23 dicembre 2013

Babbo Natale: Storia e Simbolismo Occulto di Santa Claus - 2

Babo Natale, Gesùdel dr. T. Watkins
Sintesi e traduzione di Anticorpi.info
continua dalla 1 parte

LE CAUSE

ANAGRAMMI
Avete notato come sia facile trasformare il nome Santa nel nome Satan? E' sufficiente spostare la N alla fine. Hmmm ...

Una ricerca su Internet delle parole: 'Satan Claus' [non Santa Claus, ma SATAN Claus] restituisce oltre 800.000 risultati! E' evidente che in giro siano in parecchi ad avere notato la stranezza.

Il riassetto delle lettere (chiamato anagramma) per occultare nomi e parole segrete è una pratica molto comune dell'occultismo. L'Enciclopedia Ebraica tratta il tema quando descrive il libro occulto chiamato Cabala (v. correlati):

"L'età d'oro degli anagrammi ebbe inizio con la Cabala, benché già i platonici fossero edotti sulla influenza delle virtù anagrammatiche, soprattutto degli anagrammi ricavati da nomi propri." (link

Uno degli anagrammi più noti in ambito occultistico è il nome di Sanat Kumara. Sanat è meglio conosciuto come Satan. C. Cumbey scrive nel best-seller sulla new age The Hidden Dangers of the Rainbow: 

"Alcuni new agers fanno corrispondere Sanat Kumara a Dio. E i loro libri di riferimento dottrinali di autori quali Helena Petrovna Blavatsky e Alice Bailey identificano Sanat Kumara con Venere, cioè Lucifero." 
C. Cumbey, The Hidden Dangers of the Rainbow - p. 138

Texe Marrs scrive di 'Sanat' nel suo Dark Secrets of New Age :

Tra i personaggi descritti dalla New Age c'è un essere chiamato Sanat Kumara. 'Sanat' è naturalmente un riferimento velato a Satana, benché i maestri New Age ritengano che la nuova forma espressiva possa alleviare le preoccupazioni di coloro che non sono ancora pronti a riconoscere Satana come loro Signore e Messia. 
Texe Marrs, Dark Secrets of New Age - pp 79-80

Molti nomi sacri sono trasmessi all'orecchio del profano sotto forma di parole comuni e spesso volgari che lo nascondono anagrammaticamente. 
HP Blavatsky,  The Secret Doctrine, Vol. II, pag. 78

Non è importante la parola, ma le lettere che la compongono.
HP Blavatsky,  The Secret Doctrine, Vol. II, pag. 350

Gli anagrammi a cui si riferisce la Blavatasky erano usati per dissimulare l'identità del loro dio. La Blavatasky infatti sosteneva che Satana fosse il vero redentore, creatore e salvatore dell'umanità.

"E adesso com'è provato che Satana, il Drago Rosso Fuoco, il Signore del Fosforo e Lucifero, Portatore di Luce, sia in noi, sia la nostra mente, il nostro tentatore e Redentore, il nostro Salvatore intelligente."
HP Blavatasky, The Secret Doctrine p. 513

"Satana, il Serpente della Genesi è il vero creatore e benefattore, il Padre spirituale del genere umano. Perché fu lui che aprì gli occhi dell'automa (Adamo) creato da Geova. . . egli rimane ancora nella verità esoterica il messaggero sempre amorevole . . . "
HP Blavatsky, The Secret Doctrine p. 213

Gail Riplinger scrive nel suo eccellente New Age Versions del ricorso agli anagrammi nel mondo dell'occulto:

"La identità di Lucifero e Satana è rivelato sotto forma di anagramma, una trasposizione di lettere atta ad oscurare il suo vero nome. Nell'esoterismo sono chiamati 'blinds', e si ottengono rimescolando le lettere di un nome per nascondere il vero significato di una parola ai non iniziati.
(...)
"Gli dei della New Age includono Sanatana e Sanatsiyata. E' possibile che Santa - il grande usurpatore del Natale di Cristo - sia in realtà un nome anagrammato? Ole Nick è elencato tra gli angeli caduti o diavoli nel Dizionario degli Angeli Caduti. Gli studiosi concordano sul fatto che Cristo sia nato in autunno, il 4° giorno della festa dei tabernacoli. Il 25 dicembre è in realtà "la festa in onore della nascita del figlio della regina babilonese del cielo, più tardi chiamato Saturnaha dai romani pagani."
G. Riplinger,  New Age Versions - p. 52

Altra particolarità degna di nota: nelle lingue latine il nome Santa (Sancta) è il genere femminile dell'aggettivo Sanctus, che equivale all'inglese 'Holy.' Ma in sede di creazione del personaggio e di anglicizzazione del nome 'Sinter' Klaas (San Nicola), perché coniare il nomignolo usando l'aggettivo Sanctus al femminile, cioè Sancta? E' noto che San Nicola fosse maschio, per giunta barbuto. Logica avrebbe voluto che Sinter Klaas in inglese fosse tradotto SanctusSanto (o al limite Santu) Claus, non Santa Claus. Licenza poetica dovuta ad esigenze ... anagrammatiche? n.d.t.

SCAMBI DI PERSONA

Secondo Isaia 14:13-14 l'obiettivo dichiarato del Diavolo è 'essere come Dio Padre.'

e anche secondo Matteo:

"E non chiamate nessuno padre vostro sulla Terra: perché uno solo è il Padre vostro, che è nei cieli." 
Matteo 23:09

Il famoso antropologo Claude Lévi-Strauss scrive nella sua popolare analisi di Santa Claus:

"Santa Claus è vestito di scarlatto, quindi è un re. La sua barba bianca, le sue pellicce, gli stivali, la slitta nella quale viaggia evocano l'inverno. In alcune culture è chiamato Babbo ed è un uomo anziano, così egli incarna la forma benevola dell'autorità degli antichi. In altre parole, Santa Claus è Dio incarnato."

Lévi-Strauss descrive inoltre il dettaglio che i bambini credano in lui e lo omaggino con lettere e preghiere.

Ennesima stranezza: un'altra variazione del nome di Santa Claus negli Stati Uniti, è Kriss KringleEbbene, che ci crediate o no:

"Kriss Kringle vuol dire "piccolo Cristo Bambino." Deriva dalla espressione tedesca Christkindl (bambino Cristo)."
Brewer's Dictionary of Twentieth-Century Phrase and Fable, p. 334

E' possibile che questi particolari che rivelano un beffardo scambio dei personaggi, siano solo coincidenze? O forse c'è qualcuno che sta cercando di spacciare qualcuno per qualcun'altro?

Proviamo a contare qualche altra 'coincidenza.'
Babbo Natale, corona di agrifoglio
1) Tra le effigi di Santa Claus, ve ne sono alcune in cui indossa una corona di agrifoglio, cioè una corona di spine.

"Il Santa Claus inglese è raffigurato con le sembianze di un compagno amichevole con indosso una corona di agrifoglio sul capo e un mantello di pelliccia verde o scarlatto. Per alcune fonti, la corona di agrifoglio rappresenta la corona di spine che Gesù indossava durante la crocifissione, e le bacche rosse sono la rappresentazione del Suo sangue." (Link)

2) "Il suo capo ed i suoi capelli erano folti come lana e bianchi come la neve."
Apocalisse 01:14

Indovinate a chi si riferisce questo verso?
A Santa Claus? Ahem ... naturalmente no.
E' il Signore Gesù Cristo raffigurato nella Apocalisse.

3) "Perché sei rosso nel tuo vestire, e le tue vesti sono come trebbie macchiate di vino?"
Isaia 63:1-2

Ed egli è vestito con un mantello intriso di sangue: e il suo nome si chiama Parola di Dio.
Apocalisse 19:11

Ancora una volta: Santa Claus? No, Gesù Cristo.
Non vi viene la strana sensazione che qualcuno qui stia 'cercando' di farsi passare per qualcun altro? (Cfr. Isaia 14:14).

Andiamo avanti.

4) "Ma Gesù, veduto ciò, fu molto dispiaciuto, e disse loro: Lasciate che i bambini vengano a me, e non glielo vietate, perché loro è il regno di Dio."
Marco 10:13-14

Ebbene, se c'è qualcosa che Santa Claus ama, sono i bambini.

Tutti i bambini del mondo.
rossi e gialli, bianchi e neri,
sono preziosi nel suo sito.
Santa ama i bambini del mondo.

Fanno la fila per sedersi sul suo grembo e farsi fotografare con lui. Raccontano a Santa i loro segreti più intimi.
Come sappiamo uno degli obiettivi finali di Satana è ricevere l'adorazione. In cambio della adorazione, egli concede doni materiali. In Luca 4, quando Gesù fu tentato da Satana nel deserto. la cosa si svolge in questo modo:

5 E il diavolo, portandolo su un monte gli mostrò tutti i regni del mondo
6 E il diavolo gli disse: Io ti darò tutto questo potere, e la sua gloria (...)
7 Se tu quindi mi adorerai, tutto questo sarà tuo.
8 E Gesù, rispondendo, gli disse: Vattene via da me, Satana, poiché sta scritto: Adora il Signore Dio tuo e solo a Lui rendi il tuo culto.
Luca 4:5-8

A Natale va pressappoco in questo modo; i bambini credono in Santa, ed in cambio ricevono doni materiali.

5) "Chiedete e vi sarà dato."
Matteo 7:7

Milioni di giovani bambini formulano le loro richieste a Santa Claus, sussurrandogliele nell'orecchio quando salgono sulle sue ginocchia, o scrivendogli una letterina. Poi la mattina di Natale saltano giù dal letto con gli occhi luccicanti e il cuore in gola, ed ecco che trovano sotto l'albero tutti i meravigliosi doni portati da Santa.

6) "Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, Giuseppe, di Giuda e di Simone?"
Marco 06:03

Naturalmente Santa non fa l'idraulico, il giocoliere o il fabbro. Santa fa il falegname. Sorpresa. Sorpresa. Chi l'avrebbe mai detto! Che coincidenza.
A proposito, vi ricordate di Thor? Il suo simbolo è un martello.

TRATTI DISTINTIVI

1) Come detto nella prima parte, l'esclamazione Oh! Oh! Oh! è tratta da alcuni giochi medievali, nei quali caratterizzava inequivocabilmente l'entrata in scena del diavolo.

"In tali giochi l'entrata in scena del diavolo, nota come 'furia del diavolo' è contraddistinta dalla esclamazione "Oh! Oh! Oh!"
P. Siefker, Santa Claus, Last of the Wild Men: The Origins and Evolution of Saint Nicholas - McFarland & Company, Inc., 1997, p 69

2) 15 E i suoi piedi erano simili a bronzo incandescente, come bruciati in una fornace, e la sua voce come il suono di molte acque.
Apocalisse 1:15

In Apocalisse 1:15 il narratore sta riferendosi a Satana. Ora, chi è che si cala con i piedi nei camini, cioè nelle fornaci?

3) Come tutti sanno, Santa cavalca miracolosamente nei cieli per recapitare i suoi doni. Nelle prime versioni lo faceva su un cavallo bianco, in quelle più recenti, su un carro trainato da renne.
Ecco come nel Deuteonomio è descritto Satana.

Nessuno è pari al Dio di Jeshurun, che cavalca nel cielo in tuo aiuto."
Deuteronomio 33:26

A tal riguardo, è anche interessante la descrizione di Satana in Efesini 2:02.

"Vi fu un tempo in cui camminai lungo il corso di questo mondo, seguendo il principe della potenza dell'aria, quello spirito che ora opera tra i figli della disubbidienza."
Efesini 2:02

4)  "Il gran dragone, il serpente antico, chiamato diavolo e Satana, il seduttore di tutto il mondo, fu gettato sulla terra, ed i suoi angeli furono scacciati con lui.
Apocalisse 12:9

Anche qui si nota una coincidenza, dato che Santa Claus si avvale di alcuni aiutanti chiamati elfi. Ecco la definizione di elfo fornita dal dizionario Webster:

ELFO
1. Uno spirito errante, una fata, un folletto, un essere immaginario che secondo il folklore abitava luoghi poco frequentati, ed influenzava l'umanità.
2. Uno spirito maligno, un diavolo.

"Una miriade di esseri soprannaturali e spiriti che esistono tra terra e cielo. Gli elfi equivalgono agli angeli caduti. Quando Dio cacciò Lucifero dal cielo, gli angeli fedeli a Lucifero furono scacciati con lui.
R. E. Guiley, The Encyclopedia of Witches and Witchcraft, p. 115

5) Tutti sanno che Santa vive al Polo Nord. Brrr. . . Ma come mai proprio il polo nord? Perché hanno scelto di farlo abitare al polo nord?

Forse perché già qualcun altro vive nel nord?

"Poi mi condusse alla porta del cancello della casa dell'Eterno che era verso il nord"
Ezechiele 08:14

1 Grande è il Signore e degno di ogni lode nella città del nostro Dio, sul monte della sua santità.
2 Meravigliosa situazione, la gioia di tutta la terra, è il monte Sion, ai lati del nord, la città del grande re.
Salmo 48:1-2

Il Signore abita a "nord, presso la città del gran Re."
Tuttavia non solo il Signore, abita a Nord, ma anche il suo emulo ...
Ricordate cosa dice Lucifero in Isaia 14:13, quando si ribella a Dio? Ricordate dove stava andando ad esaltare il suo trono?

12 Come mai sei caduto dal cielo, o Lucifero, figlio del mattino! Come mai sei a terra, ad indebolire le nazioni
13 Poiché tu hai detto nel tuo cuore, io salirò in cielo, io innalzerò il mio trono sopra le stelle di Dio: mi siederò sul monte della Congregazione, nei lati del nord"
Isaia 14:12-14

CONCLUSIONE

6 E il diavolo gli disse: Io ti darò tutto questo potere, e la sua gloria (...)
7 Se tu quindi mi adorerai, tutto questo sarà tuo.
Luca 4:6-7

Ho! Ho! Ho! Io Sono Dio. . .
Nel 1994 la rivista satirica The Onion rappresentò una parodia dal titolo Ho! Ho! Ho! Io Sono Dio. Sebbene sia stata accusata di blasfemia,  essa denunciò in forma 'leggera' ma efficace molte delle verità elencate in questo saggio.

Eccone alcuni stralci.

"Amo visitare ognuna delle vostre case, carico di sacchi pieni di giocattoli, e godermi il latte e biscotti che lasciate per me. Ma soprattutto mi piace il Natale perché è la celebrazione della nascita di mio figlio, Gesù il Cristo. Come vedi io sono Dio ... non ti sembro familiare? Sono vecchio, ho una lunga barba bianca, ed amo tutti. Io sono lo stesso Dio che tu ed i tuoi genitori celebrate a messa la domenica."
(...)
"Ok, lo ammetto. Non sono esattamente Dio. Però sono anche meglio di Dio. Sono allegro, vi offro doni reali, non antichi salmi e noiose e vuote promesse che si possono raccogliere solo quando si muore. Adorate me, non lui! Celebrate Santa! Io sono Dio!"
Ho Ho Ho I'm God, The Onion - 29 novembre -. 5 dicembre 1994, pag 7

Ebbene, questo è esattamente il messaggio che oggi a Natale passa nella cultura dei bambini.

Bisogna essere ciechi, fisicamente per non vedere le connessioni, e spiritualmente per non cogliere il danno che questo personaggio ambiguo arreca alla crescita spirituale e la fiducia dei bambini.

"Hanno gli occhi, ma non vedono"
Marco 08:18

Landover Baptist, un sito satirico blasfemo ha pubblicato un articolo intitolato "Il diavolo è nel camino." Per quanto il loro movente sia sacrilego, anche qui il legame evidente tra Santa a Satana non viene ignorato. Ecco alcuni stralci:

"Mica ci vuole Sherlock Holmes per capire che il travestimento annuale del Diavolo è quello di Santa Claus! Lucifero sarà pure il più astuto di tutti i demoni usciti dall'alito dell'inferno, però fu molto banale e prevedibile quando decise di rovinare il compleanno del nostro Salvatore con questo travestimento. Il suo ego spropositato ha avuto la meglio quando ha deciso di consacrare a se stesso il giorno di Natale. Ha appena anagrammato le lettere del suo nome per ottenere l'ambiguo 'Santa'. (...)

"Non la pensate così? Anche la legge della terra vieta che Gesù bambino sia esposto nella piazza del paese, ed infatti chi c'è al suo posto? Avete indovinato! Santa Claus! Ogni volta che un cosiddetto bambino cristiano chiede a Santa qualcosa, in realtà sta chiedendola a Satana. Con ogni richiesta rivolta a Santa che si affrettano a soddisfare materialmente, i genitori non fanno che rinnovare un patto col diavolo, con cui si impegnano a distrarre i loro bambini dalla figura di Gesù."

DOPOTUTTO E' SOLO FICTION
Sono sicuro che molti di voi leggendo questo articolo avranno pensato: "Oh, andiamo, Santa Claus è solo fiction. Che problema c'è?

Ed è qui che vi sbagliate. I bambini piccoli infatti prendono la figura di Santa molto sul serio! Letteralmente lo adorano e non vedono l'ora che ritorni. Essi credono ed amano Santa Claus con tutto il cuore!

Ma la maggior parte dei genitori pensa: "Cosa può esserci di sbagliato in tutto questo?"

FICTION, ARMA MAGICA DI SATANA
Il satanista Anton LaVey, autore di The Satanic Bible e fondatore della prima Chiesa di Satana, scrive che la fiction è una 'arma magica' appannaggio del satanismo.

"La fiction gioca un ruolo importante in qualsiasi programma religioso, dal momento che la mente soggettiva è poco selettiva nei confronti di ciò che immagazzina. Pertanto, la fiction è utilizzata come arma magica [nel satanismo]"
A. S. LaVey, The Satanic Rituals , p. 15, 27

Lavey sa che il messaggio di Satana può essere facilmente diffuso sotto forma di fiction. Fiction che però nelle menti di tanti bambini piccoli non è altro che una assoluta, meravigliosa realtà! I genitori sanno che si tratta di fiction, ma i figli no!

Poi arriva il giorno in cui si diventa grandi e si cessa di prendere Santa Claus sul serio. Si impara che Santa è solo fiction, un personaggio di fantasia. Tuttavia l'associazione di idee ha già ottenuto quanto si era prefissata. La confusione di eventi e di personaggi ha già creato una identificazione tra Santa Claus e Gesù Cristo.

Dunque cosa succede quando i bambini si rendono conto che Santa Claus non è altro che una menzogna? Cosa succede quando in età più adulta si trovano a scegliere se avere fede nel Signore Gesù Cristo?

Santa Claus è una contraffazione satanica del Signore Gesù Cristo.

Una volta che il bambino comprende che ciò in cui aveva creduto con tutto il cuore era solo una bugia, il passo logico è predisporsi a credere che anche Gesù sia una bugia.

Ovviamente non tutte le persone deluse da Santa Claus da adulte negano Gesù. La verità è che l'autore di questo articolo ha creduto a Santa Claus come qualsiasi altro bambino. L'autore non si fidava del Signore Gesù Cristo, fino a 20 anni fa.
Qualcuno una volta ha detto: "Gesù non è altro che il Santa Claus degli adulti." Ed era proprio ciò che pensavo anch'io: un altro Babbo Natale; un'altra bugia. Ma mi sbagliavo.

Sintesi di un saggio in lingua inglese, pubblicato sul sito av1611
Link diretto:

13 commenti:

  1. Che Santa Claus fosse una figura inquietante l'avevano capito anche il gruppo 'The Killers' che ci avevano fatto la canzone 'Don't shoot me Santa'

    RispondiElimina
  2. Rivedendo il video 'Don't shoot me Santa' dei Killers ho trovato cose molto interessanti:
    - Santa Claus vuole sacrificare il cantante che è legato ad una sedia con festoni natalizi e lacci che sembrano una corona di spine ai polsi.
    - In alcune scene Santa tiene in mano un'ascia bipenne, usata anticamente nei riti sacrificali pagani.
    - Nella mangiatoia è legato un caprone al posto del bue e dell'asino
    - Nel video vi sono teschi bovini con corna e addobbi natalizi
    Alla fine però il gruppo riesce a liberare il cantante dalle grinfie del satanico babbo natale.
    Il video ha un taglio ironico e ad una prima visione sembra voler solo prendere in giro tutta la simbologia natalizia commerciale
    ma il tutto ha un qualcosa di disturbante e i riferimenti alla natura pagana e satanica di Santa Claus sono evidenti a chi vuole vederli.

    RispondiElimina
  3. spot natalizio su mtv (masonic tv) di anni fa
    http://www.youtube.com/watch?v=a19TZk9TSFU

    RispondiElimina
  4. Spammate gente, occorre denunciare i loro "simboli".... grazie viator per la traduzione
    Un buon Natale a tutti, nel senso di una buona commemorazione della nascita di Gesù ;)

    RispondiElimina
  5. Quoto tutto e tutti..."riportare la chiesa al centro del villaggio", e quando dico chiesa non intendo dire "vaticano"....

    RispondiElimina
  6. salute barbino, bentornato. che fai, citi l'allenatore della Roma? no, in realtà il concetto è proprio quello ;)

    @ Lia ... grazie a te di averlo letto.

    @ anonimi ... vero, strani video

    grazie a tutti dei commenti, e buon natale, nel senso che dice Lia :)
    v.

    RispondiElimina
  7. La Dottrina Segreta è un' opera di qualche migliaio di pagine, piena di filosofia, metafore, simbolismi e di confronti tra diverse religioni, o fra periodi diversi delle medesime religioni; il suo scopo è mostrarne tanto le contraddizioni quanto le analogie. In questo senso andrebbero lette le sue frasi.
    La Blavatsky, essendo più versata nelle religioni orientali rispetto a quelle occidentali non ha una concezione personalistica di Dio o di Satana, ma li concepisce come simboli di forze universali che concorrono a creare la Divinità assoluta.
    Stessa cosa vale per Alice Bailey, la quale però meriterebbe un discorso a parte perché di formazione cristiana, cerca di integrare nella dottrina teosofica il cristianesimo più di quanto la coriacea Blavatsky abbia cercato di confutarlo.
    Esse sono da un certo punto di vista molto vicine, da un altro molto diverse... entrambe ugualmente mal comprese.

    Sanat Kumara poi è un nome che deriva dall' induismo, e con questo nome si intende lo spirito della Terra che ha una particolare relazione con quello di Venere (o con ciò che Venere simboleggia), che solo in una concezione dualistica può essere considerato avversario dello spirito divino; a differenza di Satana che è un nome derivante dall' ebraico e va letto ed interpretato con in mente la cultura ebraica. I due nomi/concetti derivano da un retroterra culturale totalmente diversi per essere considerati sinonimi senza scadere nel ridicolo.
    Prendere alcune frasi estrapolandole da tomi da un migliaio di pagine l'uno è un esercizio che non fa bene alla verità.

    Poi ognuno è libero di vedere ciò che vuole, dove vuole, quando vuole.
    L'unica cosa che posso dire è che se si è realmente interessati a capire questi temi, il mio consiglio è di andare a prendere i testi originali e leggerseli bene, da cima a fondo, con calma, attenzione e discernimento, mente critica e aperta allo stesso tempo. Questo vale sia per il Vangelo, la Dottrina Segreta che per tutti gli altri testi esoterici e spirituali.
    Se non avete voglia di far questo è meglio occuparsi di altro, perché starete solo buttando via del tempo e non ne trarrete niente di utile.

    Saluti e buone feste (se è lecito).

    RispondiElimina
  8. @ anonimo ... ognuno non solo è libero di vedere ciò che vuole, ma in effetti può vedere solo ciò che il suo bias (o livello di coscienza, se preferisci) gli consente di fare...
    secondo me le dottrine esoteriche e teosofiche possono essere una tappa del percorso, uno strumento utile, ma è sbagliato prenderle come un punto d'arrivo. e lo stesso vale per qualsiasi altra dottrina tramandata.
    i testi esoterici è sbagliato prenderli troppo alla lettera esattamente come lo è il prenderli troppo superficialmente. è sbagliato attualizzare alcuni concetti in essi contenuti in quanto ogni opera umana è enormemente influenzata dal contesto storico e culturale in cui è concepita. quindi bisogna saper distillare i concetti realmente finalizzati all'esoterismo, dagli ideologismi generati da contingenze storiche, politiche e culturali.

    buone feste anche a te
    viator

    RispondiElimina
  9. LIA guarda che tra il 24 ed il 25 dicembre si festeggia la rinascita del SOLE, la favoletta di Gesù Bambino nato il 25 è un prodotto di propaganda cattolica, Papa Leone X affermò " si sa da tempi remoti quanto ci sia utile la favola di Gesù Cristo "
    Buon Vento per il 2014, Andrea

    RispondiElimina
  10. Il 25 erano i saturnalia lo dice anche l'articolo, mentre gesù è nato durante la festa dei tabernacoli in autunno...

    RispondiElimina
  11. Al di là di tutto la questione astrologica lascia il tempo che trova. seppure si tratti di un pretesto per celebrare in modo occulto i saturnalia, o il sole, o chi per esso, il punto è che per molta gente il natale equivale alla nascita di una dottrina rivoluzionaria concepita da una coscienza rivoluzionaria. che sia il 25 dicembre o il 28 ottobre poco importa, l'importante è tramandare la memoria, non una data sul calendario
    ciao

    RispondiElimina
  12. SEI UN GRANDE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE