17 febbraio 2014

Chi Sono gli Arconti?

Benché la chiave di lettura proposta dal seguente articolo si discosti dall'accezione che la tradizione gnostica attribuisce al mito degli Arconti, crediamo sia degna di nota, in quanto rilancia l'ipotesi avanzata da alcuni ricercatori e scrittori (tra cui Carlos Castaneda) di un'umanità inconsapevolmente soggiogata da un antico invasore 'alieno.'

Buona lettura.

dal sito L'Universo Vibra

Rense: Molte persone hanno sentito il termine “Arconte”, ma si fa molta fatica a definirlo. Quindi, che cos’è un Arconte?

Weidner: Tenete a mente che la regina d’Inghilterra possiede un sesto della superficie del mondo. Nei testi dopo l’incendio della biblioteca di Alessandria c’è qualche accenno riguardo esseri misteriosi chiamati Arconti.

Nel 1947, sono stati trovati dei testi contenuti in vasi di creta presso Nag Hammadi, in Egitto ed in questi testi sono presenti le storie riguardanti ciò che il popolo di Nag Hammadi, 2000 anni fa, pensava del mondo.

La ragione per cui i testi di Nag Hammadi, che risalgono a 2100 anni fa (100 aC), sono così importanti è che nessuno è stato in grado di manometterli [i testi non sono stati alterati, distrutti o omessi, come nella Bibbia]. Nessuno è stato in grado di distorcerli o distruggerli che è quello che avrebbero voluto fare per mantenere le informazioni e la conoscenza lontana dalle masse.

Per fortuna sono sopravvissuti. Sono stati tradotti con successo ed in essi è contenuta la spiegazione chiara e definita di ciò che sono questi Arconti. I testi erano stati sepolti in una profonda grotta in Egitto, con il fine di proteggere le importanti informazioni che contenevano.

Rense: Ci sono 13 codici contenenti oltre 50 testi … una notevole quantità di scrittura.

Weidner: Un documento estremamente descrittivo di un mondo completamente diverso da quello che conosciamo. Le persone non si rendono conto che 2000 anni fa era presente una religione su questo pianeta chiamata gnosticismo, che era la più diffusa religione sulla Terra, e a quei tempi era in competizione con l’induismo. Per assurdo, si potrebbe andare a fare un corso universitario sulla storia delle religioni e non si troverebbe nemmeno una menzione riguardo lo gnosticismo.

I testi di Nag Hammadi forniscono una descrizione di ciò che credevano gli gnostici.

Gnostico è una parola greca che significa conoscenza, gnosi. Gli gnostici credono che la liberazione può essere raggiunta solo attraverso la valutazione della realtà attraverso la conoscenza.

La biblioteca di Alessandria fu gestita dagli gnostici che furono i primi a raccogliere pergamene e libri per assemblare tali informazioni. La loro cultura si diffuse in tutta Europa e nel Medio Oriente. Questo è successo molto tempo prima dell’avvento delle religioni occidentali al di fuori del giudaismo che era per lo più concentrato in Israele.

Gli gnostici dicevano che vi fu un’invasione verificatasi nel 3.600 aC circa, 1.600 anni prima che i testi di Nag Hammadi fossero sepolti. Scrissero che questa invasione era come un virus e facevano fatica a descriverla. Gli esseri invasori furono chiamati Arconti. Questi Arconti avevano la capacità di duplicare la realtà, di ingannarci. Erano gelosi di noi perché abbiamo un’essenza di qualche tipo [l'anima] che loro non possiedono.

I testi di Nag Hammadi descrivono gli Arconti come dei rettili, in parte viventi e in parte non viventi, con la pelle grigia e gli occhi scuri e immobili.

Gli Arconti sanno duplicare la realtà ed in questo modo creano un duplicato di falsa realtà.

Rense: In che modo duplicano la realtà? Tramite la coscienza?

Weidner: Sì. Secondo i testi, possono entrare nelle persone e manipolarle. Loro in realtà sono i responsabili del degrado della cultura e dell’espansione della bruttezza che è ovunque.

La televisione è un esempio di imitazione arcontica. Gli esseri umani sono imitati in televisione, ma l’imitazione è alterata ed è quasi sempre oscena e blasfema, perché gli Arconti odiano il sacro. Sono gelosi del mondo naturale e del rapporto che gli esseri umani hanno con il mondo naturale.

Sono gelosi anche dei rapporti sessuali; quando vedono una coppia d’innamorati, si arrabbiano. Amano la violenza e sono sessualmente attirati dalla rabbia, dalla guerra e dalla morte. Creano le guerre per consumare l’energia del morente.

Rense: Sembra che in questo momento gli Arconti stiano per fare la loro più grande mossa. Nei testi di Nag Hammadi è descritto come gli Arconti siano giunti sulla Terra? C’è qualche riferimento alla loro modalità di viaggio?

Weidner: Presumibilmente vivono e si nascondono agli occhi degli Umani, stando al di la dei pianeti interni del nostro sistema solare e più precisamente vicino Saturno (v. correlati). Gli gnostici pensavano che Geova fosse un alieno, un demone, un falso dio, un Arconte mascherato ancora una volta tramite la duplicazione della realtà.

Gli gnostici credevano in Dio, quello che chiamavano e consideravano l’unico vero Dio. È interessante notare che Gesù definisce la propria fede come quella nell’unico e vero Dio. Credo che molte delle storie di Gesù siano in realtà miti gnostici riguardanti una possibile ribellione contro gli Arconti, i quali infatti tornarono sulla Terra per punire severamente il ribelle.

Così gli Arconti oggi sono stati liberati in qualche modo dalla loro prigione – questo è probabilmente ciò che espone Il Libro di Enoch (v. correlati) – dove è scritto che i demoni furono rinchiusi in una scatola, ma che sarebbero tornati alla fine dei tempi. Gesù era molto interessato a relazionarsi con l’idea che qualcosa sarebbe accaduto alla fine dei tempi.

Anche nelle traduzioni delle tavolette Sumere effettuate da Sitchin, molto probabilmente gli Anunnaki non sono altro che gli Arconti degli gnostici. Leggendo le traduzioni delle tavolette cuneiformi possiamo saperne molto di più sulle origini degli Arconti, che sono venuti qui e hanno alterato geneticamente il nostro DNA, in modo da renderci schiavi (v. correlati).

Furono in qualche modo repressi con successo, ma poi cominciò la loro rinascita. Il loro piano di dominio del mondo è molto preciso, ma hanno avuto bisogno di tempo per ottenere il potere, perché il popolo della Terra era essenzialmente gnostico e non credeva nella “religione” che veniva rifilata loro, in base alla quale essere timorosi di un dio arrabbiato, un dio della guerra chiamato Geova.

Ma alla fine, le forze di Geova spazzarono via anche l’ultimo degli gnostici e ora sono più o meno in controllo del sistema e si stanno preparando per il passo finale, l’allegra [sarcastico] orgia di disperazione e orrore [imposta agli esseri umani], che è quello che a loro piace.

Quando feci un lavoro per History Channel lo scorso anno, girai il documentario in modo da non spaventare le persone ma al momento del montaggio fu inserito materiale a mia insaputa e lo speciale - di cui ero uno dei produttori - fu modificato con il risultato di due ore di puro terrore. Questa è la testa di una grande rete.

Penso che gli Arconti siano coinvolti nel settore della pornografia e in questo modo ci stanno snaturando e godono nel farlo, e noi stiamo lasciando che accada. Non so se ci sia qualche via di fuga da tutto ciò, perché hanno reso quasi desiderabile l’essere violenti, perversi e malati.

Rense: Chiedete a qualsiasi giovane ciò che Jay Weidner sta descrivendo. Ho letto una notizia sui 14enni, che spendono la media di un’ora e mezza al giorno sui siti di porno hard. Usiamo dei termini che potrebbero essere attribuiti alla attività arcontica: sionisti, megalomani, ma questo male di cui stiamo parlando di certo ci governa da un lungo, lunghissimo tempo.

Weidner: Esatto. Sono altamente organizzati, al di là dell’immaginazione umana, ed uno dei motivi per cui scavo sempre più a fondo in questo argomento, è che ho capito che l’organizzazione è troppo efficace e troppo trans-generazionale.

Dobbiamo renderci conto che gli gnostici sono stati completamente spazzati via. Un gruppo di persone che, nel momento in cui stavano rivelando l’invasione di questi duplicatori, questi Arconti, sono stati spazzati via dalla storia. Li chiamavano pagani, ma non lo erano. Sapevano che al centro della galassia ci sono milioni di stelle, sapevano quanto il sole fosse distante dalla Terra. Erano persone incredibilmente avanzate.

La risacca di questa religione del dio della guerra, diffusasi in tutto il mondo, ora si sta avviando alla autodistruzione attraverso la guerra tra tutte le religioni (cattolicesimo, islam, giudaismo) che hanno come base l’adorazione di Geova; il che è sempre stato l’obiettivo finale.

Odio davvero dirlo, ma siamo stati ingannati. L’idea che un qualche tipo di messia stia per venire a salvarci è un trucco arcontico per farci pensare che non dobbiamo fare nulla circa la nostra situazione attuale, che non abbiamo nessuna responsabilità.

Forse qualche forza soprannaturale arriverà, ma io penso che si debba guardare a come si è verificata l’oppressione e perché è stato scritto dalla storia. Quando si inizia a guardare indietro, ci si rende conto che i primi cristiani, dai tempi di Gesù al tempo di Costantino nel 310 dC, predicavano l’adorazione dell’unico vero Dio. Possiamo sostenere che i primi cristiani erano in realtà i seguaci gnostici di Gesù. L’intero Nuovo Testamento è stato completamente riscritto da Costantino, tutte le informazioni sugli Arconti sono state rimosse e l’idea che Geova fosse un dio crudele è stata sminuita. Questo è un fatto. I testi di Nag Hammadi sono più vecchi del Nuovo Testamento di 400 anni. Il Nuovo Testamento che abbiamo oggi è stato inventato intorno al 350 dC.

Rense: Il problema di qualcuno che arrivi qui per salvarci è il pensiero più dannoso per tutti gli esseri umani. Più grave dell’inesistente presa di responsabilità.

Weidner: Sono d’accordo. Si tratta di un rapporto paradossale tra abusato e abusante. Queste religioni sono come una persona che ci picchia con un bastone e mentre ci sta picchiando ci dice che ci ama e che lo sta facendo perché ci ama. E’ un trucco, un ribaltamento della realtà che gli Arconti hanno sempre fatto. Hanno sempre cercato di convincerci che la guerra è pace e che l’amore è odio.

Tutto è sempre un duplicato. Una volta che si riesce a vedere, si è in grado di capire che tutto è stato trasformato, tutto è stato invertito. Io non so come ci si possa difendere da tutto questo se non parlandone, ma le persone hanno molta paura.

Anche gli studiosi che conoscono gli Arconti hanno molta paura di parlarne in pubblico, perché si produce energia per gli Arconti anche solo menzionandoli, ma, in questa fase, alla fine del gioco, dobbiamo cominciare a pensare che ci stanno prendendo in giro e capire il perché lo stanno facendo passa attraverso lo studio di ciò che gli antichi avevano da dire su tutto questo.

Rense: Allora, chi sono questi Arconti adesso? Sono talmudici sionisti, in larga misura. Forse sono una buona parte del nucleo centrale. Guardando le origini dei loro nomi e del loro DNA, possiamo affermare che provengono dall’impero cazaro. Hanno adottato l’ebraismo e lo hanno usato come bastone per picchiare la gente e nascondere il bastone, il che è una grande tragedia per i veri, onesti ebrei di buon cuore e ce ne sono milioni. Così vengono utilizzati forse più crudelmente e spietatamente di qualsiasi altro gruppo.

Questo è un riepilogo, una tesi valida e convincente del perché c’è così tanto male sul pianeta e del perché ci sono state così tante morti nel secolo scorso. Oltre 100 milioni di persone sono state uccise e qualcosa si sta alimentando psichicamente con l’energia scaturita da questi eventi.

C’è sete di sangue, una satanica sete di sangue molto profonda e noi siamo, a quanto pare, nelle mani di questi esseri al momento. Hanno fatto i loro piani molto tempo fa e intensificati negli ultimi 200 anni. Li stanno portando avanti senza nasconderli. Li stanno spiattellando in faccia ai sempre più stupidi e impotenti popoli della Terra.

Gli gnostici ci hanno lasciato eventuali strategie nei testi di Nag Hammadi o altrove o qualche idea per attaccare o sovvertire questo male?

Weidner: Gli gnostici credevano nell'esistenza di esseri avanzati che effettivamente si prendono cura di noi e che ci sia una scommessa o una previsione sul fatto che la creazione degli 'esseri avanzati', cioè gli esseri umani, sarebbe stata una tappa obbligatoria per farci risvegliare e farci prendere coscienza dei trucchi degli Arconti, dato che essi stessi avrebbero fornito i mezzi affinché ciò accadesse.

Una cosa è certa: gli Arconti ci odiano più di ogni altra cosa, dopo l’amore e il coraggio. Essi non possono resistere al coraggio o ad un chiaro e articolato dibattito, perché i loro impianti sono costruiti interamente sulla falsità. E’ tutto falso e così possiamo iniziare la decostruzione della storia e vedere attraverso le bugie.

Osservando fuori dagli schemi, fuori dalla norma, si possono vedere i trucchi degli Arconti. Tutto quello che fanno è falso, non è vero e non ha storia, non ha veridicità. E’ sempre un parassita che vive sulle spalle degli altri. Chiunque stia seguendo questo pazzo, folle dio Geova, sarà condotto alla morte certa. Se pensate che ci sia una ricompensa per voi nel servire gli Arconti, vi sbagliate di grosso, vi assicuro che non c’è.

Come ho detto odiano il coraggio. Niente li fa rabbrividire di paura più di qualcuno in piedi davanti a loro e hanno sempre reagito in modo eccessivo ogni volta che è successo, perché sono dei vigliacchi.

Essi non credono in una vita ultraterrena e non ci può essere una vita ultraterrena per gli Arconti, ma c’è per gli esseri umani, in quanto gli esseri umani sono un principio divino. Questo è anche ciò che dicono gli gnostici. Siamo dotati di intelligenza e ragionamento e questo è ciò che rende gli Arconti così arrabbiati e gelosi di noi, perché abbiamo questa innata intelligenza creativa che può risolvere qualsiasi problema.

La prova finale dell’umanità potrebbe essere definire il problema degli Arconti e risolverlo? La cosa che risolverà il dilemma arcontico più di ogni altra cosa, è amarsi incondizionatamente. Questo li fa andare fuori di testa.

Gli Arconti non possono sopportare l’amore familiare o l’amore tra uomini e donne ed è per questo che fanno tutte queste cose per distruggerne la purezza.

Se si guarda al percorso della modernità, vi è un tentativo dopo l’altro per rimuovere ogni senso di purezza, anche dai bambini. E’ davvero difficile per loro, perché i bambini di 6 o 7 anni che guardano la televisione vedono cose che probabilmente nessun essere umano dovrebbe mai vedere. La stessa cosa vale per i film dell’orrore, questi sono tutti i trucchi arcontici per desensibilizzare le persone, in modo da creare livelli ancora più elevati di violenza quando diventa necessario per loro, in modo che possano saziarsi. Perché questo è ciò che stanno facendo, attingono energia da noi perché non hanno energia intrinseca.

Rense: L’idea dei media arcontici controllati è quella di desensibilizzare le masse e riprogrammare le loro pulsioni ed istinti.

Weidner: Io non guardo la televisione, ma ero a una conferenza di recente e ho acceso la televisione nella camera d’albergo … era un continuo bombardamento d’immagini con persone uccise e tutti i tipi di sesso in corso.

Rense: Non voglio avere una televisione in casa mia e me ne sono liberato più di 21 anni fa.

Weidner: Le immagini televisive sono il metodo più veloce per riprogrammare la nostra mente.

Rense: La cosa più triste è che tutto questo è auto-polizia. Sanno perfettamente come funzionano le masse e conoscono il potere della pressione e del giudizio dei pari. Capiscono il desiderio dei giovani, che definiscono se stessi allo scopo di essere accettati nel gruppo e sanno che nessuno vorrebbe rischiare di essere allontanato dal gruppo. Ciò produce storie come quella venuta fuori la scorsa settimana: gli studenti britannici di talento non s’impegnano più di tanto a scuola in modo che possano avere amici.

Weidner: A me è successo a scuola. Dovevo sembrare stupido, così i miei compagni sarebbero andati d’accordo con me e avrebbero smesso di picchiarmi.

Rense: L’intelligenza è vista come arroganza e presunzione da parte di coloro che non la hanno o non la vogliono avere.

Weidner: Gli Arconti sono contro la gnosi, contro la conoscenza. Nella mitologia occidentale il Signore disse ad Adamo ed Eva di non mangiare assolutamente i frutti dell’albero della Conoscenza. Non solo, ma se ne avessero mangiati sarebbero sicuramente morti. Eppure, entrambi mangiarono i suoi frutti e nessuno dei due morì, così capiamo che non disse loro la verità.

Nota: Un dio assassino, vendicativo e bugiardo. Mi spiegate come può un dio creatore dell’Universo, compassionevole, onnisciente e tutti gli aggettivi sovrannaturali che a lui vengono attribuiti, comportarsi in questo modo? Solo nel vecchio testamento il dio Arconte assassina più di 30 milioni di persone. Satana circa una dozzina, ma sempre per ordine di Yah-Veh

Questo mito ci viene insegnato fin dall’inizio ed è la ragione per cui stiamo intrappolati in questo mondo da incubo dove ci dicono quanto ci amano mentre ci picchiano, dove ci dicono: “…non preoccuparti, qualche salvatore da qualche parte sta arrivando per salvarci. Non devi fare nulla. Il salvatore sta arrivando in una navicella aliena o dalle nuvole ... o è Obama.

Articolo pubblicato sul sito L'Universo Vibra
Link diretto:

Post correlati: Sogno Alieno: l'Enigma degli Arconti
Post correlati: Gnosticismo e Cristianesimo - W. Weick
Post correlati: Il Culto di Saturno (Seth, Enki, Cronos, Satana)
Post correlati: Il Libro di Enoch
Post correlati: Zecharia Sitchin: Nibiru e gli Anunnaki
Post correlati: Cultura Manipolata, Religione ed Illuminati
Post correlati: Origine delle Razze Umane: la Versione di Alex Collier
Post correlati: Lovecraft - Mitologia dei Grandi Antichi, Cthulhu e il Necronomicon - P.1
Post correlati: Pistis Sophia

Non a Sua Immagine - Libro


21 commenti:

  1. C'è una qualche valida lettura in italiano relativa ai codici di Nag Hammadi per approfondire il discorso?

    RispondiElimina
  2. ciao embraze

    http://it.wikipedia.org/wiki/Codici_di_Nag_Hamm%C3%A2di
    http://it.wikipedia.org/wiki/Ipostasi_degli_arconti
    http://www.anticorpi.info/2012/02/il-vangelo-di-tommaso-loghia.html

    queste scoperte così 'recenti' e 'rivoluzionarie' di testi ascritti ai primi secoli dC sono certamente autentiche e affidabili? in generale si pensa di si. personalmente sospendo il giudizio, ma io sono un dietrologo, quindi è normale:)

    ciao

    RispondiElimina
  3. Ottimo questo articolo, però due cose...
    Castaneda definisce, nelle sue opere, questi predatori di energia come esseri incorporei, che di certo non viaggiano su navicelle o se ne stanno in orbita attorno ai pianeti esterni.

    Altra cosa: "i primi cristiani, dai tempi di Gesù al tempo di Costantino nel 310 dC, predicavano l’adorazione dell’unico vero Dio. Possiamo sostenere che i primi cristiani erano in realtà i seguaci gnostici di Gesù. L’intero Nuovo Testamento è stato completamente riscritto da Costantino" .
    ... Non credo che sia così, Costantino ha in effetti "creato il nuovo testamento" chiedendo al suo fido letterato di unire i migliori testi a sua disposizione per creare una nuova ed unitaria religione per tutti i popoli dell'impero. Ne ho già scritto in precedenza: esiste un ottimo articolo di Tony Bushby sul sito XMX (Le origine contraffatte del nuovo testamento). Costantino alla fine di un interminabile ed inconcludente consiglio di religiosi dell'epoca, si impose decretando che il nuovo dio dell'impero si sarebbe chamato Hesus-Krisna, fondendo le due divinità più considerate al momento delle votazioni finali.
    H.

    RispondiElimina
  4. Dunque, questo articolo, mi sembra, sia correlato con i precedenti sull'origine delle razze umane e la manipolazione del cinema di Varo Venturi. Ques'articolo sopra dice cose giuste, secondo me, e, anzi, quasi mi sorprende nel vedere, in chiare lettere, come il giudaismo talmudico venga considerato quel nemico spirituale supremo, che un certo Terzo Reich combatte' in prima linea... Attenzione! Perche' se si vuole studiare l'origine di questa battaglia cosmica, bisogna abbandonare ogni velleita del politicamente corretto o vari buonismi cattolici o progressismi liberali o relativismi razionalisti.

    Allora, con calma... :-)

    Gli ebrei non sono una razza, ma sono l'"anti-razza": l'agente corruttore per impossesarsi del DNA primigenio umano (ariano) ibridandolo con quello rettiloide, attraverso varie linee di sangue, che possiamo chiamare "aristocrazia nera". I Windsor sono l'esempio per eccellenza, instaurando il patto di sangue con i cazaro-giudei Rothschild. Durante la seconda guerra mondiale una consistente parte dell'aristocrazia anglo-sassone voleva sganciarsi da tale sorte, alleandosi con il Reich, ma la casa reale impedi' l'accordo, anche tramite potenti riti magici sprigionati dall'occultista Crowley, che invocava tali entita' (dall'altra parte anche il Papa tento di "esorcizzare" Hitler, cercando di controllarlo a distanza, ma non funziono'... infatti rasero al suolo un intero continente per questo) per dirigere le sorti della guerra. Anche Hess faceva una cosa simile, ma fu eliminato e rinchiuso dopo quel famoso volo proprio per stipulare quell'accordo con una certa nobilta' britannica. Il resto e' storia...

    Fine 1° parte

    RispondiElimina
  5. L'intento dell'ibridazione e' trasformare l'umano in un superconduttore di energie ultra-dimensionali, come quella animica, per alimentare la loro esistenza a livelli multidimensionali. Cosi' facendo blocherebebro la nostra anima, la quale collasserebbe in un vorticoso buco nero, facendo deragliare l'universo intero... il quale, cosi', ne fara' nascere un altro, facendo ripartire il ciclo in una moltidudine di universi infiniti. Anche noi siamo nati da un ri-getto di un vortice, che rimbalza i quanti da uno stato all'altro - e' il grembo gatalltico del Sole nero o Schwarzsonne. Gli Arconti sono dei parassiti che deviano la creazione, facendola sprofondare nel caos e colassare per poi farla ripartire di nuovo. Si nutrono di questa energia creatrice, detta anche anima. Geova e' l'ingannatore per l'ecellenza, dove per gli ebrei la menzogna e' un atto di fede costante, facendo cadere i "gentili" nel loro inganno religioso, camuffandosi pure nell'arianismo cristico (Gesu' fu di per se' un nobile della stirpe di Davide, che voleva sbarazzarsi proprio della casta sacerdotale rabbinica, spezzando quel patto col falso dio abramico). Questi furbastri usano la tradizione aria e solare per tramandare le loro menzogne, facendosi pure portavoce dei "maestri di luce" come capostipiti della battaglia contro le tenebre ed il serpente. Hanno modellato questi miti ariani, per trarne profitto, facendoci capire che i "serpenti" erano altri. Lo stanno facendo di nuovo con le varie forme di new age o altri culti cripto-sionisti come Scientology, Raeliani, Testimoni di Geova o Mormoni. Nel l'ultima battaglia spirituale totale, avvenuta nella seconda guerra mondiale, gli ingannatori hanno fatto anche di piu': si sono inventati la piu' grossa montatura della storia (forse solo dopo la loro bibbia), ovvero l'olocausto! Un falso storico tra i piu' sconcertanti mai visti, dove la propaganda si avvale dei piu' perversi metodi cabalistici. Un racconto che a livello storico non regge minimamente ed infatti stanno perseguitando e richiudendo tutti i storici revisionisti del continente, nonche' censurando ogni minimo accenno eretico, anche quelli piu' "comici" (affare Dioudenne in Francia). Sono psicopatici, si... ma hanno il potere! Non basti questo, hanno pure diffuso l'idea del Male Assoluto nazzzzzista che voleva sterminare tutti i non ariani su basi puramente fisiche. Falsita' ormai aquisita nella maggioranza delle persone (come hanno fatto proprio certi "cristiani" con lo gnosticismo, decretandolo come satanismo), benche' fosse documentato che nelle formazioni combattenti d'elite' tedesche (SS) furono impiegate intere divisioni straniere, e non solo europee (di 32 paesi diversi), ma anche axtra-europee (indiane, irakene, iraniane, nord-africane, tibetane...), che combatterono il nome della svastika contro il serpente sionista. Il concetto della "razza ariana" in ambito nazional-scialista era considerato per di piu' esoterico e frutto di uno stato primordiale e originale, che la gerarchia solare doveva garantire. E' questa la vera ricerca del Santo Graal - la coppa/contenitore che contiene il sangue divino dell'origine, che pure la simbologia cristica mostra. Il concetto puramente fisico di razza e' strettamente giudaico, che compone la discendenza diretta di stirpe. Sappiamo bene il loro voler sottomettere ed annientare le altre razze (gentili) come volere del loro dio.

    RispondiElimina
  6. Ritornando all'ibridazione, non solo tentano di aquisire la piu' pura discendenza ariana (garantendosi cosi il Re del Mondo o il Messia... attenzione nel figlio di Kate e William!), ma progettano constantemente la liquefazione genetica di ogni popolazione razzialemnte piu' "originale" all'archetipo ariano. Queste popolazioni, ovviamente, si trovano in Europa, dove c'e' la chiara intenzione di farle invadere da popolazioni "colorate", con l'intento di sostituire quelle autoctone e meticciarle. Questi progetti sono esposti dal massone Kalergi, che si rifa' alla aristocrazia giudea ed all'impero americano come capostipiti dell'unificazione mondiale.

    Alla fine non esiste la "razza umana" (caso mai e' una specie), ma l'umano nel senso dell'origine. Se guardiamo le tre razze basilari come quella caucasoide ("bianca"), negroide e mongoloide ("asiatica"), notiamo delle differenze non indifferenti, sotto ogni punto di vista. Questo perche', secondo me, ci sono vari livelli di "mistura" umana. Se nella razza negroide prevale la base piu' terrestre o animalesca, in quella mongoloide prevale invece quella extra-terrestre -infatti fra queste due razze la distanza genetica e' la maggiore -, mentre in quella caucaoside prevale la base umana originale. Tutte queste razze hanno una base originale umana, ma in proporzioni differenti. Piu' si va all'origine, piu' si intravede l'"umano primario", ossia l'archetipo di esso, come la rapresentazione degli Dei del mito (memoria genetica ancestrale) dimostra. Pare evidente, seppur in maniera politicamente scorretta, che la creazioni di civilta' e' dipesa dalla correlazione tra questa origine primaria e la discendenza razziale di talune popolazioni... se non altro, solo di passaggio.

    Alla fine la battaglia e' tra l'Origine/stato naturale delle cose/Ordine/Bello e l'Estinzione/contronatura/Caos/Brutto.

    Saluti.

    RispondiElimina
  7. Maksimiljan, i concetti che hai postato sono per molti versi interessanti, e per altri versi non condivisibili da parte mia. la negazione integrale dell'olocausto, ad esempio, credo sia poco credibile, esattamente come a mio avviso sono poco credibili alcuni resoconti al riguardo, tendenti a strumentalizzare un evento che fu comunque tra i più orripilanti della storia umana (insieme a molti altri ai quali però non si dedica alcuna giornata della memoria). per il resto la 'tua' interpretazione, ricavata da resoconti ovviamente tramandati da terze parti, di qualsiasi provenienza essi siano, rappresentano una chiave di lettura non convenzionale da tenere in considerazione ma - a mio parere - da non prendere per oro colato, come qualsiasi altra storia che graviti all'interno della cultura, convenzionale o alternativa che sia. tutto ciò che è tramandato, è naturalmente distorto, spesso per soddisfare le esigenze di questo o quel gruppo di potere, altre volte per semplici errori o per la naturale propensione umana ad interpretare la realtà sulla base della esperienza soggettiva.
    maturità vuol dire anche 'distacco' intellettuale da qualsiasi nozione di seconda mano, secondo me. altrimenti si rischia di andare fuori strada ed alimentare conflitti e psicosi.
    ciao e grazie

    RispondiElimina
  8. H, grazie delle puntualizzazioni. è vero, i voladores di castaneda non sono omini verdi, ma ....chi lo sa? :)
    circa il nuovo testamento, ovviamente nessuno sa con certezza chi ne siano gli autori. ciò che so (anzi, che sento) è che si tratta di un insieme di testi esoterici di enorme spessore, scritti da persone che conoscevano molto bene i meccanismi che governano il mondo. ovviamente, come qualsiasi opera universale, la loro interpretazione muta con il mutare della consapevolezza di chi li legge. ritengo possibile che il cristianesimo possa essere stato cooptato e strumentalizzato per fini politici, concetto a cui ho accennato in un vecchio post:
    http://www.anticorpi.info/2011/09/vendere-la-schiavitu.html
    ma non condivido l'idea di ridurre il cristianesimo ad un mero progetto politico.
    ciao

    RispondiElimina
  9. "H, grazie delle puntualizzazioni. è vero, i voladores di castaneda non sono omini verdi, ma ....chi lo sa? :)".
    ...
    Chi lo sa? Io lo so! Ne ho fatto esperienza sia nel nostro mondo fisico che nel loro mondo (a dire il vero nel mondo di mezzo, quello onirico). Il fatto è che il nostro mondo è falsamente fisico, reale, solido, materiale, e gli esseri inorganici che "si divertono a proiettarsi sui muri" (come dice Castaneda nel suo libro - L'arte di sognare) a noi sembrano eterei o fantasmagorici. Nel loro contesto sono reali proprio come si è reale in un mondo dematerializzato: ti possono afferrare e trascinare dove gli pare. Il punto è che nessuno di questi esseri ha bisogno di astronavi per viaggiare attraverso i mondi, come spiega Castaneda il viaggio è reso possibile dalla consapevolezza.

    Penso che per la questione dell'origine del cristianesimo ognuno rimanga della propria opinione, anche se dovessimo analizzare i testi più significativi. A proposito chi l'ha letto l'articolo che citavo? LE ORIGINI CONTRAFFATTE DEL NUOVO TESTAMENTO.
    Ce ne sono altri contro questa bella favola del cristianesimo... Luigi Cascioli LA FAVOLA DI CRISTO.
    Del resto proprio su questo sito si spiegava il significato e il valore dell'entita detta Eggregore... secondo voi nessuna attinenza con le fedi di massa e il coinvogliamento di energie psichiche verso un'unica idea? Secondo me questo fenomeno spiega tante "prove" (i miracoli e le apparizioni etc) che si danno alla religione. E' un discorso luuuuuungo.
    H.

    RispondiElimina
  10. Ciao Admin.

    Ti giuro che solo una decina di anni fa, per me, l'olocausto era sacro come pochi altri eventi. Aveva per di piu' una vocazione religiosa, di un simbolismo cristico del sacrificio per la redenzione dell'umanita'. Hanno costruito una religione (pellegrinaggi, "feste", cerimonie, dogmi...)... di nuovo! Anzi, probabilemnte e' oggi l'unica religione di stato, almeno dell'occidente. Che dire', sono abbastanza esperti nella materia... ;-)

    Detto questo, ti posso tranquillamente ribadire che l'lolocausto nei numeri e nei metodi dichiarati, ufficialmente, NON ESISTE! Almeno che tu non possa stipare una 30 di persone in un metro quadrato! Ed e' sola una delle innumerevoli idiozie dell'industria olocaustica (come anche la frode del sapone con il grasso di ebrei, ma altre molte frodi) . Te lo dice uno che ha avuto la pro zia ad Auschwitz... che e' ritornata. Dove, certo, non stavi in campeggio, ma stiamo parlando di zone di guerra e le condizioni di vita non erano certo ottimali. Quelli che vediamo nelle insistenti immagini della Propaganda alleata, dopo la riapertura del campo, erano malati di tifo, dove i tedeschi si impegnarono molto per debellare tali epidemie... Infatti l'acido cianidrico veniva usato per la disinfestazione, il quale lascia evidneti segni sui pareti. Indovina dove non c'e' praticamente traccia? Proprio dove doveva starci: nelle PRETESE camere a gas! Ma poi le camere a gas nemmeno esistono*. C'e' solo una ricostruita, in maniera molto aprossimativa, ad Auschwitz dai sovietici (maestri di obbiettivita'). Il problema era che la spacciavano per l'originale, finche' un certo EBREO revisionista ando' a fare una ricerca ad Auschwitz, dove confessarono la frode per i soliti stolti gentili. Erano invece campi di lavoro e di internamento, dove girava pure una moneta per la paga degli internati; aveva anche una funzione di trasferimento, sopratutto per gli ebrei, addirittura concordata da comunita' ebraiche (da qui la funzione dei Kapo'). Ma stiamo parlando solo della punta dell'iceberg.

    Fine 1° parte

    RispondiElimina
  11. Prima della guerra esisteva anche un accordo (Haavara) tra il Reich ed i sionisti tedeschi per il trasferimento in Palestina, per formare comunita' ebraiche. Molti falsamente vedevano qui l'intenzione del Reich di instaurare uno Stato d'Israele, ma non e' cosi: l'intenzione era quella di trasferire gli ebrei tedeschi fuori dalla Germania, come anche certi sionisti nazionalisti auspicavano. Fin qui l'accordo, ma il Reich si alleo' con il Mufti di Gerusalemme, che divenne ospite d'onore della Cancelleria. Si formarono persino delle divisioni mussulmane delle SS, sopratutto in Bosnia. Per quanto riguarda gli ebrei, esiste addirittura una ufficiale richiesta d'alleanza (nel 1941) di organizzazione sioniste, meglio conosciute come Lehi e Banda Stern! L'esecutore della richiesta era Ytzak Shamir, divenuto poi ministrio degli esteri dello stato d'Israele. Sono documenti ufficiali! Poi tutto muto': il Reich non voleva avere un centrale del sionismo internazionale in Palestina e dove gli stessi Arabi furono un punto di forza anti-britannica. La "soluzione finale" era il trasferimento verso Est, oltre gli Urali, nella loro patri originaria della Cazaria. L'appoggio dei sionisti cesso' e sia l'Inghilterra che l'Unione Sovietica avevano mano libera per distruggere la Germania. Infatti, chi si afretto' a riconoscere Israele,dopo la guerra? In primis l'Unione Sovietica e l'Inghilterra (che avevano pure un accordo precedente nella Dichiarazione di Balfour). Quando la Germania non si aprestava piu' a riconoscere Israele, doveva essere spazzata via dalla Terra. Cosi' fecero, anche se la guerra la mossero gia' dal '33, dove l'ebraismo internazionale (anglo-sassone) dichiaro' appertamente geurra alla Germania, boicottandola economicamente. Poco male, l'economia nazional-socialista ne benificio', sganciandosi completamente dall'usura internazionale - e qui un'altra causa scatenante della guerra, come la definitiva nazionalizzazione della Reichsbank, nel giugno '39... appena 3 mesi prima della dichiarazione di guerra di Francia ed Inghilterra. La causa scatenante furono i pogrom della popolazione tedesca nella Polonia, dove nel solo anno 1939 furono sterminate circa 50.000 persone. Il Reich infatti voleva un "corridoio per Danzica", proprio per questo! Era una chiara provocazione per far entrare la Germania in guerra. Infatti furono gli agenti del NKVD sovietico a promuovere questi massacri, anche attraverso agenzie anglo-americane. Ci sono anche documenti a riguardo e studi revisionisti confermano: gli Alleati volevano la guerra, con lo scopo di aggredire la Germania.

    Vabbe', potrei continuare per molto, c'e' una marea di argomenti da trattare a riguardo. Ti dico soltanto che l'esponente piu' "autorevole" delle testimonianze olocaustiche e' un certo Elie Wiesel... un falsario senza vergogna. Dopo le innumerevoli balle che racconta (gayzer di sangue, scampato a 12... 12 campi di concetramento (ma che sbadati questi delle SS :-D), si samscehra da solo nel suo libro "best seller", dove alla fine, nell'imminente ocupazione sovietcia del campodi Auschwitz, i tedeschi gli propongono (ma come? I tedeeschi che danno ad un ebreo una possibilita' di scelta?) due possibilita': di andare con loro in Germania oppure di restare, aspettando i sovietici. Che fa il nostro oloscampato? Sceglie di andare in Germania... cioe' va con i suoi "aguzzini", invece di aspettare i "liberatori" sovietici... Hahahaha. E stiamo parlando del piu' "autorevole" ed aprezzato. (Una chicca: sapete chi promosse la stella gialla per i cittadini ebrei? Ebbene era un giornale ebraico tedesco (ma come? veniva permesso ad un giornale ebraico di esistere nel Terzo Reich? Beh, si... ;-) ), che intimava a tutti gli ebrei di portarla con orgoglio la stella gialla! Tutto ancora documentato.

    Fine 2° parte

    RispondiElimina
  12. Infatti anche a me e succesa una cosa curiosa: lavoravo in un magazzino con un collega ed aspetavamo un cliente per consegnargli degli articoli (piastrelle se vi interessa :-) ). Al mio collega ho gia' provato a raconntargli, con delle riserve ed in maniera minima, di temi "complottistici". Nega tutto a priori. Gli ho fatto un accenno anche sull'olocausto e qui si e' alzato un muro insormontabile. Ma non e' lui il problema. Come detto stavamo aspettando un cliente...

    ...quel cliente era un vecchietto ex-prigionero di Mathausen :-)

    Il vecchietto era incalzato dal mio collega, per farmi un definitivo scacco matto. Iniziammo a chiaccerare sulla la sua prigionia a Mauthausen e mi spiega come tutte le atrocita' "naziste" fossero reali.

    Prima questione: lui in prigionia c'e' stato alla veneranda eta' di... 12 mesi. Quindi di ricordi suoi non ce li ha.

    Seconda questione: dichiara che gli ha raccontatao tutto la madre di come venivano gasati gli internati.

    Io gli chiedo: come fa a sapere personalemnte (la madre) delle gasazioni?

    Lui: era addetta alla smaltizione dei corpi ( gia' qui...ti ci vedi le donne che smatiscono i corpi?)

    Io: ma i corpi gasati non posssono essere toccati a mani nude, perche' provocavano l'intossicazione.

    Lui: quelli che li toccacavno venivano gasati subito dopo.

    Io stavo zitto (era un vecchietto anche simpatico, quindi non me la sentivo di interferire) e pensavo: ma se la madre era la prossima ad essere gasata, come cavolo ha potuto raccontarlo a lui?

    Poi c'e' ovviamente il miracolo di lui bambino che sopravive alla prigionia, dove tutti non idonei al lavoro venivano uccisi sul posto praticamente... cosi dicono almeno. Lui spiega che il miracolo avvenne perche' hanno dovuto riparare il crematorio. Insomma hanno dovuto fermare le gasazioni. Vabbe', io ho lasciato perdere, ma c'e' da considerare che molti ci credono a questi racconti... e forse i protagonisti stessi - il vecchietto era molto convinto di cio' (ovviamente: come non credere alla propria madre). Penso che la madre abbia appreso di queste storie dopo la guerra per sentito dire da terzi e poi li ha caricati nella sua esperienza. E' una cosa comune nei racconti olocaustici.

    Per quanto riguarda il resto. Il mio non e' proprio una conoscenza di "seconda mano". Anzi, il mio approccio e' stato sempre multi-disciplinare ed intuitivo. Poi ho avuto la conferma che le mie conlusioni combaciano con una certa idea di fondo spirituale espressa principalmente dal nazionalsocialismo. Fino allora ero convinto del nazionalsocialismo come un errore da non ripetere assolutamente, ma poi ho scoperto la vera vocazione in esso ed alla fine ho dovuto ammettere (nonche' i residui propagandistici erano acnora evidenti... avevao quasi un certo timore o vergogna di ammetterlo a me stesso), che il nazionalsocialismo, in quasi tutti in suoi risvolti, e' l'unica arma contro il Drago. Prima ce ne rendiamo conto e meglio e'. Tanto sono convinto che un certo archetipo ritornera'... magari in Russia fra 5 o 10 anni.

    Saluti.

    RispondiElimina
  13. Maksimiljan, quando parlavo di 'seconda mano' mi riferivo al fatto che in prima persona non potessi essere presente per vedere l'accaduto. da parte mia non ho alcun problema a riconsiderare il tema dell'olocausto, però continuo a non condividere una visione integralmente negazionistica. ed anch'io ho vissuto un percorso culturale simile al tuo che è partito da una credulità assoluta ad una posizione revisionistica ma non negazionistica, anche grazie alla spudorata strumentalizzazione con cui un manipolo di miserabili continua a sfruttare politicamente e culturalmente tale tragedia.
    qualsiasi considerazione sul popolo ebraico non può prescindere a mio avviso dalla considerazione dell'antico scisma che ebbe luogo, in tempi biblici, dopo i regni di davide e salomone. le 12 tribù originarie entrarono in conflitto e si scissero. due di esse (giuda e beniamino, più alcuni componenti dei leviti) formarono il regno del sud (giudea), poi conquistato dai babilonesi. le altre tribù formarono il regno del nord (israele), poi conquistato dagli assiri ('le 10 tribù perdute di israele). tali due regni da allora furono in perenne conflitto, culturale e politico, oltre che religioso (ed in più occasioni si fecero anche la guerra). Anche gesù nel nuovo testamento, parla di una 'sinagoga di Satana', cioè di 'quelli che si definiscono giudei ma in realtà non lo sono'
    è da questi antichi eventi che a mio avviso bisognerebbe partire per avere una visione più chiara della questione ebraica.

    anche in merito al nazionalsocialismo, concordo sul fatto che alcuni valori che lo caratterizzarono costituiscano un 'antidoto' politico nei confronti dei folli progetti del 'drago', ma non scordiamoci che si parla comunque di forme politiche fondate sul legalismo autoritario ed il concetto di stato hegeliano, le quali a lungo andare, in quanto egregore, finiscono anch'esse per partorire mostri.
    un saluto
    viator

    RispondiElimina
  14. @ H ... 'Chi lo sa? Io lo so!'
    non lo metto in dubbio. però metto in dubbio il monismo. l'idea che non possano esistere altri fenomeni, altre entità ...

    concordo su quanto asserisci in merito alle fedi di massa. ma il nuovo testamento rappresenta una 'fede di massa' solo al livello interpretativo più basilare, sfruttato poi dalla chiesa di roma con le conseguenze che conosciamo. ad un livello più profondo il messaggio cristico non è rivolto alle masse, ma agli individui... ad alcuni individui. questo secondo la mia opinione ovviamente.
    un saluto
    viator

    RispondiElimina
  15. Caro admin, l'unica tragedia, di cui possiamo parlare, e' la seconda guerra mondiale, avvenuta per portare la capitolazione dell'Europa, lasciando dietro di se' milioni di morti e distruzione. Una guerra provocata da Lorsignori per esigenze "protocollari": "scaglieremo contro il genio dei gentili tutte le nazioni del mondo", dicono. Servi arcontici di un DNA corrotto.

    Comunque, ci sono particolari interessanti riguardo alla discendenza davidica, ovvero dalla tribu' di Giuda. Molta aristocrazia europea, sopratutto nordica, adotta lo stemma del Leone come simbolo della propria casata: Windsor e l'Inghilterra in primis; ma ad esempio pure la Danimarca (nome abbastanza curioso, dato che significa "marchio di Dan", ovvero un'altra tribu' "sperduta" d'Israele). Il leone e' il simbolo della stirpe reale davidica (non a caso il leone e' considerato il Re degli animali) ed alcuni sospettano che gli stessi Merovingi discendano da li': come custodi del sangue di Cristo, dal quale alla fine dei tempi nascera' il Messia universale di bibblica memoria; anche la setta dei rosacrociani si considerava discendente diretta di Davide: per loro era necessario conseravre il sangue reale e purificarlo attraverso "maneggi" alchemici, con l'intento di renderlo immortale ed universale - la pietra filosofale. Molto probabilmente Gesu' - molto probabilmente un re, che tento' di esirprare la casta sacerdotale farisaica - si riferiva a questi come "veri" ebrei, mantre i farisei sono i sacerdoti custodi del Tempio, che usufruiscono il potere attraverso la manipolazione dell'oro (la "cacciata dal Tempio") - e' sempre una lotta sangue vs oro. I farisei di allora sono i banchieri odierni, dove, attraverso la manipolazione arcontica, corrompono il sangue, anche perche' l'oro e' un potente conduttore di energie eteriche.
    Alfred Rosenberg, l'ideologo piu' riconosciuto del nazionalsocialismo, considerava Cristo di discendenze ariane (non a caso l'aspetto di Cristo e' sempre stato raffigurato come un "nordico"; anche Michelangelo, e non solo lui, raffiguro' Davide come un Dio greco, perche' l'arte funge da vettore per gli archetipi) ed il cristianesimo nuovo-testamentario come integrabile nelle prospettive nazionalsocialiste.

    Fine 1° parte

    RispondiElimina
  16. In definitiva, la casta farisaica usufruisce di tali discendenze aristocratiche (corrompendole anche con l'oro e potere) per far ibridare il Drago nella stirpe di sangue reale. Infatti, oltre al leone, nelle casate nobiliari e' diffuso anche lo stemma del drago. Londra, come sappiamo, e' piena di draghi raffigurati. Cosi' facendo, avranno il messia (ibrido) bello che pronto... ovvero: l'Anticristo. Quello che devono fare e' solo farlo accettare ai piu' (oltre che eliminare il restante sangue ariano in circolazione). Come lo faranno ce lo spiegano nei gia' citati Protocolli. Fecendo questo gli Arconti avranno accesso libero nella nostra dimensione, risucchiando tutta l'energia animica. E' l'estinzione... per poi ripetere nuovi cicli karmici.

    Hai scambiato il nazionalsocialismo col comunismo o fascismo. Per il nazionalsocialismo lo Stato e' un mero mezzo. L'etica la si integra attraverso la comunita', adottando non solo principi sulla carta, ma come valore intrinseco della comunita' stessa. Il gia' citato Rosenberg e lo stesso Hitler vedevano lo Stato come di passaggio, buono solo come apparato piu' afficente. E poi Hitler ammirava e si basava sulle filosofie di vita di Schopenhauer (acerrimo nemico di Hegel) e non politiche di un Hegel, che vedeva l'ideale troppo al di fuori. L'autorismo gerarchico del nazionalsocialismo ha prodotto un inaspettato risveglio di volonta' da parte dei tedeschi su tutti i fronti, i quali invece venivano dalla distruzione totale adoperata dalla liberale Repubblica di Weimer. Questo perche' quell'autoritarismo ha castigato chi doveva. Una chicca: nel 1938 un Rothschild (Luis de Rotschild) veniva arrestato dal Reich sul confine austro-svizzero con ingenti quantita' di denaro. Vi rendete conto? Un Rothschild arrestato e noi qui ancora a parlare del Male Assoluto! :-)

    Saluti.

    RispondiElimina
  17. Maksimiljan, continuo a non condividere la tua visione, ma dopotutto mica bisogna essere per forza concordi :)
    circa il nazionalsocialismo, personalmente (lo ripeto) non mi rifaccio a ciò che ho letto o che mi è stato raccontato (nozioni di seconda mano), ma solo a ciò che ho potuto vedere sotto forma di filmati di repertorio e documenti originali. e da ciò che ho visto, non mi sembra proprio che nella germania nazista lo stato fosse considerato diversamente che sotto il comunismo o il fascismo. siamo sempre lì... pnl.
    che io sappia da che mondo è mondo esistono due sole forme politiche: l'una alla lunga conduce all'autoritarismo e all'annullamento dell'individualità in favore degli interessi e della vanità di chi sta al vertice (spacciata per 'stato', ma puoi chiamarla anche nazione o collettività, se 'stato' ti calza male); l'altra conduce alla frammentazione del potere, all'individualismo e al disordine. tutto ciò di cui stiamo parlando riguarda la prima delle due declinata in mille forme diverse (finta alternativa) aventi però la stessa sostanza e il medesimo fine: il soggiogamento e l'alienazione dell'individuo in favore della classe dominante. insomma, utopie perfette sulla carta, ma utili solo a reclutare gli idealisti, cioè quelli che di solito fanno i conti senza l'oste, cioè la natura umana.

    ciao

    RispondiElimina
  18. La differenza netta tra il nazionalsocialismo ed i suoi "concorrenti" comunisti, liberali, ma anche fascisti, era la chiara vocazione spirituale del suo agire e non puramente materialistica. Lo stato divenne solo un'esigenza e non il fulcro di tutta la politica. La vera idea del uomo libero e' far ri-accendere la sua volonta'. La PNL* (lasciamo che venga chiamata cosi' :-)) nazionalsocialista trasmetteva archetipi molto potenti, facendo aggregore espanse (eggregore "positive", perche' si sprigionano, mentre quelle "negative" risucchiano energie), che evocavano chiari riferimenti all'idea primigenia della natura dell'uomo. Questo fa effetto anche oggi (i filmati della Riefenstahl), come anche le opere di Wagner. Solo che oggi, avvelenati dal modernismo razional-materialista ed occidentalista giudeo-centrico, ci sembrano eresie da pazzi esaltati o persino malvagita' pura che ci fa paura, anche se in realta' ci afascina nel profondo, ma non vogliamo ammetterlo perche' poi non rientreremmo negli schemi democratici.

    L'individuo del Reich seguiva la sua natura, quella natura risvegliata dal torprore pluri-secolare. Ecco, la natura, di qualunque natura si tratti, era il vero fulcro della filosofia nazionalsocialista. Mentre sia il comunismo che il liberalismo (e mettiamoci pure un certo cattolicesimo), filosofie grossomodo giudaiche, la natura la deformano, degenerano e mortificano.

    Il Reich stava provocando una rivoluzione millenaria ed e' ovvio che tutti gli imperi pluri-millenari dovevano fermarla.

    Saluti.

    RispondiElimina
  19. Maksimiljan punto di vista molto interessante e sincero, il tuo, che ha arricchito il post. detto con rispetto, ci vedo un pò di idealismo e faziosità, elementi che a mio modo di vedere non aiutano ad avvicinarsi alla verità, tuttavia nessuno è detentore della verità assoluta, tanto meno me. quindi ben vengano commenti come i tuoi, pieni di nozioni interessanti e spunti di riflessione. anche sulla questione egregore non mi trovi concorde, in quanto secondo la mia personale esperienza e conoscenza diretta, di egregore positive non ne esistono, sempre di vampirizzazione si tratta, e sempre a causa della natura umana e dei meccanismi immutabili che governano la nostra realtà materiale. forse il nazionalsocialismo avrebbe rivoluzionato il mondo, ma nel profondo so che anche coronando tale rivoluzione, con la generazione successiva il tutto si sarebbe trasformato nella solita zuppa fatta di collettivismo, repressione del dissenso e prevaricazione sistemica a danno delle libertà individuali. sono convinto che questo processo sia fisiologico, ma non pretendo che si sia d'accordo con le mie opinioni da convinto individualista.
    attendo di leggerti ancora tra i commentatori.
    un saluto

    RispondiElimina
  20. Sulle eggregore, secondo me, si fa un po' di confusione. In realta' le eggregore ci sono sempre, in ogni istante, dato che si basano sull'emozione prodotta. L'eggregore di massa (ovvero piu' individui che formano un'unita' psichica) non sono niente altro che lo stesso fenomeno, solo piu' concetrato ed espanso. L'energia e' la stessa, solo il volume e' differente: e' come comprarare una lampadina accesa con le lampadine di un'intera citta'. Il "vampiro" vuole quest'energia per se'. Fin quando l'individuo conserva una certa volonta' del se' non corre particolari pericoli; ma e' la mente passiva che genera il risucchio energetico. Per questo sono spesso incentivati droghe ed alcool, ma anche altre sostanze chimiche, nonche' paralisi intellettuali in forme grafiche visive, dette anche TV. In questo caso il parassita' si puo' aggrappare all'individuo e controllare l'emozioni. Grandi "banchetti" per questi esseri sono adunate di massa di stampo propriamente ludico, come concerti di musica moderna o eventi sportivi (mi accorgo anche su me stesso durante queste Olimpiadi). Ma questi sono eventi istantanei e non continui... a loro serve energia continuamente. Oddio, non c'e' niente di male nella catarsi emotiva, per qualunque motivo, anzi. Addirittura e' consigliata per purificarsi emotivamente. Quello che bisogna fare e' non diventare passivi, lasciando che l'emozioni ci sovrastano. La catarsi deve elevare uno stadio spirituale; ci deve riempire e non svutare, se cosi' non fa', allora e' vampirismo.

    Fine 1° parte

    RispondiElimina
  21. Gli Arconti ci hanno fatto uno scherzetto niente male a riguardo. Dove si sprigionano le energie emotive piu' potenti? Nell'amore! Adirittura questi parassiti spronano l'indiviudo attraverso l'amore per farlo capitolare mentalmente. Sono subdoli, perche' si, l'amore ti fa stare bene, ma come la droga, crea dipendenza e alla fine ti sfinisce. Molti ne escono letteralmente distrutti emotivamente da una storia d'amore. Ho avuto dei contatti con quelli chiamati "addotti" e riferiscono che si: l'amore e' anche una loro arma per controllarti e controllarci meglio. Quindi, l'amore si, ma non deve diventare un'ossessione. Bisogna viverlo con distacco, come ogni cosa.

    L'eggregore "negative" o "positive" non sono nell'emozione in se', e quindi non esiste un eggregora buona (es. l'amore) o cattiva (es. paura). Sono tutte necessaria per l'equilibrio dell'essere. Esiste invece l'uso positivo o negativo... nel senso: o l'energia ci attiva oppure ci spegne. Certo, vedere delle fiaccole di fuoco, che illuminano una svastica nella notte di Norimberga, produce sensazioni forti :-) ... e cosi' deve'essere. Le catarsi mistiche sono momenti religiosi gia' dall'antica Grecia. E' teatro in sostanza, ma ha una sua funzione di purificazione spirituale. Una tragedia epica che ricalca un certo mito eroico sul sacrificio e sul trionfo della volonta'. Queste eggregore hanno attivato un intero popolo... e non solo.

    Non so se considerami piu' un romantico o idealista... ;-) Faziosi, tanto siamo tutti. Ma e' comunque interessante constatare che e' stato il mio pensiero critico, nonche' una continua sensazione di "sbagliato", a portarmi nella posizione odierna. Una volta mi sono chiesto in maniera definitiva: quale arma sarebbe piu' consona per combattere il nemico? La risposta la vedete qui... :-)

    Non lo sapremo mai come si sarebbe evoluto il mondo dopo la rivoluzione nazionalsocialista. Ma dato che molto probabilmente i sucessori di Hitler sarebbero venuti fuori dalla formazione delle SS, penso che un po' piu' di speranza ci poteva essere. Stiamo parlando di una formazione "monastica", dove si esercitavano discipline meditative orientali, filosofie gnostiche e disciplina ed esercizi fisici militari. Siamo vicini all'ideale aristocratico platonico, ma comprendo che stiamo comunque speculando. Comunque, ritengo che il Reich, in certo senso, abbia gia' vinto: ha accelerato il Kali Yuga.

    Grazie per la cortesia e per l'apprezzamento. Le mie visite ai vari blog scarseggiano sempre di piu'. Sono ritornato qui dopo qualche tempo e "casualmente" trovo l'articolo sulle razze; e ho detto: qui devo dire qualcosa... ;-) Quando saro' convinto di poter contribuire a qualcosa con i miei scritti, allora sarete i primi della lista.

    Saluti.

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE