambini debba essere somministrato un vaccino (meglio pensarci bene - n.d.t.), richiedete sempre che il farmaco non contenga thimerosal. In secondo luogo, evitate pesce e frutti di mare contenenti elevati livelli di mercurio, come il merluzzo, il pesce specchio atlantico, lo squalo, il pesce spada, il tonno e il tilefish.

Alcuni frutti di mare contengono bassi livelli di mercurio, il che li rende più sicuri; tra questi troviamo le acciughe, il pesce gatto, le vongole, i granchi, i gamberi, il rombo, il salmone, le sardine, la tilapia e le trote. Come regola generale, più grande è il pesce, più elevata è la quantità di mercurio che contiene, in quanto i pesci grandi si nutrono di pesci più piccoli, assorbendo il mercurio presente nei loro organismi.

Come si è visto nella seconda parte di questa serie, altri cibi che contengono HFC sono contaminati con il mercurio. Ecco il grafico prodotto dalla EPA:
alimenti, hfc
Evitare l'Aspartame.
Leggere sempre le etichette (v. correlati), ed evitare i prodotti sugar free. L'aspartame è contenuto in numerose bibite, farmaci da banco e prescrizione (indicato sotto la voce "eccipienti"), vitamine e integratori alle erbe, yogurt, caramelle, caramelle balsamiche, cereali, gomme da masticare senza zucchero, miscele di cacao, bibite al caffè, colazioni istantanee, gelatine dolci, dessert surgelati, alcuni succhi di frutta, lassativi, bevande al latte, edulcoranti da tavola, the e caffè istantanei.

Evitare l'HFCS.
Leggere le etichette e se si trova sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio in cima alla lista degli ingredienti, meglio schioccare le dita e riporre il prodotto sullo scaffale. Ignorare gli sguardi straniti degli altri avventori.

Diamo adesso una occhiata ad alcuni modi del tutto naturali per la disintossicazione del corpo dalle sostanze nocive.

Coriandolo (v. correlati).
La procedura standard per la rimozione dei metalli pesanti dall'organismo è detta chelazione(v. correlati)

Tutto è compiuto con la somministrazione di un agente chelante -  solitamente acido dimercaptosuccinico (DMSA) - che si lega ai metalli pesanti accumulati nel corpo facilitandone la naturale espulsione.

Questo tipo di trattamento è piuttosto faticoso, ha molti effetti collaterali e deve essere attuato sotto controllo medico.

Se ritenete che liberare il corpo da una sostanza chimica assumendo un'altra sostanza chimica possa essere controproducente, sono tendenzialmente d'accordo. Per fortuna esistono erbe e  spezie che agiscono naturalmente come agenti chelanti: il coriandolo è una di esse. (v. correlati)

Tale erba ha il potere esclusivo di neutralizzare il mercurio.
"Questa erba da cucina è in grado di mobilitare mercurio, cadmio, piombo e alluminio tanto nelle ossa che nel  sistema nervoso centrale. È forse l'unico agente efficace nel mobilitare il mercurio immagazzinato nello spazio intracellulare (allegato al mitocondri, tubulina, liposomi ecc) e nel nucleo cellulare (invertendo il danno da mercurio al DNA)." Dietrich Klinghardt, Chelazione: Come Rimuovere dal Corpo Mercurio, Piombo e Altri Metalli.
Gli studi hanno tuttavia suggerito che il coriandolo rimuove il problema solo in alcune parti del corpo, quindi è necessario adoperarlo in abbinamento ad un altro agente per completare il processo di disintossicazione.

Chlorella.
Oltre che per diversi altri effetti benefici, la chlorella è conosciuta per le sue proprietà disintossicanti da tutti i metalli tossici e le tossine ambientali. Questo la rende perfetta per affiancare il coriandolo in una cura disintossicante.
"Mobilitando le tossine il coriandolo può far si che una parte di esse vada ad  invadere il tessuto connettivo (dove risiedono i nervi).
Il processo è definito reintossicazione, e può evitarsi somministrando contemporaneamente un agente di assorbimento intestinale delle tossine. La nostra scelta definitiva è la chlorella, organismo algale. Uno studio recente ha dimostrato nei test su animali una eliminazione di alluminio dallo scheletro maggiore di ogni altro agente disintossicante noto. Il coriandolo induce la colecisti a riversare bile - contenente le neurotossine escrete - nello intestino tenue. Il rilascio di bile - fenomeno che avviene naturalmente dopo i pasti - è reso molto più efficace dal coriandolo. Se però non si assume il secondo agente - come la chlorella - la maggior parte delle neurotossine finiscono per essere riassorbite lungo la strada verso l'intestino tenue dalle terminazioni nervose del sistema nervoso enterico" Ibidem
Aglio.
Non sappiamo se l'aglio sia capace di respingere i vampiri (per i carenti di senso dell'umorismo: trattasi di battuta - n.d.t.), però possiamo essere sicuri che respinge le tossine dal corpo.
"L'aglio contiene molto zolfo, compresi i gruppi di maggior valore Sulph-hydryl, i quali ossidano mercurio, cadmio e piombo e rendono questi metalli solubili in acqua. Contiene inoltre un minerale che protegge dalla tossicità del mercurio: il selenio bioattivo." Ibidem
Quindi l'aglio agisce su mercurio e piombo e aiuta il corpo a evacuare i metalli dal corpo. Forse l'alito cattivo è uno dei prezzi da pagare per conservare una buona salute.

Curcuma.
Questa pianta della famiglia dello zenzero è ampiamente utilizzata come spezia nel sud est asiatico, dove le sue proprietà purificanti sono note da secoli.

La curcuma fu definita dalla medicina ayurvedica la regina delle spezie. La spezia amara aiuta a ripulire il fegato, purifica il sangue e promuove una buona digestione. Ha grandi proprietà anti-infiammatorie, ma nessuno degli spiacevoli effetti collaterali dei farmaci anti-infiammatori. È  utilizzata anche per la pulizia della pelle e la conservazione degli alimenti.
"La curcuma stimola la produzione di tre enzimi-aril-idrocarburo-idrossilasi, glutatione-S-transferasi, e UDP-glucuronil-transferasi. Questi sono "coltelli" chimici che abbattono le sostanze potenzialmente nocive nel fegato. La curcuma offre una protezione analoga per le persone che stanno assumendo farmaci come il metotressato e altre forme di chemioterapia, che sono metabolizzati da o attraverso il fegato." James A. Dukes, Erbe Essenziali
Recenti studi scientifici hanno scoperto che la miscelazione con il pepe nero aumenta in modo esponenziale le proprietà curative della curcuma. Nessuna meraviglia che nelle ricette tradizionali dell'Asia meridionale spesso si combinino tali due spezie. Quindi datevi da fare ... macinate un mucchio di pepe nero in quella curcuma!

Omega-3
Non è un segreto che il consumo degli acidi grassi presenti nel pesce apporti molti benefici salutari. Gli acidi grassi fanno miracoli per il nostro cervello.

Gli Omega-3 costituiscono letteralmente il carburante del nostro cervello, contribuendo a mantenere efficienti le sue funzioni principali. Il nostro organo più importante dipende fortemente dallo acido eicosapentaenoico (EPA) e dallo acido docosaesaenoico (DHA), due acidi grassi della famiglia degli Omega-3, che il nostro corpo non può creare autonomamente. L'unico modo per ottenere tali acidi è attraverso la alimentazione.
"La maggior parte dei professionisti sanitari ritiene che il DHA sia l'acido grasso più importante per la struttura sana e lo sviluppo del cervello, quindi sarebbe fondamentale che ci sia abbastanza DHA nella dieta durante la gravidanza e nei primi anni di vita di un bambino. Lo EPA d'altro canto è essenziale per un sano funzionamento quotidiano del cervello, il che significa che per tutta la vita hai bisogno di una fornitura costante di EPA". D. McEnvoy, Perché l'Olio di Pesce è il Carburante del Cervello
Ecco alcuni fatti riguardanti gli Omega-3 che risultano di particolare interesse nel contesto di questi articoli:

- Una ricerca della University of Western Australia ha riscontrato che le donne che avevano assunto supplementi di olio di pesce durante l'ultima parte della gravidanza partorivano bambini con una migliore coordinazione mano-a-occhio, migliori doti oratorie ed in generale superiori doti intellettive dei bambini le cui madri  invece avevano assunto olio d'oliva.

- Uno studio della Aberdeen University guidato dal professor Lawrence Whalley ha riscontrato che l'olio di pesce aiuta il cervello a lavorare più velocemente, aumenta il QI e rallenta il processo di invecchiamento.

- I test condotti su studenti dalla Dott. Madeleine Portwood hanno riscontrato che l'olio di pesce migliora il comportamento, la concentrazione e l'apprendimento in aula.

- La ricercatrice Natalie Sinn in Australia ha riscontrato che l'olio di pesce sia più efficace del Ritalin per curare la cosiddetta (molto controversa - n.d.t.) Sindrome da Deficit dell'Attenzione.

- Hibbeln et al. studiò la dieta in 22 paesi e trovò una associazione significativa tra il basso consumo di pesce e la depressione post-natale.

- Il dottor Malcolm Peet ha riscontrato che lo etil-EPA, una forma altamente concentrata di Omega 3, riduce drasticamente la depressione.

L'olio di pesce ha un ruolo importante nel liberare il cervello di sostanze indesiderate:
"Gli acidi grassi EPA e DHA presenti nell'olio di pesce rendono i globuli rossi e bianchi più flessibili, migliorando la microcircolazione nel cervello, nel cuore e in altri tessuti. Tutte le funzioni di disintossicazione dipendono dalla somministrazione di ossigeno ottimale per il flusso sanguigno. EPA e DHA proteggono il cervello dalle infezioni virali e sono necessarie per lo sviluppo dell'intelligenza e della vista. L'organello cellulare più vitale per la disintossicazione è il perossisomi. Queste strutture di piccole dimensioni sono anche responsabili del lavoro specifico di ogni cellula.
Nella ghiandola pineale la melatonina viene prodotta in perossisomi, in neuroni della dopamina e noradrenalina, ecc.  E' qui che il mercurio ed altri metalli tossici attaccano fino a impedire alle cellule di svolgere il loro lavoro." Dietrich Klinghardt, Chelazione: Come Rimuovere dal Corpo Mercurio, Piombo e Altri Metalli.
Tutto ciò è un  bene, ma quali sono le migliori fonti di olio di pesce? Il consumo di grandi quantità di pesce sarebbe la scelta più logica, ma sapendo che molte specie contengono elevati  livelli di mercurio, ciò potrebbe causare ulteriori danni al cervello. Per questo motivo, gli integratori di Omega-3 sono probabilmente il modo migliore per mantenere il corpo ben fornito con EPA e DHA.

Quando si assume un integratore di Omega-3 bisogna assicurarsi che sia distillato al livello molecolare e che contenga elevate percentuali sia di DHA che di EPA, ma soprattutto di DHA. La distillazione molecolare è un processo speciale che rimuove tutte le tossine da petrolio (compreso il mercurio), garantendo una adeguata protezione per il consumo umano.

Consigli Finali: Dormire, Sudare e Stimolare la Mente.
Dormire per un adeguato numero di ore per notte è un requisito fondamentale per mantenere il corpo e il cervello in buone condizioni. 
Al contrario, la deprivazione del sonno può pregiudicare le facoltà cognitive e indebolire il sitema immunitario.

L'esercizio fisico regolare è molto importante per la disintossicazione. Esso consente la evacuazione delle tossine attraverso la pelle, migliorando il metabolismo.

Stimolare il cervello, leggere, meditare e alimentare il ragionamento, continuamente.

In Conclusione.
Questo articolo ha esaminato i modi per evitare i danni prodotti dalle sostanze nocive presenti nei prodotti di uso quotidiano e ha proposto alcune soluzioni del tutto naturali per liberare il corpo dagli elementi tossici e velenosi.

Oltre che fornire le necessarie sostanze nutritive allo organismo per evacuare le tossine, le sostanze naturali descritte in questo articolo aiutano a mantenere la salute generale.  

Un consumo regolare di coriandolo, aglio, curcuma e Omega-3 stimola il sistema immunitario, migliora il pensiero razionale e aumenta la memoria. 

Solo oggi, lentamente, la scienza sta iniziando a prendere in considerazione le proprietà di questi semplici ingredienti, sebbene siano usati da secoli da culture di tutte le parti del mondo.

Siamo condizionati a trattare i disturbi causati dai prodotti artificiali usando altri prodotti artificiali, che a loro volta possono causare altre malattie. Solo spezzando tale circolo vizioso possiamo riappropriarci del nostro cervello e della facoltà di raggiungere il nostro pieno potenziale. Così, oggi è un giorno nuovo: Mettete giù il cheeseburger al gusto di ... e cambiate la vostra vita.

Articolo in lingua inglese pubblicato sul sito The Vigilant Citizen
Link diretto all'articolo:
http://vigilantcitizen.com/?p=4210

Traduzione a cura di Anticorpi.info

Post correlati: Società Ammalata: Cibi, Bevande e Farmaci
Post correlati: Società Ammalata: Mercurio e Vaccini
Post correlati: Gli Ingredienti sulle Etichette Alimentari
Post correlati: Chelazione Naturale (e molto altro) con il Coriandolo
Post correlati: Zeolite: Disintossicante, Chelante ed Antiossidante Naturale
Post correlati: 10 Disintossicanti Naturali
Post correlati: 7 Modi Segreti con cui ci Stanno Avvelenando
Post correlati: Nuove Conferme sull'Aspartame
Post correlati: Mercurio e Amalgama Dentaria
Post correlati: 7 Modi Segreti con cui ci Stanno Avvelenando
Post correlati: La Strategia per Spopolare il Pianeta (Citazioni) - Alex Jones
Post correlati: Alex Jones: Il Genocidio dell'Ultimo Uomo
Post correlati: Globalismo Elitarista: Profilo di Alcuni Tizi Davvero Cattivi
Post correlati: Fluoro, Bugie e Acqua Potabile
Post correlati: La Zombificazione dell'Occidente
Post correlati: Sei uno Zombie?
Post correlati: Cos'è il Codex Alimentarius?
Post correlati: Siamo Tutti Drogati e Nessuno lo Dice
Post correlati: Tag Democidio
Post correlati: Tag Salute

Disintossicazione


5 commenti:

  1. Grazie per l'aiuto pratico e positivo.
    Oggi piu' che mai e' fondamentale avere Mens sana in Corpore sano.

    RispondiElimina
  2. sei il benvenuto, anonimo. se tornerai a visitarci sarebbe bello se ti firmassi con un nick ...

    invito esteso ai tanti altri commentatori anonimi.

    basta scegliere la voce NOME / URL dal menù a tendina.

    comunque, grazie e a presto :)

    RispondiElimina
  3. Hai ragione,fatto!Grazie ancora per il vostro ottimo lavoro.Pace e bene.

    RispondiElimina
  4. Ciao ragazzi ho letto l'articolo e ora stavo cercando il libro sulla chelazione di Dietrich Klinghardt, ma sembra non esista .. qualcuno di voi l'ha trovato?

    RispondiElimina
  5. ciao barx, spiacente ma non so esserti utile. ad ogni modo sul web si trova molto materiale circa gli studi di Klinghardt.

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE