15 gennaio 2011

Controllo Mentale e Terrore (Mengele)

controllo mentale
Intro - Frankpro per Anticorpi.info

Intendo fare una premessa all'articolo che segue e ho tradotto. Mi associo innanzitutto a quanto affermano gli altri autori del blog circa la veridicità delle nozioni qui riportate: ognuno le giudichi col proprio parametro, visto che ad oggi non è possibile ottenere alcuna verifica delle fonti che soggiacciono all'articolo.

In merito però al tema del controllo mentale, ho da dire che un pò ci credo, e lo affermo dopo essere stato per l'ennesima volta fruitore di notizie di improvvisi assassinii, tanto in Italia che all'estero.

Inutile che vada a riportare quelle notizie, se le legga chi non lo ha fatto, le metta da parte chi vuole auto-tutelarsi.

Perchè però (occorre domandarselo) accadono queste stragi della follia?

Forse la domanda è mal posta. Proviamo dunque a chiederci: cosa ottengono coloro che controllano la mente degli assassini? (se l'articolo di cui sotto è veritiero).

Non è difficile dare almeno un paio di risposte a questo quesito:

Uno) Far si che la frequenza della paura si amplifichi nella media della gente. Cosa pensate che vendano tutti i telegiornali che siamo quasi costretti a sorbettarci ogni santo giorno? La risposta è una sola: p-a-u-r-a. Più stiamo nella paura e più siamo lontani dalla Luce. Più siamo nella paura, più lasciamo campo libero a chi impera e ci rifugiamo nei beni materiali, anziché nella fiducia nelle persone.

Due) 'Loro' hanno per le mani delle 'armi umane' che colpiranno i target stabiliti, col fine di creare disgregazione sociale: vedesi il gioco infinito israelo-palestinese. Qui siamo cioè nell'applicazione letterale del divide et impera.

La logica di queste stragi, compiute ad opera di folli (o di kamikaze, tipo in Pakistan, ecc) è, a mio parere, dettata solo da quanto sopra, per le finalità di cui sopra.

Concludo la mia premessa citando per un attimo un film di pochi anni fa, La Giuria, con un simpatico e gagliardo John Cusack, nel quale il tema era proprio la condanna sociale (e giuridica) dei produttori di armi, che in quel caso avevano armato la mano di un lavoratore che si era vendicato del licenziamento, facendo strage di colleghi proprio con quelle stesse armi.

Per cui s'era davanti alla dualità di scelta se condannare le imprese di armi da fuoco o solo l'assassino. Ebbene, per quanto sia un bel film, credo abbia mancato (volutamente o meno) il bersaglio: gli esecutori / mandanti non andavano ricercati né nelle imprese di armi, né nell'unico assassino, in base a quanto scritto di seguito.

La Giuria, infine, la dice lunga sul potere che potrebbe avere la gente se diventasse per un attimo il centro vero del Sistema.

Mi auguro davvero che quanto sotto sia solo frutto di pura fantascienza.

Buona lettura.

--------

controllo mentale
Controllo mentale e terrore
di K. Adachi
Traduzione di Anticorpi.info

Il tema del controllo mentale è elaborato, multisfaccettato e multilivello. Per il lettore casuale può diventare oscuro in un attimo, sovreccitandogli i sensi e creando in lui un desiderio di fuga dallo argomento: ma evitare questo tema è la cosa più folle che tu possa fare, dato che le tue sole possibilità di sopravvivere a questa insidiosa agenda nascosta, che mira a tenere la gente in schiavitù e che ad oggi tratta virtualmente l'intera umanità, è di capire invece come funzioni e fare alcuni passi per ridurre la tua vulnerabilità.

Il piano per creare una società di lavoratori la cui mente sia controllata è stata messa in campo già da lungo tempo.

L'attuale tecnologia emerse dagli esperimenti che i nazisti cominciarono a svolgere prima della Seconda guerra mondiale, e intensificarono nel periodo dei campi di concentramento, quando un illimitato numero di giovani e adulti fu 'disponibile' per le sperimentazioni.

Abbiamo già sentito degli esperimenti medici disumani condotti nei campi di prigionia, ma nessuna parola è mai stata menzionata nei media e nei documentari TV sugli esperimenti di controllo mentale. 

Ciò infatti non doveva essere divulgato al pubblico americano.

Le tecnologie di controllo mentale possono essere approssimativamente suddivise in due sotto-sistemi: quelli basati sull'induzione dei traumi (trauma-based) e quelli basati sull'uso dell'elettronica (electronic-based).

La prima fase dello sviluppo del controllo mentale governativo, venne fuori dalle antiche tecniche occulte che richiedevano l'esposizione della vittima a ripetuti traumi psichici e fisici, di solito iniziati nell'infanzia, di modo da causare alla psiche della vittima uno svettamento in migliaia di “personalità altre” che potevano essere riprogrammate per 'installarvi' qualsiasi tipo di compito.

Ciascuna personalità altra è separata e distinta dalla personalità frontale.

La personalità frontale non ha alcuna consapevolezza dell'esistenza e delle attività delle altre personalità. Le personalità 'altre' possono essere portate alla luce dai programmatori o dai manipolatori usando speciali codici, parole o azioni conosciute in gergo come 'triggers' .

La seconda fase dello sviluppo del controllo mentale è stata messa a punto in una base sotterranea sotto Fort Hero (Montauk), Long Island, a New York, conosciuto appunto come “Progetto Montauk.”

I primi adolescenti vittime dello 'stile Montauk' - chiamati proprio Montauk Boys - furono programmati con le tecniche trauma-based, ma quel metodo fu poi abbandonato in favore di processi a induzione del tutto elettronici che potevano essere installati in termini di giorni (o addirittura di ore) anziché di anni, come richiedeva il completamento di un programma di tipo trauma-based.

Il dott. Joseph Mengele, il cui nome è legato ad Auschwitz, fu il principale sviluppatore del “Progetto Monarch” e dei programmi di controllo mentale Mk-Ultra della Cia.

Mengele e all'incirca altri 5000 alti funzionari nazisti furono segretamente trasportati negli USA e in Sud America nel secondo dopoguerra, con una operazione chiamata Paperclip.

I nazisti continuarono il loro lavoro sul controllo mentale e le tecnologie dei razzi in basi segrete sotterranee.

L'unica cosa che ci fu detta in proposito riguardava il lavoro sulla propulsione ad opera del celebre ufficiale nazista Werner Von Braun.

Assassinii, torture e mutilazioni di innocenti furono tenute pubblicamente ben segrete, mentre occupavano a tempo pieno le attività delle strutture militari sotterranee Usa, che gradualmente divennero la casa di centinaia di migliaia di ragazzi, acchiappati letteralmente in mezzo alla strada (si stima circa un milione all'anno), e sistemati poi in gabbie con sbarre di ferro, stipate dal suolo fino al soffitto, come parte integrante del loro “addestramento”.

Questi giovani sarebbero stati usati poi per raffinare e perfezionare le tecnologie di controllo mentale di Joseph Mengele.

Alcuni ragazzi selezionati (almeno quelli che sopravvissero al training) sarebbero diventati successivamente i futuri schiavi, controllati mentalmente, che potevano essere usati per migliaia di lavori diversi, ed operare in tanti modi: dalla riduzione in schiavitù di tipo sessuale, fino agli omicidi veri e propri.

Un'ampia porzione di tali ragazzi, considerati 'sacrificabili', fu intenzionalmente massacrata di fronte (e con il contributo) degli altri ragazzi, di modo da traumatizzare i prescelti ad una assoluta conformità e sottomissione.

Singoli individui mentalmente programmati.
I pistoleri solitari, in merito ai quali ci capita di ascoltare notizie di assassinii, tentativi di omicidio, sparatorie nelle scuole, ecc. sono individui mentalmente controllati, che sono stati programmati per portare a termine queste missioni.

Ted Bundy, David 'Son of Sam' Berkowitz, Lee Harvey Oswald, Timothy McVeigh, gli uccisori di Columbine, Chapman, Sirhan Sirhan, etc erano individui programmati per portare a compimento i loro omicidi.

Decine di migliaia di giovani sono stati rapiti e spinti a compiere un programma di controllo mentale chiamato progetto Montauk iniziato attorno alla fine del 1976.

Al Bielke, sotto controllo mentale, fu impiegato in molte aree del progetto segreto Montauk. Dopo un lento recupero la sua memoria cominciò a riemergere attorno alla fine degli anni '80, periodo in cui realizzò come ci fossero almeno 250.000 Montauk Boys controllati mentalmente, creati in 25 differenti basi simili alla base sotterranea di Montauk, Long Island.

Molti di questi ragazzi stavano per diventare “dormienti”, cioè individui programmati per entrare in azione in una data successiva, quando fossero stati appropriatamente richiamati e innescati per compiere azioni distruttive o dirompenti. Altri Montauk Boys sarebbero stati invece inseriti nella fabbrica main-stream del sogno americano, in qualità di giornalisti, personalità radio e televisive, uomini d'affari, avvocati, medici, giudici, procuratori, poliziotti, militari, ecc

Controllo mentale elettronico mondiale attraverso le torri cellulari.
Sta arrivando il giorno in cui le tecnologie di controllo mentale del governo saranno dirette a te, al tuo vicino, e ai tuoi cari.

Queste apparecchiature sono erette ed installate in questo paese quotidianamente, col proposito occulto di esercitare il controllo mentale sulla intera popolazione.

torre antenna cellulare
Ovunque in questo paese (e oltremare) vengono installate le Elf, ovvero torri di trasmissione di microonde. Le antenne in genere sono costituite da quattro placche verticali  leggermente ricurve, di due piedi di lunghezza, sistemate in 3 o 4 quadranti attorno alla torre, sollevate dal suolo.

Basta che diate un'occhiata in giro per vederle. 

E ne noterete molte di più quando ci presterete attenzione: nessuno vi dice niente, ma voi ritenete che siano per i telefoni cellulari! (ma veramente pensate che abbiamo bisogno di tutta questa potenza di trasmissione per i cellulari, ad ogni tot numero di palazzi? Riuscite a realizzare quanta poca energia viene utilizzata invece dai nostri apparecchi? Ciò nonostante queste torri sono in grado di tirar fuori livelli di energia che superano di gran lunga  le necessità dei cellulari di un ampio margine).

Queste tecnologie di controllo mentale sono installate già da lungo tempo. Non è un caso che la banda di frequenza scelta per i telefoni cellulari, guarda un po' ...   combaci proprio col secondo ordine di onde che Wilhelm Reich scoprì nei tardi anni '40, e che ha effetti sulla trasmissione sul pensiero, e permette alla mente di essere manipolata ad insaputa della vittima!

Reich lavorò segretamente a questo progetto per oltre 5 anni, dal 1947 al 1952, finchè non realizzò che la Cia stava programmando di usare il controllo mentale sul popolo americano.

Offeso dal fatto di essere stato ingannato e sfruttato giurò che non avrebbe più cooperato con la Cia, l'Fda, ecc.

Reich fu ucciso sotto copertura in una prigione federale nel '57, poche settimane prima di essere di fatto rilasciato, dopo essere stato in prigione per 2 anni a seguito di una accusa inventata che si fece oltretutto beffe di un precedente legale.Venne dichiarato che avesse avuto un attacco di cuore, sebbene di lui si dicesse che fosse forte come un bue. Il suo ultimo libro scritto in prigione non fu mai ritrovato, almeno per riconsegnarlo alla famiglia.

E' stato scoperto un metodo che disattiva le torri Elf del controllo mentale attraverso la semplice installazione di un apparecchio noto come generatore orgone, da sistemare entro il raggio di 1300 piedi da queste torri.

Tali torri vengono usate insieme ad Haarp per agire non solo sul controllo del pensiero subliminale ma anche per controllare la meteorologia.

Attualmente (2007) l'induzione di condizioni di forte piovosità sono prevalentemente influenzate dalle operazioni di rilascio delle scie chimiche che hanno luogo ogni giorno nei cieli degli Stati uniti e in quelli di molti altri paesi.

Patrick Flannagan ricorda anche una intervista in un talk-show del 30 giungo del 2003 in cui Rense rivelò importanti informazioni su come tali apparecchiature di controllo elettronico ci irradierebbero attraverso il cablaggio elettrico proprio delle nostre case e dalle torri di microonde, affermando che fossero informazioni che egli aveva ben studiato.

(….)

--------

L'articolo continua ancora alcune righe, ma di proposito mi fermo qui, sia perchè ritengo che quanto scritto in seguito non apporti ulteriori conoscenze utili, sia perchè va a parare su “piani” e personaggi che preferisco non citare per evitare anche di fargli un favore. Cercando cioè di non comportarmi come il Tg1, che riportando la notizia delle scritte sui muri di Torino che offendono ora questo ora quel personaggio, di fatto dà  voce agli scribacchini. 

Link all'articolo.
Post correlati: Il Progetto Blue Beam
Post correlati: Infrasuoni: Pericolo in Agguato?
Post correlati: Scie Chimiche e Umanità Sintetica - S. Smallstorm
Post correlati: Tag Controllo

Controllo Mentale


Buono



Accesso Negato alla Verità
Per ragioni di sicurezza nazionale. Una vera Storia di Controllo della mente umana



5 commenti:

  1. credo anch'io.. Non ho dubbi sul fatto che l'articolo sia vero, il dubbio è solo sull'entità, il numero delle persone "programmate" - forse non sono così tanti come qui si paventa.

    RispondiElimina
  2. Io non vedo molta ribellione in giro...vedo solo diverse persone che scendono in piazza, con i manifesti, con i cartelloni e gridano frasi fatte, preparate a puntino proprio da chi vuole farti credere che tu ti stai ribellando. SARA ANCHE UNA FRASE FATTA QUESTA: “LA MIGLIORE DELLE DITTATURE CONSISTE NEL FAR CREDERE DI NON ESISTERE”. Vedo persone che si lamentano, non gli va bene questo o quello E SOVENTE PROPRIO PER LE LORO DISCORDIE LITIGANO, QUESTO VUOL DIRE INCANALARE, INDIRIZZARE ENERGIA, RABBIA E FRUSTRAZIONE. NON VEDO invece CHI non si alza il mattino. Mi spiego, è inutile andare in piazza per manifestare un opinione QUANDO IL GIORNO DOPO TI COMPORTI COME AL SOLITO. Crediamo che il mondo lo cambino gli altri per noi?
    MA NON VEDI che gli esseri umani compiono quotidianamente dei gesti che vanno contro il loro interesse? NON vedi che sono lobotomizzati, TELECOMANDATI…INSOMMA NON AGISCONO SECONDO I CRITERI CHE CONSIDERANO GIUSTI. COLUI CHE PENSA UNA COSA MA NE FA UN'ALTRA, I TESTI DI PSICOLOGIA INSEGNANO CHE è MALATO.
    IL mito della caverna di Platone la dice lunga anche a 2500 anni di distanza. Sono d'accordo con te su una cosa: "Tutto il pianeta è malato", malato di schizofrenia: dissociazione della realtà! Predicano un opinione ma praticano il contrario.
    IN ESTREMO: PENSO CHE UCCIDERE NON è GIUSTO, MA LO FACCIO PER IL MIO BENE.
    Davvero non mi spiego come possa succedere questo e nessuno si renda conto di quello che sta mettendo in atto con le proprie azioni, considerate NORMALI per il solo fatto che LO FANNO TUTTI...una sola eccezione conferma che non è una regola assoluta. Sono regole imposte, sta da vedere come fanno ad ottenere questo da milioni di persone...perché inutile negare che qualcuno ottiene un qualcosa!

    RispondiElimina
  3. salve SHIVA ,VOGLIO RISPONDERE ALLA SUA DOMANDA

    SECONDO ME LA GENTE NON SI RIBELLA PERCHE' NON SI STA RENDENDO CONTO DI QUELLO CHE STA SUCCEDENDO O FORSE ABBIAMO LA PROVA VIVENTE CHE LA GENTE è GIA IMPNOTIZZATA DA UN POTERE OCCULTO AD ESEMPIO LA TV , PURTROPPO I PECORONI ANCHE SE CAMBIANO PADRONE SEMPRE PECORE RIMANGONO ! DISTINTI SALUTI

    RispondiElimina
  4. @Anonimo.. Shiva scriveva nel suo post "..Davvero non mi spiego come possa succedere questo e nessuno si renda conto di quello che sta mettendo in atto con le proprie azioni, considerate NORMALI per il solo fatto che LO FANNO TUTTI".
    Non credo - per seguire il tuo discorso - che serva una VERA ipnotizzazione di massa x mantenere la gente dov'è. Basta questa forma sottile, pervicace e fastidiosa che conosciamo. Ma il punto è che, per il singolo, agire in modo diciamo "illuminato", condotto dal sè superiore, è un problema enorme, perchè le FORME PENSIERO COLLETTIVE hanno una forza enorme. E' x questo che anche i migliori fra noi spesso sono costretti a tornare indietro sui propri passi. Se invece una maggioranza si muovesse al ritmo del proprio sè superiore, non occorrerebbe nemmeno lottare con l'elite!

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE