6 novembre 2011

Vademecum per Aspiranti Guru di Successo

caricatura gurudi NonDuale

- Crea la giusta dose di mistero attorno alla tua vita ed evoca, senza entrare troppo nei particolari, l'idea che tu abbia avuto "prestigiose" esperienze mistiche ed esistenziali; 

- Afferma di aver incontrato saggi, eremiti sconosciuti, angeli e maestri ascesi che ti hanno trasmesso tecniche segrete;

- Inscena qualche finto miracolo qua e là a cui tu fingerai di non dare molta importanza ma farai in modo che se ne parli. 

- Inventa elaborate tecniche di respirazione, posture, visualizzazioni e mantra in lingue "angeliche";

- Struttura una scala di iniziazioni per la rivelazione progressiva delle tue tecniche. Man mano che si procede tali iniziazioni devono diventare sempre più complesse ed onerose sia in termini di tempo che di danari.

- Scrivi libri in cui evochi esperienze mistiche, rivelazione di segreti, prodigi vari che prometterai implicitamente al lettore. Nel libro divulga solo le semplici tecniche del neofita perchè è con quelle avanzate che fai cassa. Sii prodigo di riferimenti a poteri occulti, angeli, apertura dei chakra, sesso tantrico, progresso spirituale, maestri tibetani e ascesi, sviluppo dell'uomo, evoluzione, sentiero del guerriero, lotta fra bene e male, fede e, chiaramente, insisti molto sull'importanza di un atteggiamento di devozione (senza però affermare esplicitamente che essa dovrà rivolgersi a te). 

- Gioca le remunerative carte del 2012, dei Maya, dei Pleiadiani, degli Sciamani, della sacerdotessa - guerriera - guaritrice e del potere del femminino sacro. Non ti mancheranno mai adepte disposte a tutto per ottenere i tuoi favori ed attenzioni.  

- Descrivi mirabolanti obiettivi spirituali e insisti sull'enorme potenziale a cui l'uomo può finalmente accedere grazie alle tue tecniche. 

- Forma i tuoi primi seguaci ad offrire seminari introduttivi gratuiti mentre fai pagare a caro prezzo le iniziazioni successive. In modo più o meno conscio la gente è condizionata a pensare che solo ciò che si paga a caro prezzo abbia reale valore. Quindi vendi le tue truffe a carissimo prezzo. Sarà molto più difficile per gli adepti riconoscere con se stessi di aver speso un patrimonio per delle cazzate. 

- Insisti senza sosta sull'importanza di praticare con costanza le tecniche da te inventate e celebra in tutte le salse la pratica di gruppo perchè questo ti permetterà di aprire presto dei centri colmi di zelanti e paganti praticanti. 

- Segnala come fondamentale per l'efficacia della pratica un cambiamento di vita che coinvolga l'alimentazione e mille piccole pratiche quotidiane, anche assurde, in modo tale da condizionare l'adepto il più possibile in tutti gli aspetti della sua vita e farlo sentire in colpa se non riesce a seguire tutti i dettami. 

- Demonizza a parole il senso di colpa ma non perdere occasione per creare sensi di colpa tra i tuoi adepti. 

- Comportati da maestro ma metti continuamente in evidenza il fatto che non sei e non vuoi essere considerato un maestro, definendoti in tutti i modi bizzarri che vorrai. Attrarrai, soprattutto in Occidente, il doppio degli adepti perché va molto di moda essere discepoli di un non-maestro. 

- Metti in atto senza posa una sapiente e meticolosa contraddizione. Insegna tecniche ma diffondi il concetto della non-tecnica. Prometti l'illuminazione ma parla dell'illuminazione come illusione. Parla di fede in Dio ma parla anche dell'illusione di Dio. Parla di sesso libero ma poi esprimi l'importanza della castità. Insomma, afferma tutto e il contrario di tutto. Demolirai il senso logico-critico dei tuoi seguaci, li renderai confusi, sconcertati, incapaci di vedere e ciò ti garantirà la loro fedeltà incondizionata anche di fronte ai peggiori scandali. Inoltre ti assicurarerai che chiunque ti legga o ti ascolti possa concordare almeno con una parte del tuo insegnamento che potrai piegare ed adattare ad ogni evenienza. 

- Nel caso qualcuno abbia il buon senso e il coraggio di far notare le tue grottesche contraddizioni cita Whitman: "Sono grande, contengo moltitudini". O semplicemente liquidalo dicendo che certe sublimi "verità" richiedono uno stato di coscienza elevato per essere comprese e che tutto sicuramente gli si chiarirà procedendo zelantemente lungo il cammino che tu hai sapientemente descritto. 

- Cita molti saggi e filosofi del passato demolendo tuttavia tutti i movimenti che ad essi si ispirano perchè potrebbero essere tuoi pericolosi concorrenti. Cita spesso e volentieri il Buddha - che è un ottima carta - ma non perdere occasione per descrivere la decadenza del buddhismo. 

- Usa l'analisi psicologica ma poi diffamala. Attingi a piene mani all'insegnamento di Freud, Jung, Assaggioli, ecc. ma nei tuoi discorsi fatti beffe di loro. Incita i tuoi adepti a colloqui privati con te o con i tuoi fedelissimi cercando di carpire il più possibile segreti personali e compromettenti. Ti saranno molto utili all'occorrenza per ricattare chi vuole rivelare segreti scomodi o per diffamare i fuoriusciti che criticano il tuo movimento. 

- Insisti su quanto siano salvifici il movimento che hai creato e le tecniche che insegni. Non perdere occasione invece, di mettere in evidenza ai tuoi seguaci di come "fuori" sia tutto un disastro. In occasioni pubbliche datti al "volemose bene" usando solo le paroline magiche di pace, tolleranza, amore, evoluzione, potenziale, ecologia, ecc.

- Impegnati per apparire in occasioni ufficiali, stringi amicizie politiche e prestigiose, registrati alla Onu per le conferenze sulla pace e il dialogo interreligioso, ottieni riconoscimenti e cittadinanze onorarie. I tuoi futuri adepti o discepoli incerti si sentiranno rassicurati.   

- Se un adepto si sente "meglio" attribuisci tutto il merito alla sublime efficacia delle tecniche da te insegnate. Promuovilo nella tua organizzazione e parlane bene con gli altri seguaci. 

- Se invece un adepto lamenta peggiormementi procedi nel seguente modo: se è un neofita digli che i problemi si risolverando sicuramente procedendo nel cammino; se è un adepto avanzato accusalo dicendo che gli insuccessi nella pratica dipendono solo da lui, dalla sua mancanza di serietà e di zelo. Se nonostante questo persevera diffamalo e costringilo a una uscita 'spontanea' dal gruppo. Le sue lamentele potrebbero essere infatti perniciosamente infettive tra i tuoi seguaci.

La lista potrebbe continuare a lungo, ma queste prime indicazioni sono più che sufficienti per iniziare una radiosa carriera nel mondo del supermarket spirituale, assicurandosi un ottimo posizionamento sin dai tuoi esordi. 

Studia le Spiritual-Star e osserva come il loro successo sia dipeso essenzialmente dalla meticolosa applicazione di questi punti. Ci sono chiaramente molte varianti legate al talento creativo dei singoli ed è proprio questo che permette al gioco di essere estremamente vario e diversificato. Per diventare un 'guru' di successo ci vogliono infatti spiccata creatività e spirito di immaginazione perchè, come avrai potuto apprezzare, le cose da inventarsi sono davvero moltissime e l'unico limite alla fantasia è quello che noi gli diamo. Per questo non troverai una religione, una ideologia, una teologia, una cosmogonia o una tecnica uguale a un'altra.

Il gran varietà spiritual-religioso è il tripudio della fantasia e dello avanspettacolo. E tu puoi essere la prossima Star di successo. Che cosa aspetti? Folle di adepti e zelanti pecorelle non vedono l'ora di incontrare la loro guida "illuminata" ... :-))

Articolo pubblicato sul blog Tutto è Uno
Link diretto:

Post correlati: 5 Balle che Amano Dire i Guru della Crescita Personale
Post correlati: Il Segreto di The Secret: E' una Stronzata
Post correlati: Tutte le Volte che il Mondo Non è Finito
Post correlati: 11 Consigli per Far Felici gli Amici che Controllano i Media
Post correlati: Tag Satira
Post correlati: Tag Provocazione

Un Branco di Idioti

7 commenti:

  1. Bell'articolo!
    Oggi il mondo è pieno di piccoli e grandi Guru e falsi Profeti ( in politica, nell'economia, nella scienza, nei movimenti spirituali, all'interno delle religioni ufficiali, nel mondo degli omologati ed in quello di chi è contro, in chi sogna un mondo globalizzato ed in chi lotta (a parole) contro il NWO ) ma quel che è peggio il mondo è pieno di Idioti ( per citare il libro ) che alimentano e danno un reale potere a questi Guru conferendogli così dei veri superpoteri.
    Ezio.

    RispondiElimina
  2. 2012? Ce l'ho!

    Maestri ascesi? Ce l'ho!

    Pleiadiani? Ce l'ho!

    Esperienze mistiche? Ce l'ho!

    Mantra e tecniche da applicare? Ce l'ho!


    eccolo...

    RispondiElimina
  3. qui lo vedete all'opera con i suoi discepoli... un mito!

    http://vimeo.com/31447820

    RispondiElimina
  4. Tutto bene e d'accordo su tutto, oltretutto molto ironico e ben fatto l'articolo. Attenzione però a non buttare via anche il bambino con l'acqua sporca...

    RispondiElimina
  5. Grazie dei commenti e delle segnalazioni!
    Vorrei tuttavia chiarire che il mio testo non è un attacco nei confronti di tutti i guru o maestri, ma soltanto nei confronti di tutti quelli che, in modo più o meno consapevole, abusano del loro ruolo e strumentalizzano la sete di conoscenza, autentica e spesso travagliata, dei loro discepoli. E, come il primo anonimo afferma, personaggi di tal fatta sono davvero ovunque...
    Non è così difficile riscontrare alcuni se non tutti i meccanismi che ho descritto in qualsiasi movimento gerarchico che sia guidato da un leader carismatico. Che sia di tipo spirituale, economico, politico, ideologico, ecc. non cambia. Le stesse strategie manipolatorie prendono piede.
    Per questo buona parte dei maestri autentici ha sempre tentato di arginare le spinte dei seguaci a strutturare grandi organizzazioni, multinazionali di ashram, centri, ecc. Penso a Krishnamurti, Nisargadatta, Ramana, ecc. Sapevano bene che quando un movimento si organizza e gerarchizza è prat. inevitabile che si corrompa e diventi luogo di abusi. Ma chiaramente la fama, il potere, l'influenza internazionale, ecc. sono lusinghe egoiche a cui molti non resistono e va bene così. Devono esistere infatti anche i lazzaroni e falsi guru per innescare, in diversi esseri umani, grandi cambiamenti. Molti devono passare anche attraverso decenni di frustrazioni, inganni, pratiche assurde e illusioni per raggiungere uno snervamento tale da portarli a fare un salto di coscienza. Fa parte del gioco.... :-)

    RispondiElimina
  6. wow... fichissimo! Aggiungerei: fai un bel mix di banalità e psicologia dell'ovvio e presentalo come una notevole verità spirituale che nessuno ha mai enunciato prima.
    Ormai siamo pieni di guru e falsi maestri, ogni settimana ne compare uno, per non dire di chi ha già fatto la propria consistente fortuna, in termini di fama ma anche e soprattutto di conto in banca. Secondo me anche tutto questo fa parte di un piano per creare il più possibile confusione e rendere difficile la vita a chi magari a un certo punto comincia a svegliarsi e a rendersi faticosamente conto di volersi mettersi in cerca di "qualcos'altro"... si tratta a mio parere di una ben studiata strategia quella di inondare il "mercato" di ogni genere di pseudospiritualimo in varie salse allo scopo di nascondere le vere perle di saggezza che per fortuna esistono e renderle così molto più difficili da trovare, sviando le persone. Qualcuno già per tempo ci aveva avvisato: "Riconoscerete l'albero dai suoi frutti" ed ora è più che mai necessario mettere in pratica questo suggerimento!

    RispondiElimina
  7. ah ah il tizio del video è veramente un mito! ..a tratti ricorda il Guru Abatantuomo..

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE