20 dicembre 2011

A Che Punto è il Percorso Verso la Dittatura?

testa-sotto-la-sabbia
Intro - Viator
Anticorpi.info

Il video che vado a proporre quest'oggi è fra quelli che meritano decisamente di essere visti. Si tratta di una conferenza tenuta giorni fa dalla giurista Solange Manfredi, orazione nella quale con lucidità e concretezza sono descritti gran parte dei meccanismi attraverso cui la nostra società è stata condotta fino allo attuale degradante status quo, tappa intermedia verso ciò che - dati alla mano - sta configurandosi come una dittatura globale molto propensa al democidio.

Il documento è piuttosto lungo (quasi due ore) tuttavia consiglio vivamente di guardarlo fino in fondo, condividerlo, scaricarlo, masterizzarlo, distribuirlo e consigliarlo a quanta più gente possibile.

Come saggiamente avverte la stessa Manfredi, è finito il tempo di reagire mediante gli strumenti di protesta codificati dalle stesse forze che vorremmo ostacolare. E' il momento di cambiare spartito, rigettare ogni tipo di indottrinamento assorbito attraverso i mass media e la distorsione della coscienza storica, primo fra tutti il concetto secondo cui per ottenere un tangibile e duraturo cambiamento sia automaticamente necessario imbracciare i forconi, coalizzarsi in grandi movimenti di massa e scendere in piazza a caccia di un capro espiatorio. Tutta roba estremamente controllabile e manipolabile.

Tuttavia continuare a nascondere la testa sotto la sabbia sarebbe da folli, e rafforzerebbe nelle menti dei nostri aguzzini (perché questo sono) la convinzione di avere a che fare con un mucchio di inutili decerebrati che non meritano rispetto né libertà.

Fatevi un regalo: guardate questa conferenza e poi giudicate se sia il caso di proseguire a fare come se niente fosse, o se sia giunto il momento di impegnarsi seriamente per modificare le vostre abitudini di vita,  così da rendere la realizzazione della agenda di questi palloni gonfiati molto meno agevole di quanto sia stata fino ad oggi. Senza ricorrere ad azioni eclatanti o violente ma mediante piccoli gesti pacifici, risoluti e permanenti attraverso cui ognuno possa rivendicare la propria dignità di persona consapevole e stanca di collaborare con lo stesso sistema che - in modo ormai sempre più palese e sfacciato - mira a distruggere la sua esistenza.

Gettare via il televisore e/o lo smartphone? Smettere di acquistare quotidiani? Ritirare i figli dalle scuole per educarli mediante home schooling? Smettere di fare la spesa presso la grande distribuzione in favore di piccoli commercianti e spacci agricoli? Lasciare le città per disperdersi in piccole comunità poco controllabili? Distaccarsi dalle reti elettriche e del gas? Iniziare a servirsi di forme di pagamento alternative o a praticare abitualmente il baratto? Restituire le carte di credito alle Banche e rifiutarsi di effettuare o accettare qualsiasi tipo di pagamento elettronico? Ritirare i risparmi dagli istituti di credito? Presidiare pacificamente gli spazi pubblici nei pressi delle sedi degli enti locali, pretendendo spiegazioni dettagliate sulle scie chimiche con cui avvelenano il nostro territorio, e sulle sostanze tossiche con cui 'arricchiscono' l'acqua corrente? Denunciare gli enti locali che si sono giocati i nostri soldi nei casinò bancari stipulando contratti di derivati (swap) senza richiedere alcun mandato da parte dei contribuenti? Restituire le tessere di partiti politici e sindacati? Congedarsi da eserciti e forze di polizia che difendendo personaggi e interessi indifendibili operano in palese disprezzo del bene comune? Formare team di professionisti dignitosi, integri ed esperti in diritto ed economia con cui portare avanti queste e altre battaglie senza sconfinare nella violenza? Le possibilità - civili e pacifiche - sono infinite.

Anno nuovo, vita nuova, si è sempre usato annunciare in prossimità di un nuovo anno, più per consuetudine che per convinzione. Ebbene, stavolta ho idea che le novità arriveranno per davvero, in un modo o nell'altro, che ci piaccia o meno. Tutto sta a scegliere se subirle passivamente, lasciandosi travolgere dal destino che i burattinai hanno progettato per noi, oppure prendere il toro per le corna e adoperarsi affinché le novità travolgano loro.

Buona visione.


Canale YT space8122

Post correlati: Come Battere il Sistema Truccato
Post correlati: Il Contratto
Post correlati: Ribaltare la Tirannia
Post correlati: La Funzione della Televisione (Guerra Psicologica)
Post correlati: Il Pensiero Collettivo
Post correlati: Razza Morente -  P. Williams
Post correlati: Furbo e Più Furbo (Cultura della Furbizia)
Post correlati: 16 Sintomi della Tua Schiavitù in Matrix
Post correlati: La Perfetta Imperfezione Sistemica (Sistema e Piaghe Sociali)
Post correlati: La Normalità - E. Fromm
Post correlati: Elogio del Dissenso
Post correlati: Il Ballo del Non Consenso - D. Icke
Post correlati: Nullificazione Nell'Occhio del Ciclone
Post correlati: Tag Errori Noti
Post correlati: Tag Provocazione

La Politica del Ribelle


Trattato di resistenza e insubordinazione



Basta Subire!

7 commenti:

  1. Lol, io c'ero!
    Serata interessantissima: Solange ha il dono della chiarezza e dopo 3 anni che ci provo io senza successo, mia madre è riuscita a farsi un'idea della situazione in cui ci troviamo.

    Purtroppo è finita un po' in caciara (ma forse avevano già spento la telecamera), perchè molti si sono sentiti toccati nel loro attivismo politico e nel loro partito (anche se non ufficialmente la serata era sponsorizzata da rifondazione, mio ex partito: ho riconosciuto l' indirizzo sui volantini e molti militanti).

    Da notare la parte in cui si parla dell' intolleranza religiosa, razzismo e nazionalismo veicolati per determinati scopi.

    RispondiElimina
  2. Guarderò il video tra qualche giorno, da quello che hai scritto appare molto interessante.
    Io non compero più dalla grande distribuzione, ho la fortuna di avere cooperative agricole anche biologiche a pochi chilometri da casa. Il passo successivo sarà l'autosufficienza. Boicottare il sistema è fondamentale ma non bisogna essere impreparati, questo sistema appare come lo sceriffo di Sherwood al soldo del re Giovanni e noi dobbiamo essere i Robin Hood ed i Riccardo cuor di Leone per far affondare quelle creature incapaci di amore edequità

    RispondiElimina
  3. gia' una "secessione personale collettiva", idea giusta ma non realizzabile compiutamente che per un numero ristretto di " matti" disposti ad "uscire" DAVVERO cioe' andare a cercare di sopravvivere come un contadino dell' 800 o poco piu'.
    " pochi" perche' non c' e' piu spazio per andare a vivere in 60 milioni di persone dove vivevano malissimo in 27 e " matti" perche' bisogna essere tali per cercare una simile regressione di vita.

    La massa quindi accettera' docilmente di andare al macello cercando di capitalizzare il massimo di quello che gli resta ,nell' illusione che sia tutto solo un incubo e che prima o poi da qualche parte spunti un eroe sul cavallo bianco a salvare l'umanita'
    E' triste ma e' cosi :-(

    RispondiElimina
  4. Grazie per la lettura, il video lo vedrò dopo ... sempre che non me ne dimentichi LOL

    Ti posto su oknotizie ... dovrebbe farti piacere.

    RispondiElimina
  5. la cosa peggiore e non pensare con la propria testa,penso che vivo in um mondo di ciechi e sordi allora ti puoi spigare perche siamo arrivati a questo punto

    RispondiElimina
  6. molto interessante,quello che ha detto,ma niente di nuovo per una persona che vede sente e ragiona con la propria testa,sono daccordo primo buttare i televisori, e tutto basato sulla non verita e manipolazione rispetto a tremila anni fa sono solo cambiati i sistemi ma la sostanza e sempre quella dominio di pochi .

    RispondiElimina
  7. Credo, e spero, che ci siano appartenentri alle forze dell'ordine e militari, CHE HANNO GIURATO SULLA COSTITUZIONE, che si oppongano.
    Certamente i cittadini, oltra ad essere tenuti all'oscuro di tutto, non hanno i mezzi per opporsi a tale progetto. Se andassero in piazza quando la situazione si farà palese credo che lo "stato" sarebbe capace di sparare..... e comunque lòo STATO, anche e specie se golpista, ha i mezzi per reprimere i cittadini come in USA con i futuri "FEMA Champs".....
    Purtroppo SOLO CARABINIERI E SETTORI DELL'ESERCITO fedeli alla Costituzione hanno i mezzi per contrastare ciò, i cittadini possono agire solo se aiutati da questi....
    e credo che questi ci siano, il futuro che vedo io è, purtroppo una guerra civile, oppure veramente il "Nuovo Ordine Mondiale"

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE