3 febbraio 2014

Google Glass: il Sito STOP THE CYBORGS Diventa Virale

Stop the Cyborgs, No to Google Glassdi  J. D. Heyes
Traduzione di Anticorpi.info

La crescente preoccupazione circa la minaccia alla privacy sta rendendo molto popolare un sito web di protesta verso i nuovi gadget indossabili a connettività persistente prodotti dal gigante Google.

Il sito, chiamato Stop The Cyborgs, è stato creato "in risposta al progetto Google Glass e ad altre tendenze della attuale tecnologia. L'obiettivo del movimento è quello di fermare un futuro in cui la privacy sarà finita, in quanto le nostre esistenze saranno sotto il totale controllo delle multinazionali", affermano gli sviluppatori in un post che descrive l'intento del sito.

Il concetto stante alla base del dispositivo Google Glass è indossare degli occhiali connessi alle banche dati di Google che registrano costantemente tutto ciò che l'utente vede e sono capaci di pubblicare e diffondere in tempo reale tali contenuti (anche con l'ausilio delle tecniche di riconoscimento facciale - n.d.t.) senza la previa autorizzazione dei soggetti che sono stati videoregistrati.

"Ci troviamo già costantemente tracciati e monitorati tramite smartphone, operazioni bancarie e videocamere 'di sorveglianza' piazzate ovunque (v. correlati). Dunque, perché sollevare questo polverone per uno smartphone indossabile?" si chiede retoricamente StopTheCyborgs.

Milioni di infidi cameraman.
Proviamo a considerare qualche motivo, tra i tanti:

- Prima di tutto, Google possiede le risorse di marketing ed il potere per trasformare qualsiasi conversazione privata in una sorta di recita politicamente corretta." Fino a non molto tempo fa vi sareste preoccupati che il vostro interlocutore potesse indossare una camera nascosta o registrare la vostra conversazione? Ebbene, molto presto tutti smetteranno di esporsi nelle conversazioni private, per il timore di compromettersi in qualche modo", dice il sito.

- Con Google Glass non è possibile sapere se qualcuno vi stia registrando o meno, proprio per via delle peculiari caratteristiche costruttive del dispositivo. "Tutto ciò è molto diverso da quanto avviene con gli smartphone, in cui l'utente è costretto a puntare la camera per scattare una foto o registrare un video. Tutte le volte che qualcuno sarà voltato verso di noi con indosso dei Google Glass, avremo la concreta possibilità che in quel momento ci stia riprendendo", avverte il sito.

- Addirittura anche quando l'utente di Google Glass non starà registrando per il proprio uso personale, le immagini riprese mediante i suoi occhiali potrebbero essere raccolte automaticamente e archiviate nel cloud per finalità di "realtà aumentata" (v. correlati), dice il sito.

- Le informazioni raccolte su di voi non saranno solo immagazzinate in un database da qualche parte, per essere lette da servizi di sicurezza o annoiati dipendenti. Piuttosto, potranno essere consegnate anche ad alcune persone che potranno farne richiesta, tutto ciò senza la vostra autorizzazione.

Ciò che resta della vostra privacy sparirà per sempre.
"Tali preoccupazioni vanno ben oltre le questioni di privacy", avverte il sito. "Si creeranno gravi conseguenze per la intera società umana. Non esisterà più alcuna distinzione tra il 'mondo digitale' e il 'mondo reale'. La gente prenderà decisioni e interagirà con gli altri esseri umani nel mondo reale in modo sempre più influenzato dalle informazioni che riceverà dai Google Glass."

Inoltre, le persone progressivamente "cesseranno di agire come individui autonomi che prendono decisioni e interagiscono liberamente con il loro prossimo, per diventare semplici nodi / sensori elettrici di una rete globale. Non ci sarà più spazio per l'identità, la bugia o la sperimentazione. Non esisterà più luogo al mondo in cui si potrà sfuggire dal proprio profilo online, e tutto questo sistema sarà controllato da un piccolo gruppo di società."

Altre preoccupazioni circa i Google Glass:
- Nessuna violazione 'veniale' potrebbe mai più passare impunita.
- Sarà possibile l'incremento delle violazioni della riservatezza dei rapporti tra medico e paziente e avvocato e cliente.
- I dispositivi potrebbero generare nuove fattispecie di stalking e ricatti

La privacy in America è già in grave crisi da anni. Google Glass ed i nuovi dispositivi indossabili sono come l'ultimo chiodo sul coperchio della bara. La propria abitazione diventerà l'unico luogo sul pianeta dove le persone potranno godere ancora di una parvenza di privacy (sempre a condizione che non si inviti a casa qualcuno che indossi un paio di Google Glass).

Articolo pubblicato sul sito Natural News
Link diretto:
http://www.naturalnews.com/039568_google_glass_cyborgs_surveillance.html

Traduzione a cura di Anticorpi.info

Post correlati: Tecnocrazia = Controllo Mentale
Post correlati: Gli Obiettivi Finali - A. Russo
Post correlati: Ecco gli Occhiali Anti-Riconoscimento Facciale
Post correlati: Street Cam che Taggano la Gente
Post correlati: Pronti per la Realtà Aumentata?
Post correlati: Un Android che Rispetta la Privacy
Post correlati: Cloud: la Nuvola che Spegnerà la Libertà in Rete
Post correlati: La tua Mente non è un Computer
Post correlati: Umani 2.0 - La Creazione degli 'Dei'

Big Data - Libro

7 commenti:

  1. ...e sempre che non si abbia una X-Box One in casa...

    RispondiElimina
  2. ...e contatori elettrici di nuova generazione con GPS incorporato, nonché televisori ultrapiatti HD digitali, telefonini sempre accesi e antenne wi-fi che ci circondano.

    Se tutto va bene siamo spacciati.

    RispondiElimina
  3. potenzialmente devastanti socialmente

    RispondiElimina
  4. googla glass=scaffale

    RispondiElimina
  5. sarò retrogrado, asociale e misantropo ma andando alla radice sono sempre più convinto che senza internet saremmo stati tutti meglio.

    RispondiElimina
  6. Solo la miseria di 19 condivisioni.... AMEBE

    RispondiElimina
  7. Laura di che ti meravigli andranno a ruba

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, non dimenticare di condividerlo e lasciare un commento.

N.B. Non saranno pubblicati commenti espressi con linguaggio offensivo o violento, e critiche non motivate / argomentate.

Leggendo le nostre DOMANDE FREQUENTI potrai crearti un'idea più precisa sul nostro approccio ai temi trattati nel blog.

GRAZIE per il contributo e la collaborazione

SISTEMA


MITI E LEGGENDE